Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Benevento

NOTIZIE

 

 Si è insediata oggi a Benevento la commissione provinciale per prevenire le truffe in particolare ai danni degli anziani e di quanti hanno scarsa educazione finanziaria

Si intensifica il dialogo e la collaborazione tra Prefettura, banche e Forze dell'ordine per prevenire il fenomeno delle truffe nella provincia di Benevento, in particolare quelle di natura finanziaria ai danni degli anziani e di quanti sul territorio hanno una scarsa educazione finanziaria. Con questo obiettivo, secondo quanto previsto dal protocollo sottoscritto nel maggio scorso da Ministero dell'Interno e ABI, si è costituito oggi presso la Prefettura di Benevento uno specifico Comitato di Coordinamento di cui fanno parte rappresentanti di Prefettura, Commissione Regionale Abi Campania e Forze dell'Ordine.

 La prima riunione del Comitato - presieduto dal Prefetto Paola Galeone - cui hanno partecipato il Segretario della Commissione Regionale Abi Campania, Angelo Menichini, il Vice Questore Vicario, Vincenzo Raimo, il Capo Ufficio del Comando Provinciale dei Carabinieri, Simone Salotti, il Comandante Provinciale della Guardia di Finanza, Luigi Migliozzi ed il Comandante provinciale del Corpo Forestale dello Stato, Gennaro Curto, ha fatto emergere grande disponibilità e impegno a collaborare per mettere a punto una serie di iniziative di grande rilevanza sociale per il territorio.

Come previsto dal protocollo nazionale, le attività del Comitato riguarderanno in particolare: precauzioni specifiche da adottare quando si preleva contante o si fanno operazioni allo sportello; suggerimenti e piccoli accorgimenti per usare in tutta sicurezza internet, mobile banking e sportelli automatici; numeri utili e comportamenti da adottare in caso di frode, furto o smarrimento delle carte di pagamento, ecc.; possibili eventi e incontri di formazione da organizzare a Benevento sui temi della sicurezza antifrode e dell'educazione finanziaria. Grazie all'attento monitoraggio e al contributo delle Forze dell'Ordine e delle banche che operano nella provincia, infine, il Comitato avrà a disposizione una mappa sempre aggiornata di tutti gli eventuali nuovi fattori di rischio che possano tradursi in eventi criminosi e di tutte le buone pratiche da mettere a sistema nel Beneventano.

 In proposito il Prefetto Galeone ha sottolineato che dalle denunce quotidianamente raccolte dalle forze dell'ordine il fenomeno delle truffe risulta particolarmente diffuso sul territorio a causa di una poco accorta utilizzazione dei circuiti informatici che, di fatto, consentono sia l'acquisizione fraudolente dei dati personali sia l'anticipazione di pagamenti per prodotti e servizi successivamente non forniti, concludendo che è necessario, in un'epoca di crisi economica, rafforzare la sicurezza delle fasce di popolazione più esposte al rischio di truffa - come gli anziani e come anche i più giovani che, pur abituati ad usare il web, hanno scarsa educazione finanziaria - riducendo i fattori di vulnerabilità e i comportamenti economicamente più rischiosi.

 "La collaborazione tra banche, Istituzioni e Forze dell'Ordine - ha detto il Segretario della Commissione Regionale Abi Campania, Menichini - non nasce certamente oggi. Soprattutto sul territorio, infatti, l'impegno e il confronto continuo con gli interlocutori istituzionali e le forze di polizia, che quotidianamente lavorano per rendere la provincia di Benevento sempre più sicura, continua a dare risultati importanti nell'azione di contrasto e prevenzione di fenomeni criminali come frodi finanziarie e informatiche, furti e rapine. E tuttavia, iniziative come questo nuovo Comitato sono importanti perché ci ricordano, una volta di più, che non si può abbassare la guardia, continuando a lavorare insieme per tutelare il bene comune della sicurezza".

Pubblicato il :

 Riunito nella mattinata odierna, in Prefettura, il Consiglio Territoriale per l'Immigrazione

Nella mattinata odierna si è riunito, in Prefettura, il Consiglio Territoriale per l'Immigrazione per l'esame, finalizzato alla formulazione del parere di competenza, dei progetti  a valenza territoriale, presentati sul Fondo Asilo, Migrazione e Integrazione (FAMI) 2014/2020 nell'ambito dell'Avviso "Formazione civico linguistica". - Servizi sperimentali di formazione linguistica.

Tra i progetti ammessi alla valutazione di merito dal Ministero dell'Interno sono stati esaminati:

  • "Si parlo italiano" presentato dall'ANOLF Napoli in collaborazione con i Partners CGIL, USR CISL, UIL.
  • "S.A.P.E.R.E" - Spazi di Accoglienza, Partecipazione, Esperienza, Ricerca ed Educazione" presentato dal Centro Provinciale per l'Istruzione degli Adulti (C.P.I.A) di Caserta, unitamente alla società cooperativa sociale Mafalda, Cooperativa Sociale la Vela e Nero e Non Solo.
Entrambi i progetti si propongono di rafforzare e moltiplicare le iniziative formative utilizzando strumenti didattici atti a promuovere l'apprendimento della lingua italiana e di elementi di cultura ed educazione civica favorendo le occasioni di scambio, confronto e conoscenza reciproca, utilizzando metodologie tese a facilitare la piena integrazione sociale e fornendo attività di orientamento e supporto con particolare attenzione ai soggetti vulnerabili.
Destinatari delle proposte progettuali predette sono i cittadini di Paesi Terzi regolarmente soggiornanti sul territorio nazionale ivi compresi i titolari di protezione internazionale, sussidiaria ed umanitaria che potranno beneficare delle succitate azioni di formazione linguistica di secondo livello, con funzione complementare ed integrativa rispetto ai servizi di alfabetizzazione dei quali possono avere già beneficiato.
Pubblicato il :

