Logo


Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Catania

Comunicati Stampa

 

 SOTTOSCRIZIONE DEI PATTI PER LA VIDEOSORVEGLIANZA FINANZIATA DAL MINISTERO DELL'INTERNO.

     In data odierna presso il Palazzo del Governo di Catania, il Prefetto Silvana Riccio ha sottoscritto con il Sindaco del Comune di Catania, il Commissario Straordinario della città di Acireale e i Sindaci di Aci Catena e Acicastello il "Patto per l'attuazione della Sicurezza Urbana", finalizzato a prevenire e a contrastare i fenomeni di microcriminalità diffusa e predatoria, attraverso l'installazione di sistemi di video sorveglianza, ai sensi del decreto legge 20 febbraio 2017, n. 14, recante "Disposizioni urgenti in materia di sicurezza delle città".
     Obiettivo prioritario del Patto è l'adozione di strategie congiunte volte a migliorare la percezione di sicurezza dei cittadini e a contrastare ogni forma di illegalità, attraverso la prevenzione e il contrasto dei reati di carattere predatorio, che destano maggiore allarme sociale, e la realizzazione di strumenti operativi da utilizzare in maniera sinergica e con modalità integrate che favoriranno forme di collaborazione istituzionale fra le Forze di Polizia e le Polizie Municipali.
     A tal fine, i Comuni si sono impegnati a presentare alla Prefettura, entro il prossimo 30 giugno, appositi progetti su sistemi di videosorveglianza, elaborati nel rispetto delle disposizioni dell'Autorità Garante per il trattamento dei dati personali, che saranno oggetto di valutazione da parte del C.P.O.S.P. per le modalità di impiego e ogni aspetto tecnico operativo e, in caso di parere favorevole sulla funzionalità ed efficacia del progetto, saranno inoltrati al Ministero dell'Interno per accedere al relativo finanziamento.

 
Pubblicato il :

 CENSIMENTO PERMANENTE DELLE ISTITUZIONI PUBBLICHE 2018

     In data odierna si è tenuta presso il Palazzo del Governo di Catania la seconda delle due giornate di approfondimento sulla seconda edizione del "Censimento permanente delle Istituzioni Pubbliche anno 2018", allo scopo di fornire un quadro informativo strutturale sulle caratteristiche funzionali, organizzative e territoriali delle unità locali dipendenti dalle Istituzioni pubbliche (Università degli Studi di Catania, Azienda Sanitaria Provinciale, ecc...), oltre che per acquisire informazioni sulle risorse umane impiegate e sui servizi erogati per ciascuna unità locale.

     All'iniziativa, promossa dall'Istituto Nazionale di Statistica, hanno partecipato i referenti ISTAT Territoriali, i rappresentanti degli Uffici Statali e degli Enti Locali ed è stata occasione per evidenziare l'importanza della rilevazione censuaria per consentire il prosieguo dell'indagine sulla gestione ecosostenibile, le modalità di gestione dei servizi, la trasparenza e l'anticorruzione, già avviata nella scorsa edizione del 2016.

     Durante la riunione è stato registrato un confronto partecipato e comunicativo tra le Istituzioni intervenute, centrando l'obiettivo di favorire la circolarità di elementi conoscitivi sulle istruzioni tecnico operative per la rilevazione dei dati, che sarà effettuata tramite la compilazione elettronica di un questionario utile per un aggiornamento delle informazioni sulla struttura e sull'organizzazione delle istituzioni pubbliche.

Pubblicato il :

 Action day contro i furti di metallo: un'azione coordinata in 12 Stati membri dell'Unione Europea

 
foto
Il 30 maggio 2018 si è svolto l'action day contro i furti di metallo, durante il quale le Forze di Polizia e personale dell'Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, hanno operato sinergicamente, grazie anche al coordinamento, a livello locale, delle Autorità Provinciali di Pubblica Sicurezza, per contrastare in maniera strutturata questo fenomeno criminale.

L'iniziativa, organizzata e coordinata, a livello nazionale, dalla Direzione Centrale della Polizia Criminale, è stata svolta, contestualmente, in Italia e in altri 11 Paesi dell'Unione Europea (Belgio, Bulgaria, Cipro, Francia, Germania, Grecia, Polonia, Portogallo, Romania, Spagna e Regno Unito).

L'attività operativa è un chiaro monito per i criminali dediti al furto di metallo, in particolare del rame, e per alcuni operatori del settore che si imbattono, talvolta incautamente, in acquisti di metalli di dubbia provenienza.

L'operazione è stata proposta dall'Italia nell'ambito della Piattaforma multidisciplinare europea contro le minacce criminali e ha visto il coinvolgimento dell'Agenzia dell'Unione europea per la cooperazione nell'attività di contrasto (Europol) e dell'Agenzia dell'Unione europea per la formazione delle autorità di contrasto (Cepol).

