Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Benevento

NOTIZIE

 

 In Prefettura il convegno 'Legalità e Sicurezza in provincia di Benevento: un Progetto di adozione sociale per le vittime e le possibili vittime di usura ed estersione"

Nel pomeriggio di giovedì 29 novembre, il Prefetto Cappetta, ha ospitato nel Salone di Rappresentanza della Prefettura il convegno "Legalità e Sicurezza in provincia di Benevento: un Progetto di adozione sociale per le vittime e le possibili vittime di usura ed estorsione", a cui hanno preso parte oltre alle autorità civili e militari il Commissario Antiusura e Antiracket Regione Campania, il Procuratore Aggiunto presso il Tribunale di Benevento, il Direttore Generale di Finetica Onlus, il Referente Regionale di Libera Campania.

Il Progetto, che è stato elaborato dalla Onlus Finetica e finanziato dalla Regione Campania nell'ambito del POR Campania FSE 2014-2020, prevede l'erogazione di servizi di consulenza professionale legale, finanziaria, e sociopsicologica assicurati gratuitamente alle vittime ed alle possibili vittime dell'usura e delle estorsioni.

Nel territorio campano sono stati formulati programmi di alto profilo, basati sulla fattiva collaborazione tra le varie Istituzioni pubbliche preposte e gli operatori accreditati, destinati ad un crescente numero di persone in difficoltà che non trovavano adeguata attenzione da parte degli ordinari intermediari della finanza.

Il Prefetto ha evidenziato che la prevenzione del fenomeno usurario costituisce una priorità assoluta perseguibile non solo con l'attività di contrasto posta in essere dalle Forze dell'ordine ma anche attraverso l'incremento degli strumenti di sostegno alle famiglie, alle piccole e medie imprese e alle micro imprese in momentanea difficoltà.

Ha altresì sottolineato che, nell'ottica di rafforzare e potenziare la già proficua azione svolta dalle Istituzioni presenti sul territorio in materia di usura ed estorsione, verrà a breve sottoscritto un protocollo di intesa a favore dei soggetti che versano in condizioni di disagio economico per i quali si intende scongiurare il ricorso a forme illegali di provvista di denaro.
 
 
Pubblicato il :

 Convegno sull'Alzheimer promosso dall' AMMI (Associazione Mogli Medici Italiani di Benevento).

Nel pomeriggio di martedì 27 novembre, voluto dal Prefetto Cappetta, si è tenuto nel Salone di Rappresentanza della Prefettura un convegno sull'Alzheimer promosso dall' AMMI (Associazione Mogli Medici Italiani di Benevento). Nel corso del convegno, al quale hanno preso parte le autorità civili e militari della provincia ed un folto pubblico, neurologi e psichiatrici dell'ospedale civile e della A.S.L. di Benevento, esponenti di associazioni e di centri di assistenza hanno illustrato le più recenti linee di ricerca, le modalità di intervento e le buone prassi operative per combattere la malattia. Il Prefetto ha sottolineato l'importanza dell'evento attesa la gravità di questa patologia che distrugge la personalità di coloro che ne sono colpiti, privandoli dei propri ricordi e progressivamente della capacità di essere autosufficienti incidendo negativamente sulle dinamiche familiari. Ha lanciato l'allarme sul rischio che i dati dell'Alzheimer possano essere sottostimati atteso che recentemente nel nostro Paese si è evidenziato il dilagare della malattia e, pertanto, è necessario attivare ogni possibile iniziativa a tutela di coloro che ne soffrono, in sinergia con tutti gli Enti istituzionali coinvolti sul territorio. Solo attraverso studi approfonditi è possibile capire cosa si può fare concretamente nel campo della prevenzione ed individuare tutti gli strumenti idonei a debellare questa dolorosa patologia. Ha, altresì, auspicato che a questo incontro possa seguire una maggiore collaborazione: servono azioni strutturali e sinergie tra università, istituzioni e centri di ricerca che favoriscano l'adozione di iniziative idonee a garantire concretamente agli ammalati tutti i servizi di cui hanno bisogno.
Pubblicato il :

 Giornata mondiale dei diritti dell'Infanzia e dell'Adolescenza, promossa dal Comitato provinciale UNICEF di Benevento.

