Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Bologna

NOTIZIE

 

 CONSEGNATE IN PREFETTURA LE MEDAGLIE D'ONORE AI DEPORTATI NEI LAGER NAZISTI

Questa mattina, 30 gennaio 2013, il Prefetto Angelo Tranfaglia ha consegnato nel corso di una solenne cerimonia tenuta a Palazzo Caprara, ed alla quale hanno partecipato autorità civili, religiose e militari, oltre a due classi di un liceo della città, la medaglia d'onore a 22 cittadini, residenti od originari di questa provincia, internati nei lager nazisti o deportati in Germania per svolgere lavoro coattodurante l’ultimo conflitto mondiale.
 
L’importante e altamente significativa onorificenza di questa mattina, nell’ambito delle celebrazioni dell'annuale ricorrenza del Giorno della Memoria, tradizionalmente dedicato al ricordo delle vittime di quel drammatico periodo, è stata ancora una volta, così come già quella dello scorso 23 ottobre, l’occasione per riflettere sugli accadimenti del secondo conflitto mondiale e per ricordare il sacrificio patito dai cittadini italiani, che hanno sofferto dando prova di coraggio e di eroico amor di Patria.
 
“E’ necessario impegnarsi quotidianamente per far in modo che il 27 gennaio non sia solo un giorno di memoria dei crimini del passato - ha detto il Prefetto Tranfaglia nel corso del suo intervento, rivolgendosi soprattutto ai giovani -, ma un’azione continua contro tutti i pregiudizi del presente, qui dove noi viviamo, nelle comunità di cui siamo membri. La nostra vuole essere una memoria vigile, che si deve estendere in ogni momento della nostra vita pubblica e privata, per non cadere nel pericolo di essere accondiscendenti o silenti di fronte alle discriminazioni di oggi. Abbiamo il compito di svegliare le nostre coscienze e le coscienze delle persone intorno a noi perché ciò che è accaduto, ciò che ha negato la vita a chi era considerato diverso, non possa più capitare”.
.

.

Pubblicato il :

 Giornata di studio sui controlli negli Enti locali

Si è tenuta oggi, 28 gennaio, presso la Prefettura di Bologna, una giornata di studio organizzata di intesa con la Scuola di Specializzazione in Studi sull'Amministrazione Pubblica, la Fondazione “PROMO P.A.” e la Fondazione “Istituto di Studi di Diritto Amministrativo Umberto Borsi”, nel corso della quale è stato approfondito il tema dei controlli negli Enti locali e il nuovo ruolo dei segretari, dei direttori e dei responsabili dei servizi finanziari in seguito al decreto-legge 10 ottobre 2012, n. 174.

Quest’ultimo provvedimento assume una speciale importanza e rilevanza poichè oltre a rafforzare il controllo della Corte dei Conti in funzione del coordinamento della finanza pubblica, ridisegna, implementandoli, i controlli interni degli Enti locali a tutela della trasparenza, legittimità ed efficienza dell’azione amministrativa.
 
I lavori della giornata, aperti dal Prefetto Angelo Tranfaglia e dal Direttore della SP.I.S.A. Prof. Franco Mastragostino, sono proseguiti con le approfondite relazioni del Presidente Promo P.A. Dott. Gaetano Scognamiglio, del Segretario Generale del Comune di Bologna Dott. Luca Uguccioni, del Consigliere della Corte dei Conti Dott. Tiziano Tessaro, e del Prof. Luciano Vandelli che hanno toccato tutti i profili strategici del nuovo sistema dei controlli interni, delle sue modalità, anche in rapporto ai controlli esterni, nonché il ruolo e le funzioni dei soggetti competenti ad attuarlo.
 
“Un efficace sistema di controllo interno - ha detto a questo riguardo il prefetto Tranfaglia - contribuisce a favorire lo sviluppo economico del territorio rendendolo o mantenendolo competitivo, poiché un territorio diventa competitivo non solo quando realizza idonee infrastrutture e una rete di servizi di qualità sia all’impresa che ai cittadini, ma anche e soprattutto quando realizza ciò nel rispetto di precisi canoni di efficienza, trasparenza e legalità, e quindi utilizzando al meglio le risorse disponibili, tramite procedure trasparenti e legittime.”
.



Pubblicato il :

 "L’arte del vestire", il calendario 2013 del Fondo edifici di culto

"L’arte del vestire" è il tema scelto per il tradizionale calendario del Fondo edifici di culto (Fec) per l’anno 2013.
Si tratta di dodici opere d’arte di celebri pittori provenienti dalle più importanti chiese del Fondo, rappresentata nell’edizione con una stampa che consente di focalizzare, tramite la particolare tecnica cromatica, l’attenzione per ogni mese dell’anno sugli abiti indossati dai personaggi in figura.

Il calendario da parete può essere acquistato al prezzo di 25 euro, mentre il calendario da tavolo ha un costo di 12 euro. Il ricavato sarà destinato al restauro di un’opera d’arte del Fec.
 
Le modalità di acquisto possono essere richieste via e-mail al seguente indirizzo di posta elettronica: fondoedificiculto(at)interno.it, oppure telefonicamente allo 06-46527715 / 06-46526170.
 
Pubblicato il :

 
Torna su