Logo


Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Ferrara

Comunicati stampa

 

 Il Prefetto di Ferrara in visita istituzionale al Comune di Codigoro

Il Prefetto Michele Campanaro si è recato oggi in visita istituzionale al Comune di Codigoro, dove è stato ricevuto dal Sindaco Alice Zanardi, dai componenti della Giunta, dai rappresentanti delle Forze dell'ordine locali e del terzo settore.

Il Prefetto ha rivolto parole di apprezzamento alla comunità locale, realtà sociale ed economica dinamica ed operosa, polo di eccellenza nel settore agroalimentare, ma anche capace di valorizzare al meglio le rilevanti risorse culturali presenti sul territorio. In tal senso, il Rappresentante del Governo ha voluto sottolineare le iniziative promosse nel campo delle arti, delle lettere e della musica legate alla millenaria presenza sul territorio dell'Abbazia di Pomposa, uno dei centri monastici più importanti e visitati del Paese, la cui notorietà è legata alla figura dell'abate San Guido, il monaco inventore della scrittura musicale basata sul sistema delle sette note.

Il Prefetto Campanaro si è successivamente soffermato sull'importanza della collaborazione interistituzionale finalizzata a promuovere concrete ed efficaci iniziative in favore dei cittadini sui temi della sicurezza e della convivenza civile . "In questo senso proseguirà - ha affermato il Prefetto - la sinergica azione tra Forze dell'Ordine e Amministrazione locale anche rafforzando, ove necessario, con una più razionale impiego delle risorse disponibili, la presenza sul territorio degli operatori di polizia da impiegare in mirate attività di controllo e vigilanza connesse alle specifiche problematiche delle aree del basso ferrarese "

 

Ferrara, 20 settembre 2018

                                                                                       L'addetto stampa

 

 
 

 
Pubblicato il :

 Inaugurato oggi a Ferrara l'anno scolastico 2018/19 con un incontro sul tema 'Costituzione e legalità quotidiana"

In mattinata, con l'avvio dell'anno scolastico 2018/19, il Prefetto di Ferrara Michele Campanaro ha partecipato all'incontro "Costituzione e legalità quotidiana", organizzato dal Comune di Ferrara, in collaborazione con il Comitato "Ferrara per la Costituzione".

Nella sala consiliare, alla presenza anche del Sindaco di Ferrara Tiziano Tagliani e dell'Assessore comunale all'Istruzione Cristina Corazzari, duecento studenti di tre Istituti superiori del capoluogo, accompagnati dai rispettivi docenti, hanno iniziato oggi il nuovo anno scolastico incontrando le Istituzioni e dialogando sui temi della Costituzione e della Legalità.

Nell'augurare a ragazzi e docenti un buon anno scolastico, il Prefetto ha ricordato che "... la Scuola è organo centrale della nostra democrazia, punto strategico d'incontro di docenti, studenti e famiglie, a cui è assegnata la grande responsabilità della formazione della classe dirigente di domani. E', quindi, fondamentale il rafforzamento del dialogo e della collaborazione tra tutte le Istituzioni, in un percorso di accompagnamento e di crescita del mondo scolastico sui temi della Legalità ".

Nell'occasione, il Prefetto ha anche ricordato la recente sottoscrizione, lo scorso 12 settembre, del "Protocollo d'intesa per la prevenzione e la lotta ai fenomeni del bullismo e della devianza giovanile" che ha per protagonista proprio le Istituzioni Scolastiche, alle quali verrà nei prossimi giorni messo a disposizione un Piano di Formazione Territoriale, sviluppato da uno specifico gruppo di lavoro insediato in Prefettura.

" Tanta prevenzione, attraverso la messa a punto di una serie articolata di incontri nelle singole Scuole, ma anche intensificazione - ha concluso il Prefetto - dell'attività di contrasto ai fenomeni del bullismo e del consumo di stupefacenti, secondo gli ultimi indirizzi della Direttiva Scuole Sicure del Ministero dell'Interno ".

