Logo


Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Asti

NOTIZIE

 

 III Corso di abilitazione per Ufficiali di Stato Civile per la provincia di Asti

Nel prossimo mese di ottobre si terrà presso l'UniASTISS - Polo Universitario Rita Levi Montalcini il III Corso di abilitazione per Ufficiali di Stato Civile per la provincia di Asti.
Parteciperanno alle lezioni gli Ufficiali di Stato Civile con anzianità di servizio nella funzione superiore ai cinque anni.
 
Asti, 31 agosto 2018 
 
Pubblicato il 31/08/2018
Ultima modifica il 11/10/2018 alle 13:10:32

 Riunione sui campi nomadi di Asti

Nella mattinata del 23 agosto, presso la Prefettura di Asti, si è svolta una riunione relativa alla situazione dei Campi Nomadi del comune di Asti, con particolare riguardo al Campo Rom di Via Guerra.
All'incontro, convocato d'intesa con l'Amministrazione civica e presieduto dal Prefetto Alfonso Terribile, hanno partecipato i Vertici provinciali delle Forze di Polizia, i Responsabili dei Vigili del Fuoco, il Sindaco, il Vice Sindaco e l'Assessore ai Servizi Sociali della Città di Asti accompagnati dai Dirigenti comunali competenti per materia, oltre ai Rappresentanti dell'A.S.L. AT e dell'ASP.
Durante la riunione sono state valutate le attuali problematiche dei campi, anche in riferimento alla recrudescenza del fenomeno dei roghi abusivi di immondizia nelle vicinanze dell'insediamento Rom, nonché allo stato degli impianti elettrici, idrici e di fognatura e alla situazione generale igienico-sanitaria.
E' stata sottolineata, in particolare, l'urgenza dei lavori di rifacimento dell'impianto elettrico del campo Rom di Via Guerra, che attualmente non garantisce più idonei standard di sicurezza, e la necessità di porre in essere in tempi brevi tutti gli interventi di manutenzione atti a garantire la vivibilità e la salubrità degli insediamenti, alla luce delle norme del nuovo Regolamento dei Campi Nomadi approvato recentemente dal Consiglio comunale e con la doverosa attenzione alle esigenze delle categorie vulnerabili, quali minori e  anziani.
 
Palazzo del Governo, 23 agosto 2018
Pubblicato il :

 Riunione del Comitato Ordine e Sicurezza Pubblica per le manifestazioni del "Settembre astigiano"

Nella mattinata del 24 agosto, presso la Prefettura di Asti, si è riunito il Comitato Provinciale per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica allo scopo di coordinare l'azione delle Forze dell'Ordine e dei Vigili del Fuoco in occasione delle manifestazioni del "Settembre astigiano" ed elaborare le strategie generali atte a garantirne i necessari livelli di sicurezza e di incolumità delle persone, anche alla luce della direttiva del Ministero dell'interno in materia, diramata il 18 luglio scorso.
Le manifestazioni del "Settembre astigiano" comprendono il Palio di Asti con relativo corteo storico nella giornata del 2 settembre, il Salone Nazionale di Vini Selezionati e Concorso enologico "Douja d'Or" (7 - 16 settembre) ed il Festival delle Sagre Astigiane, dall'8 al 9 settembre, con sfilata storica delle Proloco nella mattinata del 9.
Alla riunione, presieduta dal Prefetto, hanno partecipato, oltre al Questore, al Sindaco di Asti, al Presidente della Provincia e ai Vertici provinciali delle Forze di Polizia, componenti istituzionali del Comitato, la Dirigente del Compartimento Polizia Ferroviaria del Piemonte e Valle d'Aosta, la Dirigente della Sezione di Polizia Stradale di Asti anche in rappresentanza del Compartimento Polstrada Piemonte e Valle d'Aosta, i rappresentanti del Comando provinciale dei Vigili del Fuoco, il Comandante la Polizia Municipale di Asti, i responsabili del Servizio emergenza sanitaria 118 e dell'A.S.L. di Asti e i rappresentanti della Camera di Commercio, della Croce Rossa Italiana, della Croce Verde di Asti , dell'Azienda Servizi Pubblici di Asti,  competente in materia di trasporto locale e di gestione dei rifiuti, e delle Società autostradali.
Il notevole afflusso di partecipanti previsto, secondo le stime delle precedenti edizioni, ha fatto sì che in sede di coordinamento sia stata riservata particolare attenzione all'individuazione di specifiche misure di vigilanza e di controllo, riguardanti tutti i luoghi interessati dagli eventi.
La riunione del 24 agosto costituisce la sintesi e il frutto degli approfondimenti svolti nei mesi precedenti in diversi incontri coordinati dalla Prefettura e ai quali hanno partecipato attivamente le Forze di Polizia, i Vigili del Fuoco, il Comune di Asti e l'Azienda speciale della Camera di Commercio di Asti, nel quadro dell'indispensabile raccordo istituzionale tra tutte le Amministrazioni competenti finalizzato ad assicurare la migliore fruibilità di tutte le manifestazioni in un clima di piena serenità e sicurezza.
I dispositivi già sperimentati con successo negli scorsi anni sono stati ulteriormente affinati alla luce della predetta direttiva ministeriale del 18 luglio in materia di "security" e "safety" delle pubbliche manifestazioni, tenendo conto della situazione generale e del contesto nazionale e internazionale. È stata inoltre verificata la coerenza di tali dispositivi con le novità organizzative che, quest'anno, riguarderanno soprattutto il Salone Nazionale di Vini selezionati, "Douja d'Or", ospitato nel centro storico della Città e precisamente nei Palazzi Alfieri e Ottolenghi e nelle Piazze Roma e San Secondo.
In particolare, sono state confermate le seguenti misure di sicurezza migliorative, già disposte lo scorso anno:
  • Piani di emergenza ed evacuazione;
  • Previsione dell'impiego di "steward" opportunamente formati per l'assistenza e le indicazioni al pubblico;
  • Impianti di diffusione sonora in grado di veicolare messaggi utili per il pubblico;
  • Miglioramento della cartellonistica con la chiara indicazione delle vie di fuga, nonché degli ingressi e delle uscite;
  • Opportune limitazioni del traffico veicolare, concordate con l'Amministrazione comunale, allo scopo di rendere fruibili in piena sicurezza le aree pedonalizzate in cui si svolgeranno le manifestazioni e migliorare ulteriormente i sistemi di difesa passiva delle stesse aree.
Inoltre, conformemente alle recenti direttive ministeriali, sono state puntualizzate le disposizioni che seguono, per quanto riguarda la manifestazione "Festival delle Sagre":

