Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Benevento

NOTIZIE

 

 Riunione del Comitato Provinciale Ordine e Sicurezza Pubblica

Nella mattinata odierna, in occasione della riunione del Comitato  Provinciale Ordine e Sicurezza Pubblica convocata dal prefetto Galeone, è stato, tra l’altro, esaminato il recente episodio di furto avvenuto, lo scorso 17 marzo ad Apollosa,  in una abitazione in cui erano presenti i proprietari. Alla seduta cui sono intervenuti il Questore, il Comandante Provinciale Carabinieri, il Comandante Provinciale Guardia di Finanza ed  il Comandante Provinciale del Corpo Forestale dello Stato è stato invitato a partecipare anche il sindaco Marino Corda.

Il Sindaco, nel dare atto della costante attività di vigilanza svolta dai militari della competente Stazione Carabinieri, ha rappresentato la viva preoccupazione che l’ episodio ha destato nella cittadinanza riferendo che, ai fini di prevenzione e contrasto dei reati predatori, sono in corso le procedure di aggiudicazione della gara relative ad un progetto di videosorveglianza per l’installazione di telecamere sulla S.S. Appia ma che, tuttavia, le ridotte risorse del bilancio comunale non consentono di implementare ulteriormente il sistema in altri punti strategici del territorio.

Il Comandante Provinciale dei Carabinieri ha informato che i controlli straordinari sono tuttora attivi e il Questore, a sua volta, ha assicurato il concorso delle pattuglie della Polizia di Stato nei servizi dedicati. 

Il Prefetto, considerato che le attività programmate risultano adeguate e rispondenti allo scopo di  garantire una migliore percezione dei livelli di sicurezza urbana, ha esortato il Sindaco a sensibilizzare la popolazione, nell’ottica della valorizzazione del principio di sicurezza partecipata,  sulla necessità che, specie nelle abitazioni isolate e conseguentemente più esposte, siano installate idonee misure di difesa passiva.

Il Comitato ha ritenuto opportuno, a tale proposito, di avviare una campagna di comunicazione per informare i cittadini sulla possibilità di attivare un collegamento diretto e gratuito con le centrali operative delle Forze dell’Ordine,  per rendere più efficaci i sistemi di difesa passiva installati nelle abitazioni private. 
 
Pubblicato il :

 Precetto Pasquale in Prefettura

Oggi nel Salone di rappresentanza della Prefettura di Benevento, alle ore 12,00, è stato celebrato dall’Arcivescovo Metropolita Mons. Mugione, con la collaborazione del Cappellano Provinciale della Polizia di Stato D’Ambrosio, il Precetto Pasquale Interforze.

Alla cerimonia religiosa, fortemente voluta presso il Palazzo del Governo dal Prefetto Galeone, hanno partecipato, oltre ai dipendenti della Prefettura, anche la Polizia di Stato con le proprie specialità, l’Arma dei Carabinieri, la Guardia di Finanza, il Corpo Forestale dello Stato, il Corpo della Polizia Penitenziaria, La Polizia Provinciale, la Polizia Municipale di Benevento, la Croce Rossa, l’UNESCO e le Associazioni degli appartenenti alle Forze dell’ordine in congedo.

Per lo svolgimento della funzione religiosa la Curia ha allestito uno splendido Altare e, al riguardo, l’Arcivescovo ha fatto rilevare ai presenti come, per l’occasione, la sede istituzionale dello Stato si sia trasformata in un luogo di culto ed in particolare in una “Cattedrale”.

L’Arcivescovo ha poi sottolineato la necessità che tutti i dipendenti della Pubblica amministrazione, attraverso le proprie professionalità, privilegino la cultura del dare e non quella del ricevere.

Al termine della funzione, il Prefetto, ricordando il messaggio sulla dignità del lavoro che Papa Francesco ha rivolto ai fedeli durante la recente visita a Napoli, ha invitato i presenti a dare il massimo nello svolgimento del proprio lavoro al servizio della collettività, anche alla luce della grave situazione occupazionale esistente nella provincia.

Il Prefetto ha poi ringraziato l’Arcivescovo per aver accolto la richiesta di celebrare la Santa Messa presso la Prefettura ed ha formulato ai presenti ed ai loro familiari gli auguri di una serena e Santa Pasqua.
 