 

Ferrara, 17 settembre 2018

L'addetto stampa

 


 
Pubblicato il :

 In Comitato Provinciale per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica l'esame delle misure di sicurezza nel rinnovato stadio 'P.Mazza" in vista della partita 'Spal ... Atalanta".

Nella serata di ieri, 13 settembre, il Prefetto di Ferrara Michele Campanaro ha presieduto il Comitato Provinciale per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica, convocato per l'esame delle misure di sicurezza in vista della partita di Lega Serie A "Spal - Atalanta", in programma lunedì 17 settembre prossimo.

Presenti alla riunione l'assessore ai LL.PP. del Comune di Ferrara Aldo Modonesi, il direttore generale della società sportiva SPAL Andrea Gazzoli, il Questore Giancarlo Pallini, il Comandante provinciale Carabinieri Col. Andrea Desideri, il Comandante provinciale interinale della Guardia di Finanza Ten. Col. Antonino Magro e il Vice Comandante provinciale dei Vigili del Fuoco Luigi Farraiuolo.

La valutazione delle misure di sicurezza è giunta in Comitato al completamento dei lavori di ampliamento dello stadio comunale "P. Mazza" di Ferrara; lavori che, iniziati lo scorso mese di giugno, hanno portato la capienza complessiva dell'impianto sportivo da 13.020 a 16.134 spettatori.

La Commissione Provinciale di Vigilanza sui Locali di Pubblico Spettacolo, nella precedente giornata del 12 settembre, all'esito dei sopralluoghi effettuati, aveva espresso parere favorevole, con condizioni e prescrizioni, sulla conformità alla normativa di settore dei lavori di ampliamento eseguiti.

Di conseguenza, il Comitato Provinciale per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica ha ieri esaminato e dato il via libera ai piani di afflusso e deflusso ed alla correlata adeguatezza dell'area riservata, ai sensi della normativa di settore.

 

Ferrara, 14 settembre 2018

 

L'addetto stampa

 
Pubblicato il :

 Sottoscritto in Prefettura il 'Protocollo d'intesa per la prevenzione e la lotta ai fenomeni del bullismo e della devianza giovanile"


 Alla vigilia dell'inizio dell'anno scolastico, presieduta dal Prefetto di Ferrara Michele Campanaro, si è svolta stamane una riunione della Conferenza Provinciale Permanente per la sottoscrizione del "Protocollo d'intesa per la prevenzione e la lotta ai fenomeni del bullismo e della devianza giovanile".

Presenti alla sottoscrizione il Procuratore della Repubblica di Ferrara Andrea Garau, il Procuratore della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni di Bologna Silvia Marzocchi, il ProReettore Vicario della Università degli Studi di Ferrara Enrico Deidda Gagliardo, il Dirigente dell'Ufficio Scolastico Provinciale Giovanni Desco, il Direttore Generale della USL di Ferrara Claudio Vagnini, il Presidente dell'Ordine degli Avvocati Piero Giubelli, il Sindaco di Ferrara Tiziano Tagliani, il Sindaco di Cento Fabrizio Toselli, il Vice Sindaco di Comacchio Denis Fantinuoli, il Sindaco di Fiscaglia Sabina Mucchi, il Sindaco di Poggio Renatico Daniele Garuti, il Presidente dell'Unione dei Comuni "Terre e Fiumi" Laura Perelli, il Questore di Ferrara Giancarlo Pallini, il Comandante Provinciale dei Carabinieri Andrea Desideri ed il Comandante Provinciale interinale della Guardia di Finanza Antonino Magro.

