Logo


Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Cagliari

NOTIZIE

 

 COMUNICATO STAMPA 27 SETTEMBRE 2016 - VERTENZA AIAS

E' proseguita questa mattina in Prefettura l'azione di mediazione del Prefetto Giuliana Perrotta sulla questione relativa al ritardato pagamento delle retribuzioni a favore dei dipendenti dell'AIAS.

All'incontro, richiesto dalle Organizzazioni Sindacali UGL ed I.S.A. firmatarie del Contratto Collettivo Nazionale del Lavoro, hanno partecipato il Capo di Gabinetto dell'Assessorato alla Sanità, i Rappresentanti delle AA.SS.LL. di Cagliari, Carbonia e Sanluri, il Presidente dell'AIAS, il Segretario Regionale del Sindacato UGL e il Segretario Provinciale del Sindacato I.S.A..

Nel corso della riunione sono stati esaminati gli esiti degli impegni assunti dalle parti in occasione del precedente incontro svoltosi in Prefettura lo scorso 13 luglio.

L'illustrazione delle attività realizzate dall'Assessorato alla Sanità e dalle AA.SS.LL. ha consentito di accertare che alla complessa vertenza è stato dato un importante impulso risolutivo attraverso l'accreditamento da parte della Regione, alle AA.SS.L. e ai Comuni, di una significativa quota dei fondi occorrenti per la liquidazione delle fatture.

Le AA.SS.LL. hanno comunicato che in seguito a tale accreditamento hanno provveduto a pagare all'Associazione tutte le fatture non contestate in scadenza.

Il Prefetto nell'esprimere soddisfazione per quanto finora realizzato ha chiesto all'AIAS di far conoscere se le sopracitate liquidazioni effettuate dalle AA.SS.LL. abbiano consentito il pagamento  degli stipendi arretrati ai dipendenti.

L'AIAS nel prendere atto dei significati risultati raggiunti, ha tuttavia evidenziato che quanto finora realizzato da parte dalla Regione e dalle AA.SS.LL. non consente all'Associazione di avere la liquidità necessaria per pagare tutte le retribuzioni.

In particolare, l'Associazione ha rappresentato al riguardo che ai dipendenti è stato possibile pagare gli acconti relativi a cinque mensilità arretrate; le intere somme dovute non possono essere liquidate perché i Comuni, nonostante abbiano ricevuto dalla Regione i relativi fondi, non stanno procedendo a liquidare tempestivamente all'Associazione le fatture presentate.

L'AIAS ha, inoltre, ribadito la necessità che, nel più breve tempo possibile, venga definita, attraverso la costituzione di un tavolo tecnico permanente con le AA.SS.LL. di Cagliari e Carbonia, la questione relativa alla definitiva determinazione dei crediti pregressi.

 A tale ultimo riguardo le sopracitate AA.SS.LL hanno offerto la propria piena disponibilità.

Infine, la Prefettura e l'Assessorato alla Sanità, per dare ulteriore impulso alla risoluzione della vertenza in questione, divulgheranno apposite circolari ai Comuni, con le quali verranno sensibilizzati i Sindaci circa l'opportunità di procedere, nel tempo più breve consentito dalla legge, alla liquidazione delle somme spettanti all'AIAS per i servizi resi.

           

 

                                                                                           L'ADDETTO STAMPA

 


Pubblicato il :

 COMUNICATO STAMPA 27 SETTEMBRE 2016 - CENTRI ACCOGLIENZA

          In relazione alle segnalazioni pervenute sulla gestione di alcuni centri di accoglienza straordinaria attivati in provincia, si informa che, con riferimento a quanto rappresentato dai Comuni interessati e ad alcune lamentele formulate dagli stessi migranti, la Prefettura ha disposto immediatamente approfonditi accertamenti per verificare il rispetto delle condizioni di accoglienza e di assistenza fornite ai richiedenti asilo secondo le convenzioni in essere.

          Sono state, inoltre, avviate, in questi giorni, con un fitto calendario programmato per i prossimi mesi, le ispezioni nei nuovi Centri, recentemente aperti, nonché attività di controllo amministrativo-contabile, interessando, altresì, l'Ispettorato del Lavoro per la verifica sulla regolarità dei rapporti di lavoro instaurati dagli enti gestori con i propri operatori.

          Per alcune situazioni, come quella segnalata dal Sindaco di Segariu, l'ente gestore è stato convocato, nella mattinata del 26 settembre u.sc., presso questa Prefetttura, per richiamare l'attenzione del medesimo sulle condizioni di corretta gestione delle strutture dallo stesso attivate, con riserva di monitorare la situazione al fine di prevenire ulteriori criticità o tensioni all'interno dei centri.

