Logo


Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Como

NOTIZIE

 

 Problematiche viabilistiche relative alla frana del 10 settembre 2017, lungo la S. S. 340 'Regina"

COMUNICATO STAMPA

 

Il Prefetto della Provincia di Como, Bruno Corda, in data odierna, ha indetto presso la Prefettura una riunione avente ad oggetto l'esame delle problematiche viabilistiche conseguenti al verificarsi dell'evento franoso occorso in data 10 settembre 2017, lungo la Strada Statale 340 "Regina", in territorio comunale di Argegno.

 Alla riunione sono intervenuti il Responsabile dell'Area Compartimentale per la Regione Lombardia dell'A.N.A.S., Ing. Marco Bosio, il Sindaco del Comune di Argegno, il Comandante Provinciale dei Carabinieri, il Comandante della Sezione Polizia Stradale, il Rappresentante del Settore Viabilità della Provincia di Como ed il Responsabile della Polizia Locale del Comune di Argegno.

Nell'ambito dell'incontro è emersa la necessità che si provveda nell'immediatezza alla messa in sicurezza del manufatto franato, anche in assenza di un accordo tra la proprietà del fondo sovrastante la frana e l'A.N.A.S., ente proprietario della strada statale, al fine di evitare che l'attuale situazione di disagio della circolazione veicolare in corrispondenza dell'evento franoso abbia a prolungarsi fino all'inizio della prossima stagione turistica.

Pertanto, al termine della riunione, essendo emerse le condizioni di necessità ed urgenza determinate dal pericolo che il perdurare della situazione possa provocare un rilevante volume di traffico tanto da comportare il blocco di eventuali mezzi di soccorso con conseguente pericolo per la pubblica incolumità, il Prefetto si è impegnato ad adottare il provvedimento di cui all'art. 2 del Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza, ordinando all'A.N.A.S. l'immediata attivazione delle procedure intese alla predisposizione della progettazione esecutiva, nonché la realizzazione dei lavori di sistemazione dell'area interessata dall'evento franoso del giorno 10 settembre 2017, lasciando impregiudicata ogni possibilità di eventuale rivalsa dei relativi oneri.

Como, 25 settembre 2017.

 

                                                                                                    L' ADDETTO STAMPA
                                                                                                     (Domenico Roncagli)
Pubblicato il :

 Sospensione navigazione occasione "68^ Cento Miglia del Lario" 16 e 17 settembre

Con ordinanza dello scorso 13 settembre, il Prefetto di Como, Bruno Corda, ha disposto, nelle giornate di sabato 16 e domenica 17, la sospensione temporanea della navigazione in alcuni tratti di lago, in occasione della manifestazione denominata "68^ Cento Miglia del Lario", valevoli per il Campionato Europeo di Motonautica Endurance:

L'ordinanza è stata emanata a fini preventivi e di sicurezza, in considerazione delle modalità di svolgimento della gara e del percorso impegnato, lungo 10 km. circa e delimitato da apposite boe.

La navigazione è interdetta ai mezzi pubblici, di linea e non di linea, e ai mezzi da diporto nelle seguenti tratte lacuali:

- quella compresa tra i Comuni di Como, Cernobbio e Blevio, dalle ore 12.30 alle ore 14.30 e dalle ore 16,45 alle ore 17,45 di sabato 16 settembre 2017 e dalle ore 14,00 alle ore 16,00 di domenica 17 settembre 2017;

- e quella antistante Villa Olmo (fino al Ristorante Raimondi) nel Comune di Como dalle ore 9,00 alle ore 18,00 di sabato 16 e domenica 17 settembre pp.vv.

I percorsi di gara verranno delimitati con apposita segnaletica, in corrispondenza delle boe di riferimento e verrà predisposto un servizio di vigilanza a mezzo di natanti, coordinato con quello predisposto dalle Forze dell'Ordine oltre all'attivazione di un servizio nautico antincendio, a cura dei Vigili del Fuoco.

Per garantire alcuni collegamenti è stata prevista l'effettuazione di un servizio di bus navetta sostitutivo - da Como a Moltrasio, con fermate intermedie a Cernobbio e Tavernola, - messo a disposizione dell'Esercizio Navigazione Lago di Como, mentre l'associazione Yacht Club Como, in qualità di ente organizzatore, sarà impegnato a predisporre ogni misura idonee allo svolgimento delle gare in piena sicurezza e alla salvaguardia della pubblica incolumità

Il divieto è stata adottato a seguito delle intese concordate in seno di riunione del Comitato Provinciale per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica, tenutasi lo scorso 6 settembre, a cui hanno partecipato oltre alle forze di polizia e agli organi di soccorso, i rappresentanti dello Yacht Club Como (in qualità di ente organizzatore), l'Esercizio Navigazione Lago di Como e l'Autorità di Bacino del Lario e dei Laghi Minori.

Pubblicato il :

 
Torna su