Tra gli impegni previsti dall'intesa, che è espressione e frutto delle sinergie istituzionali del territorio, vi è la formazione-informazione rivolta agli studenti del sistema scolastico provinciale, per promuovere la cultura della legalità, prevenire e contrastare i comportamenti di bullismo e le dipendenze da sostanze legali ed illegali, ad integrazione delle attività formative già previste dai singoli Istituti. Gli interventi, che con il Protocollo si prevede di realizzare annualmente su richiesta delle Scuole, sono sia di tipo legale (educazione alla legalità) che di tipo relazionale e socio affettivo e sono svolti da appartenenti alle Forze dell'Ordine e agli altri enti aderenti, sui temi di rispettiva competenza.

"La complessità e la rilevanza delle problematiche connesse ai fenomeni del bullismo, del cyber bullismo, del consumo di sostanze stupefacenti e, in senso più ampio, dei comportamenti a rischio fra i giovanissimi, soprattutto in ambito scolastico, richiede - ha sottolineato il Prefetto - capacità di elaborare strategie di intervento di tipo multidisciplinare ed integrato, affrontando tali problematiche nell'ottica della rete fra Istituzioni a vario titolo competenti e superando la frammentarietà delle azioni".

Il Rappresentante del Governo ha, inoltre, evidenziato come il documento pattizio sottoscritto oggi "...ben si innesta nel solco della recente direttiva "Scuole Sicure" del Ministero dell'Interno, immediatamente recepita dal Comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica con la calendarizzazione di mirati servizi di controllo da parte delle Forze di Polizia; ma tradotta anche attraverso l'intensificazione di proficue interlocuzioni con il sistema istituzionale territoriale, qui presenti alla sottoscrizione di questo importante Protocollo".

 

Ferrara, 12 settembre 2018

 

                                                                                              L'addetto stampa

 


 

sottoscrizione Protocollo

 

Protocollo prevenzione bullismo
Pubblicato il :

 Esercitazione 'per posti di comando" per evento incidentale nel Polo Chimico di Ferrara.

A Ferrara una esercitazione "per posti di comando" con perdita di ammoniaca da impianto industriale del Polo Chimico.

 

 Disposta dal Prefetto di Ferrara Michele Campanaro, nella giornata odierna si è svolta una esercitazione di protezione civile "per posti di comando", che ha simulato uno scenario incidentale all'interno dello stabilimento "YARA spa" del c.d. Polo Chimico della Città di Ferrara. L'obiettivo è stato quello di testare il Piano di Emergenza Esterno per le industrie a rischio chimico rilevante (PEE) e, in particolare, il grado di efficacia delle comunicazioni interistituzionali e verso i mass media.

Coinvolte, nella simulazione, tutte le componenti del sistema di Protezione Civile: il Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco, le Forze dell'Ordine territoriali, IFM, Società consortile che cura i profili di safety all'interno del Polo Chimico ferrarese, la Regione Emilia-Romagna, il Comune di Ferrara, l'Azienda USL, il 118, l'Arpae, i gestori della rete stradale ed autostradale limitrofa al luogo dell'incidente, il Volontariato di Protezione Civile.

L'esercitazione è iniziata alle ore 9,00 di oggi, con la segnalazione della perdita di ammoniaca liquida da una linea di alimentazione rampe dello stabilimento "YARA spa", con esposizione al rischio chimico di tutti gli stabilimenti ricadenti nel c.d. Polo Chimico e delle zone limitrofe esterne allo stesso polo industriale, per un raggio di circa 300 metri.

Sono state testate le procedure di convocazione del Centro Coordinamento Soccorsi (C.C.S.) presso la Sala Operativa di Protezione Civile della Prefettura e del Centro Operativo Comunale (C.O.C.) presso il Comune di Ferrara, ai fini dell'attivazione delle azioni necessarie per il soccorso alla popolazione e la tutela ambientale.

Cessato alle 12,30 l'allarme, un primo debriefing è servito a tutti gli attori seduti attorno al tavolo del C.C.S. per una valutazione a caldo dei risultati dell'esercitazione.

