Logo


Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Caltanissetta

Comunicati Stampa

 

 Stato di agitazione dipendenti del Corpo di Polizia Municipale di Gela.

Riunione in Prefettura, a Caltanissetta, per ricercare una soluzione alla complessa problematica del pagamento di alcune indennità ai dipendenti comunali e agli operatori della Polizia Locale, a seguito del parere contrario espresso, lo scorso dicembre, dal Collegio dei revisori dell'Ente sulla bozza di Contratto Integrativo Decentrato.

Nelle scorse settimane gli appartenenti al Corpo della Polizia Locale avevano anche proclamato lo stato di agitazione, preannunciando l' astensione dalle prestazioni accessorie di lavoro nonché dalle prestazioni di lavoro straordinario, con il rischio che la suddetta protesta potesse incidere sullo svolgimento delle manifestazioni civili e religiose connesse alle festività pasquali e allo svolgimento delle elezioni per il rinnovo degli organi amministrativi del Comune di Gela previste per il 28 aprile p.v.

Nel corso della riunione, sono state approfondite le doglianze emerse nel parere a suo tempo espresso dal Collegio dei revisori e si è preso atto dell'ulteriore parere espresso a sua volta dal subentrante nuovo Collegio dei revisori dell'Ente.

Parere quest'ultimo che supera le iniziali censure emerse sulle modalità di erogazione del Fondo Salario Accessorio e consente al Commissario straordinario di Gela di poter convocare la Delegazione Trattante per la definitiva sottoscrizione del Contratto Integrativo Decentrato, presupposto essenziale per il pagamento delle prestazioni rese dalla Polizia Municipale e dal personale dipendente del Comune di Gela.

Su invito del Prefetto, il prossimo 23 aprile tornerà a riunirsi la Delegazione Trattante anche per avviare le trattative riguardanti la messa a punto del nuovo Contratto Integrativo 2019.

In ragione di tale intesa i sindacati hanno deciso di sospendere lo stato di agitazione dei dipendenti comunali fino al prossimo 30 giugno
Pubblicato il :

 
Torna su