Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Bergamo

Comunicati Stampa

 

 Nuovo Capo di Gabinetto in Prefettura di Bergamo

Ultimo giorno di servizio nella Prefettura di Bergamo, oggi, per il viceprefetto Adriano Coretti, Capo di Gabinetto e dirigente dell'Area Enti locali e consultazioni elettorali.

Dopo 22 anni di attività in terra bergamasca, Coretti - nato a Matera nel 1967 e laureato in Giurisprudenza - assumerà un importante incarico a Roma, al Ministero dell'Interno, negli uffici di diretta collaborazione del Capo del Dipartimento per le politiche del personale.

Il viceprefetto Coretti, che in Prefettura a Bergamo ha ricoperto anche numerosi, altri incarichi (tra gli altri, quello di responsabile delle attività di comunicazione e di dirigente delle Aree Protezione Civile e Ordine Pubblico), è stato anche commissario in dieci Comuni della provincia (Oltre il Colle, Aviatico, Cenate Sotto, Vertova, Solza, Levate, San Giovanni Bianco, Curno, Capriate San Gervasio e Filago) ed ha collaborato con la Prefettura di Milano, per le esigenze del Centro Operativo Misto allestito nel capoluogo ambrosiano in occasione dell'Expo 2015.

 

Il Prefetto di Bergamo Elisabetta Margiacchi ha quindi individuato nel viceprefetto Iole Galasso il funzionario che, dal 2 luglio prossimo, succederà a Coretti nell'incarico di Capo di Gabinetto della Prefettura.

Laureata in Giurisprudenza, la dott.ssa Galasso, in servizio a Bergamo dal 1996, nel corso della carriera ha maturato significative ed ampie esperienze in vari ambiti di attività della Prefettura e ha svolto diversi, delicati incarichi, in particolare come Vicecapo di Gabinetto e dirigente degli Uffici Antimafia, Polizia amministrativa e Contenzioso depenalizzato.

 Bergamo, 29 giugno 2018

Pubblicato il :

 Criticità relative all'attività dell'Ufficio di Motorizzazione Civile di Bergamo

Il Prefetto di Bergamo, Elisabetta Margiacchi, ha presieduto stamattina nel Palazzo del Governo una riunione indetta per esaminare alcuni aspetti di criticità relativi all'attività dell'Ufficio di Motorizzazione Civile di Bergamo, segnalati dal Presidente dell'Automobile Club di Bergamo, da alcuni titolari di autoscuole bergamasche e dal Presidente delle società Bergamo Trasporti Est, Ovest e Sud  s.c.a.r.l..

Due gli argomenti affrontati nel corso dell'incontro: lo svolgimento degli esami di guida ed  il processo di revisione degli autobus e degli autocarri.

E' emerso che, a causa della carenza di personale che connota la Motorizzazione bergamasca, si registrano ritardi nello svolgimento degli esami di guida, con riflessi negativi sia sull'utenza che sulle scuole guida, i cui rappresentanti hanno espresso viva preoccupazione, anche in rapporto ai possibili riflessi economici sulle proprie attività. Anche nel settore della revisione dei veicoli, nei mesi estivi affidata ad un unico funzionario, potrebbero verificarsi dei ritardi.

Hanno partecipato all'incontro odierno - in esito al quale il Prefetto ha assicurato che si farà portavoce presso il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti della forte carenza di organico  che connota l'Ufficio bergamasco, anche chiedendo l'invio di personale in missione  - hanno preso parte il Dirigente dell'Ufficio provinciale della Motorizzazione Civile di Bergamo, Giancarlo Casarini, il Presidente  dell'Automobile Club di Bergamo, Valerio Bettoni, il Presidente delle società Bergamo Trasporti Est ed  Ovest, Roberto Salerno,  il Presidente della società  Bergamo Trasporti Sud, Angelo Marini,  il Direttore Generale dell'Azienda Trasporti Bergamo, Gianni Scarfone, il rappresentante dell'Agenzia per il Trasporto Pubblico Locale del Bacino di Bergamo, Emilio Grassi,  il Presidente  del Consorzio Pro Guida , Antonio Fallarino.
 Bergamo, 29 giugno 2018
 
Foto Riun Motorizzazionie
Pubblicato il :

 Bergamo, 28 giugno 2018: siglati in Prefettura i Patti per l'attuazione della sicurezza urbana

Prevenire e contrastare i fenomeni di criminalità diffusa e predatoria attraverso il rafforzamento dei sistemi di videosorveglianza comunali: queste le finalità dei  Patti per l'attuazione della sicurezza urbana firmati nel pomeriggio odierno in Prefettura dal Prefetto di Bergamo, Elisabetta Margiacchi, e dai Sindaci di Bolgare, Luca Serughetti, di  Bottanuco, Rossano Vania Pirola, di Calusco d'Adda, Michele Pellegrini, di Montello, Diego Gatti e di Palosco, Mario Mazza.

I Protocolli, siglati ai sensi del decreto legge 20 febbraio 2017 n.14, convertito con la legge 18 aprile 2017, n.48 " Disposizioni urgenti in materia di sicurezza delle città ", prevedono quale obiettivo primario, nell'ambito delle strategie congiunte volte a contrastare ogni forma di illegalità e a migliorare la percezione di sicurezza dei cittadini,  l'installazione o il potenziamento dei sistemi di videosorveglianza comunali nelle aree dei territori dei suddetti comuni, maggiormente interessate da  situazioni di degrado o di illegalità.

