Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Bologna

Comunicati Stampa

 

 DICHIARAZIONE DEL PREFETTO DI BOLOGNA - FENOMENO SBARCHI

Il fenomeno degli sbarchi, che ha subito una forte accelerazione negli ultimi due anni, rappresenta una emergenza nazionale che quindi riguarda tutti. Non è lecito chiamarsi fuori specialmente quando, come nel caso di Ferrara, il contributo richiesto è sicuramente sostenibile.
Oltre che eticamente inqualificabile ciò che è avvenuto a Ferrara è offensivo ed ingiusto per quanti, singoli e intere comunità, in questi mesi hanno sostenuto il peso dell'emergenza. A cominciare dalle regioni del sud fino ai tanti comuni del centro e del nord Italia che ospitano comunità ben più numerose, per non parlare delle grandi città.

Nelle stesse ore in cui a Ferrara andava in scena la "protesta" in tutta la regione proseguiva il riparto dei circa 600 migranti, giunti in regione solo negli ultimi sette giorni, per alleggerire le presenze dell'Hub di Bologna.

In questa struttura sono transitate in due anni circa 20.000 persone. Si può essere "a favore o contro", per semplificare, ma cosa ne sarebbe stato di queste persone se tutti avessero fatto come i dimostranti di Gorino? Saremmo tutti più tranquilli?

In attesa che si decida se "fermare o no" l'immigrazione, ammesso che questo sia possibile, cosa fare delle migliaia di persone che comunque stanno sbarcando sulle nostre coste?

L'emergenza, per quanto grande, è sicuramente alla portata di un grande Paese come l'Italia, a condizione che ciascuno faccia il suo.

L'auspicio è che prevalga il buon senso e il sentimento di appartenenza alla comunità di una Nazione che, pur fra mille difficoltà, sta dando un esempio di civiltà. 

In mancanza si dovrà con più decisione percorrere la strada degli incentivi per chi accoglie e delle penalizzazioni per chi si rifiuta di partecipare allo sforzo comune, scaricandone semplicemente il peso sugli altri.

 

 

 

Pubblicato il :

 RIUNIONE DEL COMITATO PROVINCIALE PER L'ORDINE E LA SICUREZZA PUBBLICA

Il Prefetto di Bologna Ennio Mario Sodano ha presieduto questa mattina una riunione del Comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica per un esame delle problematiche connesse alla sicurezza nei principali poli logistici, commerciali ed espositivi.

Alla riunione hanno partecipato i componenti di diritto del Comitato:  il Questore di Bologna Ignazio Coccia, il Comandante Provinciale dei Carabinieri  Valerio Giardina, il Comandante Provinciale della Guardia di Finanza Luca Cervi, l'Assessore alla Sicurezza Riccardo Malagoli in rappresentanza del Sindaco di Bologna, i Sindaci  dei Comuni di San Giorgio di Piano e Bentivoglio,  l'Assessore al Commercio e alle Attività produttive Mauro Taddia in rappresentanza del Sindaco del Comune di Argelato.

Sono inoltre intervenuti i rappresentanti di Bologna Fiere, Caab, Centergoss, Interporto, Geodis, Mr Job e Yoox, oltre al Presidente della Camera di Commercio, Industria, Agricoltura e Artigianato Giorgio Tabellini e all'Avv. Emilio Pascale in rappresentanza di Unindustria.

Nel corso dell'incontro è stato fatto il punto della situazione sulle misure già predisposte in tema di prevenzione dei reati, anche di natura predatoria, e di viabilità, quest'ultima sempre in chiave funzionale ad assicurare  la tutela dell'ordine e della sicurezza.

I presenti hanno confermato l'impegno a proseguire nell'azione sinergica tra tutti i soggetti istituzionali e privati coinvolti già da tempo in atto.

Il Comitato ha quindi valutato l'opportunità di rimodulare alcune misure in essere e potenziare i dispositivi già presenti anche grazie ad un investimento in nuove tecnologie, quali ad esempio le telecamere ad infrarossi.

In tal senso il Presidente della Camera di Commercio ha fatto presente di avere già erogato per l'anno in corso un contributo di 300 mila euro, il triplo della somma già stanziata nel 2015 per le medesime finalità.

I rappresentanti delle Forze dell'Ordine hanno da parte loro confermato la massima attenzione in relazione a tutti gli aspetti approfonditi nel corso della riunione anche in considerazione del fatto che le realtà presenti al tavolo rappresentano un punto di forza dell'economia provinciale e regionale.

 

Bianca Lubreto

Capo Gabinetto

Prefettura di Bologna

 

Pubblicato il :

 VISITA DELL'AMBASCIATORE DI ROMANIA IN ITALIA

Il Prefetto di Bologna Ennio Mario Sodano ha ricevuto oggi, 17 ottobre 2016, a Palazzo Caprara Montpensier, l'Ambasciatore di Romania in Italia Geroge Gabriel BOLOGAN, accompagnato dal Console Generale della Romania, in Bologna, Eugen Serbanescu.

Nel corso del cordiale incontro sono state esaminate le questioni oggi di maggior attualità soffermandosi sui temi degli scambi culturali ed economici tra il territorio emiliano-romagnolo e la Romania e, particolarmente, sulle condizioni di integrazione della comunità romena, tra le più nutrite di quelle presenti in provincia.

 

Bologna, 17 ottobre 2016

L'addetto stampa 

.


 

Pubblicato il :

 
Torna su