Logo


Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Fermo

Elenco indirizzi P.E.C. attivati in Prefettura

Si pubblica di seguito l'elenco degli indirizzi di Posta Elettronica Certificata (P.E.C.) attivate ad oggi per gli uffici e i servizi della Prefettura di Fermo

protocollo.preffm(at)pec.interno.it

Cos'è la Posta Elettronica Certificata (P.E.C.)

La Posta Elettronica Certificata (acronimo P.E.C.) è un sistema di posta elettronica, con valenza legale, attestante l'invio e la consegna di documenti informatici. La P.E.C. sostituisce il concetto di Raccomandata con Ricevuta di Ritorno per quanto riguarda la spedizione attraverso internet di documenti elettronici. In definitiva, chi invia un messaggio P.E.C. grazie alla ricevuta (digitale) di avvenuta consegna sa che il proprio messaggio è stato spedito, è stato consegnato al destinatario e che il contenuto non è stato alterato.

NB: Accettando di utilizzare la propria Posta Elettronica Certificata per richieste alla Pubblica amministrazione il cittadino elegge un proprio "domicilio informatico" presso l'indirizzo di posta elettronica e accetta di ricevere tutta la corrispondenza a lui indirizzata dalla pubblica amministrazione a questo domicilio.

Il servizio di posta elettronica certificata pertanto, ha tutti i requisiti della raccomandata con A/R cui si aggiungono notevoli vantaggi sia in termini di tempo che di costi ma "non è necessaria la presenza del destinatario per completare la consegna". Con la P.E.C. il mittente ha in mano una ricevuta con valore legale anche se il destinatario non ha mai letto il messaggio arrivato sulla propria casella. Per intenderci, ritornando al riferimento con la vecchia raccomandata con A/R, è come se il valore legale fosse attribuito al postino che viene a recapitarci la lettera e non alla nostra firma di accettazione della stessa

Suggerimenti operativi:
Nell'inviare un messaggio attraverso P.E.C. è consigliato utilizzare il testo della e-mail come se fosse la busta e inserire il vero contenuto del messaggio (sia esso semplice testo e/o un documento) come allegato e non direttamente nel testo.

Per maggiori informazioni e approfondimenti si consiglia di visitare il sito del CNIPA (Centro Nazionale per l'Informatizzazione della Pubblica Amministrazione):
P.E.C. DAY
La PostaCertificat@ è un servizio di comunicazione elettronica tra Cittadino e Pubblica Amministrazione.

Il servizio è offerto a titolo gratuito e si rivolge a tutti i cittadini italiani maggiorenni che ne facciano richiesta (anche se residenti all'estero).

Attraverso la PostaCertificat@ ogni cittadino può dialogare in modalità sicura e certificata con la Pubblica Amministrazione comodamente da casa o con qualsiasi dispositivo in grado di connettersi ad internet senza recarsi presso gli Uffici della PA per:

• richiedere/inviare informazioni alle Pubbliche Amministrazioni
• inviare Istanze/documentazione alle Pubbliche Amministrazioni
• ricevere documenti, informazioni, comunicazioni dalle Pubbliche
Amministrazioni
Le Pubbliche Amministrazioni con cui il cittadino può dialogare sono disponibili nell'indirizzario delle PA attualmente in fase di progressivo completamento.

Il servizio PostaCertificat@:

• fornisce tutte le garanzie di una posta elettronica certificata
• permette di dare ad un messaggio di posta elettronica la piena validità
legale nei casi previsti dalla normativa
• garantisce data e ora riferiti all'accettazione e alla consegna del
messaggio e l'integrità del contenuto trasmesso
Le limitazioni all'utilizzo della casella PostaCertificat@ per il cittadino sono:

• numero massimo di invii giornalieri, non superiore a 10;
• dimensione massima del messaggio pari a 30 MB;
• numero massimo di destinatari del messaggio 50*
* Gli invii di messaggi con numero di destinatari superiori a 10 saranno oggetto di monitoraggio da parte del Concessionario

La PostaCertificat@ garantisce un canale di comunicazione chiuso ed esclusivo tra Pubblica Amministrazione e Cittadino, non sono, infatti, previste comunicazioni al di fuori di tale canale, ad esempio tra Cittadino e Cittadino.
Data pubblicazione il 08/11/2011
Ultima modifica il 04/12/2014 alle 10:06:55


 
Torna su