Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Avellino

Comunicati Stampa

 

 Cerimonia di Consegna Diplomi di Onorificenza dell'Ordine al Merito della Repubblica Italiana

 
                         Giovedì 31 maggio, alle 18.00, il Prefetto di Avellino Maria Tirone, nel corso di una cerimonia nel Chiostro del Palazzo del Governo, procederà alla consegna di 27  diplomi di onorificenza dell'Ordine "al Merito della Repubblica Italiana" che il Presidente della Repubblica, su proposta del Presidente del Consiglio dei Ministri, con decreto del 27 dicembre 2017, ha conferito a cittadini di questa Provincia che si sono particolarmente distinti.

Il Prefetto Tirone procederà, altresì, alla consegna dei decreti del Presidente della Repubblica di concessione di stemma e gonfalone, nonché le miniature degli emblemi al Sindaco ed al Commissario Straordinario rispettivamente dei Comuni di Altavilla Irpina e Forino.

                        Nel corso della cerimonia sarà eseguito un concerto da parte dell'Orchestra di fiati del Conservatorio "D. Cimarosa" di Avellino, diretta dal Maestro Giovanni Aiezza.

Avellino, 29 maggio 2018

 

 

                                                                       L'ADDETTO STAMPA

                                                                                      (Fico)

Pubblicato il 29/05/2018
Ultima modifica il 29/05/2018 alle 15:19:36

 Firmato un Protocollo di intesa sull'attività di prevenzione e di contrasto dei fenomeni delle rapine e dei furti

 
Questa mattina è stato sottoscritto in Prefettura, alla presenza dei vertici delle Forze dell'Ordine, un Protocollo di intesa tra il Prefetto Maria Tirone, il Presidente di Camera di Commercio e i responsabili provinciali delle associazioni Confcommercio, Confesercenti, Confartigianato e CNA - Confederazione Nazionale dell'Artigianato, per la prevenzione dei fenomeni predatori in danno degli esercizi commerciali e artigianali.

Grazie all' interscambio informativo tra imprenditori, commercianti, artigiani e le Forze dell' Ordine, ed all'installazione di sistemi di allarme antirapina conformi al disciplinare tecnico approvato dal Ministero dell'Interno e, quindi, connotati da elevata affidabilità, collegati con le centrali operative delle forze di polizia, aumenteranno i livelli di tutela degli operatori economici.

La predisposizione dei sistemi di difesa passiva, oltre a svolgere un ruolo fondamentale nell'attività di prevenzione, consentirà di fornire alle Forze di Polizia l'acquisizione di dati utili per le attività investigative, come ha ribadito il Prefetto a margine dell'incontro.

       I sottoscrittori si sono, altresì, impegnati alla diffusione, tra i propri iscritti, di un Vademecum, predisposto dalla Prefettura con la collaborazione delle Forze dell'Ordine, contenente informazioni generali e consigli utili all'esercente di un'attività commerciale su una serie di comportamenti da tenere, sia per evitare situazioni di pericolo e ridurre il rischio derivante dall'azione intimidatoria e violenta di malintenzionati all'atto della commissione di reati predatori, sia dopo la commissione per fornire ausilio alle Forze dell'Ordine, assicurando alla giustizia gli autori del reato ed il recupero della refurtiva.

     La Camera di Commercio  ha assunto l'impegno di svolgere attività di formazione a favore delle imprese, in materia di finanziamenti pubblici destinati agli operatori economici finalizzati allo sviluppo di tecnologie per il rafforzamento delle condizioni di sicurezza.

    La firma del Protocollo si inserisce nell'ambito del nuovo modello di sicurezza partecipata, a tutela della libertà di iniziativa economica, allo scopo di far fronte alla richiesta di maggiore sicurezza avanzata dalle categorie degli imprenditori  commercianti ed artigiani.

    Al Protocollo potranno aderire anche altre associazioni non firmatarie presentando le relative istanze per il tramite della Camera di Commercio.

