Logo


Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Belluno

NOTIZIE

 

 Nuovo Prefetto di Belluno

Messaggio di saluto del nuovo Prefetto di Belluno dr. Sergio Bracco.

 

Pubblicato il 30/12/2020
Ultima modifica il 30/12/2020 alle 19:03:24

 Rischio neve - Ordinanza di limitazione al transito dei mezzi con massa superiore a 7,5 t.

 
Il Centro Funzionale Decentrato della Regione Veneto ha comunicato che, nella giornata di domani, l'intero territorio provinciale sarà interessato da una perturbazione che porterà nevicate in tutta la provincia con accumuli significativi anche nei fondovalle.

In considerazione di ciò, il Prefetto di Belluno, Adriana Cogode, ha disposto - su proposta del Comitato Operativo per la Viabilità -  il divieto di circolazione dei veicoli commerciali (esclusi pertanto i mezzi del trasporto pubblico urbano ed extraurbano purchè equipaggiato con idonei presidi o catene da neve) con massa superiore a 7,5 t., ivi compreso il transito dei trasporti e veicoli eccezionali, dalle ore 00.00 del 28 dicembre 2020 alle ore 05.00 del 29 dicembre 2020 lungo tutta la rete viaria ordinaria della provincia di Belluno.

Si allega copia del provvedimento.
Pubblicato il 27/12/2020
Ultima modifica il 27/12/2020 alle 13:22:17

 Proroga validità carte di identità

Misure urgenti connesse con la proroga della dichiarazione dello stato di emergenza epidemiologica da COVID-19 per la continuità operativa del sistema di allerta COVID, nonché per l'attuazione della direttiva (UE) 2020/739 del 3 giugno 2020" (pubblicato in G.U. Serie Generale n. 300 del 3/12/2020. Ulteriore proroga di validità della carta d'identità.
Pubblicato il 22/12/2020
Ultima modifica il 22/12/2020 alle 15:56:41

 Piano per la legalità

Riaffermare la presenza dello Stato in nome della legalità. Evitare qualsiasi eventuale infiltrazione della criminalità organizzata. Ribadire la trasparenza come valore collettivo. È questo lo spirito di fondo del  Piano per la legalità  firmato oggi dal Prefetto di Belluno, Adriana Cogode e da Valerio Toniolo, Commissario per la realizzazione del progetto sportivo dei Campionati mondiali di sci alpino che si svolgeranno a Cortina dal 7 al 21 febbraio 2021. Spiega Adriana Cogode: «Il piano per legalità sottoscritto con ANAS S.p.A. nel 2017, poi esteso al Commissario per la realizzazione del progetto sportivo, rappresenta uno strumento a garanzia della realizzazione di opere di interesse pubblico in piena trasparenza e legalità. Con l'intesa sottoscritta oggi questo strumento si rafforza grazie ad una nuova, innovativa, piattaforma informatica che renderà possibile, anche per gli interventi recentemente avviati dal Commissario ai lavori, un sistema capillare e continuo di controlli delle Forze di Polizia all'interno dei cantieri».

Un tassello determinante nella lunga strada che porterà, dopo i Campionati del mondo di Cortina 2021, all'altro appuntamento internazionale: i Giochi olimpici invernali che si terranno a Milano e a Cortina dal 6 al 22 febbraio 2026.

Spiega Valerio Toniolo, il Commissario ai lavori: «Il Governo si è impegnato, tramite il Ministero dello Sport e di concerto con la Fondazione Cortina 2021, a sostenere i Campionati del mondo 2021, sapendo di lasciare così un'eredità al territorio, alla Regione Veneto e all'Italia. Non solo: una spinta all'economia e un ritorno di immagine e di business per l'intera nazione. Abbiamo lavorato in pieno accordo con il Comune di Cortina d'Ampezzo, la Provincia di Belluno e la Regione del Veneto, finanziando opere come la cabinovia Son dei Prade - Bai de Dones che collega le valli, o come il sistema di protezione antivalanghivo e abbiamo adeguato e potenziato le opere esistenti tra cui il complesso di Drusciè; abbiamo messo in sicurezza e potenziato piste come la Lacedelli; siamo intervenuti sulla finish area, il bypass stradale e il tunnel a Rumerlo; abbiamo investito sulla riqualificazione della piscina Guargnè; abbiamo progettato e realizzato collegamenti per migliorare la viabilità. Tutto ciò deve e doveva essere fatto in piena trasparenza, evitando qualsiasi infiltrazione della criminalità organizzata. Per questo il Protocollo che firmiamo oggi è di particolare valore».

