Logo


Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Belluno

NOTIZIE

 

 Gara ciclistica "64° Frare De Nardi "

In occasione dello svolgimento della gara ciclistica "64° Frare De Nardi ", prevista il prossimo  28 aprile 2019la Prefettura ha disposto la temporanea sospensione della circolazione lungo le strade interessate dalla manifestazione.

Si allega il relativo decreto

Pubblicato il 19/04/2019
Ultima modifica il 19/04/2019 alle 15:20:50

 Gara ciclistica "G.P. Team Pissei"

In occasione dello svolgimento della gara ciclistica "G.P. Team Pissei", prevista il prossimo 1 maggio 2019  la Prefettura ha disposto la temporanea sospensione della circolazione lungo le strade interessate dalla manifestazione.

Si allega il relativo decreto

Pubblicato il 19/04/2019
Ultima modifica il 19/04/2019 alle 15:27:09

 Propaganda elettorale

In vista dello svolgimento delle elezioni europee ed amministrative del 26 maggio 2019, la propaganda elettorale sarà così disciplinata :

DA VENERDI' 26 APRILE 2019

  • - è vietato il lancio o getto di volantini in luogo pubblico o aperto al pubblico ed ogni forma di propaganda elettorale luminosa o figurativa, a carattere fisso in luogo pubblico, escluse le insegne delle sedi dei partiti, nonché ogni forma di propaganda luminosa mobile;
  • - l'uso di altoparlanti su mezzi mobili è consentito solo nei termini e limiti previsti dalla legge ed è subordinato alla preventiva autorizzazione del Sindaco o del Prefetto nel caso si svolga in uno o più comuni;
  • - le riunioni elettorali possono tenersi senza l'obbligo di preavviso al Questore.
DA SABATO 11 MAGGIO 2019 E FINO ALLA CHIUSURA DELLE OPERAZIONI DI VOTO

E' vietato rendere pubblici o comunque diffondere i risultati di sondaggi demoscopici sull'esito delle elezioni e sugli orientamenti politici degli elettori, anche se tali sondaggi siano stati effettuati in un periodo precedente a quello del divieto.

DA SABATO 25 MAGGIO 2019 E FINO ALLA CHIUSURA DELLE OPERAZIONI DI VOTO

Sono vietati i comizi, le riunioni di propaganda elettorale diretta o indiretta, in luoghi pubblici o aperti al pubblico, le nuove affissioni di stampati, giornali murali e manifesti.

DOMENICA 26 MAGGIO 2019

E' vietata ogni forma di propaganda elettorale entro il raggio di metri 200 dall'ingresso delle sezioni elettorali. Resta consentita la nuova affissione di giornali quotidiani o periodici nelle bacheche poste in luogo pubblico, regolarmente autorizzate alla data di pubblicazione del decreto di convocazione dei comizi.

 

 

Pubblicato il :

 Gara "Vasa Tre"

In occasione dello svolgimento della gara "Vasa Tre ", prevista il prossimo 25 aprile la Prefettura ha disposto la temporanea sospensione della circolazione lungo le strade interessate dalla manifestazione.

Si allega il relativo decreto

Pubblicato il 12/04/2019
Ultima modifica il 12/04/2019 alle 16:01:53

 Programmazione transitoria flussi ingresso lavoratori

D.P.C.M. 12 marzo 2019 "programmazione transitoria dei flussi di ingresso dei lavoratori non comunitari nel territorio dello stato per l'anno 2019"

 

Si comunica che sulla Gazzetta Ufficiale del 9 aprile 2019 è stato pubblicato il  Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri datato 12 marzo 2019 relativo alla "Programmazione transitoria dei flussi di ingresso dei lavoratori non comunitari per lavoro stagionale e non stagionale nel territorio dello stato" per l'anno 2019.

Le domande potranno essere inoltrate, esclusivamente per via telematica, fino al 31  dicembre 2019.

Dalle ore 9 dell'11 aprile è possibile precompilare tutti i modelli relativi al decreto flussi non stagionale ed autonomo.    Le relative domande potranno essere inviate dalle ore 9.00 del  16 aprile.

Dalle ore 9.00 dell'11 aprile sarà, invece, possibile precompilare i moduli relativi al lavoro stagionale. Le relative domande potranno essere inviate dalle ore 9.00 del 24 aprile inviare

                                                                                                           

 

 

 

                                                                                        

Pubblicato il :

 Gara podistica "Dolomiti Beer Trail"

  In occasione dello svolgimento della gara podistica "Dolomiti Beer Trail ", prevista il prossimo 20 aprile  la Prefettura ha disposto la temporanea sospensione della circolazione lungo le strade interessate dalla manifestazione.

Si allega il relativo decreto
Pubblicato il 09/04/2019
Ultima modifica il 09/04/2019 alle 08:49:44

 Superate le criticità per maltempo

MALTEMPO IN PROVINCIA: SUPERATE LE PRINCIPALI CRITICITA'

 

Si è attenuata l'ondata di maltempo che, da ieri, ha colpito la provincia di Belluno. Nelle prossime ore è attesa la cessazione dei fenomeni.      

