Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Benevento

NOTIZIE

 

 Controlli in merito alla osservanza delle disposizioni dettate per il contenimento del propagarsi del Covid-19, alle Case di Riposo autorizzate nell'ambito di competenza

Nella mattinata odierna il Prefetto di Benevento dr. Francesco Antonio Cappetta ha inviato una nota ai responsabili degli Ambiti Sociali Territoriali sulla necessità che vengano effettuati controlli in merito alla osservanza delle disposizioni dettate per il contenimento del propagarsi del Covid-19, alle Case di Riposo autorizzate nell'ambito di competenza, attesa la estrema vulnerabilità degli ospiti e l'esposizione degli operatori.

Ha segnalato, altresì, la necessità che i responsabili di dette strutture dotino il personale addetto dei necessari DPI ed osservino tutte le disposizioni concernenti la salubrità degli ambienti e la sicurezza dei lavoratori ed ha invitato i responsabili degli Ambiti Sociali a prendere i necessari contattati con la competente A.S.L. per la programmazione del monitoraggio e del supporto tecnico.

Gli esiti saranno inviati all' Azienda Sanitaria Locale e per conoscenza alla Prefettura.

 

Pubblicato il 31/03/2020
Ultima modifica il 31/03/2020 alle 17:22:46

 Videoconferenza del Prefetto dr. Francesco Antonio Cappetta con le OO.SS. Cisl, Uil e Cgil insieme al Presidente di Confindustria

Nella mattinata odierna il Prefetto di Benevento dr. Francesco Antonio Cappetta ha riunito in videoconferenza le OO.SS. Cisl, Uil e Cgil insieme al Presidente di Confindustria per esaminare la situazione riguardante la tutela della salute e della sicurezza dei lavoratori nei luoghi di lavoro.
 
Nel corso dell'incontro il Prefetto ha assicurato alle OO.SS. che provvederà a verificare con mirati accertamenti delle Forze di Polizia il rispetto delle norme in materia di sicurezza sul lavoro e di tutelare i lavoratori dal pericolo del contagio Covid-19.
 
Il Presidente di Confindustria ha assicurato l'impegno della associazione a supportare le aziende nella fornitura di dispositivi di protezione dei lavoratori.
 
Le parti sociali intervenute hanno espresso la propria soddisfazione sulle risultanze dell'incontro odierno e su proposta del Prefetto si è concordato un nuovo incontro per venerdì 3 aprile p.v. a cui parteciperà anche il Direttore dell'Ispettorato Territoriale del Lavoro per un ulteriore approfondimento.
 
Pubblicato il 30/03/2020
Ultima modifica il 30/03/2020 alle 17:38:11

 Diffusione dell'epidemia da COVID-19 nella provincia di Benevento

A seguito dell'attuale andamento della diffusione dell'epidemia da Covid-19 nella provincia di Benevento, il Prefetto Francesco Antonio Cappetta, con nota del 28 marzo 2020, ha richiesto ai responsabili delle strutture sanitarie sia pubbliche che private, che operano sul territorio sannita, la massima intensificazione dei controlli per garantire la puntuale applicazione delle vigenti normative sull'emergenza in atto a tutela sia dei degenti che del personale sanitario, assicurando le dotazioni dei dispositivi di protezione individuale, procedendo alla sanificazione degli ambienti e dando puntuale osservanza delle disposizioni sulla sicurezza nei luoghi di lavoro.

Il Prefetto ha richiesto, inoltre, all'A.S.L. BN1 di effettuare i necessari controlli a strutture sanitarie, sia pubbliche che private, nonchè a case di riposo, convenzionate e non, attesa l'estrema vulnerabilità degli ospiti e l'esposizione degli operatori, per verificare l'applicazione delle prescrizioni volte al contrasto del contagio da Covid 19.

Ha altresì richiamato l'attenzione dei Sindaci sulla mobilità degli operatori sanitari e di quelli dei servizi essenziali, per i quali valgono le prescrizioni di cui all'art. 7 del D.L. n. 14 del 9/3/2020.

