Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Avellino

Comunicati Stampa

 

 RIUNIONE DEL COMITATO OPERATIVO VIABILITA' A SEGUITO DELLA CHIUSURA DELLA CARREGGIATA SUD DEL RACCORDO AUTOSTRADALE RA 02 'DI AVELLINO"

 
SI E' TENUTA STAMANE, PRESSO QUESTA PREFETTURA, UNA RIUNIONE DEL COMITATO OPERATIVO VIABILITA' A SEGUITO DELLA CHIUSURA DELLA CARREGGIATA SUD DEL RACCORDO AUTOSTRADALE RA 02 "DI AVELLINO", TRA IL KM. 23+500 ED IL KM. 20+000, CONSEGUENTE AD ALCUNI DISTACCHI CORTICALI CHE HANNO INTERESSATO LA CALOTTA DELLA GALLERIA "MONTEPERGOLA" NELLA MATTINATA DEL 29 GENNAIO SCORSO.   

NEL CORSO DEL PREDETTO INCONTRO, AL QUALE HANNO PRESO PARTE IL COMANDANTE DELLA POLIZIA STRADALE, I RAPPRESENTANTI DEL COMANDO PROVINCIALE CARABINIERI DI AVELLINO, DELLA POLIZIA MUNICIPALE DEI COMUNI DI SERINO E SOLOFRA E IL RESPONSABILE DELL'ANAS, SONO STATE DEFINITE LE PROCEDURE OPERATIVE E CONCORDATA L'ISTITUZIONE, DALLE ORE 13,00 ODIERNE, DEL DOPPIO SENSO DI CIRCOLAZIONE SULLA CARREGGIATA NORD DELLA MEDESIMA STRADA, TRA IL KM. 20+200 ED IL KM. 22+800
 
lì, 30 gennaio 2018
 
L'ADDETTO STAMPA
Pubblicato il 30/01/2018
Ultima modifica il 30/01/2018 alle 14:41:50

 FIRMATO UN PROTOCOLLO D'INTESA IN MATERIA DI PREVENZIONE E SICUREZZA NEGLI AMBIENTI DI VITA E DI LAVORO PER I MIGRANTI

Foto firmatari protocollo
     Oggi martedì 30 gennaio c.a. il Prefetto di Avellino Maria Tirone, nell'ambito delle attività previste dal Piano Nazionale Integrazione - volto a favorire   rapporti di collaborazione tra le istituzioni  che intendono fornire concreto supporto per una migliore integrazione degli immigrati presenti sul territorio -  ha sottoscritto un Protocollo d'Intesa con  il Direttore Provinciale dell' I.N.A.I.L. dr.ssa Memmolo,  dell''I.N.P.S. dr.ssa Sarno, dell'Ispettorato Territoriale del Lavoro  di Avellino dr.ssa Caporali e dell'UOT I.N.A.I.L. di Avellino ing. Piccolo.

     L'accordo prevede  la sperimentazione di  percorsi  informativi diretti ai migranti richiedenti asilo ospiti nei CAS per  favorire e migliorare la conoscenza  dei principi fondamentali in materia di  prevenzione e  sicurezza negli ambienti di vita e di lavoro in modo da fornire loro una maggiore consapevolezza su quelle che sono le principali regole da rispettare per un corretto inserimento nel mondo socio-lavorativo del nostro territorio.

    L' iniziativa progettuale, fortemente voluta dal Prefetto, sarà realizzata grazie alla disponibilità degli Enti aderenti che tramite loro personale qualificato provvederanno alla somministrazione di giornate formative/informative sulla sicurezza sul lavoro e negli ambienti di vita, oltre che su tematiche previdenziali e assistenziali, calibrate su un massimo di 30 migranti.

     L'adesione al progetto dovrà avvenire su base volontaria dei migranti e comporterà di conseguenza,  l'impegno da parte dei gestori aderenti di assicurare, a titolo gratuito, la massima collaborazione organizzativa per la realizzazione delle attività previste dal Progetto.

      Il succitato Accordo PREFETTURA /INAIL /INPS/ITL  in linea con le iniziative richieste dal Ministero dell'Interno nel "Piano Nazionale Integrazione" è diretto inoltre a dare concreta attuazione  al "Protocollo per il miglioramento del sistema di accoglienza di richiedenti la protezione internazionale", firmato il 18 dicembre 2017 a Napoli dal Ministro dell'Interno con i Prefetti della Campania, il Presidente ANCI ed i Sindaci dei capoluoghi e della provincia campana, finalizzato a raggiungere il  superamento dell'accoglienza straordinaria dei CAS  in favore dell'accoglienza inclusiva gestita dalla rete SPRAR,  attraverso percorsi di integrazione dei migranti richiedenti asilo nelle collettività locali.

