Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Catanzaro

NOTIZIE

 

 COMUNICATO STAMPA

Nella mattinata odierna si è tenuta, convocata dal Prefetto Dr.ssa Luisa Latella, una riunione finalizzata a fare il punto sullo stato di attuazione del protocollo stipulato il 20 dicembre 2016 tra Prefettura, Comune di Catanzaro e ATERP per la prevenzione ed il contrasto alle occupazioni abusive degli insediamenti di edilizia residenziale pubblica.

All'incontro hanno partecipato, oltre ai vertici provinciali delle Forze di Polizia, il Commissario dell' ATERP, Ing. Ambrogio Mascherpa e il Vice Sindaco della Città di Catanzaro, Dr.ssa Gabriella Celestino.

Nel corso della riunione sono stati analizzati gli esiti dei controlli effettuati dalle Forze di polizia unitamente ad ATERP e Comune di Catanzaro in attuazione del citato protocollo.

Le attività di monitoraggio, avviate nel dicembre scorso, hanno interessato prevalentemente la zona di viale Isonzo e via Teano della Città. I dati riferiti hanno evidenziato risultati significativamente positivi che, certamente, confermano la positività delle azioni effettuate in sinergia con tutti i soggetti istituzionali interessati.

Compiacimento è stata espresso dal Prefetto Latella che ha ringraziato Forze di Polizia , Comune e ATERP per il fondamentale contributo assicurato; lo stesso Prefetto ha evidenziato come, nel caso di specie, il protocollo sottoscritto abbia rappresentato e rappresenti un utile strumento nell'azione di contrasto e prevenzione di un fenomeno significativamente diffuso sul territorio, individuando un modello di intervento assolutamente efficace.

L'attività di controllo - portata avanti con puntualità e determinazione e che proseguirà anche per il futuro con estensione su altre aree territoriali della provincia, a partire da quella di Lamezia Terme - ha consentito alle Forze di Polizia, di individuare e reprimere, oltre gli illeciti connessi alle occupazioni abusive, numerose altre forme d'illegalità, quali centrali di trasformazione e spaccio di droga, depositi e detenzione illegale di armi, allacci abusivi di acqua e energia elettrica, violazioni degli obblighi relativi agli arresti domiciliari e a misure di prevenzione personale.

Con specifico riguardo alla situazione degli alloggi popolari, le attività, coordinate da un apposito tavolo tecnico istituito presso la Questura, hanno prodotto risultati significativi:

  • Al 10 maggio, sono stati controllati n. 587 unità immobiliari nelle zone di Viale Isonzo, Via Teano;
  • n. 204 alloggi, pari al 34,75% di quelli controllati, sono risultati regolarmente occupati;
  • n. 291 alloggi, pari al 49,57% di quelli controllati, sono risultati abusivamente occupati;
  • su 291 occupazioni irregolari, sono state registrate n. 122 domande di regolarizzazione, pari al 41,92%;
  • n. 73 alloggi sono risultati inagibili e 18 sono stati riacquisiti da ATERP perché chiusi;
  • sono stati rilevati allacci abusivi di luce o di altre utenze, pari al 19% degli alloggi controllati.
 
L'ATERP, oltre ai dati sopra indicati, ha riferito che sono stati notificati o sono in corso di notifica 146 decreti ingiuntivi e 26 precetti.

Sono stati eseguiti o sono in corso di esecuzione n. 8 sfratti.

Il Comune di Catanzaro ha provveduto alla riassegnazione degli immobili riacquisiti agli aventi diritto in graduatoria.

Soddisfazione per i risultati conseguiti è stata espressa dal Commissario dell'ATERP e dal Vice Sindaco di Catanzaro, che nel ringraziare il Prefetto e le Forze di Polizia per l'impulso dato all'attività, hanno sottolineato l'esigenza anche per il futuro di intraprendere azioni sinergiche tra le Istituzioni, rimarcando, altresì, la volontà di interventi di rispettiva competenza volti, oltre che alla repressione degli abusi, anche al recupero dei quartieri più degradati, in adesione della specifica richiesta formulata dal Prefetto nel rispetto delle misure introdotte dal D.L. 20 febbraio 2017 n. 14, convertito con modifiche in L 18 aprile 2017 n. 48, recante Disposizioni urgenti in materia di sicurezza delle Città.

 

 
Pubblicato il :

 Misure di prevenzione e di contrasto alle attività di sfruttamento della prostituzione

 
Circolarare prefettizia Prot.49097/2017, per la sensibilizzazione dei Sindaci e Commissari Straordinari della provincia di Catanzaro per l'adozione dei provvedimenti in materia di prevenzione e contrasto alle attività di fruttamento della prostituzione alla luce delle nuove disposizioni di legge adottate con D.L. 20 Febbraio 2017, n. 17, conv. con modif. con Legge 18 aprile 2017, n. 48, recante " Disposizioni urgenti in materia di sicurezza della città ".

Pubblicato il 11/05/2017
Ultima modifica il 11/05/2017 alle 15:53:06

 TAVOLO PERMANENTE DI COORDINAMENTO 4 MAGGIO 2017 "LOTTA ALLO SFRUTTAMENTO DEL LAVORO IN AGRICOLTURA ED AL CONNESSO FENOMENO DELL CAPORALATO"

Nella mattinata del 4 maggio u.s., si è tenuta presso questa Prefettura una seduta del Tavolo Permanente di Coordinamento in materia di lotta allo sfruttamento del lavoro in agricoltura ed al connesso fenomeno del caporalato.

Alla suddetta riunione, presieduta dal Prefetto, sono intervenuti i rappresentanti delle Forze dell'Ordine, della Regione Calabria, dell'Ispettorato Territoriale del Lavoro, nonché delle Organizzazioni Sindacali e delle Associazioni di categoria interessate al fenomeno.

Nel corso della riunione, che ha fatto seguito ad altri tre incontri tenutisi sempre presso questa Prefettura, il Tavolo di Coordinamento ha esaminato le iniziative da porre in essere per la prevenzione ed il contrasto del fenomeno del caporalato e dello sfruttamento del lavoro nel settore dell'agricoltura.

Pubblicato il :

 
Torna su