Le Forze dell'ordine hanno effettuato controlli su tutto il nostro territorio presso i commercianti di rottami, nei cantieri, lungo le strade di frontiera e le linee ferroviarie. Sono stati controllati anche numerosi soggetti sospettati di ricettazione.

Durante l'action day sono stati effettuati dalle Forze di Polizia controlli incrociati in tempo reale con le banche dati di Europol. Il riscontro investigativo rileva che il metallo rubato è spesso trasportato attraverso diversi confini e venduto come rottame, lontano dalla scena del crimine.

In Italia hanno preso parte 10.427 operatori (suddivisi in 5.200 pattuglie) della Polizia di Stato, dell'Arma dei Carabinieri e della Guardia di Finanza. Dai risultati, ancora parziali, emerge che sono state controllate più di 25.000 persone e circa 2.000 aziende per lo più operanti nel settore del riciclo dei metalli. Sono stati effettuati, inoltre, rilevanti sequestri di rame e di altri metalli (alluminio, ottone, ferro / acciaio, ecc.) di illecita provenienza e di veicoli utilizzati per trasportare il materiale.

Inoltre, circa 100 funzionari dell'Agenzia delle Dogane e dei Monopoli hanno eseguito, presso diversi uffici doganali portuali e terrestri, 30 controlli sulle spedizioni internazionali che hanno interessato oltre 1.050.000 Kg. tra rottami e cascame di rame, ferro, acciaio, ottone e zinco.

Pubblicato il :

 CELEBRAZIONE DELL'ANNIVERSARIO DELLA FONDAZIONE DELLA REPUBBLICA A CATANIA

     Oggi, 2 Giugno, in piazza Università si è svolta la manifestazione di celebrazione del 72° anniversario della Fondazione della Repubblica.

     La manifestazione ha avuto inizio alle 10:00 In Piazza Università con la rassegna dei reparti schierati per gli onori al Prefetto di Catania Silvana Riccio, cui hanno fatto seguito la cerimonia dell'alzabandiera e la lettura del messaggio del Presidente della Repubblica seguito dall'indirizzo di saluto del Prefetto.

     Infine, il Prefetto, ha consegnato i seguenti diplomi delle Onorificenze al Merito della Repubblica Italiana:

GRANDE UFFICIALE

ADERNO' Prof. Giuseppe

UFFICIALE

CAUDULLO Prof. Salvatore

D'ARRIGO Dott. Roberto, Capitano di Fregata

TENERELLI Leonardo, Assistente Capo della Polizia di Stato

CAVALIERE

CANNIZZARO Magg. Michele, Comandante del Nucleo Operativo Ecologico dei Carabinieri di Catania

CARIOLA Dott. Salvatore

Funzionario del Ministero dell'Economia e delle Finanze

CASABIANCA Dott. Stefano Salvatore

Presidente dell'Associazione Autisti soccorritori Italiani e Responsabile dell'Unità di Strada del Comitato locale della Croce Rossa Italiana.

CONSOLI MAGNANO di SAN LIO Dott. Marco

Vice Sindaco del comune di Catania.

CORRADINO Dott. Giuseppe

Ispettore Capo della Polizia di Stato a riposo.

DI GREGORIO M.llo Capo Giovanni

Comandante Aliquota Radiomobile Compagnia Carabinieri di Caltagirone.

DRAGO Luogotenente Dott. Vincenzo

Comandante Stazione Carabinieri di Grammichele

FONTI Sig. Giuseppe Gaetano

Sostituto Commissario della Polizia

GALENO Sottotenente Leonardo

Comandante del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia Carabinieri

NICOLOSI Sig. Salvatore

Capo Squadra Esperto dei Vigili del Fuoco di Catania, attualmente in pensione

PRIVITERA Dott. Filippo

Dirigente Medico presso il reparto di Medicina Generale del Policlinico di Catania

TRINGALI Dott. Marcello Daniele, Coordinatore delle Unità Operative , dei servizi e degli Organismi Aziendali per la gestione delle criticità presso il policlinico Vittorio Emanuele

PATANE' Dr. Salvatore Dirigente Gen. P.S. a riposo.

      e le seguenti Medaglie d'Onore ai familiari dei deportati e internati nei lager nazisti e destinato al lavoro coatto per l'economia di guerra nell'ultimo conflitto mondiale.:

BUSCEMI Salvatore, deceduto. Internato in Germania.

IRACI TOBBI Pasquale Michele, deceduto. Internato a Colonia.

RIZZA Michele, deceduto. Internato in Germania.

TROPIANO Giuseppe, deceduto. Internato in Germania.

  FESTA DELLA REPUBBLICA 2018 -1




Pubblicato il :

 
Torna su