Logo


Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Belluno

NOTIZIE

 

 Protocollo d’intesa per l’impiego dei migranti in attività di volontariato e riunione del Comitato Provinciale Ordine e Sicurezza Pubblica.


     Si comunica che nella giornata di domani, alle ore 10.15 sarà sottoscritto in Prefettura un protocollo d’intesa per l’impiego in attività di volontariato dei migranti richiedenti protezione internazionale presenti nelle strutture di accoglienza della Provincia di Belluno.

     Al protocollo, che si propone lo scopo di definire e semplificare le procedure per consentire ai migranti di svolgere attività di volontariato, aderiranno i Comuni di Belluno, Ponte nelle Alpi, Limana, Puos d’Alpago, Feltre, Fonzaso, Valle di Cadore, la Direzione Territoriale del Lavoro, il Comitato d’Intesa e le Cooperative convenzionate con la Prefettura per l’espletamento del servizio di accoglienza.

     A seguire, alle ore 11, si terrà una seduta del Comitato Provinciale Ordine e Sicurezza Pubblica alla quale sono stati invitati a partecipare, oltre ai rappresentanti delle Forze dell’Ordine, il Presidente della Provincia di Belluno ed i Sindaci di Belluno, Feltre, Longarone.

 

                      
Pubblicato il :

 Visita a Palazzo dei Rettori da parte degli studenti dell’Istituto di Istruzione Superiore “U. Follador” di Agordo (BL).



Nella giornata odierna, nell'ambito delle iniziative volte a diffondere la conoscenza delle istituzioni e alla valorizzazione del Palazzo dei Rettori, alcuni studenti della classe III dell’Istituto di Istruzione Superiore “ U. Follador”  di Agordo (BL) sono stati in visita  presso questa Prefettura.

 

In apertura dell'evento, il Vice Prefetto dr. Nicola De Stefano ha illustrato agli ospiti le principali funzioni e attività del Prefetto evidenziando il ruolo di rappresentanza unitaria del Governo sul territorio, storicamente ricoperto dall'istituzione prefettizia.

Successivamente il prof. Marco Perale ha illustrato gli aspetti più interessanti della storia e dell'architettura del Palazzo dei Rettori, storica sede dei rappresentanti del Governo nella provincia di Belluno.

  Visita studenti                                                               Visita studenti 1      Visita studenti 2
Pubblicato il :

 Procedura aperta volta alla stipulazione di un accordo quadro con più operatori economici per l’affidamento del servizio di ospitalità e prima accoglienza di migranti

Si comuica che nella sezione accoglienza profughi vengono fornite le risposte ai quesiti inoltrati in ordine al bando
Pubblicato il :

 Elezioni Amministrative 2015

Elenco dei comuni della provincia che rinnoveranno il Sindaco ed il Consiglio nella primavera 2015
 
 
1 BORCA DI CADORE
2 COLLE SANTA LUCIA
3 GOSALDO
4 SAN VITO DI CADORE
5 VALLE DI CADORE
6 VODO DI CADORE
7 ZOPPE' DI CADORE
Pubblicato il :

 Riunione per piano degli interventi per la razionalizzazione della gestione degli uffici postali.


Si comunica che nella giornata odierna si è tenuto presso Palazzo dei Rettori, sede della Prefettura di Belluno, un incontro tra alcuni Sindaci del bellunese ed i vertici regionali e provinciali di Poste Italiane S.p.A. per discutere del piano degli interventi per la razionalizzazione della gestione degli uffici postali predisposto dalla citata società, in base al quale è  prevista, in provincia di Belluno, la chiusura di tre uffici postali e la rimodulazione di orario per altri quattro.

Alla riunione, presieduta dal Viceprefetto Vicario reggente la Prefettura, dr. Carlo De Rogatis, hanno preso parte: il Vicepresidente della Provincia, i Sindaci dei Comuni di Belluno, Santa Giustina, Comelico Superiore, Zoldo Alto, Gosaldo, Colle S. Lucia, Lorenzago di Cadore e, per Poste Italiane S.p.A., il responsabile Mercato Privati Area Nordest, il responsabile Mercato Privati provinciale, la responsabile Comunicazione Nordest, i responsabili provinciali e Nordest del Recapito.