Pubblicato il :

 Alienazione straordinaria dei veicoli giacenti presso le depositerie della provincia di Benevento

Si rende noto che in applicazione delle disposizioni contenute nella legge n. 147 del 27/12/2013,  art. 444 e ss, è stato pubblicato sul sito istituzionale della Prefettura di Benevento l' elenco provinciale relativo ai veicoli giacenti presso le depositerie, da almeno due anni, a seguito dell'applicazione delle misure di sequestro e delle sanzioni accessorie previste dal codice della strada ( d. lgvo 285/1992).
Nei sessanta giorni successivi alla pubblicazione del predetto elenco, il proprietario o uno degli altri soggetti individuati dall' art. 196 del citato d. lgvo 285/1992, può assumere la custodia del veicolo provvedendo alla liquidazione delle somme spettanti alla depositeria interessata. Decorso inutilmente tale termine, si procederà all'alienazione dei veicoli stessi al custode, anche ai soli fini della rottamazione.
Pubblicato il 19/03/2015
Ultima modifica il 19/03/2015 alle 08:21:04

 Tappa a Benevento della campagna educativa "Una vita da social"

Una vita da social ” – Campagna educativa itinerante sui temi dei social network, cyberbullismo, adescamento, sicurezza e violazione della privacy online 

Partita da Piazza del Quirinale a Roma ha fatto tappa stamattina a Benevento la più importante e imponente campagna educativa itinerante realizzata dalla Polizia di Stato in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca e l’Autorità Garante per l’infanzia e l’adolescenza, sulla sensibilizzazione e prevenzione dei rischi e pericoli della Rete.

Un progetto al passo con i tempi delle nuove generazioni che nel corso della 1ª edizione ha raccolto un grande consenso: gli operatori della Polizia Postale e delle Comunicazioni hanno incontrato circa 100.000 studenti nelle piazze e 400.000 nelle scuole, 15.000 genitori, 8.000 insegnanti per un totale di 1.800 Istituti scolastici, 9.000 km percorsi e 42 città raggiunte sul territorio e una pagina facebook con oltre 400.000 visualizzazioni settimanali sui temi della sicurezza online.

Ancora una volta Aziende come Facebook, Italiaonline, con i portali Libero.it e Virgilio.it, Fastweb, FireEye, Google, H3G, Microsoft, Telecom Italia, Twitter, Norton by Symantec, Skuola.net, Vodafone, Wind, Youtube, Scania, Continental, ItalWork Consorzio e RDS 100% Grandi Successi “radio ufficiale dell’evento” insieme alla Polizia di Stato per un solo grande obiettivo: “fare in modo che i gravissimi episodi di cronaca culminati con il suicidio di alcuni adolescenti ed il dilagante fenomeno del cyberbullismo e di tutte le varie forme di prevaricazione connesse ad un uso distorto delle tecnologie, non avvengano più”.

Gli operatori della Polizia Postale e delle aziende, nel truck di 18 metri allestito con un’aula didattica multimediale con postazioni internet, hanno incontrato studenti, genitori e insegnanti sui temi della sicurezza online con un linguaggio semplice ma esplicito adatto a tutte le fasce di età per sensibilizzarli sul tema dell’utilizzo sicuro, consapevole, responsabile e critico della rete internet.

Tra le novità, non poteva mancare la pagina facebook “Una vita da social” dove verranno postate le attività e le impressioni dei giovani internauti durante tutte le tappe del Truck.

Secondo una ricerca di Skuola.net, realizzata per la Polizia di Stato, su un campione di circa 10.000 studenti di scuole medie e superiori, solo 1 studente su 5 afferma che i social hanno un ruolo marginale nelle relazioni sociali.

Tra i motivi principali che spingono i ragazzi all’uso dei social, ci sono infatti il desiderio di informarsi sia sulle notizie (59%) che su quanto accade ai propri amici e conoscenti (51%) ma anche sostituire, per ragioni di risparmio economico, telefonate ed e sms (44%). Quasi l’85% degli studenti appartiene ad un gruppo classe su WhatsApp che per la maggior parte di loro costituisce uno strumento equivalente al tradizionale gruppo di studio.

