Logo


Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Benevento

NOTIZIE

 

 Consegna del nuovo Gonfalone al Sindaco del Comune di Frasso Telesino

Il Prefetto di Benevento ha consegnato al Sindaco di Frasso Telesino, nel corso di una cerimonia tenutasi presso la Sala Consiliare comunale, il nuovo  stemma, che riproduce un albero di frassino fruttato d'oro e alla cui cima è posata una colomba d'argento, ed il nuovo gonfalone, emblema ufficiale del Comune che racchiude in sé i colori la cultura e la storia del paese .

 Presenti alla manifestazione le Autorità Militari e Civili e Religiose, i Sindaci dei paesi limitrofi, il Sindaco Junior, i rappresentanti degli istituti scolastici di Frasso Telesino nonché numerosi studenti.

 Il Prefetto, nel suo intervento, ha sottolineato l'importanza degli emblemi araldici quali simboli dell'identità socio-culturale e espressione di adesione e solidarietà per l'intera comunità, da esibire in occasione di manifestazioni e ricorrenze istituzionali e nelle cerimonie pubbliche.

 Evidenziando la solennità del momento ha formulato l'auspicio che l'Amministrazione possa continuare ad operare con responsabilità per il bene comune, a vantaggio della collettività ed in sinergia con le Istituzioni.

Foto 1   Foto 2


Pubblicato il :

 Giornata Universale dei Diritti dell'Infanzia e dell'Adolescenza ... 'Equity per costruire il Futuro"

Nella mattinata odierna alla presenza del Prefetto di Benevento, nel Salone di rappresentanza della Prefettura, si è celebrata la Giornata Universale dei Diritti dell'Infanzia e dell'Adolescenza promossa come ogni anno dal Comitato Unicef Provinciale di Benevento, attivo in questa provincia dal 1984.

Presenti alla manifestazione il Presidente Provinciale UNICEF, il Sindaco di Benevento, le Autorità Militari e Civili, i Sindaci delle Città Amiche dei ragazzi, i rappresentanti degli istituti scolastici di Benevento nonché i sindaci Junior del Sannio.

Il Prefetto Galeone ha richiamato l'attenzione sull'importanza di questa giornata che costituisce un'occasione per riflettere sui diritti dei cittadini più giovani e sul supporto che la comunità deve dare alla loro crescita e sviluppo pure nelle difficoltà dei tempi attuali.

Ha sottolineato le particolare criticità del fenomeno dei minori migranti, spesso non accompagnati, che fuggono dalla guerra e dalla povertà ma non sempre trovano accoglienza adeguata alla loro dignità di persona.

Ha evidenziato, altresì, che la Provincia di Benevento è tra quelle che sta dando maggiore contributo all'accoglienza, sia mostrando grande solidarietà che partecipando attivamente alla gestione del problema migratorio.

Bisogna sostenere con forza i principi fissati dalla Convenzione ONU sui diritti dell'infanzia e dell'adolescenza, affermando la non discriminazione, il superiore interesse del bambino, il diritto alla vita, alla sopravvivenza e allo sviluppo.

La celebrazione ha fatto emergere il prezioso lavoro dei ragazzi sul territorio, in accordo con molte istituzioni, che attraverso la loro partecipazione alla vita culturale, artistica ed amministrativa contribuiscono attivamente alla realizzazione di un futuro migliore e di una società più giusta.

Al termine della manifestazione si è esibito l'Ensamble del Liceo Musicale "Guacci" di Benevento diretto dal Maestro Daniela Polito.
 
Pubblicato il :

 Giornata del ricordo dei Caduti militari e civili nelle missioni internazionali per la pace