 Il Prefetto Paola Galeone è intervenuta alla manifestazione di presentazione del progetto sicurA mentE in sicurezzA

Nella mattinata odierna il Prefetto di Benevento dr.ssa Paola Galeone è intervenuta alla manifestazione di presentazione del progetto sicurA mentE in sicurezzA, progetto in rete di documentazione e condivisione della cultura della sicurezza vincitore del Bando "Memory Safe: la cultura della sicurezza entra nella scuola italiana", promosso dall'Istituto Nazionale di Documentazione, Innovazione e Ricerca Didattica con la partecipazione del M.I.U.R. e del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali.
L'evento ha visto coinvolti gli alunni e i docenti dell'Istituto di Istruzione Superiore Galilei-Vetrone di Benevento e di altri Istituti di Istruzione Superiore della provincia  che hanno sfilato in corteo davanti al Palazzo del Governo per poi raggiungere il teatro De Simone per la  presentazione ufficiale del progetto.
Al predetto incontro hanno preso parte il Prefetto, il Dirigente dell'Ufficio Scolastico Territoriale della Provincia di Benevento, unitamente al Dirigente dell'I.N.A.I.L., ai Dirigenti Scolastici interessati e con la presenza di rappresentanti dell'Università del Sannio e del Nucleo  Territoriale Centro INDIRE.
Si tratta di un'iniziativa che prevede la progettazione e la realizzazione di strumenti che consentono una correlazione diretta tra scuola e mondo del lavoro attraverso il coinvolgimento dei docenti responsabili del Servizio di Prevenzione e Protezione e degli alunni.
La sicurezza trova nella prevenzione la strategia più efficace per la sua attuazione e la prevenzione a sua volta individua nell'educazione la modalità migliore per aiutare i ragazzi a riconoscere le situazioni pericolose e ad adottare comportamenti adeguati per vivere in sicurezza. La scuola rappresenta un ambiente ideale per costruire competenze che mettano gli alunni in condizione di gestire il rischio, di evitarlo o di saperlo affrontare in maniera efficace, anche in relazione al loro futuro inserimento nel mondo del lavoro.
Il Prefetto ha evidenziato che attraverso la scuola è possibile formare i giovani, futuri lavoratori, sui temi della sicurezza e della consapevolezza del rischio unendo gli aspetti normativi con quelli creativi dell'educazione.
Tale obiettivo può essere raggiunto avviando progetti legati alla salute e alla sicurezza sul lavoro, che propongano strumenti chiari e innovativi facendone oggetto di attività scolastiche; è uno sforzo concreto e lungimirante che comporta in prospettiva una riduzione degli incidenti sul lavoro grazie ad una crescita consapevole in materia di cultura della sicurezza.
Presentazione del progetto sicurA mentE in sicurezzA Presentazione del progetto sicurA mentE in sicurezzA Presentazione del progetto sicurA mentE in sicurezzA
Pubblicato il :

 2 GIUGNO 2016 70° ANNIVERSARIO DELLA FONDAZIONE DELLA REPUBBLICA

Il prossimo 2 giugno, ricorrenza del 70° anniversario della Fondazione della Repubblica, come di consueto la celebrazione si svolgerà in Piazza Castello con il seguente programma:
Ore 10.30 rassegna del picchetto armato , cerimonia dell' Alzabandiera e deposizione di una corona di alloro al Monumento ai Caduti.
A seguire la lettura del messaggio del Presidente della Repubblica da parte del Prefetto Galeone e la consegna delle Medaglie d'Onore conferite dal Capo dello Stato ai Signori:

  1. STASI RAFFAELE , nato a Durazzano l'11.04.1920 - vivente
  2. CASILLO GIUSEPPE , nato a Solopaca il 20.09.1925 - deceduto
  3. FUSCO MARIO , nato a Cautano il 10.08.1922 - deceduto
  4. MINICOZZI ANTONIO , nato a Sant'Angelo a Cupolo il 21.11.1923 - deceduto
  5. POLCINO ANGELO ANTONIO, nato a Paupisi il 27.05.1922 - deceduto
nonché dell'onorificenza di "Vittima del Terrorismo" conferita al Mar. Ord. dell'Esercito PEDATA Carmine.
Alle ore 11.30 circa ci sarà il dispiegamento del Tricolore sulla facciata del Palazzo del Governo con l'esecuzione dell'inno nazionale a cura del Conservatorio "Nicola Sala" .

Nel pomeriggio, nel piazzale antistante il Palazzo del Governo, con inizio alle ore 19.00 gli allievi del Conservatorio Statale di Musica "Nicola Sala" si esibiranno in un concerto.
Le celebrazioni si concluderanno con l' Ammainabandiera in Piazza Castello .
Pubblicato il :

 
Torna su