          Per quanto riguarda, inoltre, le difficoltà segnalate dall'ente gestore che si occupa dell'ospitalità dei minori stranieri non accompagnati nei Comuni di Portoscuso e Villasor, si sono tenute, in Prefettura, ieri 26 settembre e in data odierna, due riunioni, rispettivamente con i Comuni interessati ed il citato ente, allo scopo di esaminare i profili amministrativi e burocratici connessi ai rapporti tra detto gestore e gli enti locali in questione, che, comè noto, sono competenti alla presa in carico dei minori loro affidati dal Tribunale per i Minorenni. Alla prima riunione ha partecipato, altresì, un rappresentante della Regione.

          Nel corso dell'incontro di ieri sia la Prefettura che la Regione hanno fornito assicurazione circa il trasferimento ai Comuni interessati dei fondi per l'accoglienza dei minori. I Comuni hanno, a loro volta, manifestato la disponibilità a sbloccare l'impasse procedurale, finalizzato alla stipula della convenzione, tenuto conto dell'urgente esigenza di garantire tutela ed assistenza ai minori coinvolti. L'esito dell'incontro con i Comuni è stato portato a conoscenza dell'ente gestore, ascoltato in data odierna in Prefettura.

          Prefettura e Regione continueranno a monitorare la situazione, allo scopo di assicurare che le suddette procedure vengano attivate tempestivamente, al fine di contenere al minimo i disagi lamentati dalla cooperativa interessata.

 

                                                                                             L'ADDETTO STAMPA

Pubblicato il :

 COMUNICATO STAMPA 8 SETTEMBRE 2016

Il Sindaco e l'Amministrazione Comunale di Burcei nella serata odierna sono stati ricevuti dal Prefetto di Cagliari, Giuliana Perrotta, alla quale hanno rappresentato le problematiche della comunità in relazione al recente episodio occorso nella cittadina, originato dalla contrarietà manifestata da un gruppo di persone all'eventuale arrivo di 15 migranti nel territorio.

Nel ribadire la condanna dell'episodio, gli Amministratori hanno rappresentato la situazione di grande tensione nella cittadinanza, anche a causa della grave crisi economica e delle difficili condizioni generali del paese, dove sussistono gravi carenze ed inadeguatezze di alcune strutture pubbliche quali la palestra comunale, gli edifici scolastici, la chiesa parrocchiale e nel collegamento viario della tratta Burcei Maracalagonis.

Il Prefetto ha comunicato che attualmente non è prevista alcuna assegnazione di migranti in abitazioni situate in Burcei ed ha invitato gli Amministratori a tranquillizzare i cittadini, garantendo la propria disponibilità a presenziare ad un Consiglio Comunale aperto alla cittadinanza per informare e rassicurare la comunità.

In merito a quanto rappresentato dal Sindaco, il Prefetto ha richiesto una dettagliata relazione, al fine di poter sensibilizzare gli organi competenti per la realizzazione degli interventi volti a superare le criticità esistenti.

                                                                                     L'ADDETTO STAMPA

 


Pubblicato il :

 COMUNICATO STAMPA DEL 6 SETTEMBRE 2016

 

            In relazione alla recente apertura di una nuovo Centro di Accoglienza Straordinaria per richiedenti protezione internazionale nel comune di Elmas, nella tarda mattinata odierna, il Prefetto di Cagliari, dott.ssa Giuliana Perrotta, ha ricevuto il Sindaco della predetta Amministrazione, unitamente al Comandante dei vigili urbani e alla Responsabile della nuova struttura attivata in quel territorio lo scorso 13 agosto.

            Con l'occasione si è discusso del litigio tra migranti verificatosi questa mattina nella stessa struttura, prontamente sedato dalle Forze dell'Ordine con la collaborazione degli operatori del medesimo Centro.

            Il sindaco ha manifestato la piena disponibilità dell'Amministrazione per favorire la realizzazione di percorsi di integrazione con gli immigrati ed ha evidenziato l'avvio di diverse iniziative che vedono soprattutto coinvolte le Amministrazioni scolastiche del Territorio.

Il Prefetto nel condividere pienamente il percorso finora realizzato dall'Amministrazione comunale, ha valutato altresì opportuno avviare ulteriori sinergie di integrazione, per esempio nel settore della formazione-lavoro, che vedano coinvolti gli operatori locali dell'artigianato e dell'agricoltura.

            Il Prefetto, inoltre, ha comunicato che dopo aver accertato le relative responsabilità, agli autori del fatto verranno immediatamente revocate le relative misure di accoglienza.       

            In tale occasione è stato rappresentato che nel corso di un Comitato per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica che si terrà il 9 settembre, saranno esaminati i diversi aspetti inerenti l'intensificazione dell'arrivo di migranti in Sardegna, compresi gli eventuali riflessi prodotti dal fenomeno in questione sull'ordine e la sicurezza pubblica del Territorio.

            All'incontro sono stati invitati a partecipare, unitamente alle Forze di Polizia, il Presidente della Regione e il Sindaco di Cagliari.

 

                                                                                     L'ADDETTO STAMPA

 

Pubblicato il :

 
Torna su