Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Biella

Comunicati Stampa

 

 Presentazione e sottoscrizione Convenzione alternanza scuola-lavoro con il Liceo Scientifico ... Liceo delle Scienze Umane 'Amedeo Avogadro" di Biella

INVITO CONFERENZA STAMPA

 

Prefettura di Biella - Martedì 28 novembre 2017 ore 11:30

Presentazione e sottoscrizione Convenzione alternanza scuola-lavoro

con il Liceo Scientifico - Liceo delle Scienze Umane "Amedeo Avogadro" di Biella.

 

Nell'ottica di avvicinare le giovani generazioni all' Istituzione governativa, tramandando la cultura della legalità e favorendo la conoscenza delle attività di competenza svolte sul territorio, la Prefettura di Biella ha aderito ad un progetto di alternanza scuola-lavoro, rivolto a studenti del Liceo Scientifico - Liceo delle Scienze Umane "Amedeo Avogadro" di Biella, da svolgersi ai sensi del Decreto Legislativo 77/2005 presso la Prefettura nell'anno scolastico in corso.

A tal fine, è stata predisposta una convenzione che prevede percorsi formativi e di orientamento personalizzati degli studenti, coerenti con il profilo educativo, culturale e professionale dell'indirizzo di studi, per assicurare ai giovani l'acquisizione di competenze spendibili nel mercato del lavoro.

La Convenzione verrà presentata e sottoscritta dal Prefetto, dott.ssa Annunziata Gallo, e dal Dirigente Scolastico, prof. Donato Gentile, nel corso di una Conferenza Stampa che si terrà presso il Palazzo del Governo martedì 28 novembre alle ore 11.30 .

 

Gli Organi di informazione e di stampa sono invitati a partecipare.

 

Biella, 23 novembre 2017

L'ADDETTO STAMPA

(Lanini)

Pubblicato il :

 Alluvione 2 novembre 1968 - Territori del biellese orientale - Valle di Mosso - Valle Sessera

Alluvione 2 novembre 1968 -

Territori del biellese orientale - Valle di Mosso - Valle Sessera

 

Si è svolta oggi in Prefettura, alla presenza del Prefetto Annunziata Gallo, una conferenza stampa promossa dall'Unione Montana dei Comuni del Biellese Orientale per ricordare la catastrofica alluvione che il 2 novembre del 1968 colpì la Valle di Mosso e Strona e preannunciare, nel 50^ anniversario, una serie di iniziative sull'evento.

Sono intervenuti il Presidente dell' Unione Montana, Carlo Grosso, Sindaco del comune di Mosso, i Sindaci dei comuni di Pray, Valle Mosso e Vallanzengo, il Presidente del Coordinamento di Protezione Civile della Provincia di Biella, i rappresentanti del Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco e dell'Unione industriale.

In quella sede il Prefetto, nel ricordare il tragico, grave evento occorso quarantanove anni fa, che costò la vita a 60 persone, di cui 10 minori, e che mise in ginocchio l'economia di quella terra, ha sottolineato l'esigenza che da tale esperienza, definita all'epoca alluvione industriale per le sue peculiarità, si possano muovere passi avanti nella tutela del territorio e dell'ambiente. Allora, in assenza di un sistema organico di protezione civile, che doveva nascere solo nel 1970 con la legge 996, il territorio rispose con forza e determinazione, ripristinando in particolare il tessuto delle fabbriche e ritornando a lavorare in breve tempo.

Il Presidente dell'Unione Montana, tenuto conto della portata di quell'evento ha preannunciato l'intento di procedere in tutto l'anno 2018 a realizzare una serie di iniziative non solo per ricordare, ma anche per verificare il cambiamento che dal 1968 ad oggi è avvenuto sul territorio per il rischio idrogeologico.

In tali iniziative saranno coinvolte le scuole, il mondo scientifico ed accademico, economico e delle componenti operative di pronto intervento (Vigili del Fuoco, 118, volontari).

Sono in programma esercitazioni, convegni, mostre fotografiche e altri incontri.


Biella, 2 novembre 2017     

L'Addetto Stampa
(Lanini) 
Pubblicato il :

 
Torna su