Nella mattinata di domenica 12 novembre 2017, in occasione della giornata del ricordo dei Caduti militari e civili nelle missioni internazionali per la pace, è stata organizzata dalla Prefettura di Benevento, presso il Teatro San Vittorino, una manifestazione di commemorazione delle vittime che, impegnate in diversi paesi del mondo nelle operazioni a sostegno della pace e della sicurezza internazionale, hanno perso la vita nell'adempimento del dovere, assurgendo ad esempio di coraggio e di dedizione per le future generazioni. La manifestazione, alla quale hanno preso parte le Autorità Civili e Militari, provinciali e regionali, il Vice Presidente della provincia, il Sindaco di Benevento e numerosi Sindaci, le Associazioni Combattentistiche, i familiari delle vittime del dovere, rappresentanti della Croce Rossa Italiana provinciale e regionale, nonché gli alunni e i docenti degli Istituti Scolastici Sanniti, ha costituito occasione per sottolineare l'impegno dell'Italia, nell'ambito della Comunità internazionale, nella prevenzione e nell'eliminazione delle minacce alla stabilità e alla sicurezza garantendo migliori condizioni di pace e di sviluppo, assicurando la legalità internazionale e consentendo l'affermazione dei diritti fondamentali dell'uomo. Nel corso della cerimonia sono state proiettate immagini degli avvenimenti più salienti e delle operazioni svolte dai militari e dai civili impegnati nelle missioni all'estero e gli allievi del Conservatorio di Musica Statale "Nicola Sala" di Benevento, attraverso la mirabile esecuzione dei brani musicali, hanno accompagnato alcuni studenti, l'Ispettrice Regionale delle Infermiere Volontarie della Croce Rossa Italiana regionale ed il Presidente del Conservatorio nella lettura di lettere, poesie e preghiere, scritte dagli alunni delle scuole della provincia in occasione della strage di Nassiriya. Il Prefetto ha sottolineato l'importanza della cerimonia per indurre le nuove generazioni a credere nella possibilità futura di cancellare gli scenari di guerra e di sopraffazione dando vita ad una nuova era di pace, di concordia e, quindi, di benessere per tutta l'umanità. Ha, inoltre, evidenziato come i militari e i civili che operano con valore e generosità nelle più travagliate e rischiose regioni del mondo per dare a chi soffre la speranza di un futuro migliore, sono espressione autentica di un Paese pronto ad offrire con generosità il proprio contributo là dove è necessario salvaguardare la pace e il bene comune.
Pubblicato il :

 Campagna itinerante di sensibilizzazione contro la violenza di genere della polizia "Questo non è amore"

Nella mattinata odierna 9 novembre il Prefetto Paola Galeone ha partecipato alla campagna itinerante di sensibilizzazione contro la violenza di genere della polizia "Questo non è amore" , visitando il Camper della Polizia di Stato contro la violenza sulle donne nei pressi  dello Stadio "Ciro Vigorito" in Benevento.

Il Prefetto ha sottolineato che l'idea del camper contro la violenza di genere, che ha lo scopo di diffondere  informazioni sugli strumenti di tutela e d'intervenire su situazioni di violenza e stalking, esprime il ruolo fondamentale  della Polizia nel mantenimento della sicurezza delle donne  e dell'importanza della collaborazione interistituzionale, alla base del concreto operare nel superiore interesse della collettività, altrimenti tale problema rimarrebbe sommerso che non si traduce in denuncia. Solo attraverso un effettivo coordinamento di prevenzione è possibile camminare insieme e attraverso il camper della Polizia di Stato, che costituisce un'aula didattica multimediale, si intende creare dei momenti d'incontro volti a rompere l'isolamento e il dolore delle vittime di violenza di genere, offrendo il supporto di un'equipe di operatori specializzati, fornendo informazioni sugli strumenti di tutela e di intervento in situazioni di violenza.

Il Prefetto ha evidenziato l'importanza di queste iniziative quale segnale della volontà delle Istituzioni di approfondire il problema e di capire cosa è possibile fare concretamente per prevenire e contrastare il fenomeno della violenza. Ha auspicato che a questo evento possano seguire altri eventi che favoriscano l'adozione di iniziative idonee a garantire concretamente alle vittime di violenza tutti i servizi di cui hanno bisogno e che promuova un efficace raccordo tra le attività dei numerosi centri di ascolto e degli osservatori provinciali. Anche attraverso iniziative a costo zero sarà possibile creare una rete per attivare adeguati strumenti di tutela delle categorie più fragili, facendo emergere il sommerso della violenza e facilitando il contatto tra le vittime e gli operatori specializzati.
 
Pubblicato il :

 Giornata del ricordo dei Caduti militari e civili nelle missioni internazionali per la pace

 
Nella giornata del ricordo dei Caduti militari e civili nelle missioni internazionali per la pace, istituita con legge nr.162 del 12.11.2009, si terrà, organizzata dalla Prefettura di Benevento il 12 novembre p.v. alle ore 9.30 presso l'Auditorium del complesso dell'ex convento di "San Vittorino" in Benevento, una manifestazione di commemorazione delle vittime delle missioni all'estero a sostegno della pace e della sicurezza internazionale che hanno perso la vita nell'adempimento del dovere, mantenendo vivo l'esempio di tanto coraggio e di tanta dedizione al senso del dovere e dell'amor patrio.

La cerimonia sarà arricchita da momenti musicali eseguiti dagli allievi del Conservatorio di Musica Statale "Nicola Sala" di Benevento intervallati dalla lettura di alcune lettere, scritte dagli alunni delle scuole della provincia in occasione della strage di Nassiriya  e saranno proiettate immagini degli avvenimenti salienti e delle operazioni svolte dai militari e dai civili impegnati nelle missioni all'estero.