Nella mattinata odierna, alla presenza del Prefetto di Benevento Cappetta, nel Salone di rappresentanza del Palazzo del Governo si è celebrata la Giornata mondiale dei diritti dell'Infanzia e dell'Adolescenza, promossa dal Comitato provinciale UNICEF di Benevento.

Presenti alla manifestazione il neo Presidente provinciale UNICEF, il sindaco di Benevento, le autorità militari e civili, i sindaci delle Città Amiche dei ragazzi, i rappresentanti degli Istituti Scolastici di Benevento nonchè i sindaci Junior del Sannio.

Il Prefetto ha richiamato l'attenzione sull'importanza di questa giornata che testimonia la vicinanza delle istituzioni ai giovani, occasione preziosa per contribuire alla formazione di cittadini coscienti e responsabili che sappiano vivere a pieno la dimensione inclusiva della cittadinanza per sostenere la democrazia e per essere uomini e donne del mondo globalizzato, della società della conoscenza, società libera fondata sui valori della pace, della tolleranza dell'eguaglianza tra i sessi e dell'amicizia tra tutti i popoli.

E' importante sviluppare nei fanciulli e negli adolescenti il rispetto dei diritti dell'uomo e delle libertà fondamentali, principi consacrati nella Carta delle Nazioni Unite e l'Unicef, attraverso le figure dei sindaci Junior, favorisce la partecipazione attiva dei ragazzi alla cosa pubblica.

Il Prefetto ha sottolineato il valore della figura del Sindaco Junior che non rappresenta semplicemente una carica onorifica ma ha il compito di fare da sprone agli amministratori rappresentando le esigenze e le problematiche dei ragazzi sul territorio, che possono diventare protagonisti e parte attiva nel costruire il proprio futuro.

Al termine della manifestazione hanno espresso il loro messaggio musicale i ragazzi del Coro-Orchestra di un Istituto Comprensivo del capoluogo.
Pubblicato il :

 Comitato provinciale ordine e sicurezza pubblica a Castelvenere con i Sindaci della Valle Telesina

Su iniziativa del Prefetto Cappetta il Comitato Provinciale per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica si è riunito nel pomeriggio del 15 u.s. presso il Municipio di Castelvenere come concordato con il Sindaco a seguito della recente rapina in abitazione ai danni di una coppia di anziani.

Nell'intento di dare un segnale di tangibile vicinanza delle Istituzioni a quel territorio interessato nel corso dell'ultimo anno da episodi di criminalità predatoria che hanno destato allarme sociale, il Consesso ha esaminato la situazione della Valle Telesina con i Sindaci di Amorosi, Cerreto Sannita, Cusano Mutri, Dugenta, Faicchio, Frasso Telesino, Guardia Sanframondi, Limatola, Melizzano, Paupisi, Pietraroja, Ponte, Puglianello, San Lorenzello, San Lorenzo Maggiore, San Lupo, San Salvatore Telesino, Solopaca, Telese Terme e Torrecuso.

Nel corso dell'incontro si è dato atto che dall'esame dei dati statistici emerge una sostanziale tenuta della situazione dell'ordine e della sicurezza pubblica e che furti e rapine, tipologie delittuose più diffuse, registrano un andamento pressoché costante che si attesta in limiti fisiologici.

Sebbene la comprensibile preoccupazione delle comunità locali non sia avvalorata dall'oggettivo dato numerico, è emersa la necessità di individuare misure condivise che contribuiscano ad innalzare il livello di sicurezza percepito dai cittadini, contrastando anche lo spaccio e l'abuso di stupefacenti, le truffe agli anziani e le ludopatie, fenomeni colti dai Sindaci come segnali di particolare disagio.