     L'adesione al Protocollo da parte delle principali organizzazioni rappresentative  della provincia costituisce un importante segnale nell'ottica della diffusione la cultura della legalità e garantisce, nel contempo, agli operatori il sano sviluppo del mercato

 

lì, 23 maggio 2018

L'ADDETTO STAMPA
Pubblicato il 23/05/2018
Ultima modifica il 23/05/2018 alle 17:46:14

 VIABILITA' "CHIUSURA AL TRAFFICO VIADOTTO PAROLISE - ITINERARIO OFANTINA"

 
SI COMUNICA CHE LA SOCIETA' ANAS COMPARTIMENTO DELLA VIABILITA' PER LA CAMPANIA HA DISPOSTO LA CHIUSURA AL TRAFFICO DELLA SS 7 VIA APPIA DAL KM. 313+600 AL KM. 314+100 IN ENTRAMBE LE DIREZIONI SU TUTTE LE CORSIE A PARTIRE DALLE ORE 00 DEL 24 MAGGIO 2018 ALLE ORE 24 DEL 22 FEBBRAIO 2019 CON FREQUENZA CONTINUATIVA, ED INTERESSERA' TUTTI GLI UTENTI. E' CONSENTITO IL TRANSITO DAL KM. 311+650 AL KM. 313+500 AI RESIDENTI E AI MEZZI DIRETTI ALL'AREA PIP DI PAROLISE(AV).

PER EFFETTO DELLA LIMITAZIONE AL TRANSITO DAL KM. 311+650 AL KM. 313+500, LA CIRCOLAZIONE VEICOLARE SARA' DEVIATA SECONDO I SEGUENTI PERCORSI:

VIABILITÀ ALTERNATIVA PER I MEZZI DI PESO INFERIORE A 3,50T E PER GLI AUTOBUS DI LINEA :

MEZZI PROVENIENTI DA AVELLINO EST: USCITA DALLO SVINCOLO DI CANDIDA E PERCORRENZA DELLA VIA CROCEFISSO - VIA NAZIONALE FINO ALLO SVINCOLO DI PAROLISE.

MEZZI PROVENIENTI DA SS 7 "APPIA" E DA EX SS 400: USCITA SVINCOLO PAROLISE E PERCORRENZA SP 39 - VIA NAZIONALE E VIA SELVATICO CON SUCCESSIVA IMMISSIONE SULLA STATALE 7 OFANTINA. VIA SELVATICO È A SENSO UNICO IN DIREZIONE STATALE 7 OFANTINA.

VIABILITÀ ALTERNATIVA PER I MEZZI DI PESO SUPERIORE A 3,50T:

MEZZI PROVENIENTI DA AVELLINO EST: USCITA SULLA SS 7 APPIA IN DIREZIONE MONTEMILETTO, INNESTO SULLA SP 173 AL KM 296+400, SUCCESSIVO INNESTO SULLA SP 214 E SULLA SP 88 FINO ALLO SVINCOLO STATALE 7 "OFANTINA" - EX SS 400 IN CHIUSANO SAN DOMENICO.

MEZZI PROVENIENTI DA SS 7 "APPIA" E DA EX SS 400: USCITA DALLA STATALE 7 "OFANTINA" ALLO SVINCOLO SS 400 - CHIUSANO SAN DOMENICO CON PERCORRENZA VERSO LA SP 88, INNESTO SULLA SP 214 E SUCCESSIVAMENTE SULLA SP 173 FINO ALL'INTERSEZIONE CON LA STATALE 7 "APPIA" AL KM 296+400 PER POI PROSEGUIRE VERSO L'AUTOSTRADA IN DIREZIONE AVELLINO EST O BENEVENTO.

