Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Caserta

Agente di P.S.

Attribuzione della qualifica di agente di P.S.

Il personale che svolge il servizio di Polizia Municipale può esercitare anche funzioni ausiliarie di pubblica sicurezza, collaborando - nell'ambito territoriale del Comune di appartenenza e nei limiti delle proprie attribuzioni- con le Forze di Polizia dello Stato. 

A tal fine, il Prefetto conferisce con decreto,  su richiesta motivata dell'Amministrazione Comunale interessata, la qualità di agente di Pubblica Sicurezza agli appartenenti ai corpi di Polizia Municipale. Tale qualità può essere conferita anche a personale dipendente di altre Amministrazioni locali diverse dai Comuni (Circ.Dip. P.S. n°. 559/C.8663.10182.A/(1)2 del 9/5/1991).La qualifica di agente di P.S. può essere attribuita anche ai dipendenti di Amministrazioni Pubbliche, ai sensi del D.P.R. 28/5/2001, n.311.
 
Il rilascio di tale decreto è subordinato all'accertamento dei seguenti requisiti:
  • godimento dei diritti civili e politici;
  • non aver subito condanne a pena detentiva per delitto non colposo o non essere stato sottoposto a misura di prevenzione;
  • non essere stato espulso dalle Forze Armate o da Corpi militarmente organizzati o destituito dai pubblici uffici;
  • idoneità al maneggio delle armi;
  • posizione regolare in ordine agli obblighi di leva.
Tali requisiti sono accertati dal  Prefetto che provvede alla revoca della qualifica di agente di P.S. se viene meno uno dei requisiti richiesti.

Chi può fare la richiesta
L'Amministrazione comunale interessata.
 
Cosa fare
L'istanza, in carta libera, a firma del Rappresentante dell'Amministrazione richiedente, è inoltrata al Prefetto. A tale istanza deve essere allegata la sottoelencata documentazione:
  • attestazione resa dal Rappresentante dell'Amministrazione o dal Responsabile della Polizia Municipale dalla quale si evinca che il vigile urbano svolge effettivamente le funzioni di polizia municipale;
  • copia della delibera comunale o della determina dirigenziale con la quale il vigile urbano è stato assunto in servizio o inquadrato nei ruoli della polizia municipale;
  • copia del contratto di lavoro;
  • certificato di idoneità al maneggio delle armi, rilasciato da una Sezione di Tiro a segno nazionale previsto dall'art. 66 del D. Lgs. n. 66/2010;
  • fotocopia di un documento di riconoscimento in corso di validità e del codice fiscale;
  • copia della delibera comunale con la quale è stato approvato il Regolamento concernente l'armamento degli appartenenti alla polizia municipale;
  • dichiarazione sostitutiva di certificazioni, da rendere sul modello presente nella sezione Documenti scaricabili.         
 
Dirigente: Dr.ssa Luigia Sorrentino
 
Responsabile del procedimento/Addetto: Dr.ssa Carmela Cuomo
 
Giorni di apertura al pubblico: 
Allo scopo di contrastare e contenere il diffondersi del virus Covid-19, anche in relazione alle misure urgenti previste dal decreto legge 7 ottobre 2020 n. 125, gli orari di apertura al pubblico sono al momento sospesi.
Si invitano gli utenti che abbiano la necessità di chiedere informazioni sullo stato dei procedimenti di proprio interesse ad effettuare esclusivamente la comunicazione attraverso l'indirizzo di posta elettronica certificata e il recapito telefonico di seguito specificati.
Il ritiro di autorizzazioni o altri documenti dovrà essere concordato con l'Ufficio telefonando dal lunedì al venerdì, dalle ore 10,00 alle ore 12,00.
 
Telefono: 0823-429379

Indirizzo di posta elettronica certificata: polamministrativa.prefce(at)pec.interno.it
 
 
Riferimenti normativi :

  • Legge 7 marzo 1986 n. 65
  • Decreto Ministro dell' Interno 4 marzo 1987 n. 145

Data pubblicazione il 26/09/2006
Ultima modifica il 26/10/2020 alle 13:37

 
Torna su