Così non stupisce che 9 ragazzi su 10 hanno uno smartphone con accesso internet in mobilità. Tra questi oltre il 60% accede ai social mentre si trova a scuola e quasi la metà di loro anche in presenza di un docente.

Oltre la metà degli intervistati trascorre sui social network più di un’ora al giorno. Globalmente 1 ragazzo su 4 si dichiara sempre connesso, rispondendo prontamente ad ogni notifica proveniente da smartphone, tablet o pc. Circa 12 mesi fa il dato degli “always-on” era di poco inferiore a 1 su 3.

Da questo ne discende la necessità di disporre sempre di una connessione internet. Quando viene a mancare, 1 su 6 ammette di provare un senso d’ansia e di prodigarsi per ristabilire subito l’accesso alla Rete, mentre la metà degli intervistati vive questa situazione con fastidio ma senza fretta di riconnettersi.

Preoccupa in maniera più forte il fenomeno del cyberbullismo: circa 2 ragazzi su 3 ritengono che fenomeni di questo tipo siano in aumento. Infatti la metà di loro ha avuto esperienza diretta o indiretta di fenomeni di questo tipo.

 Per questo motivo 4 su 5 accoglierebbero con favore incontri con esperti per formare gli studenti all’uso dei social.

Il Prefetto Galeone, che insieme ai vertici delle Forze dell’Ordine e del Sindaco di Benevento ha visitato la struttura, ha sottolineato che i social network sono ormai diventati uno strumento di comunicazione del tutto integrato nella vita quotidiana della maggioranza della popolazione e, soprattutto, dei teenagers ed è per questo che la campagna educativa è rivolta principalmente ai giovani per metterli in guardia dai pericoli e dalle insidie che possono derivare da un uso improprio della Rete.

La Polizia di Stato, ha affermato il Questore Borrelli, da oltre dieci anni è fortemente impegnata nei progetti educativi su questi temi. Si è scelto, per raggiungere i ragazzi con un messaggio più diretto e vicino al loro linguaggio, la presenza di due testimonial sanniti: Lidia Fusaro giovane cantante, vincitrice nel 2007 del “Bengio Festival”, finalista al Festival di Castrocaro, Edizione 2014, che vanta numerose partecipazioni alle selezioni di “Sanremo giovani” e Angela Giamattei valida rappresentante del mondo sportivo sannita, avendo vinto più volte il titolo di campionessa italiana di Judo per la sua categoria ed ottenendo riconoscimenti a livello europeo.

Presenti sul web per la loro professione, sapranno suggerire come usare in modo più sicuro e consapevole la rete, imparando a difendersi dalle insidie senza rinunciare ai vantaggi che indiscutibilmente offre.

Inoltre, con il progetto itinerante una vita da social ci si è posti l’obiettivo di raggiungere con la formazione anche gli adulti, che svolgono un ruolo determinante nel garantire che l’esperienza di utilizzo del web da parte dei ragazzi sia una grande opportunità.

 In tale ottica la Polizia Postale della Campania nel decorso anno ha effettuato 4 arresti per pedofilia online, con 23 denunce,150 siti monitorati, 17 perquisizioni e 20 siti web pedopornografici inseriti nella black list. Costante ed intensa è stata l’attività di prevenzione e contrasto ai reati che si realizzano nell’ambito dei social network e per i quali si sono registrate 430 denunce per furto d’identità digitale, 340 per diffamazione on line, 12 per cyberstalking, 195 per ingiurie, molestie o minacce.

Il Vice Questore Aggiunto Silvestri, Dirigente del Compartimento Polizia Postale della Campania di Napoli, ha dichiarato che la prevenzione e la formazione sono gli strumenti più efficaci per far sì che i giovani imparino a navigare con prudenza in internet e per aiutare, allo stesso tempo, i genitori a conoscere i mezzi a loro disposizione per proteggere i figli dai pericoli del Web. Grazie alle attività di formazione abbiamo assistito ad una crescita della consapevolezza dei potenziali rischi della rete e che difendersi è possibile. È aumentata anche la percezione che ciascuno è responsabile di ciò che compie in rete e anche un gesto fatto per scherzo può avere conseguenze serie.