      Il progetto formativo  nasce infatti dalla volontà di favorire- nelle more che  lo SPRAR diventi l'unico sistema di seconda accoglienza- il necessario rafforzamento dei servizi volti all'integrazione offerti nei centri di accoglienza straordinaria.             

   Al termine del modulo formativo il migrante riceverà dal Prefetto apposito attestato di partecipazione, utile per ogni eventuale  contesto lavorativo.

   

L'ADDETTO STAMPA

Pubblicato il 30/01/2018
Ultima modifica il 30/01/2018 alle 14:57:47

 PRESENTAZIONE DELLE LISTE DEl CANDIDATI ALLE PROSSIME ELEZIONI DELLA CAMERA DEl DEPUTATI E DEL SENATO DELLA REPUBBLICA

 
SI RAMMENTA CHE LA PRESENTAZIONE DELLE LISTE DEl CANDIDATI ALLE PROSSIME ELEZIONI DELLA CAMERA DEl DEPUTATI E DEL SENATO DELLA REPUBBLICA DI DOMENICA 4 MARZO 2018 AVRA' LUOGO DALLE ORE OTTO ALLE ORE VENTI DI DOMENICA 28 GENNAIO 2018 E DALLE ORE OTTO ALLE ORE VENTI DI LUNEDI' 29 GENNAIO 2018 .
IN PARTICOLARE, SI RAPPRESENTA CHE IL DEPOSITO DELLE LISTE PREDETTE DOVRÀ AVVENIRE, TASSATIVAMENTE NEl GIORNI E NEGLI ORARI SUINDICATI, PRESSO LA CANCELLERIA DELLA CORTE D'APPELLO DI NAPOLI , UBICATA NELLA SALA BIBLIOTECA DEL NUOVO PALAZZO DI GIUSTIZIA DEL CENTRO DIREZIONALE DI NAPOLI, PIANO TERRA, CON ACCESSO ESCLUSIVO DAL VARCO DI PIAZZA PORZIO (OVE SARA' DISPOSTA IDONEA CARTELLONISTICA).
SI PREGA DI VOLER DARE ALLA SUINDICATA NOTIZIA LA PIU' AMPIA E RIPETUTA FORMA DI DIVULGAZIONE.
 
Avellino, 22 gennaio 2018
 
L'ADDETTO STAMPA
Pubblicato il 22/01/2018
Ultima modifica il 22/01/2018 alle 14:53:08

 Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 15 DICEMBRE 2017 concernente la programmazione transitoria dei flussi d'ingresso dei lavoratori non comunitari per lavoro stagionale€

 
- Dalle ore 9 del 18 gennaio c.a. è possibile precompilare le domande di nulla osta all'assunzione di lavoratori non comunitari per lavoro non stagionale ed autonomo per l'anno 2018 per complessive 12.850 quote. L'invio delle domande, invece, sarà possibile, sempre online, attraverso lo stesso applicativo, dalle ore 9 del 23/01/2018 , settimo giorno successivo alla pubblicazione in Gazzetta ufficiale del decreto. La procedura di compilazione dei moduli è interamente online, accessibile all'indirizzo web:

https://nullaostalavoro.dlci.interno.it

- Inoltre il decreto flussi del 15 DICEMBRE 2017 , prevede 18.000 quote per lavoro stagionale per lavoratori non comunitari residenti all'estero.

 

I Paesi di provenienza sono: Albania, Algeria, Bosnia-Herzegovina, Corea

(Repubblica di Corea),Costa D'avorio, Egitto, _El Salvador, Etiopia, Ex

Repubblica di Jugoslavia di Macedonia, Filippine, Gambia, Ghana, Giappone,

India, Kosovo, Mali, Marocco, Mauritius, Moldavia, Montenegro, Niger,

Nigeria, Pakistan, Senegal, Serbia, Sri Lanka, Sudan, Tunisia , Ucraina.

Dei 18.000 ingressi ammessi, il decreto ne riserva 2.000 per lavoratori non comunitari provenienti dagli stessi Paesi che siano entrati in Italia per prestare lavoro subordinato stagionale per almeno una volta nei cinque anni precedenti, e per i quali il datore di lavoro presenti richiesta di nulla osta pluriennale sempre per lavoro subordinato stagionale.

