Logo


Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Catania

Comunicati Stampa

 

 COMUNICATO STAMPA : COMITATO OPERATIVO DI VIABILITA' PER ACICASTELLO CONVOCATO DAL PREFETTO DI CATANIA

COMUNICATO STAMPA

Si è svolta, nella mattinata ieri, presso il Palazzo di Governo, la riunione del Comitato Operativo di viabilità, convocata dal Prefetto di Catania, volta a definire e prevenire eventuali problematiche afferenti la viabilità nel territorio comunale di Acicastello, connesse alle criticità del Ponte via Spagnola su un tratto della ex Statale 114.

All'incontro hanno partecipato, oltre ai componenti del C.O.V., il Sindaco di Aci Castello, accompagnato dal Comandante della Polizia municipale, qualificati rappresentanti dei Comuni di Acireale, San Gregorio di Catania, Aci Catena e Valverde, un rappresentante del Genio Civile di Catania, un rappresentante del Servizio Provinciale Motorizzazione Civile di Catania, un rappresentante del Consorzio Autostrade Siciliane, un rappresentante dell'Azienda Sanitaria Provinciale.

La riunione fa seguito a precedenti incontri, nel corso dei quali sono state esaminate le condizioni di viabilità dell'area interessata, soprattutto al fine di assicurare la celerità di eventuali interventi di soccorso o di emergenza nonché esaminare le necessarie vie di fuga.

Al riguardo, il Sindaco non ha rilevato particolari criticità alla viabilità, nonostante sia trascorso solo qualche giorno dall'emanazione dell'ordinanza che prevede la circolazione su una carreggiata, a senso unico alternato, regolata da impianti semaforici e il divieto di transito degli automezzi superiori a 35 quintali.

A tal proposito, in un precedente incontro è stato assicurato dall'Assessorato della Regione Siciliana delle Infrastrutture e della Mobilità il supporto di carattere tecnico, economico e finanziario all'Ente locale per il progetto di risanamento e messa in sicurezza del Ponte.

Il predetto Comitato, valutate le risultanze delle verifiche eseguite da parte degli organi competenti, ha ritenuto di condividere, al momento, l'attuale sistema di gestione del traffico veicolare, anche in considerazione del contributo fornito dai Vigili del Fuoco - che solitamente impiegano automezzi di soccorso di portata superiore a 35 quintali - i quali hanno fornito puntuali indicazioni relativamente ai percorsi alternativi che verranno utilizzati per gli eventuali interventi nell'area territoriale in questione.

Nel corso della riunione è stata, inoltre, sollecitata, l'adozione in tempi delle necessarie misure di messa in sicurezza del Ponte Spagnola.

In merito, il Sindaco di Aci Castello ha riferito sulle condizioni di stabilità della struttura e, nell'ottica della massima salvaguardia della sicurezza dei cittadini e degli utenti della strada, ha assicurato il costante monitoraggio con puntuali verifiche e controlli.

All'esito del suddetto incontro, la Prefettura ha invitato le parti a mantenere alta l'attenzione, con l'invito a segnalare qualsivoglia criticità connessa alla problematica esaminata.

 

Pubblicato il :

 ACCESSO ISPETTIVO ANTIMAFIA PRESSO IL COMUNE DI MISTERBIANCO

     Il Prefetto di Catania. Claudio Sammartino, su delega del Signor Ministro dell'Interno, richiesta ai sensi dell'ex art. 143, comma 2, D. Lgs. 267/2000 , ha disposto un accesso ispettivo antimafia presso il Comune di Misterbianco al fine di compiere accertamenti ed approfondimenti per verificare l'eventuale sussistenza di forme di infiltrazione o di condizionamento di tipo mafioso.

     L'attività ispettiva della Commissione d'indagine, insediatasi in data odierna, sarà supportata nell'espletamento dell'incarico da personale delle Forze di Polizia e dovrà essere perfezionata entro tre mesi dall'insediamento, periodo prorogabile di ulteriori tre qualora necessario.
Pubblicato il :

 COMUNCATO STAMPA: PROVVEDIMENTO SOSPENSIONE CARICA SINDACO DEL COMUNE DI BRONTE

COMUNICATO STAMPA

Con provvedimento in data odierna il Prefetto di Catania ha disposto la sospensione di diritto dalla carica di Sindaco del Comune di Bronte Graziano Calanna ai sensi dell'articolo 11, comma 2, del decreto legislativo 31 dicembre 2012 n. 235.