 
 
 
 
 
Pubblicato il :

 Dieci Comuni della provincia sottoscrivono con il Prefetto il Protocollo per il monitoraggio delle opere di bonifica

Nella mattinata odierna il Prefetto Galeone ha sottoscritto con 10 dei 19 comuni della provincia beneficiari dei finanziamenti  regionali per la riqualificazione ambientale di discariche dismesse il “Protocollo d’intesa per il monitoraggio delle attività di bonifica delle aree inquinate”.

Il Protocollo  al quale hanno aderito i Comuni di Benevento, Airola, Buonalbergo, Morcone, Pietrelcina, San Bartolomeo in Galdo, Santa Croce del Sannio, Sant’Agata dè Goti, Sassinoro, e Solopaca è stato predisposto al fine di  inquadrare in una cornice di riferimento chiara ed omogenea tutti gli interventi di bonifica, messa in sicurezza e caratterizzazione degli oltre duecento siti di discariche comunali e/o consortili censiti nel Piano Regionale di Bonifica.

Firmatari del documento il Sindaco di Benevento, Pepe, il Vice Sindaco di Airola, Falzarano, il Sindaco di Buonalbergo, Miele, il Sindaco di Pietrelcina, Masone, il Vice Sindaco di Morcone, Pisco, il Sindaco di San Bartolomeo in Galdo, Marcasciano, il Sindaco  di Santa Croce del Sannio, Di Maria, il Sindaco di Sant’Agata dè Goti, Valentino, il Sindaco di Sassinoro, Cusano e l’Assessore delegato dal Sindaco di Solopaca, Dell’Omo.

Il Prefetto, nell’occasione  ha sottolineato la rilevanza del documento  che definisce forme avanzate di tutela  da adottare in funzione di prevenzione antimafia e anticorruzione nella considerazione che le previste opere di risanamento ambientale faranno concentrare risorse economiche di notevole entità accrescendo il rischio di fenomeni corruttivi o di infiltrazione criminale.

L’obiettivo strategico che la Prefettura ed i Comuni aderenti si propongono  attraverso il monitoraggio di tutte le fasi di ciascuna procedura, dalla progettazione dell’opera, alla scelta del contraente, all’aggiudicazione dell’appalto fino alla sua esecuzione e conclusione, il Protocollo, è quello di evitare che l’iniziativa di recupero del territorio possa trasformarsi in un’ulteriore occasione di guadagno per gli stessi autori del disastro ambientale.

Gli Amministratori locali hanno assicurato che gli uffici preposti saranno particolarmente sensibilizzati ad eseguire puntualmente tutti gli adempimenti previsti dall’intesa ed in particolare il corretto utilizzo della piattaforma informatica appositamente attivata presso la Prefettura di Napoli, volta ad alimentare on-line una banca dati per l’acquisizione di un flusso continuo, ordinato ed integrato di informazioni, utili a far emergere, dal controllo incrociato dei dati immessi,  ogni eventuale  situazione di anomalia e di spiccato rischio.

 
 
 
 
 
Pubblicato il :

 VISITA DEL PROF. ZYGMUNT BAUMAN


Questa mattina il Prof. Zygmunt Bauman, docente emerito di Sociologia dell’Università di Leeds e sociologo di fama mondiale, è stato ricevuto dal Prefetto di Benevento Paola Galeone.

Il professore, in città quale relatore di una Lectio magistralis prevista nell’ambito del 1° Festival filosofico del Sannio “Magia, Fortuna e…..” organizzato dall’Associazione Culturale Filosofica Stregati da Sophia, ha portato il suo saluto alle Istituzioni.

Durante l’incontro, al quale erano presenti anche l’assessore alle Politiche culturali e dei beni culturali Raffaele Del Vecchio, il Rettore dell’Università degli Studi del Sannio prof. de Rossi e la prof.ssa Carmela D’Aronzo, Presidente dell’Associazione filosofica, il prof. Bauman ha manifestato il suo apprezzamento per l’accoglienza riservatagli dalla città e ammirazione per le bellezze storico architettoniche.

Il prefetto Galeone, nel ringraziare il professore per la visita ha elogiato le sue numerose opere e trattati filosofici e in particolare i contenuti della lezione sul tema “Between online and offline”, tenuta nel pomeriggio di ieri, esposti con estrema semplicità e ratio.