A partire dalle ore 9 del 24 gennaio 2018 è possibile precompilare le domande di nulla osta all'assunzione di lavoratori non comunitari per lavoro stagionale al seguente indirizzo: https://nullaostalavoro.dlci.interno.it

L'invio delle domande, invece, sarà possibile, sempre online, attraverso lo stesso applicativo, dalle ore 9 del 31/01/2018, quindicesimo giorno successivo alla pubblicazione in Gazzetta ufficiale del decreto.

Anche in questa occasione, la Associazioni di categoria firmatarie dei Protocolli d' intesa accreditate per le domande relative ai precedenti decreti flussi stagionali, potranno inviare le istanze per conto dei datori di lavoro che aderiscono alle rispettive associazioni.

Tutte le informazioni sulla procedura di compilazione e sulle disposizioni del D.P.C.M. sono contenute nella circolare congiunta Ministero dell'Interno - Ministero del Lavoro e Politiche sociali (circolare 0000169 del 17 gennaio 2018).

L'ADDETTO STAMPA

Pubblicato il 19/01/2018
Ultima modifica il 19/01/2018 alle 07:34:41

 CONVEGNO SUI TEMI DELLA SICUREZZA STRADALE: PRESENTAZIONE DEL CONCORSO PER LE SCUOLE 'INVENTA UN SEGNALE STRADALE"

 
LINK FOTO - Si è svolto, nella mattinata di giovedì 18 gennaio 2018, il convegno-incontro sulla sicurezza stradale dedicato agli studenti delle Scuole Superiori, nell'ambito del progetto regionale itinerante "Sii saggio, guida sicuro ", organizzato dall'Associazione Meridiani, in collaborazione con la Prefettura di Avellino.

Partecipano alla realizzazione del Progetto le Forze dell'Ordine regionali e provinciali di Polizia di Stato, Carabinieri, Guardia di Finanza e Polizia Penitenziaria, l'Esercito Italiano, la Direzione Regionale ISTAT, l'Ufficio Scolastico Regionale,  il Dipartimento d'Ingegneria Civile dell'Università Federico II, le Forze di polizia locali, l'ANAS, la Società Autostrade, l'Ass. Nazionale Vigili del Fuoco, il CONI e IVECO.

Il convegno, che si è svolto alla presenza di un centinaio di attenti e partecipi studenti dei Licei "Pietro Colletta" e "Publio Virgilio Marone", è stato introdotto dal Prefetto Maria Tirone che ha sottolineato, nei saluti d'apertura, l'importanza della formazione dei giovani a comportamenti responsabili e consapevoli su strada, nel loro interesse e anche per la capacità di essere a loro volta propositivi di modelli comportamentali rispettosi delle regole da parte degli adulti. Ricordando gli altissimi costi sociali ed economici delle vittime e dei feriti degli incidenti stradali, il Prefetto ha evidenziato il valore del Codice della Strada quale presidio dei diritti fondamentali dei cittadini, oltre che di prevenzione e sicurezza pubblica nella sfera della mobilità individuale.

Il Questore Luigi Botte ha sottolineato l'importanza dell'informazione continua rivolta a tutti gli attori della sicurezza stradale, siano essi automobilisti, motociclisti, ciclisti e pedoni, suggerendo il cambiamento dell'approccio alla sicurezza, non più quantitativo, bensì specialistico e settoriale tuttavia integrato e coordinato tra i soggetti coinvolti.

Come evidenziato anche dalla Vicepresidente dall'Ass. Meridiani occorre  rinvigorire il senso civico delle popolazioni, a cominciare dalla formazione dei giovani e gli  incontri-convegni in tale materia hanno proprio lo scopo di aumentare la consapevolezza del comportamento individuale, favorendo l'acquisizione delle utili abitudini a salvaguardia della propria e dell'altrui incolumità.

La Dirigente dell'ISTAT Regionale, Angela Di Grand i  ha fornito, poi,  i dati sulle tipologie di incidenti, evidenziando che la gran parte è registrabile nei mesi estivi, nelle ore diurne, durante i giorni di sabato e su tratti rettilinei di autostrade ed extraurbane, luoghi e temporalità in cui agiscono preferibilmente i giovani ed  ha ribadito che  gli incidenti stradali costituiscono la prima causa di morte tra i giovani (non solo italiani, bensì del mondo) dai 15 ai 29 anni.