" E'stata un'utile occasione - ha sottolineato il Prefetto - per sperimentare il Piano di Emergenza Esterna di uno degli stabilimenti a rischio di incidente rilevante presenti in questa Provincia. Soprattutto, ci ha offerto importanti spunti per procedere al riesame ed all'aggiornamento delle nostre pianificazioni, come richiesto dal decreto legislativo 26 giugno 2015, n.105, che recepisce le direttive europee in materia di industri a rischio, la c.d. Seveso III" .

 

Ferrara, 7 settembre 2018     

  

L'addetto stampa
 
 
Pubblicato il :

 ESERCITAZIONE DI PROTEZIONE CIVILE CON INCIDENTE NEL POLO CHIMICO DI FERRARA

 
 

Comunicato stampa

ESERCITAZIONE DI PROTEZIONE CIVILE CON INCIDENTE NEL POLO CHIMICO DI FERRARA.

 

Con l'obiettivo di testare le pianificazioni emergenziali territoriali e, in particolare, il grado di efficacia delle comunicazioni interistituzionali, venerdì 7 settembre prossimo avrà luogo un'esercitazione di protezione civile "per posti di comando", cioè con simulazione di uno scenario incidentale senza coinvolgimento diretto della popolazione e con attivazione della "cabina di regia" presso la Sala Operativa di Protezione Civile della Prefettura, in presenza di tutti gli attori istituzionali e non, a vario titolo coinvolti nella gestione dell'emergenza.

L'evento simulato riguarderà una perdita di ammoniaca liquida da una linea di alimentazione rampe dello stabilimento di YARA spa all'interno del petrolchimico di Ferrara. Verranno testate le procedure di convocazione del Centro Coordinamento Soccorsi (CCS) presso la Prefettura e del Centro Operativo Comunale (COC) presso il Comune di Ferrara, ai fini dell'attivazione delle azioni necessarie per il soccorso alla popolazione e la tutela ambientale.

L'esercitazione scatterà con la simulazione di telefonate, da parte di cittadini allarmati, ai numeri di emergenza e con la comunicazione che l'IFM, soggetto incaricato della sicurezza all'interno del Polo Chimico, inoltrerà alle Autorità competenti per l'attivazione del Piano di Emergenza Esterna (PEE) relativo alle industrie a rischio rilevante.

Trattandosi di esercitazione "per posti di comando", non verranno attivate le sirene di allarme previste per le emergenze di questo genere.

A fine esercitazione, è prevista, alle ore 12,30, nella Sala Operativa della Prefettura, una conferenza stampa .

 

Ferrara, 5 settembre 2018

 

                                                                                                                       l'addetto stampa
Pubblicato il :

 Sopralluogo del Prefetto Campanaro al cantiere dei lavori in corso allo stadio Paolo Mazza di Ferrara.

Il Prefetto Michele Campanaro, accompagnato dall'Assessore ai Lavori Pubblici del Comune Aldo Modonesi, dal Presidente e dal Direttore Generale della SPAL, Walter Mattioli e Andrea Gazzoli, ha effettuato stamane un sopralluogo presso lo stadio Paolo Mazza di Ferrara, dove sono in corso i lavori di ampliamento e adeguamento dell'impianto sportivo necessari per consentire la disputa delle partite interne della compagine biancoazzurra nel massimo campionato italiano di calcio professionistico.

Nel corso della visita è stata illustrata al Prefetto la road map dei lavori, in vista delle prossime riunioni della Commissione Provinciale di Vigilanza sui Locali di Pubblico Spettacolo e del Comitato Provinciale per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica che dovranno esprimere il parere di competenza per l'utilizzo del rinnovato impianto nella stagione sportiva 2018-2019.

 

 

Ferrara, 4 settembre 2018
 

 

                                                                                              L'addetto stampa
 
Sopralluogo allo stadio Paolo Mazza
 
 
Sopralluogo allo stadio Mazza
Pubblicato il :

 
Torna su