Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Bari

Comunicati Stampa

 

 Conferenza stampa per un SMS contro la droga e il bullismo nelle scuole

Nell’ambito del progetto “Un SMS per dire no a droga e bullismo” ideato dal Ministero dell’Interno, martedì 2 dicembre, alle ore 9.30, il Prefetto di Bari, unitamente al Sindaco del Comune di Bari, al Questore e al Dirigente dell’Ufficio Scolastico Regionale per la Puglia  presenteranno, nel corso di una conferenza stampa, il concorso di idee finalizzato al coinvolgimento degli studenti per la divulgazione del numero telefonico gratuito 43002. 

Com’è noto il numero 43002, attivo già dal 27 ottobre u.s.,  consente a tutti i cittadini di segnalare con un SMS alle Forze di Polizia la presenza di attività di spaccio di sostanze stupefacenti e di bullismo negli istituti scolastici.

Il concorso, promosso dai dirigenti degli istituti scolastici del territorio provinciale, prevede la produzione di una locandina e di uno slogan. Potranno partecipare classi di ogni ordine e grado di scuola. Il termine della  consegna dei lavori è il prossimo 19 dicembre.

Pubblicato il :

 Rinnovo del protocollo sulla sicurezza e videosorveglianza

Lunedì 1 dicembre, alle ore 10.00, sarà rinnovato per un ulteriore triennio, il protocollo d’intesa, già sottoscritto il 3 agosto 2011, tra il Prefetto di Bari e i Presidenti provinciali della Confcommercio e Confesercenti.

Scopo dell’iniziativa è quello di accrescere il livello di tutela degli operatori economici anche attraverso l’impiego dei più moderni strumenti tecnologici, con particolare riferimento al servizio di videosorveglianza.

Alla sottoscrizione parteciperanno il Questore di Bari e i Comandanti provinciali dei Carabinieri, della Guardia di Finanza e del Corpo Forestale dello Stato
Pubblicato il :

 Lavoro nero: esiti attività di controllo delle task force provinciali in Puglia

 
Oggi  24 novembre in prefettura, nell’ambito della riunione del Tavolo Istituzionale Interforze Regionale per il contrasto dell’illegalità ed il lavoro sommerso, sono state presentate le risultanze dell’attività di controllo svolte nel corrente anno dalle task force provinciali, come previste dal Protocollo d’intesa in materia di contrasto al lavoro nero, sottoscritto il 5 agosto 2013, dalla Regione Puglia con le prefetture pugliesi e le direzioni regionali del Lavoro, I.N.P.S. e INAIL.
E’ stata sperimentata per la prima volta nella nostra regione la definizione di un sistema, fondato su rapporti di collaborazione interistituzionale tra tutti gli enti preposti al controllo del lavoro sommerso, che ha individuato  “chi fa cosa e come” in relazione ad aree territoriali specifiche. Si tratta di un intervento che costituisce un valore aggiunto al consolidamento della cultura della legalità e al recupero della fiducia nel ruolo dello Stato.

Sul territorio regionale, in aggiunta alle attività istituzionali  di controllo ordinario, sono state ispezionate altre 339 aziende di tutti i comparti economici,  privilegiando l’attenzione  sul settore agricolo e turistico. Dal dato è emerso che il settore agricolo è quello  maggiormente  interessato dal lavoro nero, con una netta prevalenza della presenza di lavoratrici donne rispetto agli uomini. Nella provincia di Foggia, zona del Gargano, sono stati individuati situazioni di gravi irregolarità, che sono state oggetto di sanzione e per le quali è intervenuta anche l’autorità giudiziaria.

In considerazione dei validi risultati conseguiti, si è convenuto di estendere l’efficacia dell’accordo per un ulteriore biennio, con l’impegno a convocare un tavolo specifico mirato alla ripartizione delle risorse disponibili e all’individuazione dei versanti sui quali far confluire e intensificare le ulteriori azioni di contrasto.

Alla riunione hanno partecipato i Prefetti della regione, il Questore di Bari, l’assessore alle politiche per il lavoro della Regione Puglia,  le massime autorità regionali delle Forze dell’ordine, il direttore regionale del Lavoro dell’I.N.P.S. e I.N.A.I.L..

 

Pubblicato il 24/11/2014
Ultima modifica il 24/11/2014 alle 13:49:14

 Un Tavolo interforze per il contrasto dell'illegalità e lavoro nero

Lunedì 24 novembre alle ore 10.30 il Prefetto di Bari, Antonio Nunziante presiederà  in prefettura la riunione del Tavolo Istituzionale Interforze Regionale per il contrasto dell’illegalità ed il lavoro sommerso.

L’iniziativa si colloca tra le attività di verifica delle azioni di controllo svolte nel corso del corrente anno, come previste dal Protocollo d’intesa in materia di contrasto al lavoro nero, sottoscritto il 5 agosto 2013.

Alla riunione parteciperanno i Prefetti della regione, il Questore di Bari, l’assessore alle politiche per il lavoro della Regione Puglia,  le massime autorità provinciali delle Forze dell’ordine, il direttore regionale del Lavoro dell’I.N.P.S. e I.N.A.I.L..

 

Pubblicato il :

 Nuova sede degli uffici "Patenti e Depenalizzazione" della Prefettura

 
Si informa che domani 18 novembre 2014 gli uffici “Patenti e Depenalizzazione” della Prefettura (competenti in materia di applicazione del sistema sanzionatorio amministrativo, affari legali, contenzioso e rappresentanza in giudizio – Aree funzionali III, III bis e III ter) riaprono al pubblico nella nuova sede  di piazza Massari n. 50 – Palazzo ex Intendenza di Finanza – Piano II, Scala C.

Il ricevimento del pubblico sarà assicurato nei seguenti orari:

lunedì e venerdì ore 9.00/12.00 e martedì e giovedì ore 14.30/16.00.

 

Pubblicato il :

 Il Prefetto incontra la Pink Sport Time Bari

Giovedì 13 novembre alle ore 16.00 il Prefetto di Bari incontrerà la squadra di basket femminile barese Pink Sport Time.

La squadra, unica società barese di pallacanestro femminile a Bari, nasce nel 2001 e milita attualmente nel campionato di serie C femminile. La società ha anche una rappresentativa nel campionato under 14 e under 17.

Pubblicato il :

 
Torna su