I Rappresentanti delle forze dell'ordine hanno assicurato la prosecuzione dei servizi straordinari effettuati dalla Polizia di Stato, con il concorso operativo delle unità del Reparto Prevenzione Crimini, e dal Comando Provinciale Carabinieri, con i controlli congiunti dei Reparti Speciali per il contrasto all'illegalità diffusa e, al riguardo, gli amministratori locali hanno sottolineato il favorevole riscontro nella pubblica opinione dell' esito delle indagini che hanno permesso nei giorni scorsi l'arresto dei componenti di una banda dedita in Valle Telesina alla commissione di furti seriali in abitazioni e allo spaccio di stupefacenti.

Sul presupposto che un'efficace politica della sicurezza richiede una sempre più sinergica collaborazione tra lo Stato centrale e le Amministrazioni locali anche per salvaguardare il decoro e la vivibilità  urbana, i presenti, preso atto che i progetti di videosorveglianza urbana presentati non si sono utilmente collocati nella graduatoria nazionale per il relativo finanziamento, hanno concordato di attivare un tavolo di coordinamento finalizzato alla realizzazione di un sistema pluricomunale per il controllo delle principali arterie di penetrazione nel territorio della Valle Telesina, con onere economico a carico pro-quota dei bilanci comunali.

Il Consesso ha infine condiviso l'opportunità di promuovere appositi incontri dei rappresentanti delle Forze dell'ordine con la popolazione per sensibilizzarla ad adottare comportamenti di attenzione e cautela ed ogni possibile accorgimento finalizzato alla prevenzione dei reati, con l'attivazione di misure di sicurezza passiva e la tempestiva segnalazione di situazioni sospette o anomale alle Forze di Polizia, mantenendo con le stesse un dialogo aperto e costante, per contribuire ulteriormente, in un'ottica di sicurezza partecipata, al contenimento dei reati.

Pubblicato il :

 Il Prefetto celebra presso il Palazzo del Governo il centenario della fine della Prima Guerra Mondiale

Nell'ambito degli eventi celebrativi della giornata dell'Unità Nazionale e delle Forze Armate, il Prefetto Francesco Antonio Cappetta, in occasione del centenario dalla fine della prima guerra mondiale, ha proceduto alla consegna delle medaglie alla memoria dei Caduti della Grande Guerra dei Comuni di Calvi, Morcone, Pannarano e San Barolomeo in Galdo ed, inoltre, ha ospitato nel Salone di rappresentanza della Prefettura numerosi alunni delle scuole secondarie di primo grado della città di Benevento per ricordare il sacrificio di oltre tremila sanniti caduti durante il predetto conflitto.

Per l'occasione, in collaborazione con l'Associazione Nazionale Combattenti e Reduci, è stato organizzato un percorso didattico caratterizzato da tre momenti: la visita all'esposizione tematica, allestita nei saloni del Palazzo del Governo, di documenti fotografici e cartacei, reperti e oggetti risalenti alla prima guerra mondiale, la successiva proiezione di un filmato sugli eventi bellici e l'illustrazione dei fogli matricolari da parte dell'Arma dei carabinieri.

Al termine della visita il Prefetto ha consegnato agli alunni intervenuti una medaglia ricordo dell'evento intitolata "Ai Nuovi Combattenti per la Pace" per sottolineare l'importanza della diffusione tra i più giovani del messaggio della giornata commemorativa.


Pubblicato il :

 Rapina in abitazione a Castelvenere - Riunione del Comitato provinciale ordine e sicurezza pubblica

Il Prefetto Cappetta ha presieduto nella mattinata odierna una riunione del Comitato Provinciale per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica allargato alla partecipazione del Sindaco di Castelvenere, comune in cui nei giorni scorsi ai danni di due persone anziane si è verificata una rapina in abitazione che ha destato particolare allarme sociale anche per l'aggressione subita nell'occasione dalle vittime.

