Logo


Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Belluno

NOTIZIE

 

 Presentazione progetto SANA

    Nella mattinata odierna si è tenuto presso la Prefettura di Belluno un incontro finalizzato alla esposizione dell'applicativo informatico SANA, (Sistema Informativo Sanzionatorio Amministrativo), che a breve verrà attivato presso questo Ufficio per la trattazione dei ricorsi amministrativi per violazioni al Codice della Strada ed al T.U.L.P.S.  
    All’incontro hanno preso parte i rappresentanti delle Forze dell'Ordine operanti nel territorio provinciale e della Polizia Stradale, nonché numerosi rappresentanti dei Corpi di Polizia Locale e Provinciale.
    La parte espositiva dell'incontro è stata affidata a due funzionari del Ministero dell'Interno, il dr. Gramignano ed il dr. Pugliese, appositamente inviati dal citato Dicastero per la presentazione del progetto, i quali hanno tracciato un sintetico e chiaro percorso della procedura SANA, illustrando ai  presenti il funzionamento ed i vantaggi che ne deriveranno.
    L'applicativo SANA, sinteticamente, automatizzerà l'applicazione del sistema sanzionatorio amministrativo mediante una procedura informatica che, nella trattazione dei ricorsi, comporterà enormi vantaggi in termini di economia di tempo e di risorse umane e finanziarie.
    Il Sistema è composto di varie aree funzionali applicative: di particolare interesse per l'utenza è l'area per il cittadino, con uno spazio dedicato alla consultazione, in ogni momento, dello stato del procedimento amministrativo.
    Nel suo indirizzo di saluto il Prefetto di Belluno, Giacomo Barbato, ha sottolineato l’importanza del progetto che rappresenterà, anche per la provincia di Belluno, un significativo passo avanti nell'applicazione del Nuovo Codice dell'Amministrazione Digitale, nell'ottica della dematerializzazione dei processi, quale esigenza ineludibile anche ai fini del necessario contenimento della spesa pubblica.
    Il Sistema, ha inoltre evidenziato il Prefetto, permetterà una maggiore possibilità di interazione tra cittadino e Prefettura, la cui attività, nell’ambito del sistema sanzionatorio amministrativo, sarà resa totalmente trasparente e facilmente accessibile attraverso il sito internet http://sana.interno.it/
    Per quel che concerne il materiale avvio del progetto presentato in data odierna, sarà cura della Prefettura, di concerto con gli organi accertatori,  rendere noto alla cittadinanza le modalità di accesso al sistema.
Pubblicato il :

 Giornate FAI di Primavera

La Delegazione bellunese del Fondo Ambiente Italiano partecipa all'evento nazionale del 22 e 23 marzo 2014
 
    Mercoledì 12 marzo 2014 la Prefettura di Belluno ha ospitato  la conferenza stampa nel corso della quale il Capo della Delegazione  Fai di Belluno, Avv. Erminio  Mazzucco, ha presentato il programma della XXII Edizione delle Giornate Fai di Primavera previste per il 22 e 23 marzo 2014.
    L'evento, che si svolgerà contemporaneamente su tutto il territorio nazionale, prevede l'apertura straordinaria di 750 beni artistici normalmente chiusi al pubblico.
    Per la provincia di Belluno, che per il secondo anno è interessata dall’evento, l’iniziativa riguarderà il cantiere di restauro del Palazzo Fulcis a Belluno, la Villa Alpago a Sossai (Belluno) e il Forte di Montericco a Pieve di Cadore.
    Nel suo intervento di saluto il Prefetto Giacomo Barbato ha sottolineato l’importanza della cultura e la necessità di valorizzare il patrimonio culturale e artistico del nostro paese, anche attraverso tali iniziative che assumono particolare rilevanza quale concreto esempio di sussidiarietà orizzontale.
 
Giornate FAI di Primavera   Giornate FAI di Primavera
 
Pubblicato il 12/03/2014
Ultima modifica il 13/03/2014 alle 10:42:10

 
Torna su