Logo


Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Fermo

Comunicati Stampa

 

 Sistema di sicurezza per l'insediamento di Sua Eccellenza Reverendissima, Mons. Rocco Pennacchio, nell'Arcidiocesi di Fermo, il prossimo 2 dicembre.

            Nel pomeriggio di oggi il Prefetto D’Alessandro ha tenuto un Comitato provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica avente quale punto all’ordine del giorno il sistema di sicurezza per l’insediamento di Sua Eccellenza Reverendissima, Mons. Rocco Pennacchio, nell’Arcidiocesi di Fermo, il prossimo 2 dicembre.

            Sono state assunte misure di vigilanza calibrate ai tre diversi eventi in programma, individuati nel primo saluto alle Autorità civili e militari presso il Teatro dell’Aquila, previsto alle ore 15.00; a seguire la solenne Messa presso il Duomo di Fermo, che riapre al pubblico per la prima volta, al termine dei lavori di messa insicurezza a seguito del sisma; concludendo la sera, con il saluto che l’Arcivescovo di Fermo ha deciso di voler dare alla popolazione presso il “Fermo Forum”.

            Oltre ad aver effettuato una disamina sulle misure di security più appropriate in relazione all’evento, che il Prefetto ha analizzato e disposto con l’ausilio del Questore e dei Comandanti Provinciali dell’Arma dei Carabinieri e della Guardia di Finanza, si sono individuate anche le misure di safety con l’apporto tecnico dei Vigili del Fuoco e dell’ASUR Area Vasta 4, pianificando le attività di coordinamento del soccorso pubblico e disponendo la presenza di un “Posto Medico Avanzato” presso il Duomo e, successivamente, al “Fermo Forum”.

            Massima collaborazione è stata chiesta alla Polizia Municipale di Fermo e alla Polizia Provinciale, presenti in Comitato insieme ai rispettivi Amministratori locali, che hanno assicurato il massimo impegno in sinergia con le Forze dell’Ordine.

            Seguirà un’apposita ordinanza del Questore che recepirà, sotto il profilo tecnico, le determinazioni assunte in sede di Comitato.

            Il Prefetto Maria Luisa D’Alessandro, che ha già inoltrato a Monsignor Pennacchio una lettera personale in concomitanza della sua Consacrazione Episcopale a Matera, formula i più sentiti e calorosi auguri alla Curia Arcidiocesana di Fermo.

 

                                                                                           IL CAPO DI GABINETTO

                                                                                                Francesco Martino


Pubblicato il :

 Visite istituzionali del Prefetto Maria Luisa D'Alessandro.

Sono proseguite nella giornata di oggi le visite istituzionali del Prefetto Maria Luisa D’Alessandro, dopo la giornata di ieri in Ancona per conoscere il Presidente della Regione Marche, con il quale si è intrattenuta su diverse tematiche che interessano la provincia di Fermo: ricostruzione post-sisma, situazione del distretto calzaturiero, progetto del nuovo ospedale a Campiglione di Fermo.

Il Prefetto ha fatto un sopralluogo nei comuni di Amandola e Montefortino, incontrando i Sindaci Adolfo Marinangeli e Domenico Ciaffaroni, dai quali ha ricevuto un puntuale quadro della situazione in cui versano i due comuni montani fortemente colpiti dal sisma.

Nella circostanza ha incontrato anche il Direttore dell’ASUR Area Vasta 4, dottor Licio Livini, che ha potuto fornire al Prefetto puntuali elementi informativi sullo stato dell’arte concernente la struttura ospedaliera di Amandola, alle soluzioni provvisorie intraprese e alle prospettive nel medio – lungo termine.

Il Prefetto D’Alessandro ha usato parole di encomio e stima nei confronti dei Sindaci che hanno dovuto affrontare l’emergenza sisma e che sono ora impegnati nella complessa e delicata ricostruzione e, per il loro tramite, ha voluto formulare un saluto ed un incoraggiamento alla popolazione vittima del terremoto, ripromettendosi, gradualmente, di far visita anche negli altri comuni della provincia danneggiati dal terremoto.

Dopo aver avuto incontri improntati alla massima cordialità e reciprocità di intenti con il Presidente del Tribunale, dottor Ugo Vitali Rosati, ed il Procuratore della Repubblica, dottor Domenico Seccia, il Prefetto si recherà domani presso la Curia a far visita a Sua Eccellenza Reverendissima Mons. Luigi Conti, Amministratore Apostolico di Fermo.

  

                                                                                  IL CAPO DI GABINETTO

                                                                                       Francesco Martino

 





Pubblicato il :

 Comitato Ordine e Sicurezza Pubblica

Si è tenuto nel pomeriggio di oggi una seduta del Comitato provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, presieduto dal Prefetto di Fermo, dottoressa Maria Luisa D’Alessandro.

L’incontro è stato voluto dal Prefetto, immediatamente dopo il suo insediamento a Fermo, al fine di poter ascoltare i vertici delle Forze dell’Ordine, alla presenza del Presidente della Provincia, del Sindaco di Fermo, dei Sindaci dei due principali comuni costieri della provincia, Porto Sant’Elpidio e Porto San Giorgio, sulla situazione della sicurezza in provincia.