 Il Comandante Provinciale dei Carabinieri, Massimo Cagnazzo , ha descritto, con dovizia di particolari tecnici, l'utilizzo dei mezzi di protezione individuale, che da soli possono abbattere della metà la gravità delle conseguenze di un incidente. La sicurezza stradale non è una questione di obblighi e sanzioni, bensì di motivazione al miglior comportamento su strada, e la prevenzione è l'unico antidoto al rischio di incidenti.

Un breve filmato di forte impatto emotivo, che ha scosso visibilmente la platea, ha concluso l'intervento del Comandante della Polstrada di Avellino, Renato Alfano , il quale ha incentrato la sua comunicazione sui concetti di velocità, alterazioni psico-fisiche per assunzione di alcool e droghe e distrazioni.

Il Prof. Alfonso Montella dell'Università Federico II in Napoli , attraverso un ribaltamento delle posizioni interlocutorie, ha coinvolto gli studenti nell'analisi dei comportamenti di ogni attore su strada, presentando l'annuale edizione del concorso d'idee sulla creazione di un nuovo segnale stradale, che verrà premiato nel prossimo mese di aprile in Piazza del Plebiscito a Napoli.

Sulla base del dato che indica una mortalità di dieci Italiani al giorno e ben seicentocinquanta feriti quotidianamente, il dr Giuseppe Bisogno, attuale Questore di Perugia , già Direttore del Servizio di Polizia Stradale del Ministero dell'Interno , in conclusione del convegno, ha sottolineato che dei tre elementi della sicurezza stradale—uomo, veicolo, strada--è solo il comportamento umano il fattore neutralizzante dei difetti delle altre variabili . Ben vengano, quindi, tutte le azioni che possano cambiare i comportamenti umani, improntandoli a maggiore saggezza e consapevolezza del rischio, attraverso la continuità informativa e la credibilità e la non contraddittorietà delle azioni istituzionali.

Lì, 19 gennaio 2018

L'Addetto Stampa

Il Capo di Gabinetto

Fedullo
Pubblicato il 19/01/2018
Ultima modifica il 19/01/2018 alle 14:25:43

 CONVEGNO SUI TEMI DELLA SICUREZZA STRADALE - PRESENTAZIONE DEL CONCORSO PER LE SCUOLE 'INVENTA UN SEGNALE STRADALE"

 
Giovedì 18 gennaio alle ore 9,30 si svolgerà presso la Prefettura di Avellino, nell'ambito del progetto regionale itinerante " Sii Saggio, Guida Sicuro ", promosso dall'associazione Meridiani e riservato agli studenti delle scuole primarie e secondarie della Campania, la tavola rotonda per approfondire il tema della sicurezza stradale e per sensibilizzare i giovani al rispetto delle norme delle norme del Codice della Strada.

Dopo i saluti e gli interventi del Prefetto di Avellino   Maria Tirone , del Questore   Luigi Botte , del  Responsabile progetti scuole 'Meridiani' Vincenzo Ciotola e del dirigente ufficio scolastico provinciale   Rosa Grano , seguirà la tavola rotonda con la partecipazione di Angela Digrandi , dirigente ufficio territoriale Campania dell'Istat; Massimo Cagnazzo , Comandante provinciale Carabinieri di Avellino; Renato Alfano , Comandante Polstrada di Avellino; Alfonso Montella , docente Federico II e presidente Commissione scientifica 'Meridiani'.

Concluderà i lavori Giuseppe Bisogno , già direttore del Servizio Polizia Stradale e nuovo Questore di Perugia.

Introduce e modera Serena Cirillo , vicepresidente Meridiani.

Nel corso dei lavori sarà illustrato a circa 100 studenti delle Scuole Secondarie di Avellino il concorso di idee " Inventa un segnale stradale " la cui tappa finale si svolgerà il 20 aprile 2018 a Napoli dove saranno premiati i vincitori.

Il progetto si svolge in collaborazione con la Direzione scolastica regionale della Campania, l'Unione industriali di Napoli, l'Università Federico II, l'Ordine degli Ingegneri della Provincia di Napoli, l'Esercito Italiano, l'Arma dei Carabinieri, la Guardia di Finanza, la Polizia di Stato, la Polizia Penitenziaria, l'Associazione Nazionale Vigili del Fuoco, la Polizia Locale, la Croce Rossa Italiana, l'Anas, il Coni e la società Iveco.

Avellino ,15 gennaio 2018                                                               Il Capo di Gabinetto

                                                                                                         f.to (Fedullo)

Pubblicato il 15/01/2018
Ultima modifica il 15/01/2018 alle 11:24:11

 
Torna su