Logo


Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Belluno

NOTIZIE

 

 Riunione del Comitato Provinciale Ordine e Sicurezza Pubblica

                                             

S i è tenuta oggi, in videoconferenza, una riunione del Comitato Provinciale per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica, presieduto dal Prefetto, Adriana Cogode, con la partecipazione del Presidente della Provincia, dei Sindaci di Belluno, Feltre e Cortina d'Ampezzo, dei vertici provinciali delle Forze dell'Ordine.

Al centro dell'incontro l'attuazione delle misure di contenimento del contagio, con particolare riguardo alla prevenzione dei fenomeni di assembramento, oggetto di una recente circolare del Ministero dell'Interno ai Prefetti.

Nel corso della riunione è stata confermata la particolare incidenza del virus in questa provincia.

Per questo motivo è stata nuovamente condivisa l'esigenza di sensibilizzare l'intera comunità bellunese sulla necessità di rispettare integralmente e rigorosamente le disposizioni governative e le semplici regole comportamentali indispensabili per frenare il virus: utilizzo della mascherina, distanziamento fisico, igienizzazione delle mani.

Al contempo, si è preso atto dell'esito dei controlli svolti nei giorni scorsi dalle Forze di Polizia in tutto il territorio provinciale che, pur in un contesto che si conferma generalmente rispettoso del quadro normativo vigente, hanno portato all'elevazione di sanzioni nei riguardi di due bar e di alcune persone che hanno violato le disposizioni contenute nel D.P.C.M. del 3 novembre u.s.

Al riguardo, si è convenuto di proseguire con le verifiche, tanto nell'ambito dell'ordinaria attività di controllo del territorio che in occasione di servizi appositamente dedicati, concentrandosi nelle zone, nei locali e nelle fasce orarie in cui potrebbero emergere criticità.

Particolare attenzione sarà prestata durante il fine settimana, con la pianificazione di un dispositivo che interesserà tutta la provincia di Belluno e sarà rimodulabile in relazione all'evolversi della situazione e della normativa dettata, a livello statale e regionale, per il contenimento del contagio.

Da ultimo, si evidenzia che è in programma domani una nuova riunione del Comitato Provinciale per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica, esteso alla partecipazione delle organizzazioni di categoria, affinché vengano ulteriormente sensibilizzati gli esercizi pubblici al rigoroso rispetto delle norme sul distanziamento interpersonale.

 

Pubblicato il
:

 Nomina Commissario Prefettizio del Comune di Selva di Cadore

 

I l Prefetto di Belluno, dr.ssa Adriana Cogode, ha nominato, con proprio decreto, il commissario prefettizio per la provvisoria gestione del Comune di Selva di Cadore nella persona del dr. Andrea Celsi, Viceprefetto Aggiunto in servizio presso questa Prefettura, nelle more dell'adozione da parte del Presidente della Repubblica del decreto di scioglimento del Consiglio Comunale del predetto Comune, con contestuale nomina del Commissario Straordinario.

Il provvedimento si è reso necessario a seguito delle dimissioni presentate dal Sindaco di Selva di Cadore in data 20 ottobre scorso.

Il Commissario gestirà l'Ente fino alle elezioni amministrative in programma nel 2021 e allo stesso sono stati conferiti i poteri del Sindaco, della Giunta e del Consiglio Comunale.

Il dr. Andrea Celsi è il Capo di Gabinetto del Prefetto nonché Dirigente dell'Area Ordine e Sicurezza Pubblica e Commissario Prefettizio del Comune di Lozzo di Cadore. 

 

 

Pubblicato il
:

 Cerimonie del 4 novembre

Giorno dell'Unità Nazionale e Giornata delle Forze Armate

Si sono tenute oggi, a Belluno, le cerimonie in occasione del Giorno dell'Unità Nazionale e Giornata delle Forze Armate.

Il programma è stato rimodulato in considerazione dell'attuale stato di emergenza sanitaria.

Il Prefetto, il Presidente della Provincia, il Sindaco di Belluno e i vertici provinciali delle Forze Armate hanno assistito all'alzabandiera e alla deposizione di una corona alla Stele Commemorativa  dei Caduti delle Guerre 1915/18 e 1940/45 in Viale Fantuzzi.

Successivamente si sono recati al Campo Militare del cimitero urbano per la posa di due corone al Monumento ai Caduti Italiani e al Monumento ai Caduti Austriaci  e  di un mazzo di fiori al cippo commemorativo degli Esuli istriani, fiumani e dalmati

  Cerimonia 4 novembre
Cerimonia 4 novembre 2020
Pubblicato il
:

 Patti per la sicurezza urbana

 

SOTTOSCRITTI DUE NUOVI PATTI PER L'ATTUAZIONE DELLA SICUREZZA URBANA

 

Sono stati sottoscritti lo scorso 30 ottobre i Patti per l'attuazione della sicurezza urbana tra il Prefetto ed i Sindaci dei Comuni di Alano di Piave e Quero Vas, afferenti all'Unione dei Comuni del basso feltrino Setteville, ed il Sindaco di Zoppè di Cadore.

Attraverso i predetti Patti la Prefettura ed i Comuni, nel rispetto delle reciproche competenze, adottano strategie congiunte, volte a migliorare la percezione di sicurezza dei cittadini e a contrastare ogni forma di illegalità.

Al fine del perseguimento delle finalità di cui sopra e, in particolare, per la prevenzione e il contrasto della criminalità diffusa e predatoria, è stato individuato quale prioritario obiettivo l'installazione e/o il potenziamento dei sistemi di videosorveglianza comunali, dedicati alle aree dei territori di competenza comunale maggiormente interessati da situazioni di degrado e di illegalità. In questo contesto, i citati Comuni hanno peraltro presentato domanda di accesso ai fondi statali per l'installazione e l'ampliamento della videosorveglianza comunale, i cui progetti sono stati positivamente valutati dal Comitato Provinciale per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica.

Inoltre, è stata istituita presso la Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo una Cabina di regia, composta dai rappresentanti delle Forze di polizia e della Polizia locale, con il compito di monitorare lo stato di attuazione del Patti.

 

 

 

 

                                                                                             

Pubblicato il
:

 
Torna su