Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Benevento

NOTIZIE

 

 Paola Galeone è intervenuta presso l'Università del Sannio al Tavolo inter-istituzionale sui Beni Culturali, denominato 'G8 - Cultura",

Il Prefetto di Benevento Paola Galeone nel pomeriggio del 20 marzo è intervenuta presso l'Università del Sannio al Tavolo inter-istituzionale sui Beni Culturali, denominato "G8 - Cultura", promosso da "Rete Campus", laboratorio di cittadinanza attiva a cui hanno preso parte l'Arcivescovo di Benevento, il Soprintendente alle Belle Arti e Paesaggio per le provincie di Caserta e Benevento, il Presidente della Provincia, il Sindaco di Benevento, il Rettore dell'Università degli Studi del Sannio, il Questore di Benevento ed il Comandante Provinciale Carabinieri. I vertici delle istituzioni presenti al tavolo, in quanto titolari di beni monumentali e architettonici di grande valore, rappresentano un tassello del più generale sistema di gestione e tutela dei beni culturali che agendo in sinergia potranno contribuire concretamente a realizzare un programma organico di valorizzazione delle straordinarie ricchezze artistiche presenti nel territorio sannita. Il Prefetto ha evidenziato come quest'incontro, voluto per affrontare insieme il tema della conoscenza, tutela, valorizzazione e promozione del patrimonio storico e culturale del Sannio e di Benevento, esprima la piena sinergia già esistente tra le Istituzioni particolarmente importante per governare le dinamiche locali e per dare ai cittadini la certezza di un sistema istituzionale coeso e compatto. Ha, inoltre, evidenziato che la Prefettura gestisce per conto del Fondo Edifici di Culto del Ministero dell'Interno, la chiesa di Santa Sofia che fa parte del sito seriale " Longobardi in Italia: i luoghi del potere ", inserito da giugno 2011 tra i beni del patrimonio dell'UNESCO. Nel corso dell'incontro è stato stabilito che il Gruppo, il cui coordinamento sarà affidato a ciascuna delle diverse istituzioni coinvolte per un periodo di sei mesi, si riunirà con la partecipazione dei massimi rappresentanti ogni anno, in primavera; una sezione del "G8" verrà dedicata al rapporto con il mondo della scuola e del volontariato culturale e sociale. Uno degli obiettivi strategici sarà la redazione del "Puc Cultura", un piano urbano di intervento e valorizzazione dei beni culturali.
 
Pubblicato il :

 Prefetto Paola Galeone è intervenuta al convegno 'Uscita di sicurezza: Criticità e best pratices nel percorso di uscita delle donne vittime di violenza di genere"

Nel pomeriggio di mercoledì 15 marzo il Prefetto Paola Galeone è intervenuta al convegno "Uscita di sicurezza: Criticità e best pratices nel percorso di uscita delle donne vittime di violenza di genere" organizzato, con il patrocinio della Prefettura di Benevento, dall'Università degli Studi del Sannio. All'incontro oltre alle Autorità civili e militari hanno preso parte il Rettore dell'Università, il Presidente dell'Osservatorio Regionale della Campania sul fenomeno della violenza di genere, il Procuratore Capo presso Tribunale per i Minorenni di Napoli, la psicologa dell'Associazione Spazio/Donna Caserta ed il Presidente dell'Ordine degli Avvocati di Benevento. Il Prefetto ha evidenziato che la violenza di genere costituisce una delle piaghe più drammatiche della società contemporanea e rappresenta un fenomeno che, presente nella storia delle società nei secoli, si è adattato e modellato continuando a riproporsi a discapito dei processi di modernizzazione ed emancipazione sociale delle donne. La cultura del predominio maschile e della sottomissione della donna, radicata nei secoli assume ancora oggi non solo l'inevitabile forma della discriminazione nell'accesso alle risorse, ma anche il volto dell'aggressività fisica e psicologica. La violenza di genere, presente in ogni ceto sociale, è un fenomeno trasversale e invisibile inevitabilmente influenzata dai valori e dal contesto culturale di riferimento.   Particolare importanza assume il tipo di accoglienza che la vittima riceve dalle istituzioni preposte al suo ascolto e dalle associazioni che svolgono un importantissimo lavoro di tutela e assistenza delle donne vittime di violenza. E' necessario sviluppare la dimensione di rete e l'interazione tra enti pubblici e terzo settore, indispensabile per fornire supporto alle donne vittime di violenza, sia per quanto concerne l'aiuto nell'immediato, sia per quanto riguarda la possibilità di mantenere un sostegno sul lungo periodo.
Pubblicato il :

