Logo


Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Belluno

NOTIZIE

 

 Accoglienza di minori stranieri non accompagnati

E' stato pubblicato sul sito del Ministero dell'Interno al link http://www.interno.it/it/cittadini-e-imprese/contratti-e-bandi-gara
l'avviso pubblico "Miglioramento della capacità del territorio italiano di accogliere minori stranieri non accompagnati" per la presentazione di progetti da finanziare, a valere sul Fondo Asilo, Migrazione e Integrazione 2014-2020 - Assistenza Emergenziale.
Scadenza: venerdì 30 gennaio 2015 alle ore 18,00.
Pubblicato il :

 Programmazione transitoria dei flussi di ingresso dei lavoratori non comunitari per lavoro non stagionale nel territorio dello stato per l’anno 2014/conversioni

 

Si comunica che a partire dalla giornata odierna è disponibile l’applicativo per la precompilazione dei moduli di domanda in oggetto.

Gli stessi sono reperibili all’indirizzo: https://nullaostalavoro.dlci.interno.it/ministero/index2.jsp.

Le procedure concernenti la modalità di registrazione degli utenti, di compilazione dei moduli e di invio delle domande sono identiche a quelle da tempo in uso e le caratteristiche tecniche sono reperibili sul manuale utente pubblicato sull’home page dell’applicativo.

Successivamente, le istanze dovranno essere trasmesse dagli interessati, esclusivamente con modalità telematiche, a partire dalle ore 9.00 del giorno successivo alla pubblicazione del Decreto Flussi sulla Gazzetta Ufficiale.

Della suddetta pubblicazione verrà data notizia sui siti istituzionali del Ministero dell’Interno e del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali.

Analoga comunicazione verrà fornita attraverso il sito istituzionale della Prefettura di Belluno.

Le domande potranno essere presentate fino al termine di otto mesi decorrenti dalla data di pubblicazione del decreto flussi sopra citato.

I modelli da utilizzare e le modalità per l’invio delle domande  sono reperibili nel sito della Prefettura di Belluno – Sportello Unico per l’Immigrazione - Decreto flussi non stagionale/conversioni 2014-2015 (http://www.prefettura.it/belluno/contenuti/64738.htm).                                       


 

                                                                                                                   
 
Pubblicato il :

 Cerimonia di consegna delle onorificenze OMRI

Nella giornata odierna si è svolta, presso il salone di rappresentanza di Palazzo dei Rettori, sede della Prefettura di Belluno, la cerimonia di consegna dei diplomi delle onorificenze dell’Ordine “Al Merito della Repubblica Italiana” conferite con Decreto del Presidente della Repubblica in data 2 giugno 2014.

Nel corso dell’evento, cui hanno preso parte le massime autorità civili, militari e religiose della provincia di Belluno, sono stati insigniti i sotto elencati cittadini bellunesi distinti per particolari meriti acquisiti in ambito professionale, culturale e sociale.

  Diploma OMRI di Ufficiale

- Sig. Luigino OLIVIER - residente a Longarone

- Luogotenente Giuseppe SANTOIEMMA - residente a S. Giustina

- Geom. Angelo VALENTE - residente a Feltre

 

Diploma OMRI di Cavaliere

- Sig.  Natale DA RONCH- residente a Rivamonte Agordino

- Sig. Antonio FRESCURA - residente a Calalzo di Cadore

- Ten. Dr. Enrico NATALINO di BENKO - residente a Ponte nelle Alpi

- Sig. Giancarlo PELLIZZARI - residente a Mel     

- Sig. Gianfranco SOMMAVILLA - residente a Belluno

- Sig. Ludovico TREVISSON - residente a Limana

 

La cerimonia di consegna è stata anche l’occasione per il Prefetto di Belluno, Giacomo Barbato, di “salutare” la provincia in vista del suo imminente trasferimento ad altro incarico previsto il prossimo 5 gennaio.