Pubblicato il
:

 Seduta pubblica di estrazione di n.12 comuni della provincia assoggettati al controllo sulla regolarità della rendicontazione della spesa

Si comunica che il giorno 31 marzo 2020, alle ore 10,00, presso questa Prefettura - Ufficio Servizio Contabilità e Gestione Finanziaria -, in seduta pubblica, si procederà all'estrazione a sorte, di n. 12 comuni della provincia che saranno assoggettati al controllo sulla regolarità della rendicontazione della spesa, nonché sugli oneri di pubblicazione e la destinazione del contributo ricevuto, a titolo di 5 per mille, nell'anno 2018, come previsto dall'articolo 2 del decreto del Ministero dell'Interno datato 24 settembre 2018.
Pubblicato il 27/03/2020
Ultima modifica il 27/03/2020 alle 17:52:40

 Pubblicazione decreto di costituzione della Commissione giudicatrice affidamento servizio manutenzione Poligono

Si comunica che al seguente link http://www.prefettura.it/benevento/contenuti/Manutenzione_del_poligono_di_tiro_della_caserma_a._cestari_di_benevento_dall_1_4_2020_al_31_12_2020-8583170.htm  è stato pubblicato il decreto di costituzione della Commissione giudicatrice in merito alla gara per l'affidamento del servizio di manutenzione del Poligono di tiro in uso alla Caserma Demaniale "A. Cestari".
Pubblicato il
:

 Moduli richiesta di autorizzazione e/o comunicazione al Prefetto ai sensi del D.P.C.M. del 22 marzo 2020 art1. lett d), g), h)

Il Presidente del Consiglio dei ministri con decreto del 22 marzo 2020 ha adottato ulteriori misure urgenti di contenimento del contagio sull'intero territorio nazionale, prevedendo nuove limitazioni alle attività produttive industriali e commerciali.

In ottemperanza a quanto previsto dal citato decreto le aziende che svolgono le attività previste dall'art. 1 lett. d) funzionali ad assicurare la continuità delle filiere delle attività di cui all'allegato 1 del decreto, nonché dei servizi di pubblica utilità e dei servizi essenziali di cui alla lett. e), e le aziende dell'art. 1 lett. g) con impianti a ciclo produttivo continuo dalla cui interruzione derivi un grave pregiudizio all'impianto stesso o un pericolo di incidenti ne dovranno dare comunicazione al Prefetto utilizzando l'apposito modulo pubblicato sul sito della Prefettura di Benevento, che dovrà essere poi inoltrato al seguente indirizzo: gabinetto.prefbn(at)pec.interno.it

Il Prefetto, ove ritenga che non sussistano le condizioni di cui al periodo precedente potrà sospendere le predette attività.

Le aziende che svolgono le attività previste dall'art. 1 lett. h) dell'industria dell'aerospazio e della difesa, nonché le altre attività di rilevanza strategica per l'economia nazionale dovranno richiedere apposita autorizzazione al Prefetto utilizzando il modulo pubblicato sul sito della Prefettura di Benevento, all'indirizzo che dovrà essere poi inoltrato al seguente indirizzo : gabinetto.prefbn(at)pec.interno.it
Pubblicato il 23/03/2020
Ultima modifica il 23/03/2020 alle 17:43:19

 Emergenza Coronavirus - Riunione del Comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica

Nella mattinata odierna è stato riunito presso questa Prefettura il Comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica allargato alla partecipazione, oltre che del Presidente della Provincia e del Sindaco del capoluogo, anche al Comandante dei Vigili del Fuoco, ai Direttori generali dell'A.S.L. e dell'Azienda Ospedaliera, dei Direttori della Casa Circondariale di Benevento e dell'Istituto penale minorile di Airola, al Presidente della Camera di Commercio e al Sindaco di Telese Terme, quale rappresentante provinciale dell'ANCI.

La riunione è stata dedicata sia al monitoraggio della situazione generale della provincia, attraverso i contributi informativi offerti dai presenti, e sia all'approfondimento delle misure di cui all'art. 1 del D.P.C.M. 8 marzo 2020, estese ed integrate dal D.P.C.M. in data odierna.