 Presentazione del Patto nazionale per un Islam Italiano

Nel pomeriggio di martedì 15 marzo il Prefetto Galeone ha tenuto in sinergia con l'Università degli Studi Giustino Fortunato e con il Comune di Benevento una Conferenza Permanente per approfondire il tema del confronto e del dialogo interreligioso, nel corso della quale è stato presentato il "Patto nazionale per un Islam Italiano, espressione di una comunità aperta, integrata e aderente ai valori e principi dell'ordinamento statale", sottoscritto con i rappresentanti delle principali organizzazioni islamiche presso il Ministero dell'Interno il 1° febbraio scorso.
All'evento hanno preso parte il Sindaco di Benevento, i vertici delle Forze dell'Ordine, il Vicario Episcopale per la Carità, docenti di diritto canonico dell'Università Giustino Fortunato e di Sacra Scrittura della Pontificia Facoltà Teologica dell'Italia Meridionale di Napoli, il delegato dell'Arcidiocesi di Napoli per l'Ecumenismo e il Dialogo Interreligioso, il Segretario della Confederazione Islamica Italiana, l'Imam di Benevento, il Presidente Provinciale dell'Acli di Benevento, il Coordinatore della Caritas di Benevento ed un folto pubblico.
Il Prefetto ha sottolineato l'importanza dell'incontro per affrontare unitamente alle Istituzioni locali il tema del pluralismo religioso promuovendo il confronto con tutti coloro che, pur provenendo da paesi, culture, religioni e tradizioni diverse, intendono contribuire all'integrazione per garantire la pacifica convivenza sul territorio poiché l'armonia tra le religioni aiuta a costruire società migliori evitando che, sovrapponendosi motivi politici ed economici alle differenze religiose, si generino diffidenze e paure, superabili solo attraverso un dialogo costruttivo.
Il "Patto" rappresenta un utile strumento per avviare e consolidare l'attività di relazione con le associazioni e le comunità islamiche presenti in provincia, tenuto conto dell'importante ruolo di mediazione svolto dalle stesse per promuovere il dialogo interculturale e valorizzare il contributo del patrimonio spirituale della tradizione islamica alla vita della società italiana, a tutela della legalità e della sicurezza. È necessario consolidare i rapporti con la comunità islamica ma soprattutto, favorire i percorsi di integrazione degli immigrati musulmani per contrastare il pericolo dell'estremismo violento. Il rispetto dei diritti umani, a cominciare dalla libertà religiosa, è il riconoscimento della dignità della persona e conduce alla condanna della violenza perpetuata in nome della religione.
Il percorso attivato con l'Università proseguirà attraverso la programmazione di altri incontri e tavoli di approfondimento del dialogo interculturale, adottando iniziative dirette a promuovere l'ascolto, la cooperazione e il coordinamento tra gli enti pubblici e le comunità presenti sul territorio per monitorare l'andamento dei rapporti interreligiosi al fine di cogliere eventuali situazioni di sofferenza e di disagio che possono costituire ostacolo all'integrazione.
Il Segretario della Confederazione Islamica Italiana Massimo Abdallah Cozzolino ha evidenziato che per la prima volta il "Patto nazionale per un Islam Italiano" è stato presentato in un capoluogo di provincia ed ha visto la partecipazione attiva della cittadinanza oltre che delle istituzioni civili, militari e religiose.
Pubblicato il :

 Decreto Flussi 2017 per l'ingresso nel territorio dello Sato per l'anno 2017 di lavoratori non comunitari per motivi di lavoro subordinato stagionale, non stagionale e autonomo

Sulla Gazzetta Ufficiale n. 60 del 13 marzo 2017 è stato pubblicato il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 13.2.2017 di programmazione transitoria dei flussi di ingresso dei lavoratori non comunitari  per lavoro subordinato stagionale e non stagionale e per lavoro autonomo nel territorio dello Stato per l'anno 2017. Le domande possono essere presentate esclusivamente con modalità telematiche. Le procedure concernenti le modalità di registrazione degli utenti, di compilazione dei moduli e di invio della domande sono identiche a quelle da tempo in uso e le caratteristiche tecniche sono reperibili sul manuale utente pubblicato sulla home page dell'applicativo rinvenibile sul sito internet del Ministero dell'Interno ( www.interno.gov.it ). Dalle ore 9.00 del 14 marzo 2017 è disponibile (all'indirizzo https://nullaostalavoro.dlci.interno.it ) l'applicativo per  la precompilazione dei moduli di domanda (lavoro non stagionale e lavoro autonomo) che potranno essere inviati on line dalle ore 9.00  del 20 marzo 2017. Dalle ore 9.00 del 21 marzo 2017 sarà disponibile (all'indirizzo https://nullaostalavoro.dlci.interno.it ) l'applicativo per  la precompilazione dei moduli di domanda (lavoro stagionale - mod. C - stag.) che potranno essere inviati on line dalle ore 9.00 del 28 marzo 2017. Le domande potranno essere presentate fino al 31 dicembre 2017.