I progetti, prima del prescritto iter presso i competenti uffici del Ministero dell'Interno, sono stati più volte esaminati in sede di Comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica, presieduto dal Prefetto Margiacchi, cui hanno preso parte - oltre ai Sindaci di Bolgare, Bottanuco, Calusco d'Adda,  Montello e Palosco, il Questore di Bergamo ed i Comandanti provinciali dei Carabinieri e della Guardia di Finanza.

Bergamo, 28 giugno 2018
Pubblicato il :

 Aeroporto internazionale "Il Caravaggio" di Orio al Serio - Problematiche afferenti all'inquinamento acustico e ambientale

Si è tenuta stamane in Prefettura una riunione per un aggiornato esame delle questioni, afferenti, prevalentemente, ai profili di inquinamento acustico ed ambientale, legate all'attività dell'aeroporto internazionale "Il Caravaggio" di Orio al Serio.

L'incontro fa seguito alle costanti interlocuzioni che, negli ultimi mesi, dopo la riunione in Prefettura del 27 luglio 2017, hanno visto protagonisti i vari soggetti istituzionali coinvolti ed i comitati aeroportuali di cittadini.

All'odierno incontro, presieduto dal Prefetto di Bergamo Elisabetta Margiacchi, erano presenti il Direttore della Direzione aeroportuale Lombardia dell'ENAC, il Presidente ed il Direttore Generale della SACBO, il Direttore Generale e il Direttore del Dipartimento igiene e prevenzione sanitaria dell'ATS di Bergamo, rappresentanti dell'ENAV e del Dipartimento ARPA di Bergamo, nonché i rappresentanti del Coordinamento dei comitati aeroportuali e dell'Associazione "Colognola per il suo futuro".

Sul tavolo il delicato problema della ricerca di un punto di equilibrio tra l'attività dello scalo aeroportuale, ormai terzo a livello nazionale per volume di passeggeri, e gli effetti, in termini di inquinamento acustico e, più in generale, ambientale, che tale attività determina, riguardo ai quali i rappresentanti dei suddetti comitati hanno ribadito le preoccupazioni ed i disagi che interessano i cittadini delle aree più esposte all'attività di decollo ed atterraggio degli aeromobili.

Pur nella consapevolezza della difficoltà di individuare, nell'immediato, soluzioni in grado di mitigare quanto più possibile tali effetti, sono emerse dall'incontro le opportunità - in termini di ampio coinvolgimento dei cittadini e di valutazione delle istanze provenienti dai diversi stakeholder - offerte dalla procedura di VAS (Valutazione Ambientale Strategica) attualmente in corso, finalizzata alla definizione del nuovo piano di zonizzazione acustica.

Allo stesso principio di aperto confronto anche con i portatori di interessi diffusi - nel rigoroso, indeclinabile rispetto delle normative di riferimento e delle regole tecniche che governano l'esercizio delle attività di aviazione civile - sono improntati, più in generale, i lavori della Commissione aeroportuale, presieduta dal Direttore della Direzione aeroportuale Lombardia dell'ENAC, che rappresenta un'importantissima sede istituzionale di ascolto della voce dei cittadini, rappresentata dai Sindaci dell'area aeroportuale.

Dai suddetti luoghi di interlocuzione e confronto è auspicio comune, condiviso da tutti i soggetti intervenuti alla riunione, possa scaturire una linea operativa capace di coniugare i piani di sviluppo dell'aeroporto "Il Caravaggio" con le esigenze di cui i citati comitati di cittadini sono rilevante espressione.

Il Prefetto Margiacchi, che ha assicurato il mantenimento di un costante flusso informativo con le Amministrazioni centrali - Ministeri dell'Ambiente e delle Infrastrutture e Trasporti, ma anche Presidenza del Consiglio e Ministero dell'Interno - a vario titolo interessate, ha quindi confermato che la Prefettura di Bergamo continuerà ad offrire massima attenzione alla questione, anche nel corso di prossime riunioni, nel corso delle quali potrà essere condotta una ricognizione degli sviluppi della situazione.

 

Bergamo, 15 giugno 2018

Pubblicato il :

 Convenzione tra la Prefettura e l'Università degli Studi di Bergamo per tirocini formativi

 
Nella mattinata odierna, alle ore 11,00, presso la sede della Prefettura di Bergamo, il Prefetto, Elisabetta Margiacchi, ha siglato con il Rettore dell'Università degli Studi di Bergamo, Prof. Remo Morzenti Pellegrini, un protocollo d'intesa avente ad oggetto lo svolgimento di esperienze formative presso gli Uffici della Prefettura.

In particolare, la convenzione prevede che, prima del conseguimento del titolo di studio, gli studenti iscritti ai corsi di laurea afferenti al Dipartimento di Giurisprudenza, diretto dal prof. Antonio Banfi (corso di Laurea Magistrale in Giurisprudenza, in Diritti dell'uomo ed etica della cooperazione internazionale ed Operatore giuridico di impresa), potranno svolgere due tipologie di tirocinio - curricolare e di eccellenza - entrambe della durata di 150 ore, nei seguenti settori d'attività della Prefettura: Depenalizzazione (contenzioso relativo al codice della strada), Immigrazione, Polizia Amministrativa, Riconoscimento della personalità giuridica alle Fondazioni ed alle Associazioni, Raccordo con gli Enti locali, Ufficio di Gabinetto del Prefetto.
 
Bergamo, 12 giugno 2018

  firma del Prefetto di Bergamo e del Rettore dell'Università di Bergamo
Firma della convenzione
Pubblicato il :

 
Torna su