La sospensione è stata accertata a seguito della comunicazione alla Prefettura dell'applicazione della misura restrittiva in esecuzione dell'ordinanza del G.I.P. del Tribunale di Catania che ha disposto la misura cautelare degli arresti domiciliari per il reato di istigazione alla corruzione previsto dall'articolo 322 c.p.

Pubblicato il :

 INCONTRO IN PREFETTURA CON IL SOTTOSEGRETARIO DI STATO STEFANO CANDIANI

     In data odierna, presso il Palazzo del Governo, il Sottosegretario di Stato Senatore Stefano Candiani ha incontrato il Prefetto di Catania Claudio Sammartino.

     Il Rappresentante del Governo si è intrattenuto a lungo con il Prefetto esaminando le iniziative in corso e le criticità del territorio .

     Si è poi svolta una riunione alla quale sono intervenuti il Questore, il Comandante Provinciale della Guardia di Finanza, il Comandante Provinciale dei Carabinieri e il Comandante Provinciale dei Vigili del Fuoco.

     L'incontro ha fornito l'occasione per affrontare le più significative questioni di governo del territorio che interessano la provincia di Catania.

     Per fronteggiare le criticità in materia di sicurezza pubblica sono state presentate le misure assunte per incrementare il controllo coordinato del territorio, con particolare attenzione ai quartieri più a rischio di Catania e poi negli altri territori della provincia.

     Tali operazioni consistono in massicce operazioni di polizia effettuate dalle Forze dell 'Ordine, con l'ausilio dei Reparti Speciali, dell'Esercito, dei Vigili del Fuoco e della Polizia municipale con cadenza periodica nell'ottica di assicurare un'adeguata percezione di sicurezza nei cittadini, come conseguenza diretta della maggiore visibilità dello Stato sul territorio.

     Jnoltre, è stata affrontata la delicata questione del cambio di gestione  dell'organizzazione del CARA di Mineo che deve assicurare comunque l'efficiente erogazione delle presta zioni essenziali agli aventi diritto , specialmente quelle di natura sanitaria.

     E' stata, inoltre , ribadita la ferma intenzione di non abbassare la guardia nel perseguimento della legalità attuando un costante monitoraggio sulla trasparenza, il buon andamento e l'efficienza delle Amministrazioni locali, per garantire ai cittadini che le Amministrazioni stesse siano alloro servizio e non condizionate da infiltrazioni mafiose.

     In tale contesto nella giornata odierna si è insediata la Commissione di accesso presso il Comune di Misterbianco che ospita l'area industriale più consistente del territorio metropolitano.

     Sempre nel contesto della massima tutela della sicurezza dei cittadini sono stati esaminati i programmi e le attività in corso volti a sostenere i Comuni nelle iniziative dirette alla massima tutela della incolumità delle persone particolarmente con riguardo al fenomeno dell' abusivismo edilizio.

     AI termine dell'incontro il Sottosegretario ha rappresentato l'apprezzamento del Governo per l'attività svolta dalla Prefettura e dalle Forze dell'Ordine il cui impegno si declina nella massima garanzia della sicurezza e della legalità a favore dei cittadini di fronte a tutte le possibili situazioni di pericolo per la loro incolumità e la serena e civile convivenza.

     Jl Senatore ha affermato che "stiamo lavorando con il Prefetto di Catania per l'avvio delle misure di controllo del territorio per garantire i nostri cittadini, non soltanto attraverso l'operazione che ha coinvolto il quartiere San Berillo di Catania ma in generale per tutelarli da ogni situazione di pericolo anche derivante da avversità metereologiche perché sentano sempre la vicinanza e solidarietà dello Stato".

  Il Sottosegretario Candiani e il Prefetto Sammartino
Pubblicato il :

 FIRMATO PROTOCOLLO D'INTESA PER LA PREVENZIONE E IL CONTRASTO ALLO SPACCIO NEI PRESSI DEGLI ISTITUTI SCOLASTICI DI CATANIA

     Nella giornata odierna il Prefetto Claudio Sammartino e il Sindaco di Catania Salvo Pogliese hanno firmato, presso il Palazzo di Governo, un protocollo di intesa "Per la prevenzione ed il contrasto allo spaccio di stupefacenti nei pressi degli istituti scolastici della Citta di Catania".