Pubblicato il :

 Pubblicità della situazione patrimoniale dei titolari di cariche direttive di enti, istituti e società di cui all'art. 12 della Legge 441/1982

La legge 5 luglio 1982, n. 441 ha introdotto l'obbligo, anche per i titolari di cariche elettive presso enti, istituti e società di enti, di rendere nota la propria situazione patrimoniale e reddituale al fine di portarla a conoscenza dei cittadini. Il bollettino relativo all'anno 2016 (redditi 2015) è disponibile presso l'Ufficio di Gabinetto della Prefettura di Benevento. Chiunque ne abbia interesse potrà prenderne visione ed altresì, ove richiesto, estrarne copia cartacea od elettronica, nei giorni di martedì e giovedì dalle ore 10.00 alle ore 12.00.
Pubblicato il :

 Prefetto Paola Galeone ha tenuto un incontro con i Sindaci ove non sono presenti strutture ricettive di alcun genere, al quale hanno partecipato il Presidente dell'Anci e la Regione Campania.

Nella mattinata odierna il Prefetto Paola Galeone ha tenuto un incontro con i Sindaci dei Comuni della Provincia ove non sono presenti strutture ricettive di alcun genere, al quale hanno partecipato il Presidente dell'Anci e la Regione Campania per sensibilizzare gli amministratori locali affinchè favoriscano una più equilibrata e sostenibile distribuzione dei migranti sul territorio, secondo gli accordi intercorsi tra l'ANCI e il Ministero dell'Interno. Il Prefetto nel corso della riunione ha sottolineato la necessità di consolidare la collaborazione interistituzionale promuovendo il coinvolgimento attivo dei Sindaci nella gestione del fenomeno per divenirne protagonisti. Sarà possibile costruire politiche concrete di inclusione rafforzando la reciproca comunicazione, attivando insieme percorsi di inserimento degli stranieri e favorendo le occasioni di scambio, confronto e conoscenza reciproca. L'ANCI ha accolto l'invito del Prefetto ad attivare in Prefettura, con l'apporto della Regione Campania, uno sportello permanente per affiancare gli Amministratori che intendono avviare le procedure per accedere ai progetti di adesione alla rete delle strutture SPRAR usufruendo dei vantaggi derivanti da tale sistema. I Sindaci intervenuti hanno sottolineato l'importante contributo già fornito all'accoglienza degli stranieri dal territorio beneventano rispetto alle altre province campane di maggiore estensione ed hanno auspicato il raggiungimento di una distribuzione più equilibrata e coerente con le dimensioni e le peculiarità delle comunità ospitanti per governare il fenomeno in modo da gestire il disagio e le difficoltà che può generare nell'impatto con le popolazioni locali.
il Prefetto Paola Galeone ha tenuto un incontro con i Sindaci dei Comuni della Provincia ove non sono presenti strutture ricettive di alcun genere, al quale hanno partecipato il Presidente dell'Anci e la Regione Campania
 
Pubblicato il :

 Il Prefetto di Benevento ha ricevuto il Comandante Interregionale dell'Italia Meridionale della Guardia di Finanza, Generale di Divisione Carlo Ricozzi

Nella mattinata dell'8 marzo il Prefetto di Benevento ha ricevuto nel Palazzo del Governo il Comandante Interregionale dell'Italia Meridionale della Guardia di Finanza, Generale di Divisione Carlo Ricozzi, in visita presso il Comando Provinciale di Benevento. Nel corso dell'incontro, al quale ha preso parte anche il Comandante Provinciale della Guardia di Finanza, sono stati esaminati aspetti di comune interesse soffermandosi sui risultati operativi conseguiti e sulle più significative attività di servizio in corso sul territorio. Il Prefetto, nel sottolineare l'importante ruolo svolto dalla Guardia di Finanza, non solo nella specificità della missione di Polizia economico-finanziaria, ha ringraziato il Comandante per il constante impegno profuso dai suoi uomini nella provincia ed ha rinnovato l'augurio per il raggiungimento di sempre più prestigiosi traguardi.

