Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Caserta

Rinnovo del porto di pistola per guardia giurata armata

Dirigente: Dr.ssa Luigia Sorrentino
 Responsabile del procedimento/Addetti: Sig.ra Silvia Lombardi
 
 Giorni di apertura al pubblico: 
Allo scopo di contrastare e contenere il diffondersi del virus Covid-19, anche in relazione alle misure previste dal decreto legge 7 ottobre 2020 n. 125, gli orari di apertura al pubblico sono al momento sospesi.
Si invitano gli utenti che abbiano necessità di chiedere informazioni sullo stato dei procedimenti di proprio interesse ad effettuare esclusivamente la comunicazione attraverso l'indirizzo di posta elettronica certificata e il recapito telefonico di seguito specificati.
Il ritiro di autorizzazioni o altri documenti dovrà essere concordato con l'Ufficio telefonando dal lunedì al venerdì, dalle ore 10,00 alle ore 12,00.
 
Telefono: 0823-429398 / 0823-429555
  
Indirizzo di posta elettronica certificata: polamministrativa.prefce(at)pec.interno.it
 
 
Chi può fare la richiesta
 
Le Guardie Particolari Giurate che svolgono il servizio armato
 
Cosa fare
 
L'interessato deve presentare al Prefetto una domanda con la quale chiede il rinnovo del porto di pistola a tassa ridotta.
 
La domanda deve essere presentata almeno 90 giorni prima della scadenza della licenza di porto di pistola, di cui è titolare la Guardia Particolare Giurata.
 
Se la domanda di rinnovo è presentata dopo la scadenza della licenza,  si procederà con le modalità previste per un nuovo rilascio
 
La licenza può essere ritirata direttamente dall'interessato  o da persona munita di delega e di fotocopia del documento di riconoscimento dell'intestatario della licenza. ( vedi il modello di delega )
 
Documentazione richiesta
  1. Domanda in bollo da € 16,00 a firma della guardia particolare giurata, controfirmata per accettazione dal rappresentante legale dell' istituto di vigilanza o dal proprietario dei beni da custodire (privato), società o ente (vedi Modello E).
  2. Doppio certificato (solo l'ultimo in bollo da € 16,00) attestante il pratico maneggio delle armi rilasciato da una Sezione dell'Unione di Tiro a Segno Nazionale.
  3. certificato in bollo (€ 16,00) di idoneità fisica al maneggio delle armi rilasciato da uno dei seguenti organi: uffici medico-legali, distretti sanitari delle Aziende Sanitarie Locali, strutture sanitarie militari o singoli medici militari in servizio permanente ed in attività di servizio. Per il rilascio il richiedente deve presentare alle predette autorità sanitarie un certificato anamnestico del medico di famiglia, di data non anteriore a tre mesi.
  4. Attestazione di versamento di € 7,75 sul c/c postale n. 8003 delle tasse concessioni governative, integrato con marca da bollo da € 16,00 da apporre sulla licenza al momento del ritiro.
  5. fotocopia della licenza scaduta da rinnovare (l'originale va consegnato al ritiro della nuova cedola)
 
Riferimenti normativi:
    Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza, approvato con R.D. 773/193 (artt. 11, 42 e 43);
  Regolamento di Esecuzione al Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza, approvato con R.D. 635/1940 (art. 61 e seguenti);

Data pubblicazione il 26/09/2006
Ultima modifica il 26/10/2020 alle 14:08

 
Torna su