     L'iniziativa rientra nelle previsioni della recente Direttiva del Ministro dell'Interno "Scuole Sicure" con la quale sono state messe a disposizione di quindici Comuni con una popolazione superiore a 200 mila abitanti, tra cui Catania, risorse economiche dedicate a realizzare progetti di prevenzione e contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti.

     In particolare, il progetto, finanziato dal Ministero dell'Interno con un contributo di 78.500,00 euro, prevede l'impegno del Comune a realizzare un sistema di videosorveglianza presso il plesso scolastico dell'Istituto d'istruzione Superiore Statale "Carlo Gemmellaro" di Catania, ritenuto a rischio di devianza per la densità e l'età della popolazione scolastica, nonché per il contesto in cui è inserito anche nell'ottica di prestare sostegno alle famiglie a tutelare la salute e la crescita socio-culturale dei giovani in età scolare.

    " Si tratta di un ulteriore strumento di sostegno e aiuto ai giovani e alle famiglie - dichiara il Prefetto - che va nella direzione della massima prevenzione e contrasto allo spaccio degli stupefacenti settore in cui operano con risultati lusinghieri le Forze dell'Ordine. Abbiamo cominciato con questa scuola e proseguiremo con altre iniziative in altri istituti scolastici per incentivare le attività di prevenzione e contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti".

   La Prefettura, per la parte di sua competenza, ha assunto l'impegno, attraverso personale tecnico, del monitoraggio della realizzazione e della funzionalità dell'attività progettuale.

  Il Prefetto, d'intesa con il Sindaco di Catania, ha evidenziato che tale progetto sarà successivamente esteso anche ad altri istituti scolastici della provincia.

 

 

Pubblicato il :

 RIUNIONE SULLA GESTIONE APPALTI DEL CARA

Si è svolta, nella mattinata di oggi, presso il Palazzo di Governo, una riunione convocata dal Prefetto di Catania Claudio Sammartino volta a fare un punto di situazione sulla attuale gestione degli appalti dei servizi del CARA di Mineo a distanza di due mesi dall'avvio del nuovo appalto.

All'incontro hanno partecipato i rappresentanti delle Forze di polizia, il Vice Sindaco del Comune di Mineo, dirigenti dell'Azienda Sanitaria Provinciale e del Distretto Sanitario di Caltagirone nonché i titolari delle ditte aggiudicatarie dei quattro lotti dei servizi e il Direttore del CARA di Mineo.

Nel corso della riunione, che fa seguito ad altre incontri tenutisi sull'argomento, è stata richiamata la massima attenzione dei titolari delle ditte aggiudicatarie circa l'esatto e puntuale adempimento delle prestazioni contrattuali previste nel capitolato d'appalto e nelle relative specifiche tecniche con particolare riferimento alle aree dei servizi sanitari e di quelli socio-assistenziali.

È stato ribadito, in particolare, che l'esatta esecuzione dei servizi previsti costituisce presupposto ineludibile per la corretta e ordinata gestione del centro ed evita il verificarsi di tensioni tra gli ospiti e, di conseguenza, possibili negative ripercussioni sull'ordine pubblico.

Per quanto riguarda i servizi sanitari i responsabili dell'ASP hanno precisato che anche con il nuovo appalto prosegue il consueto impegno dell'azienda nell'assicurare la consueta collaborazione con i sanitari presenti all'interno del centro e che sono state definite ulteriori modalità di erogazione dei servizi sanitari anche all'interno della struttura da parte di medici specialisti dell'ASP.

La Ditta aggiudicataria il Lotto 1, che comprende, fra l'altro, anche l'erogazione dei servizi sanitari, deve fornire, secondo il capitolato di appalto, a titolo di dotazione di personale sanitario, la presenza di: due medici h 24 per 7 giorni ed 1 medico per 72 ore settimanali nonché due infermieri h 24 per 7 giorni ed un infermiere per 144 ore settimanali.

Il Direttore del Centro, a sua volta, ha assicurato che la ditta aggiudicataria fornisce i farmaci non prescrivibili dal Servizio sanitario Regionale e che per le visite specialistiche che si rendono necessarie gli ospiti vengono già regolarmente accompagnati presso le strutture di sanitarie di riferimento.

