Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Firenze

Sanzioni penali e amministrative

OSPITALITA' DI CITTADINI STRANIERI
Le violazioni dell'obbligo di comunicazione è soggetta alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da 160,00 euro a 1100,00 euro. ( L'importo della sanzione è stato rideterminato dall'art. 8, c. 1 della L. 30 luglio 2002 n. 189 )

E' un infrazione che si rileva abbastanza frequentemente; il contravventore può provvedere al pagamento in misura ridotta ai sensi dell'art. 16 della L. 689/81, pari quindi al doppio del minimo della sanzione edittale (€ 320,00), entro il termine di 60 giorni dalla contestazione o dalla notifica della violazione.

Trascorso tale termine senza che sia intervenuto il pagamento, l'organo che ha accertato la violazione (Polizia Municipale, Carabinieri, Polizia di Stato) trasmette il verbale di contestazione al Prefetto, unitamente al rapporto ed alla prova delle eseguite contestazioni e notificazioni; al Prefetto; il Prefetto emette un ordinanza-ingiunzione per la riscossione della sanzione pecuniaria entro il termine quinquennale previsto dall'art. 28 della L. 689/81.

In caso di presentazione di scritti difensivi (entro il termine di 30 giorni), il Prefetto, se ritiene fondato l'accertamento, emette un ordinanza-ingiunzione; in caso contrario, emette ordinanza di archiviazione degli atti.

L'opposizione all'ordinanza-ingiunzione è disciplinata dall'art. 22 bis della L. 689/81.


Ultima modifica il 14/10/2008 alle 16:45

 
Torna su