Commissariato del Governo per la provincia di Bolzano

NOTIZIE

 

 Riunione del Comitato Ordine e Sicurezza Pubblica-Controlli rafforzati su obiettivi a rischio e luoghi affollati

Nell'ambito della consueta riunione di coordinamento delle Forze di Polizia, presieduta stamane dal Commissario del Governo, Prefetto Vito Cusumano, è stata svolta, fra l'altro, un'attenta verifica delle misure di prevenzione e vigilanza in atto in Alto Adige, con specifico riguardo ai recenti episodi delittuosi verificatisi in campo internazionale.

Si è proceduto, quindi, ad una ulteriore intensificazione delle misure di vigilanza e di sicurezza a protezione degli obiettivi ritenuti sensibili presenti in questo territorio, con particolare riguardo a quelli istituzionali, religiosi e diplomatico-consolari, nonché ai tradizionali "Mercatini di Natale", che in questa provincia rappresentano massima attrazione turistica e ove è previsto, anche nelle prossime settimane, un elevato afflusso di visitatori.

In particolare, si è deciso di implementare ulteriormente i servizi di prevenzione, di vigilanza e di controllo del territorio, oltre che attraverso pattuglie in borghese, anche mediante personale in uniforme, al fine di aumentarne la visibilità e l'effetto deterrente, nonchè di predisporre nuove attente misure di filtraggio all'ingresso - soprattutto veicolare - delle zone interessate da eventi o manifestazioni.

Nel corso della stessa riunione è stato trattato, altresì, il tema dello svolgimento di eventi e di manifestazioni di pubblico spettacolo, che saranno organizzati nel periodo delle festività natalizie e di fine anno, con particolare riguardo alle discoteche ed agli altri locali notturni.

Al fine di aumentare il livello di sicurezza degli impianti di intrattenimento da parte degli organizzatori, il Commissariato del Governo ha già avviato, da tempo, specifiche iniziative per assicurare il rigoroso rispetto della normativa vigente in materia, fra le quali, la sottoscrizione, lo scorso 6 marzo, di un Protocollo d'intesa con le associazioni di categoria volto a favorire la diffusione della cultura della legalità, ad individuare forme avanzate di collaborazione fra le Forze dell'Ordine e gli operatori del settore, nonché a rafforzare i servizi di vigilanza e controllo a tutela della sicurezza e dell'incolumità degli avventori dei pubblici esercizi.

E' stata quindi ravvisata l'opportunità di richiamare l'attenzione dei Sindaci affinchè, in sede di rilascio delle autorizzazioni amministrative, siano preventivamente verificati i requisiti di agibilità - a cura delle competenti Commissioni di Vigilanza - l'osservanza dei limiti di capacità ricettiva dei locali, la funzionalità delle uscite di sicurezza, la previsione di un numero adeguato di personale addetto ai servizi di controllo, nonché il divieto di introdurre all'interno degli stessi locali oggetti che possono essere utilizzati in modo nocivo e con pregiudizio per l'incolumità delle persone.

Il Commissario del Governo ha chiesto ai rappresentanti delle Forze dell'Ordine di sensibilizzare il rispettivo personale affinchè vengano effettuati sistematici controlli presso i locali di pubblico spettacolo della provincia, diretti ad accertare l'ottemperanza degli organizzatori alle disposizioni vigenti in materia di sicurezza, con particolare riguardo, fra l'altro, anche alla prevenzione del fenomeno dell'abuso di bevande alcoliche, specie da parte dei più giovani.
Pubblicato il :

 IL PREFETTO CONSEGNA LE ONORIFICENZE DELL'ORDINE AL MERITO DELLA REPUBBLICA ITALIANA

Il Commissario del Governo, Prefetto Vito Cusumano, ha  consegnato stamani le onorificenze dell'"Ordine al Merito della Repubblica Italiana" conferite dal Capo dello Stato.

Nove cittadini residenti nella provincia di Bolzano che si sono distinti per aver acquisito particolari benemerenze verso la Nazione, nonché per lunghi e segnalati servizi nelle carriere civili e militari, hanno ricevuto  le insegne di  Cavaliere ed Ufficiale.

Gli insigniti a Cavaliere sono il Direttore della filiale di Venezia della Banca d'Italia dott. Paolo CIUCCI, il Capogruppo Sezione Gries ANA Mauro VECCHIATI, il Sovrintendente Capo della Polizia di Stato    Andrea MASOTTI    (Polizia Stradale), il Sost. Commissario della Polizia di Stato in quiescenza    Vincenzo TOMMASEO, il Lgt. dell'Arma dei Carabinieri e Comandante della Stazione di Chienes     Dott. Massimo ROMANO, il Brigadiere Capo dell'Arma dei Carabinieri  in quiescenza Antonio GALATI,  il Primo Luogotenente dell'Esercito Francesco MIRAGLIA e infine il Generale B.  dell'Esercito Alberto VEZZOLI.     
Insignito a Ufficiale è infine l'Isp. Superiore SUPS della Polizia di Stato Ivo PLOTEGHER.

Hanno partecipato alla cerimonia le locali Autorità civili, militari e religiose, i Sindaci dei Comuni di rispettiva appartenenza degli insigniti, nonché alcune delegazioni delle istituzioni scolastiche cittadine.
 
Di seguito alcune immagini della serata.
 
 
 
 
 
 
Pubblicato il :

 VISITA COMANDANTE INTERREGIONALE CARABINIERI TRIVENETO GEN. DIV. BERNARDINI

Il Commissario del Governo per la provincia di Bolzano, Prefetto Vito Cusumano, ha ricevuto, in visita di presentazione, il Gen. Div. Enzo Bernardini, Comandante Interregionale Carabinieri "Vittorio Veneto", da cui dipendono i Reparti Arma delle regioni Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Trentino Alto Adige e Veneto.


L'alto ufficiale, che subentra nell'incarico al Gen.C.A. Aldo Visone, ha assunto il comando a Padova il 24 novembre scorso, dopo aver ricoperto numerosi e rilevanti incarichi quali quello di Capo di Stato Maggiore presso il Comando Generale dell'Arma dei Carabinieri, di Comandante Provinciale dell'Arma dei Carabinieri di Milano e della Legione Allievi Carabinieri.
 
Nel corso del cordiale colloquio, tra le diverse tematiche affrontate, è stato sottolineato il costante impegno dell'Arma dei Carabinieri in provincia di Bolzano in relazione alla incessante attività di controllo del territorio, sia sotto il profilo della prevenzione che della repressione dei reati.

Al termine dell'incontro, il Prefetto Cusumano ha formulato al Gen. D. Bernardini i migliori auguri di buon lavoro ringraziandolo dell'apporto fornito costantemente dall'Arma dei Carabinieri nel quotidiano impegno svolto a garanzia della sicurezza dei cittadini.
 
Pubblicato il :

 
Torna su