A tale riguardo l'ASP, al fine di verificare e supportare i servizi sanitari svolti all'interno del Centro e di agevolare i rapporti con i servizi forniti dal territorio, ha istituito una apposita commissione composta dal Dirigente del Dipartimento di Prevenzione, dal Direttore del Distretto sanitario di Caltagirone, dal Direttore dell'Unità Operativa Complessa Cure Primarie e dal Direttore del Servizio Epidemiologia e prevenzione.

Nel corso della riunione è stato altresì espressamente raccomandato al Direttore del CARA di adoperarsi affinché vengano evitate tutte quelle situazioni che possano ingenerare tensione con gli ospiti e possibili problemi di ordine pubblico.

Sono state, in particolare, esaminate quelle circostanze che possono creare momenti di malcontento tra gli ospiti, quali la distribuzione dei pasti e l'acquisto dei titoli di viaggio per coloro che, al momento delle dimissioni, intendono recarsi in altre città.

Per quanto riguarda la prima situazione, è stata ribadita la necessità di attivare da subito due linee di distribuzione dei pasti al fine di snellire il deflusso degli ospiti ed evitare momenti di tensione tra gli ospiti e possibili turbamenti dell'ordine pubblico.

Per quanto riguarda invece la seconda questione, si è convenuto che la ditta titolare del lotto 1, a differenza di quanto verificatosi in precedenza, provveda, così come previsto nel capitolato di appalto, alle spese necessarie per il rilascio del permesso di soggiorno per coloro che ne hanno titolo e che le spese del titolo di viaggio saranno a carico dell'ospite che dovrà utilizzare il pocket-money che gli viene giornalmente corrisposto.

Inoltre, la Prefettura, nella qualità di stazione appaltante, provvederà ad intensificare i controlli volti ad accertare la regolarità delle prestazioni contrattuali nonché la qualità gli standard dei servizi resi dalle 4 ditte aggiudicatarie dei lotti sulla base delle direttive ministeriali e del capitolato d'appalto.

Nel corso della riunione è stata altresì data notizia che a partire dal 1° dicembre la raccolta e lo smaltimento dei rifiuti avverranno secondo diverse modalità rispetto a quelle precedenti in quanto tali servizi saranno svolti direttamente dal Comune di Mineo.

Pubblicato il :

 COMUNICATO STAMPA IL PREFETTO INCONTRA IL DIPENDENTE DI "SOSTARE" VITTIMA DI AGGRESSIONE

COMUNICATO STAMPA

Presso il Palazzo del Governo, nella mattina di ieri 28 novembre, il Prefetto Claudio Sammartino ha incontrato con il Questore il Sig.Vincenzo Innacolo, vittima di aggressione nella sera del 27 novembre da parte di due persone durante lo svolgimento del proprio servizio per la società "Sostare" di Catania, che gestisce le aree di parcheggio a pagamento del Capoluogo.

All'incontro hanno partecipato altresì il Comandante della Polizia Municipale, il presidente della società "Sostare" e la responsabile del "Seus 118".

Il Prefetto ha espresso al Sig. Innacolo vicinanza e solidarietà e ha sottolineato la particolare tutela e tempestività di reazione e di intervento che lo Stato garantisce ai lavoratori che svolgono il proprio dovere.

" Lo Stato è sempre vicino e tutela chi fa il proprio dovere - ha affermato il Prefetto - e la violenza e la sopraffazione devono essere aspramente contrastate".

Al riguardo, la Polizia di Stato, nell'ambito della sua attività d'istituto, ha già individuato uno dei due responsabili dell'aggressione.

Nella circostanza, il Prefetto ha sottolineato che sono state programmate misure sempre più efficienti per prevenire e contrastare sempre più efficacemente il verificarsi di episodi di criminalità a danno dei cittadini, sì da evitare che simili episodi di violenza possano ripetersi in futuro.

Infatti già da tempo sono stati avviati controlli interforze con cadenza periodica nei quartieri più a rischio, che presto saranno estesi ad altri Comuni metropolitani, nell'ottica di prevenire e contrastare episodi di illegalità e criminalità, riaffermare la presenza dello Stato nel territorio e di incrementare la percezione della sicurezza da parte dei cittadini.
Pubblicato il :

 RIUNIONE PER LA VERIFICA E MONITORAGGIO DEI SERVIZI OFFERTI AGLI OSPITI DEL CARA DI MINEO

     In data odierna si è svolta, presso il Palazzo di Governo, la riunione convocata dal Prefetto in ordine alla verifica e al monitoraggio dei servizi alla persona da parte della ditta aggiudicataria del relativo contratto di appalto del CARA di Mineo (lotto 1).

