Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Bologna

NOTIZIE

 

 Protocollo d'intesa per la prevenzione della criminalità in banca

Il prefetto Patrizia Impresa, i Prefetti della regione Emilia Romagna con il Vice Prefetto Vicario della Prefettura di Modena, il Rappresentante dell'Associazione Bancaria Italiana - ABI, e i più importanti Istituti bancari presenti in regione hanno firmato questa mattina in Prefettura a Bologna il nuovo protocollo d'intesa per la prevenzione della criminalità in banca.
Presenti alla sottoscrizione anche il Questore di Bologna ed i Comandanti provinciali dei Carabinieri e della Guardia di Finanza.
L'intesa, che fa seguito a quella sottoscritta in data 9 Giugno 2016, conferma il positivo contesto di collaborazione sviluppatosi tra l'ABI, le Prefetture, le Forze dell'Ordine e gli Istituti di Credito teso a promuovere le attività di prevenzione e contrasto delle rapine e dei furti ai danni delle sedi bancarie.
In base ai dati forniti da ABI, in coerenza con il dato nazionale, si registra in ambito regionale un calo costante delle rapine ai danni di istituti di credito negli ultimi cinque anni : 42 rapine nell'anno 2017, - 19,2% rispetto all'anno 2016 e - 78,6% rispetto all'anno 2013.
Nell'anno 2017 si sono registrati 64 attacchi a apparati ATM, - 43,4% rispetto al dato relativo all'anno 2016 e - 49,2% rispetto all'anno 2013.
Il dato della riduzione dei reati ai danni di istituti di credito nel primo semestre dell'anno 2018 conferma la tendenza alla riduzione delle rapine con una flessione pari al 68% rispetto al primo semestre 2017, mentre si registra un contenuto incremento degli attacchi ad apparati ATM, pari all' 8% rispetto al primo semestre 2017.
Nell'ambito delle linee di collaborazione indicate nel protocollo d'intesa viene innanzitutto favorito lo scambio di informazioni tra referenti degli istituti di credito e delle forze di polizia.
Gli istituti di credito si impegnano inoltre a implementare adeguate misure a tutela della sicurezza definite anche in funzione della valutazione dei rischi riscontrati presso ogni singola sede.
Nel testo si prevede la promozione da parte delle Prefetture di Riunioni di Coordinamento delle Forze di Polizia o Comitati Provinciali per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica per la trattazione di problematiche inerenti la sicurezza bancaria, anche a seguito di situazioni di particolare criticità che dovessero essere segnalate dalle Forze di Polizia e/o dalle parti del protocollo ovvero dalle Organizzazioni Sindacali di categoria.
La Prefettura potrà inoltre richiedere alle banche , tramite OSSIF, l'elenco e l'ubicazione delle telecamere di Videosorveglianza poste a protezione delle Agenzie/Sedi bancarie. L'OSSIF è un centro di ricerca con il compito di supportare le banche nella scelta delle più efficaci strategie anticrimine.
Tra le novità introdotte dal nuovo accordo occorre segnalare l'impegno della banche a prevenire gli attacchi realizzati nell'ambito delle reti informatiche. Vengono quindi a integrarsi le tecniche di difesa tradizionali nei confronti di attacchi di tipo "fisico" con quelle da adottare nei confronti di attacchi di tipo informatico.
In considerazione della recrudescenza degli attacchi agli apparati ATM è stato incrementato da due a tre il numero dei sistemi di sicurezza da adottare a protezione di tali apparati. I sistemi di sicurezza a protezione degli apparati ATM devono venire individuati nell'ambito di una ampia lista di strumenti di prevenzione indicati nel testo dell'accordo.
 
Fotogallery

 
Pubblicato il :

 Sorteggio REVISORI ENTI LOCALI Venerdì 7 settembre ore 12.30

Si comunica che venerdì 7 settembre p.v. alle ore 12.30 presso questa Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo, in seduta pubblica, si procederà alla scelta mediante estrazione a sorte, dei revisori dei conti per i Comuni di GRIZZANA MORANDI - SAN BENEDETTO VAL DI SAMBRO e VERGATO.

Il procedimento seguirà le procedure previste dall'art. 5 del regolamento adottato in attuazione dell'art. 16, comma 25, del Decreto Legge 13 agosto 2011 n. 138, convertito, con modificazioni dalla legge del 14 settembre 2011 n. 148.  

 

Pubblicato il :

 
Torna su