Nel suo intervento il Prefetto ha voluto ringraziare i rappresentanti delle istituzioni locali “per la fattiva disponibilità, per il contributo propositivo e di esperienza che mi hanno assicurato in ogni momento”.

Alla popolazione bellunese, che ha ringraziato per l’accoglienza riservatagli, il Prefetto ha voluto rivolgere l’augurio più sincero di un prospero e sereno avvenire, ricco di occasioni per il benessere di tutta la popolazione
 
Pubblicato il 19/12/2014
Ultima modifica il 23/12/2014 alle 09:23:15

 Riunione del Comitato Provinciale Ordine e Sicurezza Pubblica.


Nella giornata odierna si è svolta, a Palazzo dei Rettori, sede della Prefettura, una riunione del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica per l’esame della situazione relativa ai recenti episodi di furto registratisi in provincia.

All’incontro, presieduto dal Prefetto di Belluno, Giacomo Barbato, hanno preso parte i vertici provinciali delle Forze dell’Ordine nonché i rappresentanti della Provincia di Belluno e dei Comuni di Belluno, Feltre, Limana, Pieve d’Alpago, Ponte nelle Alpi, Puos d’Alpago, Santa Giustina, Sospirolo, Trichiana nei cui territori si sono concentrate le azioni delittuose in questione.

In apertura di incontro il Prefetto ha illustrato i dati statistici – che per omogeneità sono riferiti ai periodi gennaio/novembre degli anni 2012, 2013 e 2014 - dai quali emerge un quadro sostanzialmente stabile con particolare riferimento alla diminuzione del numero dei delitti commessi in provincia.

Per quel che riguarda i reati a più diretto impatto sociale, anche in termini di sicurezza percepita, quali i furti, si è registrata una sostanziale stabilità nel numero complessivo mentre, nello specifico, si è rilevato un aumento dei furti commessi in abitazione.

Gli episodi delittuosi, secondo quanto emerso, sembrerebbero per lo più riconducibili all’azione di soggetti organizzati, non stanziali nel bellunese.

La situazione, ha precisato il Prefetto, è già da tempo all’attenzione delle Forze di Polizia che, anche nel corso dell’ultimo anno, hanno svolto mirati servizi di controllo del territorio in questione.

In particolare, la Questura ha recentemente disposto un rafforzamento dei servizi di controllo del territorio, da parte di tutte le forze dell’ordine e del personale della polizia provinciale, anche con l’impiego di pattuglie del Reparto Prevenzione Crimine di Padova.

Per quel che concerne l’aspetto della prevenzione del fenomeno è stata ribadita l’importanza di assicurare la massima sinergia tra tutti i soggetti istituzionalmente deputati al controllo del territorio e la cittadinanza stessa.

Al riguardo il Prefetto ed i rappresentanti delle Forze dell’Ordine hanno invitato i cittadini a segnalare tempestivamente alle Forze di Polizia eventuali comportamenti e/o persone sospette ed a porre in essere gli opportuni accorgimenti al fine di ridurre il rischio di furti presso le proprie abitazioni.

Sul punto si è convenuto di organizzare nei comuni interessati, sulla base di un modello già sperimentato la scorsa primavera, alcuni specifici incontri sul tema tra la cittadinanza ed i rappresentanti delle Forze dell’Ordine.                                    

Particolare attenzione verrà dedicata ai progetti di videosorveglianza predisposti dai Comuni e portati all’attenzione del Comitato Provinciale Ordine e Sicurezza Pubblica.

Al riguardo è stata ribadita l’importanza di predisporre progetti di largo respiro, anche in associazione tra più comuni, prevedendo, ove possibile, il collegamento diretto tra il sistema di videosorveglianza e le centrali operative delle Forze dell’Ordine.     