Nell'occasione sono state concordate l'intensificazione e le relative modalità di attuazione dei controlli sugli orari delle attività di ristorazione e bar, sul rispetto della distanza di sicurezza interpersonale nelle attività di commerciali effettuati in concorso coordinato da parte delle forze di polizia statali e locali.

In particolare è stata sottolineata la necessità di evitare la formazione di assembramenti di persone e di raccomandare fortemente a rimanere presso il proprio domicilio e a limitare i contatti sociali per coloro che presentano sintomi di infezioni respiratorie e risulti una temperatura corporea maggiore di 37,5°.

È stata quindi richiamata la necessità di limitare gli spostamenti da parte dei cittadini ai soli casi di necessità che saranno verificati dalle Forze di polizia attraverso la compilazione di autocertificazione circa i motivi che hanno indotto le persone controllate a lasciare le abitazioni.

Inoltre, pur prendendo atto che i reclusi non hanno dato vita a proteste per la sospensione dei colloqui visivi, è stato disposto l'incremento dei servizi di vigilanza esterna ai predetti Istituti di pena.

 Da ultimo, in relazione alle previsioni di cui alla lett. r), che hanno determinato già dalla serata di ieri l'incremento del numero degli acquirenti presso alcune medie strutture di vendita di generi alimentari, si è ritenuto opportuno diffondere alla popolazione rassicurazioni in ordine alla regolarità degli approvvigionamenti e sollecitare i titolari ad adottare idonei accorgimenti intesi a prevenire eventuali fenomeni di accaparramento delle merci.

Pubblicato il
:

 COVID-19 - Ordinanza del Presidente della Regione Campania

La situazione epidemiologica legata alla diffusione del COVID-19 rende assolutamente necessario il rigoroso rispetto delle norme dettate dalle vigenti disposizioni normative.

In particolare, da ultimo, il D.P.C.M. dell'8 marzo 2020 ha imposto, quale misura di contenimento del contagio dal virus, di evitare ogni spostamento in entrata e uscita dall'intera regione Lombardia e dalle province di Modena, Parma, Piacenza, Reggio Emilia, Rimini, Pesaro e Urbino, Alessandria, Asti, Novara, Verbano-Cusio-Ossola, Vercelli, Padova, Treviso e Venezia.

In attuazione delle relative disposizioni, con ordinanza n. 8 in data odierna il Presidente della Regione Campania ha fatto a tutti gli individui che hanno fatto o faranno ingresso in regione dalla data del 7 marzo e fino al 3 aprile p.v. provenienti dalle zone individuate dal citato D.P.C.M.:

  • di darne immediata comunicazione al Comune, al proprio medico di medicina generale nonché, se del caso, al pediatra di libera scelta, e al Dipartimento di Prevenzione della A.S.L. che, per questa provincia, può essere contattato all'indirizzo di posta elettronica dp.sep(at)aslbenevento1.it ovvero ai numeri telefonici 0824.308360 /308367 ;
  • di osservare la permanenza domiciliare con isolamento fiduciario, mantenendo lo stato di isolamento per 14 giorni dall'arrivo con divieto di contatti sociali;
  • di osservare il divieto di spostamenti e viaggi;
  • di rimanere raggiungibile per ogni eventuale attività di sorveglianza;
  • di avvertire immediatamente, in caso di comparsa di sintomi, il medico di medicina generale o il pediatra di libera scelta o il Dipartimento di Prevenzione per ogni conseguente determinazione.
Nel fare appello al senso di responsabilità a tenere condotte improntate a prudenza e cautela, si rammenta che tutta la popolazione dovrà continuare ad attenersi alle seguenti misure di prevenzione igienico sanitarie :
  1. Lavarsi spesso le mani. Si raccomanda di mettere a disposizione in tutti i locali pubblici, palestre, supermercati, farmacie e altri luoghi di aggregazione, soluzioni idroalcoliche per il lavaggio delle mani;
  2. Evitare il contatto ravvicinato con persone che soffrono di infezioni respiratorie acute; 
  3. Evitare abbracci e strette di mano;
  4. Mantenimento, nei contatti sociali, di una distanza interpersonale di almeno un metro;
  5. Igiene respiratoria (starnutire e/o tossire in un fazzoletto evitando il contatto delle mani con le secrezioni respiratorie);
  6. Evitare l'uso promiscuo di bottiglie e bicchieri, in particolare durante l'attività sportiva;
  7. Non toccarsi occhi, naso e bocca con le mani;
  8. Coprirsi bocca e naso se si starnutisce o tossisce;
  9. Non prendere farmaci antivirali e antibiotici, a meno che siano prescritti dal medico;
  10. Pulire le superfici con disinfettanti a base di cloro o alcol;
  11. Usare la mascherina solo se si sospetta di essere ammalati o se si presta assistenza a persone malate.                
 

