Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Brescia

Comunicati Stampa

 

 Nomina Commissario incaricato del Comune di Berlingo

A seguito della convocazione dei comizi elettorali per l'elezione del Sindaco e del Consiglio comunale di 18 Comuni di questa provincia, relativamente alla consultazione concernente il Comune di Berlingo è stata presentata e quindi ammessa alla competente Sottocommissione elettorale circondariale una sola lista di candidati, denominata "Lista Civica Berlingo Virtuosa" ed avente quale candidato alla carica di Sindaco la sig.ra Bellini Cristina.

In esito alle votazioni di domenica 10 giugno 2018 a alle successive operazioni di scrutinio, è emerso che il numero dei votanti è risultato inferiore al 50% degli elettori iscritti nelle liste elettorali del Comune, avendo espresso il voto 877 aventi diritto su un totale di  1996.

L'Adunanza dei Presidenti delle sezioni elettorali, pertanto, preso atto che non è stato raggiunto il  quorum  dei votanti previsto dall'articolo 71, comma 10, del decreto legislativo 18 agosto 2000, n. 267, non ha potuto procedere alla proclamazione degli eletti ed ha dichiarato nulla la consultazione amministrativa per l'elezione del Sindaco e del Consiglio comunale del Comune di Berlingo.

Lo scrivente, quindi, essendosi verificata la fattispecie di cui all'art. 85, comma 3, del D.P.R. 16 maggio 1960, n. 570, con Decreto in data odierna ha nominato il dott. Salvatore Rosario Pasquariello, Vice Prefetto Vicario in servizio presso questa sede, quale Commissario incaricato dell'amministrazione del cennato Comune fino all'insediamento degli organi ordinari di governo, da eleggersi in occasione del  primo turno elettorale utile.

Brescia, 12 giugno 2018

                                                             
       Il Capo Ufficio stampa
                                                                              F.to Longhi

 
 
Pubblicato il :

 Comitato provinciale ordine e sicurezza pubblica: sottoscritto il patto per l'attuazione della sicurezza urbana nella città di Brescia.

Nella mattinata odierna  si è tenuta una riunione del Comitato per l'ordine e la sicurezza pubblica presieduta dal Prefetto di Brescia Annunziato Vardè al quale hanno preso parte il Sindaco di Brescia, il Consigliere Delegato della Provincia, Peli ed i vertici delle Forze di Polizia nel corso del quale si è proceduto alla sottoscrizione del "Patto per l'attuazione della sicurezza urbana e installazione di sistemi di videosorveglianza.
 
L'iniziativa costituisce attuazione di quanto previsto dal decreto legge 20 febbraio 2017, n. 14 recante "disposizioni urgenti in materia di sicurezza delle città" convertito con modificazioni dalla legge 18 aprile 2017, n. 48 che all'art. 5 indica i Patti sottoscritti dal Prefetto e dal Sindaco tra i principali strumenti per la promozione della sicurezza urbana rivolti a definire concretamente gli interventi da mettere in campo.
 
Tra gli obiettivi prioritariamente perseguiti la citata norma individua la prevenzione e il contrasto dei fenomeni di criminalità diffusa e predatoria attraverso l'installazione di sistemi di videosorveglianza per i quali è stata autorizzata una spesa complessiva (a livello nazionale)  di 37 milioni di euro per il triennio 2017/2019.
 
Con il patto in questione il Comune di Brescia si impegna a realizzare un sistema di videosorveglianza in corrispondenza degli accessi alla città (complessivamente 33). Il progetto, che è stato positivamente esaminato nell'odierna seduta del comitato provinciale per l'Ordine e la Sicurezza pubblica è costituito da un "sistema di Campo" che fotografa la targa al passaggio del mezzo e la converte in dati e da un "sistema di centro" installato presso la Questura che si interfaccia con il Sistema SCNTT (Sistema Nazionale Targhe e Transiti) consentendo la rilevazione e la gestione centralizzata in tempo reale dei veicoli rubati, segnalati o sotto indagini.
 
Il Comune di Brescia potrà, conseguentemente all'odierna approvazione e sottoscrizione, presentare di ammissione ai finanziamenti sopraindicati.
 
Il Patto per l'attuazione della sicurezza urbana  nella città di Brescia firmato in data odierna è il primo di altri Patti che verranno sottoscritti tra il Prefetto ed i Sindaci dei Comuni della Provincia che hanno già aderito alla predetta iniziativa
 
Brescia, 31 maggio 2018
 
                                                                         Il Capo di gabinetto
                                                                               F.to Longhi
 
Pubblicato il :

 
Torna su