La cittadinanza è invitata a partecipare.
Pubblicato il :

 Comune di Foiano di Val Fortore ... Inaugurazione del monumento ai caduti di tutte le guerre

Nella mattinata del 6 novembre 2017 il Prefetto Paola Galeone è intervenuta all'inaugurazione nel Comune di Foiano di Val Fortore del Monumento ai Caduti di tutte le guerre.

Alla manifestazione hanno preso parte il Sottosegretario di Stato, on. Giacchino Alfano, il Presidente della Provincia di Benevento, il Sindaco di Foiano di Val Fortore, i vertici delle Forze dell'Ordine, il Presidente della Comunità Montana del Fortore, molti sindaci dei comuni limitrofi, gli alunni delle scuole dell'obbligo e un folto gruppo di cittadini.

Il Prefetto ha evidenziato l'importanza della manifestazione che ancora una volta ci richiama all'obbligo di non dimenticare coloro che, soprattutto ragazzi, nelle numerose guerre che hanno interessato il territorio nazionale hanno dato la propria vita per la Patria.

Il Monumento costituisce una tangibile testimonianza della gratitudine che bisogna avere nei confronti dei caduti di tutte le guerre e consente altresì di conservarne memoria per le giovani generazioni affinché queste ultime ne facciano tesoro e partecipino attivamente alla costruzione di una società basata principalmente sul rispetto della persona e della dignità umana.

Ha poi sottolineato come i valori che ancora pervadono il territorio pressoché incontaminato del Fortore rendano la celebrazione maggiormente significativa.

Al termine dell'evento, particolarmente suggestive sono state le riflessioni delle scolaresche presenti. 
 
Foto 1   Foto 2
Foto 3   Foto 4
Foto 5   Foto 6
Pubblicato il :

 Agenzia del Demanio. Avviso di vendita prot 14455 del 27/10/2017 Immobili proprietà dello Stato

 

L'Agenzia del Demanio   -  Direzione Regionale Campania - con avviso di vendita prot 14455 del 27/10/2017, ha proposto l'alienazione di alcuni beni immobili di proprietà dello Stato, appartenenti al patrimonio disponibile dello Stato, ai sensi dell'art. 1, commi 436, lett a) e 437, cosi come modificati dall'ari. 2, comma 223, della L 23 dicembre 2009, n. 191, e comma 438 della L 30 dicembre 2004, n. 311.

 

Si allega: Avviso di vendita, modello di offerta e dichiarazione sostitutiva di certificazione.

 
 
 
 
Pubblicato il 06/11/2017 ultima modifica il 06/11/2017 alle 08:21:56

 Inaugurazione del monumento ai caduti del comune di Ceppaloni

Il Prefetto di Benevento Paola Galeone nella mattinata di domenica 5 novembre ha inaugurato, unitamente al Presidente della provincia, nella frazione Beltiglio di Ceppaloni il monumento in memoria dei caduti e dispersi in guerra, alla presenza dei vertici delle Forze dell'Ordine, dei Sindaci di Benevento e di Ceppaloni, di molti Sindaci dei paesi limitrofi, della Dirigente scolastica dell'Istituto Scolastico "Luigi Settembrini" nonché di numerosi alunni e di una folta platea di cittadini.

Il Prefetto ha sottolineato l'importanza della cerimonia odierna che consente di commemorare i caduti di tutte le guerre per non dimenticare l'alto tributo di valore e di sangue da essi pagato e per lasciarne memoria alle giovani generazioni affinché il ricordo tracci un percorso nella coscienza collettiva che insegni il ripudio dell'indifferenza per costruire una società basata sul rispetto della dignità umana.

Questa manifestazione costituisce, altresì, occasione per sottolineare l'impegno di tutti per affermare la legalità intesa come convivenza civile, rispetto delle regole, libertà, democrazia ed il ruolo fondamentale delle Istituzioni nella lotta alla criminalità, nel prendere posizione contro ogni forma di violenza e di sopruso dando speranza ai giovani e creando le condizioni per nuove opportunità di lavoro onesto e dignitoso per raggiungere un vero progresso civile e morale.

I numerosi giovani presenti alla cerimonia sono intervenuti attivamente attraverso la presentazione di componenti realizzati durante le attività scolastiche in ricordo dei Caduti della comunità di Ceppaloni.
 
