Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Bergamo

Proposta convenzione personale Prefettura

AVVISO PUBBLICO PER LA STIPULA DI
CONVENZIONI NON ONEROSE A FAVORE DEL PERSONALE IN SERVIZIO PRESSO LA PREFETTURA - U.T.G. DI BERGAMO

Nell'ambito delle proprie competenze istituzionali, il Servizio Contabilità e Gestione Finanziaria della Prefettura-U.T.G. di Bergamo intende disciplinare le modalità e le tempistiche per la sottoscrizione di convenzioni non onerose a favore del personale in servizio presso questa Prefettura.

Ai fini del presente avviso, per convenzione non onerosa si intende un accordo stipulato tra la Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Bergamo  e una persona fisica o giuridica (di seguito proponente), senza alcun tipo di onere per l'Amministrazione, con il quale sono disciplinate condizioni di maggiore favore che il proponente, nello svolgimento della propria attività professionale o commerciale, intende praticare a favore del personale in servizio presso l'Ente in argomento.


Gli operatori interessati potranno proporre sconti e/o tariffe agevolate per l'acquisto di beni o servizi, nel rispetto del pubblico decoro, nei vari settori o categorie merceologiche/servizi sinteticamente di seguito indicati:

1)   cultura:   cinema,   teatri,   musei,   gallerie   d'arte,   librerie   ed   abbonamenti   a quotidiani, riviste e abbonamenti pay tv;
2)   sport: palestre, piscine e centri sportivi, anche con possibilità di ospitare centri estivi;
3)   servizi di ristoro: ristoranti, pizzerie e tavole calde, gelaterie, pasticcerie, servizi di catering;
4)   servizi  medico-sanitari  e  assistenziali:  laboratori  di  analisi,  centri  diagnostici
polispecialistici, centri di riabilitazione e di fisioterapia, servizi di assistenza domiciliare, attività commerciali per la fornitura e il noleggio di presidi sanitari, farmacie e parafarmacie;
5)  servizi formativi ed educativi: asili nido, scuole dell'infanzia, ludoteche, campi- scuola, centri estivi, scuole di musica o di lingua, università, servizi di studio assistito, servizi di assistenza all'infanzia;
6)   servizi assicurativi: polizze vita, responsabilità civile ed altri rami;
7)   servizi di trasporto: erogati da società che operino nel settore del trasporto pubblico;
8)   servizi di autorimessa/parcheggio;
9)  servizi di mobilità: servizi di car sharing, acquisto e noleggio di veicoli, anche a motore, biciclette, bici elettriche e/o altri mezzi di trasporto ecologici;


10) servizi nel settore della grande distribuzione organizzata (supermercati, Centri
Commerciali e outlet);
11) servizi ricreativi e di svago: agenzie di viaggi e turismo, tour operator e catene alberghiere;
12) altri   servizi:   agenzie   di   servizi,   concessionarie   auto/moto,   centri   estetici, parrucchieri e altri servizi alla persona non rientranti nell'elencazione precedente, etc.

Al  fine di  poter  presentare la  propria  richiesta  di  convenzionamento,  i  proponenti devono prestare attività a Bergamo e/o provincia ed inviare una istanza alla Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Bergamo,  utilizzando il modello di proposta di convenzionamento (modello A), nel quale dovranno essere specificate tutte le informazioni ivi contenute ed, in particolare, quali sono le condizioni di maggior favore offerte ai dipendenti e al personale in servizio presso Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Bergamo, rispetto a quelle comunemente praticate. Nello specifico, la proposta di convenzionamento deve ricomprendere tutti i servizi/prodotti dell'operatore commerciale, deve essere corredata del   listino prezzi praticato al momento della richiesta ed indicare il prezzo più vantaggioso riservato al personale in servizio presso questa Prefettura. L'offerta economica indicata al punto III del modello A, diverrà parte integrante della convenzione che potrà essere stipulata con questa Amministrazione.

All'istanza dovrà essere allegata idonea autodichiarazione resa ai sensi dell'art. 47 del D.P.R.  28  dicembre 2000,  n.  445,  sottoscritta, a seconda dei  casi,  dal  proponente ovvero dal legale rappresentante attestante il possesso dei requisiti previsti dalla normativa vigente per contrattare con la Pubblica Amministrazione (Modello B).

La proposta di convenzionamento, completa dei moduli richiesti e del listino prezzi, dovrà pervenire all'indirizzo di posta elettronica certificata protocollo.prefbg(at)pec.interno.it con oggetto "PROPOSTA CONVENZIONE PERSONALE PREFETTURA".

L'operatore si impegna a comunicare e a trasmettere ogni aggiornamento del listino prezzi ed eventuale proposte di variazioni delle condizioni vantaggiose offerte ai dipendenti e al personale in servizio presso questa Prefettura. L'Amministrazione si riserva di valutare l'accoglimento delle stesse.


Qualora il soggetto in convenzione intendesse sospendere e/o revocare  la convenzione, dovrà darne comunicazione all'indirizzo di posta elettronica certificata protocollo.prefbg(at)pec.interno.it.

L'Amministrazione non potrà, in alcun caso, essere ritenuta responsabile, nemmeno indirettamente,  per  i  rapporti  che  si  instaureranno  tra  il  proponente  e  i  singoli dipendenti.
La conclusione delle convenzioni non autorizza in alcun modo il proponente ad utilizzare il logo e spendere il nome del Ministero dell'Interno - Prefettura - U.T.G di Bergamo per nessuna finalità, tanto meno commerciali o pubblicitarie.

Bergamo, data protocollo



Il dirigente del SCGF

dott.ssa Angela Pettorruso

(Firmato digitalmente)

Data pubblicazione il 08/10/2020
Ultima modifica il 08/10/2020 alle 16:19

 
Torna su