Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Brescia

NOTIZIE

 

 INIZIATIVE COMMEMORATIVE PER IL CENTENARIO DELLA FINE DELLA PRIMA GUERRA MONDIALE 1914-1918: EDOLO, 6- 7 LUGLIO 2018 - "ADAMELLO VETTA SACRA ALLA PATRIA".

Il Prefetto di Brescia Annunziato Vardè, quale Presidente del Comitato provinciale di coordinamento delle iniziative commemorative della Prima guerra Mondiale 1914-1918, nell'odierno incontro con la stampa ha presentato una tra le più significative iniziative programmate per il corrente anno, in cui cade il centenario della fine della Grande Guerra, e cioè la "consacrazione" dell'Adamello quale Vetta Sacra alla Patria.

L'idea di "consacrare" l'Adamello "Vetta Sacra alla Patria", in ricordo del sacrificio dei molti uomini che combatterono e morirono valorosamente su queste suggestive montagne poi dichiarate patrimonio dell'Unesco, è stata proposta dall'Associazione "Impronta Camuna", associazione rivolta alla organizzazione di iniziative pubbliche per promuovere i luoghi e la gente camune (abitanti della Val Camonica), idea poi condivisa dal Comitato provinciale di coordinamento delle iniziative commemorative della fine della Prima guerra mondiale.

Il programma dell'iniziativa - che si articola in due giornate 6 e 7 luglio - prevede quale momento centrale la cerimonia di "consacrare" dell'Adamello quale Vetta Sacra alla Patria il cui versante bresciano sarà ricoperto da un tricolore lungo 50 metri. Alla celebrazione eucaristica farà seguito la cerimonia dell'alzabandiera e la benedizione di 2000 tricolori che verranno poi distribuiti tra i partecipanti.

Alla odierna conferenza stampa hanno partecipato l'Ammiraglio Luigi Binelli Mantelli, già Capo di Stato Maggiore della Difesa sino al 2015, Presidente del Comitato Promotore dell'iniziativa, i vertici delle Forze dell'Ordine, il Sindaco di Edolo ed i componenti del Comitato provinciale di Coordinamento delle iniziative commemorative della Prima Guerra Mondiale.

L' iniziativa del 7 luglio come evidenziato dai promotori " oltre ad essere la testimonianza e il ricordo, sempre vivo, di un'epopea che ha segnato in modo indelebile la storia d'Italia, desidera dimostrare la vicinanza alle Forze Armate, anche oggi impegnate in azioni di pace nei vari teatri di crisi e la simpatia all'Associazione Nazionale Alpini che ne conserva il ricordo e ravviva, con la sua azione, i valori di dedizione e di sacrificio che i soldati, morti sull'Adamello ci hanno insegnato" .

Si unisce il programma dell'iniziativa. 

Brescia, 4 luglio 2018                                                                                     
 
                                                                   L'Addetto Stampa
                                                                        F.to Longhi
   
Presentazione cerimonia del 7 luglio 2018
Pubblicato il 05/07/2018
Ultima modifica il 06/07/2018 alle 12:26:01

 
Torna su