Nonostante le forti precipitazioni, anche a carattere nevoso a quote superiori - generalmente - ai 1.000 metri, non si sono registrate forti criticità.

I maggiori disagi - peraltro contenuti - hanno riguardato l'interruzione di alcuni tratti di strada a causa della caduta di massi o alberi nonché della fornitura di energia elettrica.

La mancanza di elettricità ha interessato per lo più la zona dell'agordino coinvolgendo oltre 1.000 utenze in vari Comuni di quella zona.

E-Distribuzione sta proseguendo a pieno ritmo nelle attività di ripristino, che dovrebbero concludersi - salvo imprevisti - entro le ore 17 odierne.

Per quanto riguarda la viabilità in quota, non vi sono problemi lungo le strade in gestione all'ANAS.

Veneto Strade ha comunicato la riapertura del Passo S. Pellegrino, del Passo Cibiana, del Passo Duran e della SP 148 Cadorna.

Rimangono al momento chiusi gli altri passi dolomitici precedentemente interdetti.

Tenuto conto del superamento delle criticità, è stata disposta la chiusura della Sala Operativa Provinciale.                      

 

           

Pubblicato il :

 Maltempo nel bellunese - Attivazione sala operativa

MALTEMPO NEL BELLUNESE: ATTIVATA LA SALA OPERATIVA INTEGRATA DI PROTEZIONE CIVILE PROVINCIALE

In ragione dello stato di allerta meteo in provincia è stata attivata dalle ore 16:00 di oggi e fino a cessate esigenze presso la Prefettura di Belluno la sala operativa integrata di protezione civile provinciale per monitorare l'evolversi della situazione e approntare immediatamente eventuali interventi di soccorso che si rendessero necessari.

La fase acuta  dell'evento meteorologico avverso è attualmente in corso sulla parte meridionale della provincia, e successivamente sulle dolomiti, con durata stimata sino alla tarda mattinata di venerdì 5 aprile.

Sono infatti attese nel territorio provinciale precipitazioni particolarmente abbondanti e, specie in quota (1500/1800 m e dalla sera il limite scende localmente a 1000/1200 m), nevicate copiose, di entità via via minore a quote inferiori, tali da determinare un possibile aumento del rischio valanghivo.

Sono inoltre previsti raffiche di vento forte in corrispondenza dei fenomeni temporaleschi attesi.

Alla luce del peggioramento delle condizioni meteorologiche preannunciato, il Prefetto di Belluno rinnova l'invito alla popolazione ad evitare gli spostamenti, laddove non strettamente necessari, a non effettuare escursioni in quota e a non transitare e sostare presso ponti, cavalcavia, zone non antropizzate e in prossimità degli alberi, in particolare durante la fase più intensa del maltempo.

Si raccomanda, in ogni caso, di prestare la massima attenzione sia in caso di transito lungo la viabilità che in caso di spostamenti pedonali, per la possibile presenza e/o caduta di alberi e materiali in strada.

Si ricorda, inoltre, che è tuttora in vigore l'obbligo di circolare muniti di pneumatici invernali o con catene da neve a bordo.

Per quanto riguarda la viabilità si segnala:

 

  • la limitazione al transito ai mezzi pesanti superiori alle 3,5 t. lungo la SS. 51 di Alemagna: dal km 108+000 in loc. Fiames al Km 118 + 150 loc. Cimabanche; e lungo la SS 52 Carnica:  dal km 102 + 350 loc. Valgrande al km 110+100 loc. Passo M. Croce; dal km 71+600 loc. Lorenzago al km. 64+200 loc. Passo Mauria;
 

  • la chiusura dalle 18.30 dei seguenti passi stradali:
- S.R. 48 "delle Dolomiti" dalla progressiva km 76+280 (Passo Pordoi) al km 82+100 (località ponte Vauz);

- S.R. 48 "delle Dolomiti" dalla progressiva km 104+000 (località Pian di Falzarego) al km 116+500 (località Pocol);

- S.R. 48 "delle Dolomiti" dal km 124+300 (località Alverà) al km 134+800 (bivio Misurina);

- S.P. 49 "di Misurina" dalla progressiva km 2+500 (località Misurina) al km 7+800 (località Carbonin);

- S.P. 148 "Cadorna" dalla progressiva km 26+500 (Bivio Grappa S.P. 149) al km 33+720 (località Forcelletto);

- S.P. 346 "del Passo S. Pellegrino" dalla progressiva km 17+500 (località bivio Passo Valles) al km 14+200 (località Zingari);

- S.P. 619 "di Vigo di Cadore" (Casera Razzo) dalla progressiva km 12+000 (località Antoia) alla progressiva 23+550 (confine Provincia di Udine);

- S.P. 638 "del Passo Giau" dalla progressiva km 0+000 (località Pocol) al km 18+900 (località bivio Posalf);

- S.P. 641 "del passo Fedaia" dalla progressiva km 16+950 (località Capanna Bill) 14+210 (confine con Provincia di Trento);

 

Si comunica che permangono chiusi i seguenti passi :

 

- S.P. 25 "del Passo Valles" dalla progressiva km 0+000 (innesto S.P. 346) al km 7+100 (località Passo Valles);

- S.P. 24 "del passo Val Parola" dalla progressiva km 0+000 (Passo Falzarego) al km 5+217 (confine Provincia di Bolzano).