Benevento, 12 marzo 2015
 
 
Pubblicato il :

 Saluto del Comandante Interregionale dell'Italia Meridionale della Guardia di Finanza

Nella mattinata odierna il Comandante Interregionale dell’Italia Meridionale della Guardia di Finanza, a seguito della recente assunzione del nuovo incarico, ha portato il suo saluto al Prefetto di Benevento.

Il  Generale di Corpo d’Armata Riccardo Piccinni, accompagnato dal Comandante Provinciale della Guardia di Finanza Col. Luigi Migliozzi, è stato ricevuto dal Prefetto di Benevento Paola Galeone.

Durante l’incontro il Prefetto nell’assicurare la più ampia disponibilità nell’ottica della collaborazione istituzionale, ha rinnovato al Generale il suo augurio per un proficuo lavoro e per il raggiungimento di sempre più prestigiosi traguardi.
 
 
Pubblicato il :

 Convegno – “Sopravvivere non basta”

Nel pomeriggio del 9 marzo 2015 alle ore 17.30 si è svolta nel salone di rappresentanza del Palazzo del Governo la manifestazione “Sopravvivere non basta”.
L’iniziativa, che rientra nel più ampio programma internazionale annualmente predisposto dalla International Federation of Kidney Foundations in varie città del mondo, quest’anno ha visto e vedrà coinvolte oltre Benevento anche:
Sfax Tunisie, February 7
Athens Greece, March 7
Caserta Italy, March 10
Salerno Italy, March 11
Gaziantep Turkey, March 12
Kežmarok Slovak Republic, March 12
Messina Italy, March 12
Naples Italy, March 12
Gdansk Polonia, March 12
Koper Slovenia, March 12
Tunis Tunisia, March 12
Brindisi Italy, March 14
Rome Italy, March 19.
Il convegno, realizzato con il patrocinio della Prefettura di Benevento, è stato organizzato dall’Associazione Scientifica “Incontri al Fatebenefratelli”, dalla Società “Dante Alighieri” Comitato di Benevento, Dipartimento di Diritto, Economia, Management e Metodi Quantitativi, dell’Università del Sannio.
La manifestazione di quest’anno, oltre a sensibilizzare gli organi decisori della Sanità e l’opinione pubblica sulla donazione degli organi e sulla prevenzione e cura delle malattie renali, è rivolta anche ad evidenziare i legami tra la malattia renale cronica e le popolazioni svantaggiate.
Il Prefetto di Benevento, da sempre vicina alle persone sofferenti, ha sottolineato l’importanza del convegno, soprattutto in relazione alla problematiche connesse alla salvaguardia della salute dei cittadini della Regione Campania ed alla particolare situazione della provincia di Benevento.
All’evento hanno partecipato anche l’Assessore al Lavori Pubblici del Comune di Benevento, il Presidente della Dante Alighieri di Benevento, il Primario Nefrologo dell’Ospedale Rummo, il Presidente della Croce Rossa Italiana Comitato Provinciale di Benevento, il Direttore del Dipartimento di Diritto, Economia, Management, Università del Sannio, Benevento.
Infine, dopo le relazioni del dr. Di Santo, del dr. Sgambato, del dr. Di Iorio e del dr. Amatucci, sono stati consegnati gli attestati di riconoscimento alle famiglie dei donatori d’organo Concetta Zollo, Giuseppe Mattone, Giovanni Guardaro, Antonio Zollo, Andrea Annaloro e Maria Teresa Maione.

Pubblicato il :

 Il prefetto Paola Galeone ha fatto visita istituzionale al Comando provinciale dei Vigili del Fuoco

Nella mattinata odierna il Prefetto Galeone, accompagnata dal Questore Borrelli e dal Comandante Provinciale dei Carabinieri Colonnello Vasaturo, si è recata in visita istituzionale alla sede del Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco dove è stata ricevuta dal Comandante Di Tullio.
Nell’occasione il Prefetto ha ricevuto il saluto degli ufficiali e di tutto il personale operativo ed amministrativo in servizio.
Durante la visita sono state illustrate alcune tecniche operative utilizzate nella ricerca di persone scomparse, la funzionalità della Sala operativa nonchè alcune attività particolarmente significative riguardanti  settori specialistici del Comando come il Nucleo Cinofilo.
 
Pubblicato il :

 
Torna su