Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Avellino

NOTIZIE

 

 PRESENTAZIONE DEL VOLUME "UNA VITA PIU' VITE" - DEDICATO AL PREFETTO GUIDO SORVINO

 
Si è svolto ieri, nel Salone degli Specchi della Prefettura di Avellino, alla presenza di numerose autorità e di un folto pubblico, il convegno di presentazione del volume di Stefano Sorvino dedicato al padre " Una vita più vite: Ricordando il Prefetto Guido Sorvino - Note di Storia dell' Amministrazione ".

L' evento ha consentito di ricordare l' esperienza di vita amministrativa del  Prefetto Sorvino e, più in generale, di sottolineare il ruolo dei Prefetti in Italia.

Sono intervenuti il Sottosegretario al Ministero dell'Interno, On. Gianpiero Bocci, il Sen. Nicola Mancino, i Prefetti Luciana Lamorgese,CarloDe Stefano,Bruno Frattasi,Raffaele Cannizzaro,Vincenzo Cardellicchio,Claudio Meoli,il Presidente della Provincia di Avellino, Domenico Gambacorta, il Sindaco di Avellino, Paolo Foti e il Caporedattore del Mattino Avellino, Dott. Generoso Picone che ha moderato l'incontro.

Il dibattito è stato aperto dal Prof. Francesco Barra, Ordinario di Storia Moderna presso l'Università di Salerno, il quale ha ricordato l'intera carriera di Sorvino ed il percorso storico che ha segnato anche l'evoluzione della figura del Prefetto. Ha tracciato una vera e propria storia dell'istituto prefettizio dalla sua origine francese fino alla nascita dello Stato Italiano, richiamando le importanti figure di Francesco De Sanctis, che proprio nella Prefettura di Avellino annunciò i risultati del plebiscito del 21 ottobre 1860 e di Nicola De Luca, che ebbe un ruolo importante nella lotta al brigantaggio.

Stefano Sorvino, autore del volume, ha spiegato le ragioni del suo lavoro, stimolato in primis dalla memoria personale, ma con cui ha inteso dare anche un contributo alla storia della  provincia, ricordando il ruolo del Prefetto nella drammatica  vicenda del sisma  nel novembre del 1980.

 Il Prefetto Carlo Sessa ,nel salutare i presenti,si è detto onorato di aver ospitato un evento che consentirà di far conoscere le caratteristiche politiche e ambientali della provincia di Avellino, in particolare dal periodo della ricostruzione post- sisma alla  conseguente trasformazione del tessuto economico-sociale che viene raccontata con dovizia di particolari e riferimenti tecnici e normativi che denotano l'esperienza maturata grazie all'attenta e partecipe osservazione degli eventi..

Il Prefetto di Milano, Luciana Lamorgese, ha ricordato l'esperienza di Sorvino negli anni 70, impegnato insieme al padre, Italo Lamorgese, Prefetto di Avellino dal 1970 al 1975, nell'affrontare le grandi emergenze di quegli anni, in particolare la grande nevicata del 1973, ricordando che la figura del Prefetto è il trait d'union delle diverse istanze locali ed è sul territorio che raggiunge il massimo della consapevolezza della propria funzione.

Dopo gli altri autorevoli interventi dei Prefetti  Carlo De Stefano , Bruno Frattasi ,Raffaele Cannizzaro , Vincenzo Cardellicchio e  Claudio Meoli, le conclusioni del dibattito sono state affidate al Sen. Nicola Mancino e al Sottosegretario Gianpiero Bocci che ha evidenziato l'essenziale funzione di mediazione e di gestione delle emergenza dei Prefetti sul territorio, rimarcando il  significato della nuova denominazione di " Uffici territoriali dello Stato" nel contesto istituzionale attuale e l'esigenza di salvaguardare la funzione delle Prefetture quali presidi di legalità e di coesione sociale.