    All' incontro, hanno preso parte il direttore dell'esecuzione dell' appalto, il responsabile del Gruppo di Missione presso il C.A.R.A. di Mineo, il RUP, il direttore del Centro, il responsabile della ditta sopracitata nonché i rappresentanti delle Forze dell'ordine.

La riunione ha consentito di verificare e mettere a punto la regolarità e puntualità delle prestazioni contrattuali soprattutto quelle di carattere sanitario che richiedono una particolare modulazione tenuto conto che i fruitori versano spesso in condizioni di vulnerabilità e fragilità .

    In tale contesto è stato ribadito che nel capitolato d'appalto del lotto 1 è previsto che come personale sanitario siano impieganti: due medici h24 per 7 giorni ed un medico per 72 ore settimanali nonché due infermieri h 24 per 7 giorni ed un infermiere per 144 ore settimanali .

    Inoltre è in corso di definizione un' apposita convenzione con il Distretto Sanitario di Caltagirone che garantirà il necessario supporto ai sanitari del Centro.

    In tal modo, si è inteso avviare un percorso volto a verificare periodicamente la regolarità anche di tutte le rimanenti prestazioni garantite dal contratto di appalto.

In particolare gli altri lotti che riguardano :

    lotto 2  ristorazione

    lotto 3  pulizia

    lotto 4  fornitura di beni.

    In ogni caso il Prefetto convocherà un Comitato Provinciale per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica, con i responsabili delle Forze dell'Ordine, con la partecipazione del Sindaco di Mineo e i rappresentanti legali delle ditte appaltatrici delle diverse attività e servizi anche al fine di garantire la migliore convivenza tra gli ospiti e la collettività locale.
Pubblicato il :

 VISITA UFFICIALE DELL' AMBASCIATORE DELLO SRI LANKA

Presso il Palazzo del Governo il Prefetto Claudio Sammartino ha ricevuto in visita l'Ambasciatore della Repubblica dello Sri Lanka, accompagnato da collaboratori, dall'autorità religiosa e da alcuni rappresentanti della comunità locale.

Nel corso della visita di cortesia, svoltasi in un clima cordiale, sono state esaminate le opportunità e le problematiche della numerosa comunità srilankese insediata nella provincia di Catania.

L'Ambasciatore, dopo aver espresso il suo vivo apprezzamento per le ricchezze artistiche, culturali, storiche e naturalistiche locali, ha ringraziato il Prefetto e, per il suo tramite, la cittadinanza per l'ospitalità particolarmente calorosa che viene riservata alla comunità dello Sri Lanka nella provincia..


Pubblicato il :

 CONVOCAZIONE RIUNIONE PER LA GESTIONE E EROGAZIONE DELLE PRESTAZIONI SANITARIE AGLI OSPITI DEL CARA DI MINEO

    E' stata convocata dal Prefetto di Catania per lunedì 26 novembre 2018, presso la Prefettura, una riunione con il Direttore del Distretto Sanitario di Caltagirone, il titolare della Cooperativa, aggiudicataria del Lotto 1 che eroga tra gli altri anche i servizi sanitari, e il Direttore del CARA di Mineo, volta a definire le modalità di corretta ed efficiente gestione ed erogazione delle prestazioni sanitarie agli ospiti del Centro secondo gli standard previsti anche dal Capitolato di Appalto.

    In tale sede verranno altresì specificate le competenze di carattere tecnico-organizzativo riguardanti gli attori coinvolti.

    In particolare, è nel capitolato di appalto del lotto 1 che, a titolo di dotazione di personale sanitario, sono previsti: due medici h24 per 7 giorni ed 1 medico per 72 ore settimanali nonché due infermieri h 24 per 7 giorni ed un infermiere per 144 ore settimanali

    L'argomento è stato già affrontato, lo scorso 12 novembre, nella riunione tenutasi, su iniziativa della Prefettura, presso il CARA di Mineo, al fine di definire alcuni aspetti tecnico organizzativi delle prestazioni sanitarie.

