Logo


Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Benevento

NOTIZIE

 

 Commemorazione della Giornata della Memoria e consegna della 'Medaglia d'Onore"

Nella mattinata odierna, nel Salone di Rappresentanza della Prefettura di Benevento, il Prefetto Paola Galeone ha celebrato il "Giorno della Memoria" in ricordo di coloro che sono stati deportati ed internati nei lager nazisti e in ricordo delle vittime dello sterminio e delle persecuzioni del popolo ebraico.

Alla cerimonia, oltre ai vertici delle Forze dell'Ordine, alle Autorità religiose e civili, è intervenuto il Sottosegretario alla Difesa On.le Gioacchino Alfano che ha proceduto, unitamente al Vice Sindaco di Benevento, ai Sindaci di Airola e San Giorgio del Sannio, alla consegna delle "Medaglie d'Onore", concesse dal Presidente della Repubblica, ai familiari dei sigg. Borrelli Pasquale, Ippolito Francesco, Maddaloni Nazzareno e Meccariello Gennaro.

Folta è stata la partecipazione degli allievi degli Istituti Superiori del comune capoluogo tra cui i rappresentanti della Consulta provinciale degli studenti.

Il Prefetto Paola Galeone ha evidenziato che il 27 gennaio 1945, l'apertura dei cancelli di Auschwitz ha rivelato al mondo le atrocità perpetrate nei campi di sterminio, rammentandoci di quali orrori può essere capace l'uomo. Ha sottolineato che il conferimento della Medaglia d'Onore costituisce un omaggio a quanti hanno sofferto la deportazione e la prigionia e rappresenta una presa di coscienza collettiva affinché non debbano più verificarsi olocausti in nome di ragioni razziali o religiose.

Ha, altresì, ricordato la vicenda storica del  piroscafo "Oria" che all'indomani del 12 febbraio del 1944, colto da una tempesta, affondò presso Capo Sounion dopo essersi incagliato nei bassi fondali prospicienti l'Isola di Patroklos con a bordo prigionieri italiani rifiutatisi di aderire al nazismo da trasferire come forza lavoro nei lager del  Terzo Reich,  tra i quali  era presente il fratello di sua madre, anch'egli insignito della Medaglia d'Onore.

Nell'occasione l'Arcivescovo di Benevento ha evidenziato che, per evitare tra uomo e uomo, popolo e popolo discriminazioni in ciò che riguarda la dignità umana e diritti che ne promanano, è necessario promuovere l'integrazione e valorizzare le differenze impendendo che si diffondano pericolosi sentimenti  di odio come quelli che hanno alimentato l'Olocausto.  

Sono, altresì, intervenuti rappresentanti dell'Università degli Studi del Sannio, della Procura e giornalisti che hanno sottolineato l'importanza di ricordare un'epoca della storia che ha avvolto nelle tenebre la speranza dell'uomo e della memoria come insegnamento di vita per non permettere che sia violato il diritto di ogni uomo a non essere privato, per motivi politici, della capacità giuridica, della cittadinanza, del nome.

Nel corso della cerimonia è stato presentato e proiettato un video degli studenti del Liceo Scientifico "G. Rummo" di Benevento dal titolo "#Iononego", vincitore del concorso "I giovani ricordano la Shoah" e l'I.T.I. "G.B. Lucarelli" ha offerto un contributo alla manifestazione attraverso la lettura di brani commemorativi dell'Olocausto.

La cerimonia è stata arricchita dall'esecuzione di alcune composizioni musicali nate nei lager e tratte dalla raccolta "Le Note della Memoria: la musica ' spezzata' della Shoah" a cura dei giovani musicisti del Conservatorio "Nicola Sala".

Foto 1   Foto 2

Foto 3   Foto 4

Foto 5   Foto 6

 
Pubblicato il :

 ordinanza prefettizia per la limitazione della circolazione dei mezzi pesanti

Con ordinanza in data odierna il Prefetto Galeone ha disposto che, a decorrere dalle ore 15,00 del 7 gennaio 2017 e fino alle ore 9,00 dell'8 gennaio 2017 , è vietata la circolazione sulla SS 87 e sulla SS 212 ai veicoli e complessi di veicoli per il trasporto di cose di massa complessiva massima autorizzata superiore a 7,5 tonnellate tenuto conto che l'attuale situazione atmosferica potrebbe determinare potenziali pericoli per la sicurezza della circolazione stradale in questa provincia, connessi soprattutto al transito di autoveicoli pesanti sulla rete viaria extraurbana.

  Il divieto non si applica ai veicoli e complessi di veicoli, purché dotati di catene montate o pneumatici da neve, che trasportino prodotti alimentari deperibili, carburanti e combustibili, nonché adibiti a servizi di soccorso e protezione civile .

Pubblicato il :

 
Torna su