Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Enna

Comunicato Stampa

 

 Programmata per il 3 febbraio 2020 in Prefettura una riunione per discutere della viabilità principale e secondaria.

 
Si svolgerà lunedì 3 febbraio 2020, alle ore 11:00, nei saloni di rappresentanza della Prefettura di Enna, una riunione per discutere del tema della viabilità primaria e secondaria, alla presenza delle deputazioni nazionali e regionali, dell'Assessore Regionale alle Infrastrutture e della Mobilità, del Provveditore Interregionale per le Opere Pubbliche per la Sicilia e la Calabria, del Commissario straordinario del Libero Consorzio comunale di Enna e degli amministratori locali della Provincia, nonché delle Forze di Polizia, degli Enti gestori di autostrade e strade statali, degli Organi tecnici competenti, dei referenti dei siti archeologici insistenti sul territorio ennese e delle associazioni sindacali e di categoria.

Si discuterà dei molteplici aspetti legati alle attuali condizioni di percorribilità delle strade e agli interventi in corso di realizzazione o programmata in un'ottica non solo di contenimento dei disagi per l'utenza, ma di sviluppo del territorio.

L'incontro programmato mira a una condivisa sintesi del materiale fotografico e planimetrico raccolto all'esito di sopralluoghi congiunti, che possa chiarire la natura dei lavori, al contempo agevolando la definizione di un cronoprogramma degli interventi.

Il contributo di ciascun componente e le relative considerazioni a supporto dei punti che richiedono una specifica focalizzazione saranno oggetto di pubblicazione sul sito istituzionale della Prefettura, in apposita sezione dedicata, già prima dell'incontro, il cui scopo è proprio quello di condividere profili di criticità e possibili soluzioni viarie alternative di collegamento con il territorio della Provincia di Enna e all'interno dello stesso, anche in vista dell'annunciata chiusura del relativo svincolo sulla A19 (Palermo-Catania), già oggetto di precedente mirato confronto.

La presenza congiunta dei rappresentanti delle Istituzioni, degli Enti e delle parti sociali tende a ritagliare un momento di comune riflessione, qualificato proprio dalla loro maggiore prossimità sul territorio nell'ottica di una quanto più precisa analisi sull'effettivo stato di fruibilità dei collegamenti viari, in relazione alle reali necessità del territorio nelle componenti dei servizi, turismo e commercio.
 
 
Pubblicato il 30/01/2020
Ultima modifica il 04/02/2020 alle 12:24:39

 Per non dimenticare - Manifestazione celebrativa del "Giorno della Memoria" - Teatro Garibaldi di Enna, 27 Gennaio 2020

Sarà un comune momento di narrazione sulla shoah la manifestazione che si svolgerà il 27 gennaio 2020, Giorno della Memoria presso il Teatro Comunale Garibaldi con il patrocinio del Comune di Enna. All'iniziativa celebrativa contribuiranno, secondo l'allegato programma, gli studenti delle scuole di ogni ordine e grado del Capoluogo e dell'Università Kore, anche con la realizzazione di un video, da diffondere nelle scuole della Provincia quale ulteriore segno tangibile da consegnare e preservare alla presente e futura memoria delle nuove generazioni per non dimenticare...

Un inno corale del mondo della scuola insieme alle istituzioni, messo in scena dai ragazzi, contro la violenza e l'odio razzista in nome di quei valori di cui la Scuola si fa ogni giorno promotrice quali la libertà, la pace, la non violenza e l'amicizia tra i popoli e le culture declinato attraverso svariate connotazioni artistiche e culturali, per riflettere e ragionare, sui crimini che hanno sconvolto l'umanità nel secolo scorso.

 
Pubblicato il 23/01/2020
Ultima modifica il 23/01/2020 alle 16:44:37

 Prevenzione e sicurezza dei presidi sanitari: in Prefettura si individuano le misure più adatte per il più sereno svolgimento della funzioni dei medici di turno.