    All'esito del suddetto incontro si è convenuto che, ad integrazione delle prestazioni indicate nel capitolato d'appalto, il Centro fornirà agli ospiti i farmaci non prescrivibili dal S.S.R., due ambulatori attrezzati, nonché un'ulteriore unità di personale infermieristico di supporto. Dovrà, altresì, assicurarsi della fruizione del servizio sanitario da parte degli ospiti.

    Viceversa, il Distretto Sanitario di Caltagirone garantirà assistenza ai minori con un pediatra e agli adulti con un medico generico.

    L'attività sanitaria dei medici del Distretto sarà, in ogni caso, effettuata in collaborazione, sulla base di apposita convenzione, con i medici del Presidio Medico del CARA.

Pubblicato il :

 RIUNIONE COMITATO PROVINCIALE PER L'ORDINE E LA SICUREZZA PUBBLICA

     Dopo il suo insediamento il Prefetto Claudio Sammartino ha presieduto presso la Prefettura di Catania la prima riunione del Comitato Provinciale per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica con la partecipazione del Procuratore della Repubblica di Catania, del Sindaco metropolitano, accompagnato dal Comandante della Polizia Municipale.

     In quella sede, a seguito di una approfondita analisi della situazione dell'ordine e della sicurezza della Città, il Prefetto ha diramato precise direttive volte ad incrementare un mirato controllo coordinato del territorio soprattutto in quelle zone che presentano un più alto indice di criminalità e di malaffare.

     Ne è seguita, nella notte scorsa, una massiccia operazione di polizia nel quartiere San Berillo che ha visto coinvolte circa ottanta unità fra gli uomini della Polizia di Stato, dei Carabinieri, della Guardia di Finanza con il supporto dei Reparti Speciali, dei militari dell'Esercito del contingente impegnato nell'operazione Strade Sicure , della Polizia Municipale e dei Vigili del Fuoco.

L'operazione ha consentito di:

  • - sottoporre a controllo settanta persone e ventinove mezzi;
  • - rilevare ventinove violazioni del codice della strada che hanno determinato l'elevazione dei relativi verbali di accertamento da parte degli organi competenti e altresì l'applicazione di diverse sanzioni di carattere accessorio quali sequestri e fermi amministrativi;
  • - deferire all'Autorità Giudiziaria otto soggetti per il reato di produzione, traffico e detenzione illecita di sostanze stupefacenti o psicotrope di cui all'articolo 73 D.P.R. n. 309 del 9 ottobre 1990;
  • - eseguire due perquisizioni in flagranza di reato ai sensi dell'articolo 352 c.p.p.;
  • - procedere a tre sequestri di sostanze stupefacenti;
  • - disporre la chiusura di alcuni esercizi commerciali per mancanza delle prescritte autorizzazioni e di irrogare le relative multe.
     Nell'ambito della strategia elaborata in sede di Comitato Provinciale per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica, sono state previste operazioni interforze con cadenza periodica che, partendo dalle zone del Capoluogo maggiormente interessate da fenomeni di criminalità ed illegalità, coinvolgeranno successivamente tutta la provincia con interventi capillari caratterizzati da dinamicità ed incisività.
 
     Si intende in tal modo privilegiare l'incremento della percezione della sicurezza da parte dei cittadini in un territorio caratterizzato da significative criticità e dalla presenza pervasiva della criminalità, assicurando visibilità degli interventi.

     L'intento strategico è quello di riaffermare la presenza dello Stato nel territorio con il contributo delle Forze di Polizia e degli Enti locali.
Pubblicato il :

 SICUREZZA PER LE FESTIVITA' AGATINE

     Convocata dal Prefetto di Catania, si è svolta in data odierna presso il Palazzo di Governo una riunione del Comitato Provinciale per l'Ordine e Sicurezza Pubblica, per l'esame delle problematiche afferenti i festeggiamenti della Santa Patrona nell'intendimento di programmare, per tempo, le attività pianificatorie di sicurezza.

     Alla riunione hanno partecipato: l'Arcivescovo della Diocesi di Catania, il Sindaco della Città metropolitana, accompagnato dal Comandante della Polizia Municipale, il Questore, il Comandante provinciale della Guardia di Finanza, il Comandante provinciale dei Carabinieri, il Comandante provinciale dei Vigili del Fuoco e il Presidente del Comitato per la Festa di S. Agata.