Avellino,  21 febbraio 2017

   L'ADDETTO STAMPA
Pubblicato il 21/02/2017 ultima modifica il 22/02/2017 alle 12:17:27

 PRESENTAZIONE DELL'ASSOCIAZIONE "FAI ANTIRACKET-USURA AVELLINO - PINA MAISANO GRASSI"

 
 
E' stata presentata ieri presso la Prefettura di Avellino, l'Associazione Antiracket ed Antiusura denominata "Fai Antiracket Avellino - Fina Maisano Grassi", aderente alla Federazione delle Associazioni Antiracket ed Antiusura Italiane - F.A.I. .

All'evento hanno partecipato  il Commissario Straordinario del Governo per le iniziative Antiracket e Antiusura, Prefetto Domenico Cuttaia ,il Presidente onorario Tano Grasso,  il Presidente dell'Associazione Gerardo Napolitano,  le Forze dell' Ordine e alcune classi del Liceo Scientifico di Atripalda e dell'Istituto Alberghiero di Avellino.

Ad aprire i dibattito è stato il Prefetto Carlo Sessa che ha evidenziato le finalità dell'Associazione nel favorire la collaborazione con le  Forze dell'Ordine e nel supportare le potenziali vittime. Il fenomeno dell'estorsione e dell'usura, ha precisato, rappresenta una delle più grosse preoccupazioni per il controllo in una provincia in quanto , pur non essendo noto, è costantemente presente nella realtà territoriali per cui occorre  coinvolgere  gli imprenditori nella diffusione della cultura della legalità e della denuncia.

Il Commissario Straordinario per il Coordinamento delle iniziative Antiracket ed Antiusura, Prefetto Domenico Cuttaia , ha ribadito il concetto fondamentale della lotta all'Antiracket per cui  più denunce ci sono e più le Forze dell'Ordine possono offrire tutela e protezione alle vittime. Con la creazione di questa neo- Associazione,  il Prefetto Cuttaia ha precisato che si vuole sviluppare in modo ancora più capillare un'attività di prevenzione e contrasto dei fenomeni dell'estorsione e dell'usura, con l'auspicio che il numero delle denunce dei fenomeni di usura sia sempre in crescita.

Il Presidente onorario Tano Grasso ha spiegato il motivo della fondazione dell'Associazione aderente al Fai , nata soprattutto perché non ci sia più solitudine ed isolamento per le vittime  ed ha auspicato che, con la creazione dello sportello a loro dedicato, anche in questa provincia, sarà offerto il necessario supporto  per favorire la denuncia degli  episodi criminosi e un nuovo indispensabile strumento per la lotta a tale odioso fenomeno.

 Avellino, 22 febbraio  2017                                           

                                                           L'ADDETTO STAMPA

Pubblicato il 21/02/2017 ultima modifica il 23/02/2017 alle 12:36:59

 COMUNICAZIONI A CARATTERE DI URGENZA E/O EMERGENZA

 
SI AVVISA CHE LE SEGNALAZIONI O COMUNICAZIONI A CARATTERE D'URGENZA E/0 DI EMERGENZA DOVRANNO ESSERE INVIATE PER VIA TELEMATICA ALL'INDIRIZZO DI P.E.C. protcivile.prefav(at)pec.interno.it (RICEVE ANCHE POSTA ORDINARIA), ATTIVO H24, PREVIA COMUNICAZIONE TELEFONICA AL NUMERO 0825/7981.
Pubblicato il :

 "GIORNATA DELLA MEMORIA" - Video realizzato dal Convitto Nazionale Pietro Colletta

 
VIDEO  - Gli alunni e i docenti del Liceo classico e Liceo europeo del Convitto Nazionale Pietro Colletta di Avellino, in occasione della "Giornata della Memoria", hanno realizzato un video dal nome "Il Cancello si Apre" per raccontare le giornate dell'olocausto, attraverso riflessioni sulla  Dichiarazione Universale dei diritti umani art.26, comma 2  ed il significato storico della "Shoah".
 
 
redazione
Pubblicato il :

 
Torna su