Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Benevento

NOTIZIE

 

 Cerimonia di consegna delle onorificenze

Nel pomeriggio del 21 dicembre 2016, alle ore 18.00, nel Salone di Rappresentanza della Prefettura di Benevento si è svolta la cerimonia di consegna delle onorificenze dell'"Ordine al Merito della Repubblica Italiana" preceduta da un minuto di silenzio per le vittime dell'attentato terroristico che ha colpito la città di Berlino.
Nell'occasione, sono stati consegnati il Diploma di Ufficiale dell'Ordine al Brigadiere dell'Arma dei Carabinieri Giovanni Iamartino nonché i Diplomi di Cavaliere all'Artigiano Falegname Cosimo Cervone, al Maresciallo Capo dell'Arma dei Carabinieri Costantino Di Cerbo, al Maggiore dell'Esercito Italiano Eugenio Fortunato, all'Imprenditore Edile Nicolino Lombardi, al Capo Esperto dei Vigili del Fuoco in quiescenza Tommaso Micco, all'Arbitro di Calcio Domenico Mirra, alla Direttrice della Commissione Tributaria Provinciale di Benevento Sonia Mottola, al C.M. Capo Sc. dell'Esercito Italiano Antonio Novizio, all'Appuntato Scelto dell'Arma dei Carabinieri Marino Sasso ed all'Ispettore Capo della Polizia di Stato in quiescenza Federico Simonetti.
Al termine della cerimonia si è tenuto il consueto scambio di auguri con le autorità religiose, civili e militari per le festività natalizie 2016, arricchito dalla presentazione dei prodotti tipici locali per diffonderne la conoscenza resa possibile dalla calorosa collaborazione dei Sindaci della provincia e della locale Camera di Commercio.
Il Prefetto ha rivolto ai sindaci un ringraziamento per aver sempre accolto l'invito alla cooperazione e per aver costantemente manifestato piena condivisione degli obiettivi superando ogni steccato ideologico e campanilistico e consentendo alla provincia di Benevento di affermare i valori positivi della convivenza.
La serata è stata allietata inoltre dall'esecuzione di brani musicali da parte dei professori e degli allievi del Conservatorio Statale di Musica "Nicola Sala" di Benevento.
Pubblicato il :

 La società civile entra in carcere in occasione del Santo Natale

Nella giornata del 19 dicembre 2016 il Prefetto Paola Galeone ha partecipato al pranzo di Natale, organizzato dalla Comunità di S. Egidio, rivolto ai detenuti indigenti e soli, presso la Casa Circondariale a cui hanno prese parte anche l'Arcivescovo Metropolita di Benevento ed il Sindaco del capoluogo.

Nell'occasione le Autorità hanno offerto ai detenuti dolci e prodotti locali contribuendo a favorire l'ampliamento dei rapporti tra carcere e società civile e  ad avvicinare la comunità carceraria alle dinamiche della realtà locale.

Il Prefetto ha evidenziato che l'apertura della struttura carceraria al territorio può rivelarsi funzionale all'interruzione dei processi di riproduzione della piccola e media criminalità e costituire, attraverso un più ampio coinvolgimento dei rappresentanti della società civile, un fattore di rassicurazione del corpo sociale che sempre più spesso avanza istanze di sicurezza.

  foto 1   foto 2   foto 3
Pubblicato il :

 Messa di Natale per le Forze dell'Ordine ed il personale della Prefettura

Nel Salone di rappresentanza della Prefettura di Benevento l'Arcivescovo Metropolita Mons. Accrocca ha celebrato una messa rivolta al personale di tutte le Forze dell'Ordine e ai dipendenti della Prefettura per sottolineare e rafforzare la collaborazione interistituzionale, espressione del grande senso di appartenenza che è alla base del concreto operare nel superiore interesse della collettività.

Alla cerimonia religiosa hanno partecipato, oltre ai dipendenti della Prefettura, anche la Polizia di Stato con le proprie specialità, l'Arma dei Carabinieri, la Guardia di Finanza, il Corpo Forestale dello Stato, il Corpo della Polizia Penitenziaria e i Vigili del Fuoco.

Durante la funzione religiosa, l'Arcivescovo ha rivolto a tutti l'augurio che il mistero dell'Avvento possa rafforzare il senso di responsabilità di quanti operano nella pubblica amministrazione e faccia prendere loro coscienza che l'attività svolta coinvolge inevitabilmente anche quanti sono dall'altra parte dello sportello pubblico.

Al termine della funzione, il Prefetto ha sottolineato lo splendido legame creatosi tra le istituzioni, fatto di stima, di partecipazione collettiva nonché di amicizia e di reciproca comprensione, che ha consentito di affrontare e risolvere le problematiche del territorio attraverso la logica del dialogo e la volontà di fare sistema.

Ha rivolto ai presenti l'augurio che ci si possa sentire sempre tutti uniti nel governare i cambiamenti per promuovere, ognuno con le proprie forze e possibilità, la crescita del territorio.

In serata si terrà un concerto di Natale a cura del Conservatorio Statale di Musica "Nicola Sala" di Benevento che, attraverso la condivisione dell'atmosfera di gioia ed amore creata dai canti natalizi, consentirà di rivivere la sinergia che anche quest'anno ha caratterizzato l'attività svolta sul territorio provinciale dalle istituzioni pubbliche.

 

Foto 1   Foto 2

 

Foto 3   Foto 4    Foto 6
 
 
Pubblicato il :

 Festività natalizie e di fine anno - riunione del Comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica

Nella mattinata del 6 dicembre u.s. il Prefetto Galeone ha presieduto una seduta del Comitato per l'ordine e la sicurezza pubblica cui hanno partecipato i vertici delle Forze di Polizia al fine di una valutazione congiunta delle misure da attuare in vista delle festività natalizie e di fine anno.

Nel corso dell'incontro è stato stabilito che per fronteggiare adeguatamente ogni evenienza saranno pianificati mirati servizi con il concorso di tutte le Forze di Polizia, predisponendo in particolare l'implementazione dell'azione info-investigativa, l'intensificazione delle attività di prevenzione a carattere generale e di controllo del territorio, la sensibilizzazione dei servizi di vigilanza e sicurezza a protezione degli obiettivi sensibili nonché l'incremento delle attività di osservazione nei confronti di persone ritenute sospette e pericolose.

Particolare attenzione sarà dedicata alle località connotate da significativo afflusso di persone che costituiscono mete privilegiate per turisti, pellegrini e fedeli, nonché a tutti i luoghi dove, come ogni anno, si svolgono le tradizionali cerimonie religiose.

Il Prefetto ha infine sottolineato la necessità di conferire particolare impulso al dispositivo generale di prevenzione in funzione di contrasto alle fattispecie di criminalità diffusa più invasive quali furti in genere e rapine, predisponendo, altresì, specie nel periodo antecedente alle festività di fine anno, rigorosi servizi di vigilanza e controllo per contrastare la produzione e la commercializzazione illegale di artifici pirotecnici.

 

Pubblicato il :

 
Torna su