SONO AMMESSE DEROGHE AL PERCORSO OBBLIGATORIO PER I MEZZI DI PESO SUP. A 3,5T APPARTENENTI ALLE FORZE DI POLIZIA DI CUI ALL'ART. 12 DEL D. Lgs. 285/92 E S.M.I., AI VIGILI DEL FUOCO, AI MEZZI DI SOCCORSO E PROTEZIONE CIVILE,E I MEZZI MUNITI DI DDT PER L'ACCESSO ALLE ATTIVITA' COMMERCIALI E PRODUTTIVE RICADENTI NEI COMUNI DI PAROLISE E SAN POTITO ULTRA. 

Lì, 23 maggio 2018

L'ADDETTO STAMPA
Pubblicato il 23/05/2018
Ultima modifica il 23/05/2018 alle 18:06:53

 Mancata Approvazione del Rendiconto 2017 - Diffide ai comuni e unioni di comuni.

A seguito della scadenza del termine di legge del 30 aprile 2018 per l'approvazione del rendiconto di gestione per l'anno 2017, il Prefetto di Avellino, Maria Tiro ne, con provvedimento in corso di invio a mezzo P.E.C., ha diffidato i Consigli di 62 Comuni oltre a quelli delle Unioni di Comuni di Terre dell 'Ufita ed Antico Clanis per l 'approvazione del rendiconto, che non hanno provveduto nei termini previsti ai sensi del decreto legislativo n. 267/2000, pena l'avvio delle procedure finalizzate allo scioglimento dell'ente.

Non sono stati diffidati il Comune di Prata P. U in quanto, avendo dichiarato il dissesto finanziario, è soggetto ad altre procedure ed i Comuni che andranno a rinnovare i propri organi nelle prossime consultazioni elettorali del 10 giugno 2018, non disponendo dei tempi utili perché provveda il Consiglio cessante.

Per questi Comuni la diffida sarà rivolta al neo eletto Consiglio, immediatamente dopo la seduta di insediamento.

Avellino,22 maggio 2018

L'ADDETTO STAMPA
Pubblicato il 22/05/2018
Ultima modifica il 22/05/2018 alle 13:31:49

 'SOTTOSCRIZIONE DI PATTI PER LA SICUREZZA"

 
Proseguono le sottoscrizioni dei "Patti per la Sicurezza Integrata", tra il Prefetto Maria Tirone ed i Sindaci della provincia.

Nei giorni scorsi si sono perfezionate le intese con i Sindaci dei Comuni di Ariano I., Baiano, Calitri, Castelvetere S.C., Forino, Mercogliano, Montoro, Petruro I., Montemarano, Montemiletto, Pietradefusi, Pratola Serra, San Mago sul C., San Martino V.C., Sant'Andrea di C., Santo Stefano del Sole, Summonte, Sperone, Torre le Nocelle, Torrioni, Vallesaccarda e Zungoli.

Oggi, alle ore 9.30, saranno trenta i Sindaci che procederanno alla sottoscrizione di ulteriori Patti per la sicurezza. (Aiello del Sabato, Atripalda, Avella, Fontanarosa, Frigento, Gesualdo, Grottaminarda, Grottolella, Guarda L., Lacedonia, Mirabella Eclano, Montaguto, Morra De Sanctis, Mugnano del Cardinale, Nusco, Pietrastornina, Prata P.U., Roccabascerana, Rotondi, San Michele di S., San Nicola B., San Potito Ultra, San Sossio Baronia, Sant'Angelo dei L., Scampitella, Solofra, Torella dei L., Tufo, Venticano e Volturara I.).

La sottoscrizione dei Patti costituisce precondizione per l'accesso da parte dei Comuni alle risorse stanziate dalla legge 18 aprile 2017, n. 48, di conversione del c.d. decreto Minniti (D.L. 20 febbraio 2017, n. 14), per il finanziamento di progetti per la realizzazione o l'ampliamento di impianti tecnologici di videosorveglianza. I progetti predisposti dai Comuni dovranno essere sottoposti al preventivo parere del Comitato Provinciale per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica.

Lì, 8 maggio 2018

L'ADDETTO STAMPA
Pubblicato il 08/05/2018
Ultima modifica il 08/05/2018 alle 07:53:55

 
Torna su