In apertura dei lavori è stata ufficialmente comunicata dai rappresentanti di Poste Italiane la temporanea sospensione dell’attuazione del piano di razionalizzazione al fine di completare, come indicato dal Ministero dello Sviluppo Economico, il dialogo con le Regioni e le istituzioni locali in ordine alla presenza territoriale della Società.

In questo contesto il responsabile Mercato Privati Area Nordest ha evidenziato l’importanza dell’incontro odierno che ha rappresentato un utile momento di confronto tra la società ed il territorio bellunese. Lo stesso ha inoltre assicurato che le istanze emerse verranno esaminate e tenute in considerazione in sede di confronto a livello regionale con l’impegno di garantire capillarità ed efficienza del servizio. Ha infine sottolineato che le Poste Italiane sono sempre più impegnate nel ruolo di architetti di un’Italia più digitale anche attraverso il ruolo del Portalettere Telematico, l’ufficio postale a domicilio dei cittadini.

La notizia della sospensione del piano è stata appresa con soddisfazione dai Sindaci presenti i quali hanno auspicato che l’apertura del tavolo regionale possa costituire l’occasione per avviare una consultazione di tutti gli attori coinvolti nel processo di riorganizzazione. In quella sede, hanno evidenziato i Sindaci, si potranno, da un lato, conoscere le ragioni delle scelte operate da Poste Italiane nell’individuazione degli uffici oggetto di chiusura o rimodulazione di orario e, dall’altro, individuare valide soluzioni alternative in modo che la razionalizzazione della rete degli uffici postali possa avere un impatto meno traumatico sui territori.

Gli amministratori locali hanno inoltre evidenziato ai rappresentanti di Poste Italiane la necessità di tenere in debito conto, sia nella predisposizione del piano di interventi che in sede di tavolo regionale, della specificità del bellunese, recentemente riconosciuta anche da fonti normative.   

In conclusione dell’incontro il Viceprefetto Vicario ha ribadito l’attenzione della Prefettura sulla vicenda ed ha assicurato la disponibilità dell’Ufficio ad organizzare nuovi incontri sull’argomento, laddove necessari. Ha invitato i Sindaci interessati a far pervenire a Poste Italiane le proprie proposte in ordine agli Uffici oggetto dell’intervento in modo che la Società possa valutarle e portarle in sede di tavolo regionale per il necessario confronto.

                                                                                                          

Pubblicato il :

 XXIII Edizione Giornate FAI di Primavera - Conferenza stampa


La Delegazione bellunese del Fondo Ambiente Italiano partecipa all'evento nazionale del 21 e 22 marzo 2015
 

Giovedì 12 marzo 2015  la Prefettura di Belluno ha ospitato  la conferenza stampa nel corso della quale il Capo della Delegazione  Fai di Belluno, Avv. Erminio Mazzucco, ha presentato  il programma della XXIII Edizione delle Giornate Fai di Primavera previste per il 21 e 22 marzo 2015 ed ha sottolineato l’importanza del contributo offerto da vari enti nonché l’impegno delle scuole e degli alunni che si trasformeranno per l’occasione in  abili ciceroni.

L'evento, che si svolgerà contemporaneamente su tutto il territorio nazionale ed interesserà 340 località, prevede l'apertura straordinaria di 780 beni artistici normalmente chiusi al pubblico.

Per la provincia di Belluno, che per il terzo anno è interessata dall’evento, l’iniziativa riguarderà Villa Crotta Dè Manzoni ad Agordo, il cantiere di restauro dell’Antico Vescovado (visita concessa solo ai soci)  e Palazzo de Mezzan a Feltre.

Nel suo intervento di saluto il Vice Prefetto Vicario dr. Carlo De Rogatis ha sottolineato l’importanza dell’operato del FAI  per valorizzare e riscoprire il patrimonio culturale e artistico del nostro paese.
 
  Conferenza stampa     Conferenza stampa 1    Conferenza stampa 2
Pubblicato il :

 
Torna su