  Il Prefetto di Benevento ha ricevuto il Comandante Interregionale dell'Italia Meridionale della Guardia di Finanza, Generale di Divisione Carlo Ricozzi..
Pubblicato il :

 Inaugurazione anno accademico 2016/2017 del conservatorio statale

Il Prefetto di Benevento Paola Galeone nella mattinata del 4 marzo u.s. è intervenuta alla cerimonia di inaugurazione dell'anno accademico 2016/2017 del Conservatorio Statale " Nicola Sala", alla quale hanno partecipato il Ministro della Pubblica Istruzione Fedeli, le Autorità religiose, civili e militari nonché un folto pubblico di studenti e cittadini.

Il Prefetto ha evidenziato la piena sinergia esistente tra le Istituzioni presenti sul territorio particolarmente importante per governare le dinamiche locali e per dare ai cittadini la certezza di un sistema istituzionale coeso e compatto; affrontando insieme le più rilevanti problematiche della provincia è possibile assicurare una riflessione congiunta trai diversi soggetti istituzionali ed adottare iniziative condivise.

Ha pertanto sottolineato la costante collaborazione con il Conservatorio al quale il Palazzo del Governo ha aperto le sue porte già da tempo offrendo anche il patrocinio della Prefettura alla Festa Europea della Musica ospitando concerti di musica classica e jazz.

Le parole del Ministro, che ha sottolineato l'eccellenza dell'Istituto "Nicola Sala" in diversi settori e la sua affermazione quale polo di formazione e produzione musicale, hanno chiuso la cerimonia allietata da numerosi momenti musicali eseguiti dall'Orchestra Sinfonica del Conservatorio.
Pubblicato il :

 Visita di Maguelonne Dejeant-Pons

Nella mattinata del 3 marzo 2017 il Prefetto di Benevento Paola Galeone ha ricevuto la Segretaria esecutiva della Commissione Europea per il Paesaggio Maguelonne Dejeant-Pons che nel pomeriggio parteciperà alla presentazione ufficiale del volume "Paesaggi Rurali", con il quale l'Assessorato all'Agricoltura della Regione Campania testimonia la volontà del Governo regionale di connettere il futuro dei territori rurali agli scenari generali del sistema paesaggistico campano. Il prefetto Galeone ha sottolineato l'importanza del progetto che raccogliendo studi, analisi ed esperienze concrete costituisce uno strumento importante per sollecitare una più attenta ed estesa riflessione su un tema così rilevante quale quello del paesaggio rurale su cui è necessario investire con sempre maggiore consapevolezza e rispetto.
Visita di Maguelonne Dejeant-Pons
 
Pubblicato il :

 Misure per il decoro e la sicurezza del Rione Ferrovia di Benevento - riunione del Comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica

Nella riunione del Comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica convocata dal Prefetto per la serata del 28 febbraio u.s. d'intesa con il Sindaco di Benevento, che ne aveva fatto richiesta, sono state esaminate le problematiche di vivibilità del Rione Ferrovia in più occasioni evidenziate dai residenti che lamentano, in particolare, l'evidente fenomeno della prostituzione in strada.

Al riguardo l'on.le Mastella si è reso interprete del disagio rappresentato dagli abitanti del Rione sottolineando che la presenza di istituti scolastici e di impianti sportivi frequentati da adolescenti e bambini acuisce nella cittadinanza la percezione di un possibile degrado del livello di decoro e sicurezza del quartiere.

A seguito della disamina svolta nel corso dell'approfondita discussione è stato concordato di procedere nell'immediato alla riarticolazione con modalità più incisive dei servizi di polizia di prossimità svolti dal poliziotto e dal carabiniere di quartiere integrati quotidianamente anche con servizi di controllo da parte della polizia municipale.

Gli esiti dell'attività concordata saranno successivamente esaminati per valutarne i risultati conseguiti al fine dell'eventuale rimodulazione o rafforzamento con ulteriori misure che dovessero essere ritenute più adeguate alle esigenze riscontrate, attivando, se del caso, i nuovi strumenti previsti dal recente decreto legge in materia di sicurezza delle città.

Pubblicato il :

 
Torna su