Valerio Toniolo spiega anche gli strumenti utilizzati: «Abbiamo realizzato - in accordo con la Prefettura di Belluno e con il ruolo attivo della Provincia di Belluno - una banca dati nell'ambito della piattaforma denominata OpenCortina per rafforzare gli strumenti di controllo e contrasto a tentativi di infiltrazione mafiosa». Il Prefetto Adriana Cogode ricorda: « In questo periodo, segnato dalla pandemia con i suoi strascichi sociali ed economici con possibili derive fuori dalla legalità, è tanto più indispensabile un atto come questo, che si inserisce nel solco della collaborazione istituzionale già da tempo avviata con tutti gli attori del territorio, in primo luogo i Comuni e la Provincia, finalizzata a tutelare l'economia bellunese da possibili ingerenze illecite, sempre possibili anche in un contesto, quello bellunese, che si conferma sano. Si tratta di un obiettivo prioritario, per il cui raggiungimento la Prefettura e le Forze dell'Ordine stanno producendo un notevole sforzo che, solo nell'ultimo anno, ha portato all'adozione di quattro interdittive antimafia nei riguardi di imprese operanti nel bellunese, due delle quali aventi sede in altra provincia ed impegnate nei lavori di ammodernamento della SS. 51 di Alemagna. Ciò è stato possibile grazie al costante monitoraggio assicurato dal Gruppo Interforze Antimafia provinciale, coordinato dalla Prefettura, di cui fanno parte le Forze di Polizia e la Direzione Investigava Antimafia ed alla continua verifica della sicurezza e della regolarità dei cantieri di lavoro».

 

L'organizzazione dei Campionati del mondo di Cortina 2021 è dunque l'occasione per confermare come, attraverso il lavoro di squadra di tutti i soggetti coinvolti, si possano ottenere ottimi risultati nella tutela dell'economia legale, nell'interesse collettivo e a salvaguardia di un territorio di rara bellezza, vanto dell'intera Italia.

  firma protocollo

 

Pubblicato il
:

 Mondiali di Sci Cortina 2021

                                                                       

Si è tenuta stamane, in videoconferenza, una riunione per fare un punto della situazione su alcuni aspetti organizzativi dei Mondiali di Sci in programma a Cortina d'Ampezzo il prossimo febbraio, con particolare riguardo a quelli attinenti alla safety e security dell'evento.

All'incontro, promosso dal Prefetto, Adriana Cogode, hanno preso parte il Presidente della Provincia, il Vicesindaco di Cortina d'Ampezzo, il Commissario per la realizzazione dell'evento sportivo, i rappresentanti delle Forze di Polizia, dei Vigili del Fuoco, del SUEM, di Fondazione Cortina 2021.

Al centro della riunione, come anticipato in precedenza, alcuni aspetti operativi afferenti all'ordine e alla sicurezza pubblica e alla gestione di eventuali emergenze durante la manifestazione, già esaminati in occasione di diverse riunioni tenutesi prima della pandemia da Covid - 19.

Sebbene l'attuale situazione epidemiologica imponga una rimodulazione dell'impianto organizzativo, al fine di assicurare - in via prioritaria - la tutela della salute di tutti coloro che, a vario titolo, prenderanno parte all'evento iridato, è infatti necessario proseguire nelle attività di pianificazione indispensabili per la riuscita dell'importante manifestazione internazionale.

Per quel che concerne, nello specifico, i singoli settori di intervento sono state condivise le seguenti linee operative:

-     Viabilità : il tavolo di lavoro dedicato a questo settore, istituito dal Prefetto, ha elaborato una prima ipotesi di pianificazione diretta a prevenire disagi alla circolazione. In particolare, oltre al rafforzamento dei canali di comunicazione con gli utenti della strada, sono stati individuati i punti critici lungo la SS 51 di Alemagna presso i quali saranno attivati appositi presidi di monitoraggio per tutta la durata dell'evento. Particolare attenzione sarà dedicata alle gallerie, con servizi mirati ad evitare la formazione di code all'interno.