Sono stati analizzati i principali fenomeni criminali presenti sul territorio provinciale, che si ravvisano in reati predatori, quali furti e rapine, a danno di abitazioni ed opifici, per i quali si registra un decremento del numero nel suo complesso pari al 13%.

Di rilevante incidenza è, poi, l’attività di prevenzione e controllo del territorio anche sul fronte dello spaccio di sostanze stupefacenti, con attività delle Forze dell’Ordine che stanno avendo ottimi risultati, nonché il persistere nelle azioni operative ed info-investigative atte a contrastare lo sfruttamento della prostituzione.

Il Prefetto, in occasione del suo primo Comitato, ha voluto ringraziare i Sindaci per il buon lavoro posto in essere sui propri territori comunali con le rispettive Polizie Municipali, nel quadro di una collaborazione inter-istituzionale che sempre più dovrà mettere a sistema un’azione coordinata e congiunta delle Forze di Polizia, statali e locali, ciascuna nel rispetto delle proprie funzioni normativamente previste, mirata al controllo del territorio in funzione preventiva.

Sul punto, nel ringraziare i rappresentanti della Polizia di Stato, dell’Arma dei Carabinieri e della Guardia di Finanza per il lavoro incessante svolto sul territorio h24, ha, altresì, sollecitato loro a proseguire su questa linea, valorizzando al meglio il circuito informativo inter-forze per una circolarità dei dati ai fini di un’ottimizzazione delle risorse in campo e di un’azione del contrasto al crimine sempre più sinergica ed efficiente.

Al termine del Comitato, il Prefetto si è trattenuta con il Questore ed i Comandanti Provinciali dell’Arma dei Carabinieri e della Guardia di Finanza per trattare alcune specifiche questioni in ambito di riunione tecnica di coordinamento ristretto.

 

                                                                       IL CAPO DI GABINETTO

                                                                             Francesco Martino

 


 
Pubblicato il :

 Prefettura di Fermo

 
COMUNICATO STAMPA
 

Il Prefetto Maria Luisa D’Alessandro nella mattina di oggi, primo giorno di insediamento presso la Prefettura di Fermo, si è recata alla Residenza municipale del Comune di Fermo, a far visita al Sindaco Paolo Calcinaro, con il quale si è intrattenuta per una conoscenza reciproca ed una prima analisi del contesto territoriale di riferimento.

Il Prefetto D’Alessandro ha voluto incontrare, nella circostanza, anche il Presidente del Consiglio comunale, Lorena Massucci, a cui ha formulato, per il suo tramite, cordiali saluti a tutti i Consiglieri comunali della Città di Fermo.

Al termine dell’incontro, il Sindaco ha accompagnato il Prefetto presso il Teatro dell’Aquila, dove Le è stata illustrata la storia del Teatro civico ed i lavori di ristrutturazione eseguiti nel corso del tempo.

A seguire, il Prefetto si è recata in visita presso la sede della Provincia, dove si è incontrata con il Presidente Moira Canigola, con la quale si è soffermata sulle principali tematiche che interessano il territorio provinciale.

Il primo giorno di visite istituzionali si è concluso nel pomeriggio, con l’incontro del Procuratore della Repubblica, dottor Domenico Seccia, presso gli Uffici Giudiziari, definito dal Prefetto D’Alessandro molto costruttivo e improntato, in prospettiva, ad una proficua e leale collaborazione inter-istituzionale, nell’ambito delle rispettive funzioni e specifiche competenze, tra le due Istituzioni statali Prefettura – Procura.

Il Prefetto D’Alessandro ha convocato per domani pomeriggio il Comitato provinciale per l’Ordine e per la Sicurezza Pubblica, al fine di procedere ad una disamina sul fronte sicurezza nella provincia di Fermo.

 

                                                                                  IL CAPO DI GABINETTO

                                                                                   Francesco Martino

 

Il Prefetto di Fermo Maria Luisa D'Alessandro ed il Sindaco Paolo Calcinaro   Il Prefetto di Fermo Maria Luisa D'Alessandro ed il Presidente della Provincia Moira Canigola  
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Pubblicato il :

 PROTOCOLLO DI INTESA " RETE TERRITORIALE LOCALE ANTIVIOLENZA".

 
 
 
 
 
 

COMUNICATO STAMPA

 

Nel pomeriggio del 13 novembre u.s., presso il Palazzo del Governo di questa Prefettura si è svolto un convegno sul tema della “Violenza di genere”, al termine del quale è stato sottoscritto il Protocollo di Intesa “Rete territoriale locale antiviolenza”, frutto del lavoro compiuto in questo ultimo anno con tutti gli enti pubblici e privati coinvolti nella prevenzione e nel contrasto alla violenza di genere sul territorio provinciale, finalizzata a garantire effettiva operatività dei servizi a supporto delle donne, dei minori e di tutte le persone che hanno subito violenza o maltrattamenti di genere.