                                  
Pubblicato il :

 Riunione del Comitato Prov. Ordine e Sicurezza Pubblica



Si informa che la scrivente Prefettura ha indetto, per il giorno 11 dicembre p.v. alle ore 11,30, una riunione del Comitato Provinciale Ordine e Sicurezza Pubblica finalizzato all’analisi del fenomeno dei furti in provincia.
 

Alla riunione sono stati invitati a partecipare, oltre ai rappresentanti delle Forze dell’Ordine, il Presidente della Provincia di Belluno e i Sindaci dei Comuni di Belluno, Feltre, Lentiai, Limana, Pieve d’Alpago, Ponte nelle Alpi, Puos d’Alpago, Santa Giustina, Sospirolo e Trichiana.

 





 

 

Pubblicato il :

 Sorteggio revisore dei conti

Martedì 9 dicembre p.v. alle ore 16.00, presso questa Prefettura-U.T.G., in seduta pubblica, verrà effettuato il sorteggio per la scelta dell’organo di revisione economico-finanziaria dei Comuni di Seren del Grappa e Cencenighe Agordino, secondo le procedure informatiche stabilite con d.m. 15 febbraio 2012, n. 23.

Pubblicato il :

 Attivazione account Twitter della Prefettura di Belluno.

 

Si comunica che dalla giornata odierna sarà attivo l’account Twitter di questa Prefettura: prefettura_bl.

L’iniziativa nasce dall’esigenza di implementare le attività dell’Ufficio nel settore della comunicazione alla cittadinanza attraverso l’uso di un canale, quello dei social network, in rapida espansione, specie tra le giovani generazioni.

In tale contesto i followers della Prefettura di Belluno potranno essere immediatamente aggiornati sulle attività dell’Ufficio, sulla diffusione di comunicati stampa e di notizie di pubblica utilità, anche relative a situazioni di emergenza.
Pubblicato il :

 Presentazione dell'Accordo di Programma Provinciale per l'Inclusione degli studenti con disabilità

 

Nella mattinata odierna si è tenuto a Palazzo dei Rettori – sede della Prefettura - il convegno, organizzato dall'Ufficio Scolastico Territoriale di Belluno, di presentazione e sottoscrizione dell’Accordo di Programma Provinciale per l’Inclusione degli studenti con disabilità (L. 104/92), che rappresenta un riferimento per l’intero territorio provinciale in materia di programmazione coordinata dei servizi forniti agli alunni con difficoltà.

L’evento, come ha sottolineato il Viceprefetto dr. Nicola De Stefano, è stato l’occasione per ribadire l’importanza dell’associazionismo e della cooperazione in un ambito così delicato come quello delle persone con disabilità.

Il dr. Giorgio Corà, Dirigente dell’Ufficio VIII Ambito Territoriale di Belluno, ha evidenziato come l’accordo sia il terzo che viene siglato nel territorio bellunese,  frutto della continua esperienza e delle normative intercorse nel tempo. L’attenzione alla persona è un percorso che richiede organizzazione, responsabilità e integrazione fra i diversi attori ma, soprattutto,  considerazione della globalità della persona e delle sue potenzialità. L’Accordo dovrebbe essere di stimolo per l’applicazione del metodo all’educazione di tutti gli studenti, non solo quelli con disabilità.

Sono seguiti gli interventi del Direttore dei Servizi Sociali dell’ULSS n. 1 di Belluno, del Direttore del Distretto e del Vice Presidente della Conferenza dei Sindaci dell’ULSS n. 2 di Feltre.

In seguito vi è stata una breve presentazione del documento da parte della prof.ssa Antonella Gris e la premiazione dell’alunna Elisa Fop dell’IPSSCT Catullo, autrice del logo che illustra l’Accordo.

Infine, la dott.ssa Heidrun Demo, ricercatrice della libera Università di Bolzano, ha offerto ai presenti una dettagliata disanima degli Accordi di Programma per la qualità dell’inclusione scolastica.
Pubblicato il 03/12/2014
Ultima modifica il 04/12/2014 alle 19:54:03

 
Torna su