Commissariato del Governo per la provincia di Bolzano

NOTIZIE

 

 AVVICENDAMENTO ALLA TRIDENTINA - Il TEN.COL POLO SUBENTRA AL TEN. COL. ZAPPACOSTA

Il Commissario del Governo, Prefetto Vito Cusumano ha ricevuto oggi, in visita di commiato, il  Comandante del Reparto Comando e Supporti Tattici "Tridentina", Ten. Col. Luca Zappacosta, che a breve verrà assegnato al Comando Truppe Alpine, accompagnato dal suo successore al vertice dell'unità militare,  Ten. Col. Luca Polo.

Il nuovo Comandante della Tridentina ha svolto incarichi di Comando presso diversi Reggimenti del Genio e numerosi servizi all'estero, in Kosovo, Albania, Ungheria, Slovenia, Afghanistan e Libia con ruoli di coordinamento di mansioni operative, logistiche e addestrative.

Prima di giungere in Alto Adige ha ricoperto l'incarico di Ufficiale addetto alle Infrastrutture presso il Comando Brigata Alpina Julia.

Durante l'incontro, molto cordiale, il Prefetto Cusumano ha ringraziato il Comandante uscente Zappacosta per l'ottima collaborazione prestata in svariati ambiti di attività che hanno riguardato il Commissariato del Governo e i diversi comandi dell'Esercito, tra i quali sono stati ricordati gli attuali servizi svolti nell'ambito dell'emergenza sanitaria Covid-19, con particolare riferimento al supporto prestato nei centri di vaccinazione e nei drive through allestiti sul territorio provinciale, nonché nell'ambito della recente attività di accoglienza dei profughi afghani nella caserma militare di Colle Isarco.

Al termine del colloquio il Prefetto Cusumano ha formulato ad entrambi gli alti ufficiali i migliori auguri di buon lavoro nelle rispettive nuove sedi di destinazione, confermando l'impegno a continuare nella fattiva collaborazione tra le due Istituzioni.
 
Pubblicato il
:

 IL COMMISSARIO DEL GOVERNO INCONTRA IL GEN. B. MACCANI IN VISITA DI COMMIATO

Nell'approssimarsi dell'avvicendamento al vertice del Comando Regionale Trentino Alto Adige della Guardia di Finanza, il Commissario del Governo per la provincia di Bolzano, Prefetto Vito Cusumano, ha ricevuto oggi, in visita di commiato, il Gen. B. Ivano Maccani, che lascerà a breve l'incarico, ricoperto per quattro anni a Trento, per assumere il Comando Regionale dell'Emilia Romagna.

Nel corso dell'incontro, molto cordiale, il Prefetto Cusumano, nel formulare al Gen. B. Ivano Maccani, i migliori auguri di buon lavoro nella nuova sede, ha rinnovato l'apprezzamento per la sempre fattiva collaborazione assicurata da tutti gli appartenenti alle articolazioni territoriali della Guardia di Finanza nei molteplici e delicati servizi svolti in Alto Adige a tutela della sicurezza economico-finanziaria dello Stato, elogiando l'attività di prevenzione generale delle fenomenologie delittuose, tra le quali è stata ricordata l'intensa azione di contrasto dei reati in materia di stupefacenti nonché l'incessante impegno sul tema della legalità, condiviso nelle numerose riunioni indette dal Commissariato del Governo per la sensibilizzazione dei vari attori istituzionali.
 
Pubblicato il
:

 LA PRESIDENTE DI UNICEF ITALIA IN VISITA A PALAZZO DUCALE


Il Commissario del Governo per la provincia di Bolzano, Prefetto Vito Cusumano, ha ricevuto stamani la prof.ssa CARMELA PACE, prima donna Presidente di UNICEF Italia.

L'elezione è avvenuta nel giorno del 74° anniversario della nascita del Fondo delle Nazioni Unite per l'infanzia, voluto nel 1946 per aiutare i bambini europei al termine della seconda guerra mondiale e diventato dal 1953 una struttura permanente delle Nazioni Unite per contribuire a migliorare le condizioni di vita dei bambini di tutto il mondo.