Il Sindaco, dando atto dell'impegno profuso quotidianamente dalle Forze dell'Ordine nell'azione di prevenzione e contrasto della criminalità, ha sottolineato che l'invito a partecipare al Comitato esprime un apprezzato segnale di vicinanza delle istituzioni alle esigenze di sicurezza del territorio.

Nel corso dell'incontro, tenuto conto della comprensibile preoccupazione della cittadinanza, è stata concordata una intensificazione delle attività di prevenzione generale e di controllo del territorio mediante l'adozione di servizi straordinari aggiuntivi con l'impiego di pattuglie della Polizia di Stato, dell'Arma dei Carabinieri e della Guardia di Finanza.

Il Prefetto ha preannunciato inoltre l'intendimento di riunire nuovamente, presso la sala consiliare di Castelvenere, il Comitato Provinciale per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica per aggiornare l'esame della situazione della sicurezza pubblica nella Valle Telesina con la partecipazione di tutti i Sindaci interessati.

 

6 novembre 2018

Pubblicato il :

 Sequestro amministrativo, fermo o confisca ai sensi dell'art 214bis del D. Lgs. n. 285/92 Benevento - verbale della Commissione.

 
Pubblicato il 05/11/2018
Ultima modifica il 05/11/2018 alle 12:33:14

 4 novembre 2018. Festa dell'Unità Nazionale e delle Forze Armate

Il prossimo 4 novembre, come di consueto, si svolgerà la manifestazione celebrativa della Festa dell'Unità Nazionale e delle Forze Armate.

La tradizionale cerimonia avrà inizio alle ore 10:00 in Piazza Castello con lo schieramento del picchetto d'onore, formato da militari del Comando Provinciale dei Carabinieri e del Comando Provinciale della Guardia di Finanza, con la partecipazione della rappresentanza della Polizia di Stato, della Polizia Penitenziaria, dei Vigili del Fuoco, della Polizia Municipale e della Croce Rossa Italiana.

All'inizio della commemorazione saranno resi gli onori al Prefetto, dr. Francesco Antonio Cappetta, che, unitamente al Comandante Provinciale dei Carabinieri, passerà in rassegna il picchetto armato.

Il Prefetto, insieme alla massima autorità militare, al Sindaco di Benevento ed al Presidente della Provincia, deporrà una corona di alloro ai piedi del Monumento ai Caduti, dando successivamente lettura del messaggio del Capo dello Stato.

Seguirà poi la lettura, da parte del Comandante Provinciale dei Carabinieri, del messaggio del Ministro della Difesa alle Forze Armate, nonché le allocuzioni del Sindaco del Comune di Benevento e del Presidente della Provincia.

Al termine della manifestazione, saranno resi gli onori ai gonfaloni della Città e della Provincia nel momento in cui lasceranno il luogo della cerimonia.

A seguire, in Prefettura, si terrà la cerimonia di consegna delle medaglie alla memoria dei Caduti della Grande Guerra dei Comuni di Calvi, Morcone, Pannarano e San Barolomeo in Galdo e di 15 onorificenze dell'Ordine al Merito della Repubblica Italiana conferite dal Capo dello Stato ai sigg.ri: Carlo Buono, Giuseppe Calabrese, Giuseppe Carrese, Luigi A.P. Ciancio, Pierluigi Cianciola, Corrado De Luca, Giuseppe Furno, Michele Garofano, Massimo Marenna, Vincenza Nunziato, Alfredo Salzano, Gennaro Santonastaso, Raffaele Siciliano, Ciriaco Tufo e Rosa Viola.

Il Presidente dell'UNICEF, assicurerà la partecipazione dei sindaci junior e dei volontari.

Interverranno, come di consueto, le Associazioni Combattentistiche con i rispettivi Labari e i brani musicali saranno eseguiti a cura del Conservatorio Statale di Musica "Nicola Sala" di Benevento.

Il servizio di vigilanza dinamica alla bandiera verrà garantito dall'Arma dei Carabinieri fino all'ammainabandiera, previsto per le ore 16:00.
Pubblicato il :

 
Torna su