 

Si ricorda inoltre che la S.P. 33 "di Sauris" rimane non transitabile per chiusura invernale.

I gestori delle strade assicureranno, anche attraverso i rispettivi siti internet ( www.stradeanas.it ; www.venetostrade.it ), l'informazione relativa ad eventuali, ulteriori, provvedimenti di chiusura delle strade che dovessero rendersi necessari in considerazione dell'evolversi dell'evento.

In ogni caso, anche nei prossimi giorni, prima di fare un'escursione è bene controllare sempre il bollettino meteorologico (www.arpa.veneto.it) e nivologico ( www.arpa.veneto.it ; www.meteomont.gov.it; www.meteomont.org ), rinunciando in caso di previsioni avverse o di elevato pericolo.

Il presente comunicato sarà aggiornato in caso di necessità.

 

Pubblicato il :

 Peggioramento condizioni metereologiche

ATTESO FORTE PEGGIORAMENTO DELLE CONDIZIONI METEREOLOGICHE  NEL BELLUNESE: MASSIMA ATTENZIONE IN TUTTA LA PROVINCIA
 
 
 
In vista del preannunciato peggioramento delle condizioni meteo che interesserà tutto il Bellunese da oggi pomeriggio fino a venerdì - con picchi del fenomeno avverso attualmente previsti a partire dal pomeriggio di domani, giovedì 4 aprile, e fino alla tarda mattinata della giornata successiva, venerdì 5 aprile -, con apposita riunione dell'Unità di crisi in Prefettura è stato allertato il sistema di protezione civile provinciale.
 
Sono  infatti attese nel territorio provinciale precipitazioni particolarmente abbondanti e, specie in quota (1400-1700 m), nevicate copiose, di entità via via minore a quote inferiori, tali da determinare un possibile aumento del rischio valanghivo.
 
Alla luce di tali indicazioni il Prefetto, Francesco Esposito, ha richiesto a tutte le componenti del sistema provinciale di protezione civile nonché ai Sindaci, la massima attenzione e il costante monitoraggio della situazione, specie nei punti che, sulla base delle pianificazioni comunali di emergenza e delle devastazioni di fine ottobre, sono maggiormente a rischio.
 
Il Prefetto ha poi chiesto ai Sindaci di diramare ulteriori informazioni e indicazioni alle rispettive comunità sulla base di altri eventuali fattori di rischio specifici di ciascun singolo territorio comunale e degli sviluppi della situazione.
 
Inoltre, all'esito della riunione odierna del Comitato Operativo di Viabilità, il Prefetto ha disposto la limitazione al transito ai mezzi pesanti superiori alle 3,5 t. lungo i seguenti tratti di strada, dalle ore 11.00 di giovedì 4 aprile alle ore 12.00 di venerdì 5 aprile:
 
 
 
- SS. 51 di Alemagna: dal km 108+000 in loc. Fiames al Km 118 + 150 loc. Cimabanche;
 
- SS 52 Carnica:  dal km 102 + 350 loc. Valgrande al km 110+100 loc. Passo M. Croce; dal km 71+600 loc. Lorenzago al km. 64+200 loc. Passo Mauria
 
 
 
Si raccomanda comunque di prestare la massima attenzione nel transito lungo la viabilità, in modo particolare durante gli eventi più intensi, per la possibile presenza di materiali in strada provenienti dai versanti destabilizzati dagli eventi di fine ottobre 2018.
 
Si ricorda, inoltre, che è tuttora in vigore l'obbligo di circolare muniti di pneumatici invernali o con catene da neve a bordo.
 
I gestori delle strade assicureranno, anche attraverso i rispettivi siti internet ( www.stradeanas.it ; www.venetostrade.it ), l'informazione relativa ad eventuali, ulteriori, provvedimenti di chiusura delle strade che dovessero rendersi necessari in considerazione dell'evolversi dell'evento.
 
In ragione del prevedibile aumento del rischio valanghe, si invita vivamente a non effettuare escursioni in quota durante la fase più intensa del maltempo. In ogni caso, anche nei prossimi giorni, prima di fare un'escursione è bene controllare sempre il bollettino meteorologico (www.arpa.veneto.it) e nivologico ( www.arpa.veneto.it ; www.meteomont.gov.it; www.meteomont.org ), rinunciando in caso di previsioni avverse o di elevato pericolo.
 
Si precisa inoltre che non è stato assunto, dalla Prefettura di Belluno, nessun provvedimento di chiusura degli edifici scolastici.
 
Il presente comunicato sarà aggiornato in caso di necessità.
 
 
 
Pubblicato il 03/04/2019
Ultima modifica il 03/04/2019 alle 17:55:51

 
Torna su