Logo


Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Catania

Comunicati Stampa

 

 VISITA DEL CONSOLE GENERALE DI FRANCIA

    Il Prefetto di Catania Claudio Sammartino ha ricevuto in visita istituzionale, presso il Palazzo del Governo, il Console Generale di Francia a Napoli, Direttore dell ' Institut Francais Napoli Laurent Burin des Roziers, accompagnato dal Console Onorario Avvocato Ferdinando Testoni Blasco.

    Nel corso del cordiale incontro, il Console ha presentato la propria comunità, illustrando le iniziative che essa svolge e manifestando il proprio apprezzamento per il contesto territoriale provinciale, nel quale la comunità francese risulta perfettamente integrata.

    Il Prefetto ha dialogato col Console sulle principali problematiche di ordine e sicurezza pubblica e di rilevanza socio-economica che riguardano il territorio della provincia.

    Il Prefetto ha assicurato la massima collaborazione istituzionale dei propri Uffici nei confronti dell'Ufficio consolare, formulando i propri auguri di buon lavoro al Console Generale, recentemente insediatosi nella sua funzione.


Pubblicato il :

 PROBLEMATICHE RELATIVE AI LAVORATORI DEL CARA LOTTO 1 E LOTTO 3

     Nel corso delle ultime settimane sono state ricevute presso questa Prefettura alcune delegazioni di Organizzazioni Sindacali e di lavoratori del CARA di Mineo e, in particolare, quelli delle ditte aggiudicatarie dei servizi distintamente del Lotto 1 (servizi alla persona) e del Lotto 3 (servizi di pulizia).

     I lavoratori dipendenti delle suddette società hanno lamentato, tra l'altro, la mancata corresponsione di mensilità arretrate da parte dei rispettivi datori di lavoro.

     Per quanto attiene il Lotto n. 1, la Prefettura di Catania, pur avendo ricevuto solo di recente la documentazione a corredo delle fatture dei mesi di ottobre e novembre 2018 da parte della ditta aggiudicataria e pur in presenza di non completezza della stessa documentazione, ha, comunque, provveduto ad effettuare un pagamento in acconto delle predette fatture per evitare, per quanto possibile, ripercussioni sui lavoratori.

     Per quanto riguarda il Lotto n. 3, invece, alcune questioni applicative del capitolato d'appalto e del relativo contratto sollevate dalla stessa ditta e che incidono sulla esatta determinazione del corrispettivo dei servizi sono state approfondite in occasione di riunione congiunta con i responsabili ed il legale della predetta ditta.

     Anche in tal caso, pur essendo stata rilevata un'incompleta produzione della documentazione a corredo delle fatture, questa Prefettura ha in corso di adozione tutte le iniziative necessarie al fine di addivenire al pagamento dei corrispettivi all'impresa nel rispetto delle norme contrattuali e del Codice dei contratti.

Pubblicato il :

 RIUNIONE IN PREFETTURA CONCERNENTE LA VERTENZA DEI LAVORATORI DELLA SOCIETA" COOPERATIVA MURATORI CEMENTISTI"

Si è svolta presso la Prefettura una riunione, convocata dal Prefetto di Catania Claudio Sammartino, concernente la vertenza dei lavoratori della società "Cooperativa Muratori Cementisti" di Ravenna, impegnata, per conto della Ferrovia Circumetnea, nel completamento dei lavori della "Metroplitana" di Catania e in particolare nei cantieri dei tratti "Palestro-Stesicoro" e "Nesima- Monte Po".

Lo stato di crisi della predetta società, che allo stato si trova sottoposta a procedura di concordato preventivo presso il Tribunale Fallimentare di Ravenna, ha provocato alcuni ritardi nel pagamento degli stipendi e la preoccupazione dei 200 lavoratori impegnati circa la prosecuzione dell'opera ed il conseguente mantenimento dei livelli occupazionali.

In relazione alla convocazione della riunione le OO.SS. hanno deciso unanimemente di sospendere lo sciopero proclamato in attesa delle risultanze della riunione.

Detta riunione, alla quale hanno partecipato i segretari generali delle OO.SS., il direttore generale di Ferrovia Circumetnea e il rappresentante della CMC, ha consentito di concordare un cronoprogramma condiviso tra stazione appaltante ed impresa esecutrice per consentire la ripresa dei lavori e, nel contempo, il pagamento delle retribuzioni arretrate ai dipendenti.

In particolare si è convenuto che la F.C.E. si impegna a pagare entro pochi giorni alla CMC un S.A.L. di 4,3 milioni di euro; con tale somma la CMC pagherà le imprese subappaltatrici del lavori della tratta Nesima - Monte Po. Successivamente la CMC trasmetterà le fatture quietanziate delle predette ditte subappaltatrici alla F.C.E. che potrà così liquidare un ulteriore S.A.L. di 2,5 milioni di euro consentendo altresì, la riapertura dei cantieri. Il rappresentante della CMC a sua volta, ha assicurato che la società provvederà a pagare ai dipendenti la mensilità di febbraio entro il prossimo 15 aprile.

Le OO.SS. pur manifestando soddisfazione per l'accordo raggiunto, sono state riconvocate per il 15 aprile per monitorare l'attuazione del cronoprogramma, il rispetto delle scadenze e il pagamento delle spettanze ai lavoratori.

 

 

 

                                                                    

Pubblicato il :

 
Torna su