Logo


Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Cuneo

NOTIZIE

 

 Revisori dei Conti - operazioni sorteggio seduta 7 novembre 2014 2014

cliccare sull'allegato per visualizzarne il contenuto
Pubblicato il 31/10/2014
Ultima modifica il 31/10/2014 alle 13:34:11

 Abbandono scolastico e bullismo

                                          COMUNICATO


 

OGGETTO: Progetto "Abbandono scolastico e bullismo: quali rischi tra i giovani?", realizzato dal RTI con impresa mandataria la Fondazione Censis di Roma, nell'ambito del Programma Operativo Nazionale "Sicurezza per lo Sviluppo" Obiettivo Convergenza 2007-2013, Obiettivo Operativo 2.6 "Contenere gli effetti delle manifestazioni di devianza".
 


Il Ministero dell’Interno, a seguito della stipulazione di apposito Protocollo d'Intesa con il Ministero dell'istruzione, dell'Università e della Ricerca, ha promosso il progetto specificato in oggetto, iniziato il 1° aprile 2011 e conclusosi in data 31 marzo 2013, che è stato realizzato dal CENSIS, ENAIP, I.P.R.S., CONSORZIO SCUOLE LAVORO e S.T.A.M.P.A., costituiti in RTI, al fine di attuare azioni di prevenzione e contrasto ai fenomeni della dispersione scolastica e del bullismo, attraverso la creazione di due Centri "di ascolto" e di "recupero scolastico", presso i nove Istituti scolastici individuati dal predetto Ministero dell'istruzione, dell'Università e della Ricerca.

I due Centri, che sono rimasti a disposizione degli Istituti scolastici coinvolti per la durata di cinque anni dal completamento del progetto, hanno comportato !a realizzazione di "buone prassi" esportabili anche in altre realtà territoriali, che hanno rappresentato uno strumento di intervento efficace ed innovativo per contrastare i fenomeni di che trattasi.

Ciò premesso, si segnala che, a decorrere dal 18 ottobre 2014, il sito internet www.discobull.it (previsto dai progetto di cui sopra) assumerà la seguente nuova denominazione: http://discobull.dlci.intcmo.it e potrà essere consultabile attraverso il sito istituzionale del Ministero dell'Interno.

 
Cuneo, 28 ottobre 2014

Pubblicato il :

 Persone scomparse - comunicato stampa

                                                    Prefettura di Cuneo

                                        Ufficio Territoriale del Governo

                                             COMUNICATO STAMPA

Piano provinciale ricerca persone scomparse

 
Il Prefetto di Cuneo ha approvato in data odierna il Piano Provinciale per la Ricerca delle Persone Scomparse, redatto ai sensi della Legge n. 203 del 14 novembre 2012, recante "Disposizioni per la ricerca delle persone scomparse" e delle Linee Guida impartite dal   Ministero dell'Interno - Ufficio del Commissario Straordinario del Governo per le Persone Scomparse. 

Il Piano è stato elaborato secondo le indicazioni emerse in un apposito Gruppo di Lavoro coordinato dalla Prefettura, al quale hanno partecipato le Forze dell'Ordine, i Vigili del Fuoco, il Servizio Emergenza 118, la Provincia e differenti organismi istituzionali e con il concorso di enti e associazioni coinvolte nella specifica tematica. 
La Pianificazione mira ad assicurare, a livello provinciale, fatte salve le competenze dell’Autorità giudiziaria, il coordinamento e la tempestività degli interventi di ricerca delle persone scomparse, avvalendosi delle specifiche professionalità e conoscenze e con un impiego razionale e sinergico delle forze operative nella prioritaria finalità della salvaguardia della vita umana. 

Particolare attenzione è stata dedicata ai rapporti con i familiari degli scomparsi e con i mass media ed altresì all’attività di elaborazione del profilo psicologico e fisico dello scomparso quale utile strumento per favorire le operazioni di ricerca.
 
La pianificazione in parola è consultabile sul sito della Prefettura di Cuneo.

Cuneo, 22 ottobre 2014
                                                        L'ADDETTO STAMPA
                                                             (Bambagiotti)
Piano provinciale persone scomparse
Pubblicato il :

 
Torna su