     Nel corso dell'incontro, il Prefetto ha evidenziato la necessità di predisporre, con largo anticipo, la pianificazione delle misure attinenti sia la sicurezza pubblica che la pubblica incolumità anche secondo le indicazioni delle Direttive ministeriali dalle quali emerge l'esigenza di affrontare il tema della gestione delle manifestazioni in un ottica di sicurezza integrata, in cui assumono identico rilievo tanto i profili della security quanto quelli della safety.

     In particolare, il Prefetto ha costituito un Gruppo di lavoro tecnico coordinato dalla Prefettura e composto dai rappresentanti della Polizia di Stato, dei Carabinieri, della Guardia di Finanza, dei Vigili del Fuoco, del Comune, degli Organi sanitari e della Protezione Civile nonché della Diocesi e del Comitato per la Festa di S. Agata.

     Il suddetto Gruppo di lavoro tecnico si insedierà il 28 novembre e dovrà presentare entro il 10 dicembre il documento di pianificazione conclusivo dell'impianto della manifestazione.

 

Pubblicato il :

 PROBLEMATICHE RELATIVE AL PONTE DI VIA SPAGNOLA - FRAZIONE DI ACITREZZA, COMUNE DI ACI CASTELLO

     Si è svolta in data 20 novembre 2018 presso il Palazzo del Governo una riunione, convocata dal Prefetto, per l'esame delle problematiche relative alle criticità segnalate del ponte di via Spagnola - della frazione di Acitrezza, Comune di Aci Castello, sito nella parte sottostante della via Livorno (ex statale 114).

      Alla riunione hanno partecipato il Sindaco di Aci Castello, accompagnato dal Vice Sindaco, dal Dirigente dell'Area Protezione Civile e dal Comandante della Polizia Municipale nonché i rappresentanti della Polizia Stradale, dei Carabinieri, della Città Metropolitana e del Genio Civile di Catania.

       Nel corso dell'incontro si è preso atto dell'attività preordinata alla realizzazione dei lavori di messa in sicurezza del ponte in questione da parte del Comune di Aci Castello e dal Genio Civile. Nelle more, tenuto conto delle osservazioni manifestate dal rappresentante dell'Ufficio di Genio Civile e ritenuta prioritaria la salvaguardia della pubblica incolumità, il Sindaco ha reso noto che si stanno predisponendo gli opportuni provvedimenti al riguardo.

Pubblicato il :

 SOSPENSIONE DI DIRITTO DALLA CARICA DI VICE SINDACO ED ASSESSORE DEL COMUNE DI MISTERBIANCO DEL SIGNOR CARMELO SANTAPAOLA

      Con provvedimento in data 21 Nov 2018, il Prefetto di Catania ha disposto la sospensione di diritto dalla carica di vice Sindaco ed assessore del Comune di Misterbianco del Signor Carmelo Santapaola ai sensi dell'articolo Il , comma 2, del decreto legislativo 31 dicembre 2012 n. 235.

      La sospensione è stata accertata a seguito della comunicazione alla Prefettura dell 'applicazione della misura restrittiva in esecuzione dell 'ordinanza del G.I.P. del Tribunale di Catania che ha disposto la misura cautelare degli arresti domiciliari per il reato di intestazione fittizia di beni (reato di trasferimento fraudolento di valori), in concorso previsto dagli articoli 512 bis e 110 c.p.

Pubblicato il :

 VISITA DEL CONSOLE GENERALE DEGLI STATI UNITI PRESSO LA REPUBBLICA ITALIANA E LA REPUBBLICA DI S. MARINO

    Oggi 5 novembre 2018 il Prefetto Claudio Sammartino ha ricevuto il Console Generale degli Stati Uniti d'America presso la Repubblica Italiana e la Repubblica di S. Marino, Mary Ellen Countyman, accompagnato da un ristretto numero di funzionari.

    Il Prefetto e il Console si sono intrattenuti in cordiale colloquio e al riguardo, il Console ha ringraziato, tra l'altro, il Prefetto per l'accoglienza che la provincia di Catania assicura ai numerosi cittadini statunitensi che risiedono in provincia, sottolineando la particolare attenzione riservata alla tutela della loro sicurezza.

 


Pubblicato il :

 
Torna su