-     Sala operativa interforze : durante i mondiali sarà attivata, in un locale già individuato, una sala operativa interforze che ospiterà anche il Centro Operativo Misto. Le due strutture, vere e proprie cabine di regia per garantire la sicurezza dell'evento,  saranno allestite, con la collaborazione del Comune di Cortina d'Ampezzo e della Fondazione Cortina 2021, sulla base di un progetto già elaborato dai tecnici della Polizia di Stato.

-     Ponti radio e videosorveglianza : si è preso atto che il sistema di comunicazioni radio, così come i nuovi impianti di videosorveglianza, sono in fase di ultimazione, garantendo così la disponibilità, ai fini della sicurezza, di una piattaforma dagli elevati standard tecnologici

-     Protocolli sanitari : massima attenzione sul tema della prevenzione del contagio. Al riguardo, è stata condivisa l'esigenza di istituire un tavolo di lavoro che coordini le pianificazioni adottate da tutti coloro che prenderanno parte all'evento, al fine di garantirne l'omogeneità dei contenuti e l'uniformità del modello di intervento.

I presenti hanno infine convenuto sulla necessità di aggiornarsi a stretto giro e con cadenza sempre più frequente allo scopo di definire, quanto prima possibile, gli aspetti di dettaglio, nel comune intento di garantire che i Mondiali, nonostante le criticità legate alla pandemia, possano svolgersi in una cornice di massima sicurezza.

 

Pubblicato il
:

 Comitato Operativo Viabilità

Si è riunito stamane, in videoconferenza, il Comitato Operativo Viabilità, con la presenza delle Forze dell'Ordine, dei Vigili del Fuoco, della Provincia, del Comune di Belluno, di ANAS e Veneto Strade, per un aggiornamento della situazione lungo le strade provinciali in previsione del peggioramento delle condizioni meteorologiche atteso dal pomeriggio di domani, venerdì 4 dicembre.
 
L'ARPAV ha infatti emesso un avviso con  il quale viene segnalato, per il fine settimana, in particolare dal pomeriggio di venerdì 4, un episodio prolungato di marcato maltempo, con precipitazioni estese e persistenti sulle zone montane e pedemontane con quantitativi molto abbondanti. Il limite della neve sarà in rialzo, specie sabato, fino a circa 1500-1800 m su Prealpi e 1000-1400 m su Dolomiti.
 
In considerazione di ciò, e tenuto conto degli avvisi e prescrizioni di protezione civile emessi dal Centro Funzionale Decentrato della Regione Veneto,  il Prefetto, Adriana Cogode, su proposta del Comitato Operativo Viabilità, ha adottato un provvedimento con il quale si dispone il divieto di circolazione dei mezzi pesanti dalle ore 17.00 del 4 dicembre 2020 alle ore 00.00 del 7 dicembre 2020 lungo i seguenti tratti di strada:
 
-              SS 51 Alemagna dal km 72+500 al km 118+150;
 
-              SS 51 Bis dal km 0+000 al km 12+480;
 
-              SS 52 Carnica dal km 64+137 al km 110+200
 
 
 
                Per quel che concerne, invece, la rete stradale regionale, gestita dalla società Veneto Strade, il predetto ente ha comunicato l'intenzione di chiudere al traffico, a partire dalla serata di domani, i passi dolomitici in quota, atteso il pericolo che potrebbe determinarsi per i consistenti accumuli di neve previsti.
 
                A partire dal pomeriggio di domani, lungo la viabilità provinciale interessata da precipitazioni nevose, saranno attivati appositi punti di filtraggio sulla base di quanto previsto dal piano neve provinciale.
 
 
 
 
 
 
 
 
 
                                                                                                                                        
 
                                                                                                                                                  
 
Pubblicato il 03/12/2020
Ultima modifica il 04/12/2020 alle 13:00:34

 
Torna su