Logo


Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Catania

Comunicati Stampa

 

 VISITA DEL CORPO CONSOLARE DELLA SICILIA ORIENTALE

     Il Prefetto di Catania Claudio Sammartino, ha ricevuto in visita, presso il Palazzo del Governo, una delegazione del Corpo Consolare della Sicilia Orientale composta dai Consoli onorari di Belgio, Malta, Senegal, Svizzera, attuale decano, ed Ucraina.

     La visita si è svolta in un clima cordiale durante la quale le Autorità consolari hanno rappresentato al Prefetto la situazione delle rispettive comunità, ringraziandolo per l'opportunità loro riservata e manifestando l'intenzione di confermare la massima collaborazione istituzionale.

     Il Prefetto ha, a sua volta, sottolineato l'importanza e la grande rilevanza del ruolo di raccordo, svolto dai Consoli, tra le comunità rappresentate e il territorio che le ospita.

Pubblicato il 11/12/2018
Ultima modifica il 11/12/2018 alle 18:49:51

 SECONDA OPERAZIONE DI CONTROLLO COORDINATO DEL TERRITORIO

     Nell'ambito della strategia impostata dal Prefetto ed elaborata in sede di Comitato Provinciale per l' Ordine e la Sicurezza Pubblica per incrementare il controllo coordinato del territorio, si è svolta, nella notte scorsa, la seconda operazione di polizia nei quartieri Librino e San Giorgio fortemente interessati da fenomeni di criminalità ed illegalità.
 
     All'operazione, coordinata dal Questore hanno preso parte unità della Polizia di Stato, dei Carabinieri, della Guardia di Finanza con il supporto dei Reparti Speciali e della Polizia Municipale.
 
     L'operazione ha consentito di sottoporre a controllo un importante numero di mezzi e rilevare un numero considerevole di violazioni del codice della strada che hanno determinato l' elevazione dei relativi verbali e l' applicazione anche di diverse sanzioni di carattere accessorio quali sequestri e fermi amministrativi;
 
     Sono stati compiuti, altresì, interventi di verifica e controllo sugli spazi territoriali dei quartieri interessati alla ricerca di sacche di illegalità e con lo scopo prioritario di aumentare la percezione della sicurezza da parte dei cittadini confermando la presenza dello Stato anche nelle zone più periferiche del territorio comunale.
 
     In particolare, con l' ausilio delle unità cinofile della Polizia di Stato, nello svolgimento dell' attività di contrasto alla detenzione e allo spaccio di droga obiettivo prioritario del Governo è stata rinvenuta all' interno di un edificio, precisamente nell' intercapedine di una porta antincendio, una rilevante quantità di sostanze stupefacenti già divisa in dosi pronte per la vendita che è stata sottoposta a sequestro.
Pubblicato il 11/12/2018
Ultima modifica il 11/12/2018 alle 19:44:32

 
Torna su