Nel cordiale incontro sono state discusse le gravi conseguenze della pandemia da Covid-19 per l'infanzia e la Prof.ssa Pace ha ribadito l'impegno di Unicef in questa direzione.

Nata a Siracusa, laureata in Lettere moderne, già dirigente scolastico e referente nazionale della Commissione arte e cultura FIDAPA (Fondazione Italiana Donne Arti Professioni e Affari), la Prof.ssa Pace vanta una lunga esperienza come volontaria Unicef, di cui è stata Presidente del Comitato provinciale Unicef di Siracusa e dal 2018 Vice Presidente di Unicef Italia.
 
A conclusione della visita, il Prefetto Cusumano ha ringraziato la Presidente Pace per l'impegno profuso dall'UNICEF a vantaggio dei bimbi di tutto il mondo, nei molteplici e delicati settori di intervento, attraverso la realizzazione di importanti progetti avviati in collaborazione con le Istituzioni.
 
Pubblicato il
:

 VISITA DI PRESENTAZIONE DEL COMANDANTE PROVINCIALE DEI CARABINIERI, COL. RAFFAELE RIVOLA

Il Commissario del Governo per la Provincia di Bolzano, Prefetto Vito Cusumano, ha ricevuto stamani a Palazzo Ducale, il nuovo Comandante provinciale dei Carabinieri, Col. Raffaele RIVOLA.

Il Col. Rivola subentra al Col. Cristiano Carenza, che assume da oggi l'incarico di Capo di Stato Maggiore della Legione Carabinieri Trentino Alto Adige.

Il Col. Rivola, accompagnato nell'occasione dal comandante della Legione Carabinieri Gen. Lorenzoni, ha ricoperto fino all'agosto scorso un importante incarico presso l'Ambasciata d'Italia di Abu Dhabi, negli Emirati Arabi Uniti.

Autore di numerose pubblicazioni, il Col. Rivola vanta un prestigioso curriculum, avendo svolto importanti attività all'estero (tra cui la partecipazione ad operazioni NATO nei Balcani e missioni in Afghanistan) e nel nostro Paese, ove ha assunto il Comando della 1° Sezione del Reparto Antiterrorismo, delle Compagnie di Tropea e Taurianova e del servizio di supporto ad Amatrice post-sisma.

Durante il cordiale incontro, il Prefetto ha inteso sottolineare la fattiva e preziosa collaborazione costantemente prestata dall'Arma dei Carabinieri nello svolgimento delle molteplici e complesse attività istituzionali.
Il Prefetto Cusumano ha infine formulato al nuovo Comandante Provinciale i migliori auguri di buon lavoro nel nuovo prestigioso incarico nel capoluogo altoatesino.
 
Pubblicato il
:

 VISITA DI COMMIATO DEL COMANDANTE PROVINCIALE DEI CARABINIERI, COL. CRISTIANO CARENZA

Il Commissario del Governo per la Provincia di Bolzano, Prefetto Vito Cusumano, ha ricevuto stamani a Palazzo Ducale in visita di commiato il Comandante provinciale dei Carabinieri Col. Cristiano Carenza, che lascia l'attuale incarico per assumere quello di Capo di Stato Maggiore della Legione Carabinieri Trentino Alto Adige.

Durante l'incontro, svoltosi in un clima di cordialità e reciproca stima, il Prefetto ha ringraziato l'Alto Ufficiale per la fattiva e preziosa collaborazione costantemente prestata con elevata professionalità durante la sua permanenza triennale al vertice provinciale dell'Arma, evidenziandone il notevole impegno e la massima attenzione riservata alle esigenze di sicurezza dei cittadini nello svolgimento delle molteplici e complesse attività istituzionali.

Al termine dell'incontro, il Prefetto Cusumano ha espresso al Col. Cristiano Carenza il suo sincero apprezzamento per gli importanti e ben noti risultati operativi conseguiti, formulando i migliori auguri di buon lavoro nel nuovo prestigioso incarico.