8 marzo 2020                                                                        
Pubblicato il
:

 Revoca del Referendum costituzionale

 
Si informa che con decreto del Presidente della Repubblica del 5 marzo 2020, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 57 del 6 marzo 2020, è stato revocato il precedente D.P.R. 28 gennaio 2020 relativo al Referendum costituzionale ex art. 138 della Costituzione per l'approvazione del testo della legge costituzionale concernente "Modifiche agli articoli 56, 57 e 59 della Costituzione in materia di riduzione del numero dei parlamentari", approvato dal Parlamento e pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 240 del 12 ottobre 2019.
Pubblicato il
:

 Comunicazione all'utenza dei servizi resi della Prefettura di Benevento

Per le esigenze connesse all'emergenza epidemiologica COVID-19, si invitano gli utenti dei servizi resi dagli uffici di questa Prefettura - U.T.G., che abbiano necessità di chiedere informazioni o di conoscere lo stato dei procedimenti di proprio interesse, a rivolgersi telefonicamente al centralino della Prefettura 0824-374111 , evitando inutili affollamenti presso i suindicati uffici.
Si invita, altresì, a telefonare al suddetto numero, per concordare un appuntamento, nel caso in cui si ritenga necessario un colloquio con funzionari o personale dipendente di questo U.T.G.
Pubblicato il
:

 Incontro con il prof. Giovanni Bachelet

Nella mattinata odierna, il Prefetto Cappetta, unitamente alla senatrice on. De Lucia, alla deputata on. Ianaro, al Sindaco di Benevento, all'Arcivescovo, al rappresentante della locale Procura della Repubblica e ai vertici delle Forze dell'Ordine e , ha incontrato il prof. Giovanni Bachelet figlio di Vittorio Bachelet giurista e politico italiano ucciso 40 anni fa dalle Brigate Rosse.
Giovanni Bachelet ricordando l'indimenticabile padre, che impersonava il senso più autentico della nostra democrazia coniugando fermezza di principi con reale disponibilità al dialogo, ha indotto gli intervenuti ad una riflessione sulla nostra storia recente e sugli anni delle brigate rosse, di drammatica e cruenta conflittualità, durante i quali Vittorio Bachelet dimostrò che era possibile consolidare le istituzioni democratiche, non attraverso lo scontro e la violenza, bensì dando piena attuazione ai principi della nostra Costituzione.
Il Prefetto ha evidenziato l'importanza di mantenere viva la memoria di un uomo che ha reso un esemplare servizio al nostro paese respingendo con fermezza qualunque attacco diretto a scardinare l'ordine democratico.
Ha sottolineato che la democrazia è conquista e vittoria quotidiana contro la sopraffazione, è difesa dei diritti faticosamente conquistati e, come affermato dalla famiglia Bachelet nella preghiera letta da Giovanni Bachelet al funerale del padre, è compito delle istituzioni portare avanti la battaglia per la democrazia con coraggio e con amore.
Al termine dell'incontro si è soffermato sul significato profondo della predetta preghiera che invita al perdono e non alla vendetta affinché sia sempre affermata la vita e mai la richiesta della morte degli altri.

Pubblicato il
:

 
Torna su