Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Caserta

Rilascio della qualifica di guardia particolare giurata

La qualifica di guardia giurata particolare viene riconosciuta dal Prefetto a coloro che intendono esercitare un'attività di vigilanza e custodia su beni mobili o immobili (guardie particolari alle dipendenze di istituti di vigilanza autorizzati o di privati).

Per il riconoscimento della qualifica di Guardia Particolare Giurata, l'aspirante deve possedere i requisiti di cui all'articolo 138 del T.U.L.P.S. , con  particolare riguardo alla "buona condotta".

Il decreto del Prefetto di riconoscimento della qualifica ha validità biennale .

Successivamente all'ottenimento del decreto di Guardia Particolare Giurata gli interessati dovranno prestare giuramento dinanzi al Prefetto.

 Dirigente: Dr.ssa Luigia Sorrentino

 Responsabile del procedimento/Addetti: Sig.ra Silvia Lombardi

Giorni di apertura al pubblico: 
Allo scopo di contrastare e contenere il diffondersi del virus Covid-19, anche in relazione alle misure urgenti previste dal decreto legge 7 ottobre 2020 n. 125, gli orari di apertura al pubblico sono al momento sospesi.
Si invitano gli utenti che abbiano necessità di chiedere informazioni sullo stato dei procedimenti di proprio interesse ad effettuare esclusivamente la comunicazione attraverso l'indirizzo di posta elettronica certificata e il recapito telefonico di seguito specificati.
Il ritiro di autorizzazioni o altri documenti dovrà essere concordato con l'Ufficio telefonando dal lunedì al venerdì, dalle ore 10,00 alle ore 12,00 

 Telefono: 0823-429398 / 0823-429555

 Indirizzo di posta elettronica certificata: polamministrativa.prefce(at)pec.interno.it

 

Chi può fare la richiesta

 

La domanda per il riconoscimento deve essere presentata alla Prefettura esclusivamente dal datore di lavoro (istituto di vigilanza o privato) del richiedente

 

Cosa fare

 

La domanda, unitamente alla documentazione,  deve essere presentata alla Prefettura- U.T.G. della Provincia ove l'aspirante guardia dovrà svolgere la professione.

 

L'aspirante Guardia Giurata che intenda svolgere la prestazione di servizio armato dovrà integrare la domanda con specifica richiesta per il rilascio del porto di pistola.

 

Documentazione richiesta

 

  1. Domanda in bollo da € 16,00, indirizzata al Prefetto a firma del titolare o rappresentante legale dell'istituto di vigilanza o a firma del proprietario dei beni (privato, società o ente) da custodire, in entrambi i casi controfirmata per accettazione dalla guardia particolare giurata.
  2. Dichiarazione sostitutiva di certificazione dell'interessato (vedi modello allegato).
  3. Fotocopia della carta d'identità dell'aspirante guardia.
  4. Marca da bollo da € 16,00 da applicare sul decreto (da consegnare al ritiro del titolo) 
  5. fotocopia dell'atto costitutivo e visura camerale ( solo per le società )
 

N.B. Per il ritiro del decreto di nomina a guardia particolare giurata occorre produrre, a pena di archiviazione del procedimento, il modello UNILAV.

 

 

Riferimenti normativi

  • Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza (Regio Decreto 18 giugno 1931, n. 773, articoli 133 e seguenti)
  • Regolamento di esecuzione del Testo Unico (Regio Decreto 6.5.1940 n. 635, articolo 249 e seguenti).

Data pubblicazione il 26/09/2006
Ultima modifica il 26/10/2020 alle 13:48

 
Torna su