Bolzano, 8 settembre 2021
 
Pubblicato il 08/09/2021
Ultima modifica il 08/09/2021 alle 14:08:24

 DISTACCAMENTO AEROPORTUALE DI DOBBIACO - VISITA DI COMMIATO DEL COMANDANTE USCENTE E DI PRESENTAZIONE DEL NUOVO COMANDANTE

Il Commissario del Governo per la Provincia di Bolzano, Prefetto Vito Cusumano, ha ricevuto, in visita di commiato, il Comandante uscente del Distaccamento Aeroportuale di Dobbiaco Ten.Col. Fulvio Franzinelli ed il nuovo Comandante Ten.Col. Alessandro Alfonsi, che subentrerà a metà settembre.
Il Ten.Col. Fulvio Franzinelli è stato chiamato a ricoprire l'incarico di Capo Sezione Pubblica Informazione e Comunicazione presso il Comando 1^ Regione Aerea di Milano.
Il Ten.Col. Alessandro Alfonsi ha ricoperto importanti incarichi, da ultimo quello di Capo Ufficio Comando e Ufficiale Pubblica Informazione del Comando Aeroporto di Aviano.
Al termine dell'incontro, molto cordiale, il Prefetto Cusumano ha espresso il proprio compiacimento per la preziosa attività svolta dall'importante articolazione territoriale dell'Aeronautica militare e, nel ringraziare per la proficua collaborazione prestata, ha formulato ad entrambi gli alti Ufficiali i migliori auguri di buon lavoro nei rispettivi prestigiosi incarichi.

Bolzano, 6 settembre 2021 Distaccamento Dobbiaco
Pubblicato il 06/09/2021
Ultima modifica il 06/09/2021 alle 14:52:16

 Controlli stradali nelle località di montagna delle province di Bolzano, Belluno, Sondrio e Trento.

Come condiviso nel corso dell'incontro svoltosi in videoconferenza lo scorso 30 giugno - al quale avevano partecipato anche i Commissari del Governo di Bolzano e Trento ed i Prefetti delle province di Sondrio e Belluno - nella giornata di domenica 29 agosto si sono svolti mirati servizi interforze di controllo in materia di sicurezza della circolazione stradale.

Tali attività hanno interessato le principali arterie montane nonché le strade che conducono ai più rinomati passi alpini delle citate quattro province, caratterizzate, specie in questi mesi dell'anno, da un intenso traffico veicolare, soprattutto motociclistico.  

L'obiettivo comune è quello di garantire la regolarità del traffico veicolare, la sicurezza dei conducenti e dei passeggeri, nonché il contrasto ad ogni forma di comportamento pregiudizievole posto in essere in violazione delle norme del Codice della Strada, con specifico riguardo all'osservanza dei limiti di velocità e al contrasto delle condotte di guida pericolosa.

In particolare, in Alto Adige le attività di monitoraggio e di prevenzione della sicurezza stradale hanno riguardato 16 passi o località (passi Mendola, Sella, Gardena, Delle Erbe, Montecroce, Palade, Giovo, Rombo, Costa lunga, Pennes, Stelvio, Resia e Furcia, nonché Val Sarentino, Renon e Val Pusteria), dove sono state impiegate 16 pattuglie, per complessivi 32 operatori appartenenti alla Polizia di Stato, all'Arma dei Carabinieri, alla Guardia di Finanza ed alla Polizia Stradale.

Nella circostanza, sono stati controllati 143 veicoli, di cui 67 motocicli, con l'identificazione di 90 persone.
Le infrazioni contestate sono state complessivamente 36, di molto superiori a quelle rilevate nel corso della terza giornata di controlli dello scorso 14 agosto, pari a 19, principalmente per la violazione dell'art. 141 C.d.S. (velocità non adeguata).
Nell'insieme, da quando sono iniziati i servizi svolti contestualmente nelle quattro province di Belluno, Bolzano, Sondrio e Trento, nelle giornate del 11 e 31 luglio 2021 e del 14 e 29 agosto 2021, in Alto Adige sono state impegnate 66 pattuglie e 133 operatori.
Sono stati controllati complessivamente 718 veicoli, di cui 496 motoveicoli.
Infine, a fronte di 760 persone identificate, sono state contestate 136 infrazioni, in misura prevalente per velocità non adeguata (art 141 C.d.S.).

Bolzano 1° settembre  2021
Pubblicato il 01/09/2021
Ultima modifica il 01/09/2021 alle 14:06:18

 
Torna su