Prevenzione e sicurezza dei presidi sanitari Nella mattina del 13 gennaio 2020, si è tenuta in Prefettura una riunione tecnica, coordinata dal Prefetto di Enna, dott.ssa Matilde Pirrera, alla presenza delle Forze dell'Ordine e dei referenti della locale Azienda Sanitaria, nel corso della quale è stata affrontata la tematica della sicurezza dei presidi sanitari, a maggiore tutela del personale medico di turno nell'esercizio della professione ma anche degli utenti.

L'incontro - promosso dal Prefetto - ha preso avvio dall'analisi dello stato di fatto dei presidi sanitari, descritto nel dettaglio dai referenti dell'Azienda Sanitaria di Enna, che si sono soffermati sulle attuali misure passive delle guardie mediche, in atto dotate di videocitofoni.

L'ASP, inoltre, ha già provveduto ad incardinare alcune guardie mediche presso le strutture ospedaliere più vicine e ha programmato anche di dotare tutti i medici di turno con appositi dispositivi di sicurezza, muniti di pulsanti idonei a emettere segnali di emergenza.

Per rendere maggiormente efficaci tali iniziative, nel corso della riunione è stato deciso che tali dispositivi di sicurezza vengano collegati a utenze dedicate delle centrali operative delle Forze dell'Ordine.

Contestualmente si è condiviso di avviare una mirata attività di formazione dei medici anche con l'ausilio tecnico-professionale delle Forze di Polizia, che suggeriranno al personale interessato le cautele da adottare e i comportamenti da tenere in caso di situazioni di pericolo.

Inoltre, a maggiore supporto dell'attività di tutela e vigilanza, è stato convenuto di intensificare i passaggi e prolungare le soste in prossimità dei presidi sanitari da parte degli operatori delle Forze dell'Ordine già impegnati nell'ambito del Piano coordinato di controllo del territorio.

Da ultimo, al fine di tutelare i medici anche negli spostamenti presso le sedi domiciliari dei pazienti richiedenti assistenza, verrà messo a punto il ricorso da parte dell'ASP ad apposite APP che consentano di geolocalizzare tempestivamente il luogo dal quale è partita la richiesta di intervento.

 

Pubblicato il
:

 Tutela della salute e sicurezza nei luoghi di lavoro. Avviato in Prefettura un percorso per rendere più efficace la notifica preliminare ex art. 99 D. Lgs. n. 81/2008, modif. da L. n. 132/2018

Nella mattinata del 10 gennaio 2020, aderendo ad una richiesta di intervento formulata dall'ANCE di Enna e proiettata alla più efficace attuazione dell'art. 99 del D. Lgs. n. 81/2008, il Prefetto, dott.ssa Matilde Pirrera, ha incontrato presso il Palazzo del Governo il Presidente dell'Associazione, con il quale è stato avviato un proficuo dialogo volto alla ricerca di possibili soluzioni per agevolare la fruizione diretta delle informazioni rese dal committente o dal responsabile del cantiere prima dell'avvio dei lavori anche da parte degli Organismi paritetici.

In particolare, è stata ritenuta meritevole d'interesse l'istanza dell'ANCE finalizzata a promuovere l'impiego di piattaforme digitalizzate per una compiuta circolarità delle informazioni, sin dal momento della trasmissione della notifica preliminare, che a seguito delle recenti modifiche normative e limitatamente ai lavori pubblici, deve essere inviata anche al Prefetto.

Pertanto, si è ritenuto di avviare un percorso di condivisione e confronto per la ricerca del migliore canale volto a veicolare le predette notifiche, in maniera tracciabile e inclusivo, oltre che della Azienda Unità Sanitaria Locale e della Direzione Provinciale del Lavoro, anche della Cassa Edile - Scuola e CPT di Enna.
Pubblicato il
:

 
Torna su