Logo


Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Cagliari

NOTIZIE

 

 COMUNICATO STAMPA DEL 23 OTTOBRE 2018 - Visita di cortesia al Prefetto di Cagliari dott.ssa Romilda Tafuri del Gen. C. A. Salvatore Farina, Capo di Stato Maggiore dell'Esercito Italiano.

         Nella serata odierna, il Capo di Stato Maggiore dell'Esercito Salvatore Farina, accompagnato dal Comandante Militare Esercito Sardegna Giovanni Domenico Pintus, si è recato in visita di cortesia dal Prefetto di Cagliari Romilda Tafuri.

       Nel corso del cordiale incontro, il Gen. Farina ha evidenziato l'importante ruolo svolto dall'Esercito in Sardegna dove, oltre che nelle consuete attività di addestramento, si registra anche un importante programma di ammodernamento e di sviluppo delle strutture, nonché di formazione specialistica del personale militare.

       Il Prefetto, nell'esprimere il proprio apprezzamento per l'impegno costantemente profuso dall'Esercito a tutela della comunità, ha sottolineato come costituisca da sempre un punto saldo di riferimento in occasione delle calamità.

       Sono stati, quindi, evidenziati i delicati compiti che l'Esercito è chiamato a svolgere all'estero, dalla cooperazione allo sviluppo e sostegno ai processi di stabilizzazione e ricostruzione, sino all'addestramento delle forze di sicurezza locali.

       Il Prefetto, nel richiamare il quotidiano impegno dell'Esercito sul territorio nazionale in attività di affiancamento delle Forze dell'Ordine per garantire la sicurezza, o nel soccorrere la popolazione, in caso di necessità, ha evidenziato come la collaborazione in sinergia tra enti, istituzioni e forze di Polizia non possa che giovare al territorio e al bene della comunità.

  

                                                                                            IL VICE PREFETTO

                                                                                                (Andrea Leo)    

 


Foto 2     

Pubblicato il :

 COMUNICATO STAMPA DEL 13 OTTOBRE 2018 - Incontro in Prefettura tra il Capo Dipartimento della Protezione Civile Nazionale Borrelli, il Prefetto Tafuri e i componenti della Protezione Civile del C.C.S.

     Questa mattina, in Prefettura a Cagliari, il Capo Dipartimento della Protezione Civile Nazionale Angelo Borrelli ed il Prefetto Romilda Tafuri hanno incontrato, per un indirizzo di saluto, i rappresentanti di tutte le componenti della Protezione Civile statale, regionale e locale che hanno operato in seno al Centro Coordinamento Soccorsi costituito in occasione degli eventi calamitosi che hanno colpito nei giorni scorsi il sud della Sardegna.

     All'incontro, cui hanno partecipato i vertici territoriali dei Vigili del Fuoco, delle Forze di Polizia e delle Forze Armate, unitamente a rappresentanti di tutti gli Enti ed Uffici che hanno concorso nella circostanza, erano presenti il Presidente della Regione Sardegna Francesco Pigliaru, accompagnato dall'Assessore Regionale della Difesa dell'Ambiente Donatella Spano, il Sindaco del Capoluogo nonché della Città Metropolitana di Cagliari Massimo Zedda e l'Amministratore straordinario della Provincia del Sud Sardegna Mario Mossa, nonché l'Amministratore delegato dell'ANAS Gianni Vittorio Armani.

      Il Prefetto Tafuri ha, anzitutto, ringraziato il Capo Dipartimento della Protezione Civile Nazionale per la sua presenza, che rappresenta un tangibile segno di vicinanza per tutti coloro che hanno operato in favore della popolazione colpita, ininterrottamente, intensamente, con grande sintonia e con encomiabile unità d'intenti, ai quali ha espresso la propria gratitudine.

     Il Presidente Pigliaru, nel condividere le suddette considerazioni, ha espresso sentimenti di grande apprezzamento per la grande professionalità e l'abnegazione da tutti dimostrate, rimarcando come ciò abbia contribuito, anche in un momento così delicato, ad evitare le polemiche e le recriminazioni registratesi in passato in analoghe occasioni.

      Il Capo Dipartimento Borrelli, infine, si è unito ai ringraziamenti in favore di tutti i presenti per il lavoro svolto, sottolineando come la macchina della protezione civile, nella circostanza, abbia pienamente funzionato, assicurando il controllo della situazione anche nei momenti di maggiore criticità ed evitando, in tale modo, conseguenze ben più gravi e peggiori di quelle registratesi.

 

                                                                                             IL VICE PREFETTO

                                                                                                 Andrea Leo


 


 


 

Pubblicato il :

 
Torna su