Logo


Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Como

NOTIZIE

 

 Seconda riunione della commissione per prevenire il fenomeno delle truffe nella provincia ai danni degli anziani e di quanti sul territorio hanno scarsa educazione finanziaria.

COMUNICATO STAMPA

 

Secondo incontro del Comitato contro le truffe tra Prefettura, Abi- Lombardia e Forze dell'Ordine
 

Oggi a Como, la seconda riunione della commissione per prevenire il fenomeno delle truffe nella provincia ai danni degli anziani e di quanti sul territorio hanno scarsa educazione finanziaria.

 
Si è tenuto oggi presso la Prefettura di Como la seconda riunione del nuovo Comitato di Coordinamento, costituito lo scorso 17 gennaio dai rappresentanti di Prefettura, banche e Forze dell'ordine, secondo quanto previsto dal protocollo nazionale sottoscritto da Abi e Ministero dell'Interno. L'obiettivo condiviso è prevenire il fenomeno delle truffe nella provincia, in particolare quelle di natura finanziaria ai danni degli anziani e di quanti sul territorio hanno una scarsa educazione finanziaria.
 
L'iniziativa si inquadra nella più generale attività di prevenzione in corso per contrastare l'odioso reato di truffa nei confronti degli anziani che ha portato alla predisposizione di un dedicato opuscolo contenente alcune semplici indicazioni contro ogni forma di raggiro subito.
 
I lavori - presieduti e coordinati dal Prefetto, Bruno Corda - si sono svolti all'insegna del dialogo e della collaborazione, confermando il clima di disponibilità e l'impegno a lavorare insieme che hanno caratterizzato anche la prima riunione del Comitato. Sul tavolo, un pacchetto di iniziative di formazione e informazione da mettere a punto nei prossimi mesi. Tra queste la guida online realizzata dall'Associazione bancaria con tutti i consigli utili per evitare truffe e inganni. La guida, che proprio in questi giorni l'Abi ha messo ha messo a disposizione di tutte le Prefetture italiane per la sua diffusione,  contiene pochi semplici accorgimenti e buone prassi, forniti con un linguaggio semplice e diretto per rafforzare la sicurezza riducendo i fattori di vulnerabilità e i comportamenti economicamente rischiosi.
 
"P roteggere gli anziani e anche gli altri cittadini inesperti sia  dai falsi promotori finanziari che agiscono con la tecnica del <>, sia dai truffatori che intercettano le persone fragili inducendoli a compiere prelievi e altre operazioni forzose, sottraendo loro danaro " - è l'obiettivo principale che il Prefetto Bruno Corda ha sottolineato nel corso dell'incontro.
 
"Sul fronte della prevenzione - ha detto Segretario della Commissione Regionale Abi Lombardia, Roberto Masola - molto è stato fatto da Istituzioni, banche e Forze dell'ordine. Per questo è importante mettere a fattor comune gli strumenti, le esperienze e i progetti messi a punto nei diversi ambiti locali per prevenire le truffe finanziarie. Fornendo ai cittadini e alle famiglie di Como un vero e proprio strumentario con tutti i numeri utili, le precauzioni, i suggerimenti e i piccoli accorgimenti da adottare nelle diverse circostanze".
 
La riunione, di carattere strettamente operativo, si è conclusa con la formulazione dei seguenti interventi:
  • - Diffusione da parte della Prefettura del vademecum predisposto da ABI a tutti gli Enti Locali per una capillare successiva distribuzione nei riguardi degli anziani e delle persone in condizioni di fragilità;
  • - Confronto fra i responsabili della sicurezza delle banche e delle Forze di Polizia finalizzato all'individuazione di una comune linea di intervento sui comportamenti anomali tenuti dai clienti che lasciano presupporre presunti raggiri e truffe;
  • - Presenza di un delegato delle banche insieme alle Forze di Polizia in occasione degli incontri organizzati a cura delle Amministrazioni Comunali sul tema delle truffe;
  • - Sensibilizzazione da parte dell'ABI nei confronti delle banche affinché le visite a domicilio dei promotori finanziari siano annunciate da una preventiva comunicazione.
 
Palazzo del Governo, 19 giugno 2017
 

F.to L'ADDETTO STAMPA
    (Loizzo)
Pubblicato il 19/06/2017 ultima modifica il 19/06/2017 alle 15:42:45

 
Torna su