Dopo i saluti istituzionali del Prefetto Di Lullo, dell’Assessore Regionale Cesetti, del Presidente della Provincia Canigola e del Sindaco della Città di Fermo Calcinaro, è stato il momento degli interventi tecnici a cura della Presidente Commissione Regionale Pari Opportunità Meri Marziali, del Dirigente Ambito Sociale XIX Alessandro Ranieri, del Dirigente medico ASUR Marche “Area Vasta 4” Caterina Mazzotta e del Comandante Compagnia Carabinieri Fermo Roland Peluso.

I firmatari del Protocollo d’Intesa sono stati il Prefetto, il Presidente della Provincia, il Questore, il Comandante del Comando Provinciale Carabinieri, il Presidente del Comitato dei Sindaci dell’Ambito Territoriale Sociale XIX (Sindaco di Fermo),  il Direttore Livini dell’ASUR "Area Vasta 4", il Presidente del Comitato dei Sindaci dell’Ambito Territoriale Sociale XX (Sindaco di Porto Sant’Elpidio), il Presidente Castelli dell’Associazione “On The Road onlus”, il Presidente del Comitato dei Sindaci dell’Ambito Territoriale Sociale XXIV (Corbelli), il Presidente Dionisi dell’Associazione Soroptimist International – Fermo e il Presidente Marziali della Commissione per le Pari Opportunità tra uomo e donna della Regione Marche.

Erano altresì presenti il Sig. Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Fermo, Domenico Seccia, il Comandante Provinciale della Guardia di Finanza, Massimo Patrizio Paoluzi, il Presidente Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Fermo, Francesca Palma, e il Presidente Consiglio dell’Ordine dei Medici di Fermo, Anna Maria Calcagni.

Nella circostanza, Il Prefetto Mara Di Lullo, - a seguito della sua nomina a Direttore Centrale per gli Affari Generali e per la gestione delle Risorse Finanziarie e Strumentali presso il Dipartimento per le Libertà Civili e l’Immigrazione del Ministero dell’Interno –  ha rivolto un ringraziamento a tutti i soggetti, pubblici e privati, che nel suo periodo di permanenza a Fermo hanno collaborato con la Prefettura, formulando un saluto all’intera comunità della provincia di Fermo per il tramite degli Organi di Informazioni intervenuti. 

Nell’occasione dei saluti di commiato, il Prefetto Di Lullo ha consegnato al Capo di Gabinetto della Prefettura, Viceprefetto Aggiunto dottor Francesco Martino, l’onorificenza di Cavaliere “Al merito della Repubblica Italiana” conferita dal Presidente della Repubblica, per il contributo dato nella crescita della Prefettura di Fermo, sin dalla sua nascita, avvicinando e promuovendo i rapporti con tutte le Istituzioni presenti sul territorio provinciale e ponendo l’Ufficio Territoriale del Governo al centro delle dinamiche sociali della giovane provincia di Fermo.

                                                                L'ADDETTO STAMPA

 
 
 
 
 
Il saluto del Presidente della Provincia Canigola  
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Pubblicato il 14/11/2017 ultima modifica il 16/01/2018 alle 17:17:42

 4 novembre 2017 "Giorno dell'Unità Nazionale e Giornata delle Forze Armate"

 
 
Nella mattina di oggi, 4 novembre 2017, si sono svolte nella Città di Fermo le manifestazioni istituzionali del "Giorno dell'Unità Nazionale e Giornata delle Forze Armate", secondo il programma stilato dalla Prefettura, d'intesa con il Comando Esercito Marche ed in raccordo con il Comune capoluogo.
 
Alle celebrazioni hanno partecipato tutte le istituzioni, statali e locali, presenti sul territorio provinciale, nonchè i Parlamentari della circoscrizione, per rendere omaggio alle Forze Armate Italiane, ai valori di solidarietà, pace e democrazia a cui si ispira l'Unità Nazionale ed ascoltare il messaggio del Presidente della Repubblica, letto dal Prefetto Mara Di Lullo, a seguito della deposizione della corona d'alloro dinanzi al Monumento ai Caduti.
 
La giornata si è conclusa con la partecipazione attiva di una rappresentanza di studenti delle scuole di Fermo, attraverso letture di brani sul tema della Grande Guerra e dell'Unità d'Italia.
 
 
                                                                                                IL CAPO DI GABINETTO
                                                                                                    Francesco Martino
 
 
 
 
Cripta del Duomo di Fermo
 
Cerimonia Religiosa   Celebrazione   Cerimonia  
     
Celebrazione     Celebrazione
 
Piazzale del Girfalco
Monumento ai Caduti
  
  Panoramica
 
Rassegna   Rassegna   Rassegna  
 
  Rassegna
 
 
Prefetto Mara Di Lullo   Prefetto Mara Di Lullo  
 
 
Monumento ai Caduti   Monumento ai Caduti   Onori  
 
Corona   Corona  
 
 
  Lettura del messaggio del Presidente della Repubblica Lettura messaggio
 
  Intervento rappresentante studenti scuole di Fermo
 
 
  Messaggio del Presidente Sergio Mattarella  
 
 
Pubblicato il 04/11/2017 ultima modifica il 05/11/2017 alle 11:16:14

 
Torna su