 
Pubblicato il :

 4 novembre 2017 ... Festa dell'Unità Nazionale e delle Forze Armate

Nella mattinata odierna si è svolta, in Piazza Castello, la manifestazione celebrativa della Festa dell'Unità Nazionale e delle Forze Armate con il tradizionale Alzabandiera e con la deposizione della corona di alloro al Monumento ai Caduti da parte del Prefetto di Benevento, Paola Galeone, accompagnata dal Comandante Provinciale dei Carabinieri, dal Sindaco di Benevento e dal Presidente della Provincia.

Sono stati resi gli onori ai gonfaloni della Città e della Provincia nonché ai Labari delle Associazioni Combattentistiche e d'Arma.

Il Prefetto, dopo aver letto il messaggio del Presidente della Repubblica, ha sottolineato l'importanza dell'odierna cerimonia che consente di commemorare i valorosi combattenti della Prima Guerra Mondiale e di non dimenticare l'alto tributo di valore e di sangue da essi pagato e per lasciarne memoria alle giovani generazioni.

Solo cogliendo il senso dell'enorme sacrificio di quanti combatterono in nome dell'Italia sarà possibile infondere nei giovani sentimenti di amore verso la Patria promuovendo una coscienza collettiva basata sulle origini di una identità nazionale.

Ha ringraziato in particolare tutte le donne e gli uomini dell'Esercito, della Marina, dell'Aeronautica, che, unitamente alle Forze di Polizia, rappresentano un presidio importante dell'indipendenza e della libertà del Paese e che sono e saranno sempre al servizio della comunità sia nel loro compito istituzionale sia in quello di concorso per fronteggiare qualsiasi emergenza, per garantire la migliore cornice possibile di sicurezza operando con efficacia e spirito di sacrificio a tutela e garanzia delle istituzioni, dei diritti dei cittadini, delle nostre libertà, libertà conquistate con il sacrificio delle generazioni passate.

Il Comandante Provinciale dei Carabinieri ha dato lettura del messaggio del Ministro della difesa e, successivamente, sono intervenuti il Sindaco di Benevento, il Presidente della Provincia e l'Arcivescovo Metropolita.

Al termine della Cerimonia sono state consegnate le Onorificenze dell'Ordine al Merito della Repubblica Italiana conferite dal Capo dello Stato a cinque cittadini della Provincia di Benevento che si sono distinti nell'esercizio della propria attività professionale.

Alla manifestazione hanno partecipato gli alunni del Conservatorio Statale di Musica "Nicola Sala" che hanno eseguito alcuni brani musicali.

Foto 1   Foto 2

Pubblicato il :

 4 novembre 2017 ... Festa dell'Unità Nazionale e delle Forze Armate

 
Il prossimo 4 novembre, come ogni anno, si svolgerà la celebrazione della Festa dell'Unità Nazionale e delle Forze Armate.

La cerimonia comincerà alle ore 10:00 in Piazza Castello con lo schieramento del picchetto d'onore, formato da una rappresentanza del Comando Provinciale dei Carabinieri, della Polizia di Stato, della Guardia di Finanza, della Polizia Penitenziaria, dei Vigili del Fuoco, della Polizia Municipale e della Croce Rossa Italiana.

All'inizio della manifestazione saranno resi gli onori al Prefetto, dr.ssa Paola Galeone, che, unitamente al Comandante Provinciale dei Carabinieri, passerà in rassegna il picchetto armato.

Il Prefetto, insieme alla massima autorità militare, al Sindaco di Benevento ed al Presidente della Provincia, deporrà una corona di alloro ai piedi del Monumento ai Caduti, dando successivamente lettura del messaggio del Capo dello Stato.

Seguirà quindi la lettura del messaggio del Ministro della Difesa alle Forze Armate da parte del Comandante Provinciale dei Carabinieri, nonché l'allocuzione del Sindaco del Comune di Benevento, del Presidente della Provincia e dell'Arcivescovo Metropolita.

La cerimonia proseguirà con la consegna delle Onorificenze dell'Ordine al Merito della Repubblica Italiana conferite dal Capo dello Stato alla sig.ra La Rocca Lorenzina nonché ai sigg. Bozzo Michele, Goglia Nicola, Iannelli Francesco, Mogavero Sabato, Pellegrini Pietro e Pirozzi Aldo.

Al termine della manifestazione, saranno resi gli onori ai gonfaloni della Città e della Provincia nel momento in cui lasceranno il luogo della cerimonia.

Interverranno, come di consueto, le Associazioni Combattentistiche con i rispettivi Labari e i brani musicali saranno eseguiti a cura del Conservatorio Statale di Musica "Nicola Sala" di Benevento.

Il servizio di vigilanza dinamica alla bandiera verrà garantito dall'Arma dei Carabinieri fino all'ammainabandiera, previsto per le ore 16:00.
Pubblicato il :

 
Torna su