  • Divieto di detenzione in ogni singola "casetta" di quantitativi di GPL in utilizzo e deposito superiori a 75 Kg.;
  • Rispetto della distanza di sicurezza minima di 3 metri tra le "casette" delle Pro Loco;
  • Conformità alle norme tecniche e alla regola dell'arte, debitamente certificata, per gli impianti elettrici e a gas;
  • Disponibilità di estintori portatili di idonea capacità estinguente.
Si riporta di seguito la sintesi delle altre misure previste per ciascuna manifestazione.

DIVIETI E REGOLAMENTAZIONE DELLA VENDITA DI ALCOLICI E DELLE BEVANDE

Anche per quest'anno, in sede di Comitato, attesa la concomitanza delle prime giornate della "Douja" con il "Festival delle Sagre", è stata ritenuta opportuna l'adozione dell'Ordinanza Sindacale di divieto di vendita di alcolici, nella sola serata del sabato, anche in considerazione degli ottimi risultati ottenuti nelle ultime edizioni.

Il Sig. Sindaco ha confermato che verrà disposto il divieto di vendita di bottiglie di vino ed altre sostanze alcoliche e superalcoliche dalle ore 18,30 di sabato 8 settembre alle ore 08,00 di domenica 9 settembre nell'area di Piazza Campo del Palio interessata dal "Festival", e dalle ore 20.00 del sabato alle ore 8.00 della domenica nelle zone limitrofe alla zona di Corso Alfieri interessata dalla "Douja". Inoltre, in entrambe le aree, verrà anticipato di un'ora - a partire dalle 2.00 della domenica - il generale divieto di mescita di sostanze alcoliche, già previsto dalla vigente normativa dalle 3.00 alle 7.00 di tutti i giorni.

Tali orari sono coerenti con la regolamentazione imposta alle manifestazioni dall'Ente organizzatore delle stesse, l'Azienda Speciale della Camera di Commercio, la quale ha disposto che le Proloco del Villaggio delle Sagre si astengano dalla vendita di bottiglie di vino, che verrà offerto agli avventori in bicchieri di plastica esclusivamente in accompagnamento ai cibi, mentre la Cantina della "Douja", ove è possibile effettuare acquisti di vino in bottiglia, chiuderà alle ore 20.00.

Inoltre il Sig. Sindaco, al fine di garantire la miglior tutela dell'incolumità e della sicurezza urbana durante lo svolgimento del Palio, ha evidenziato che verrà disposto il divieto di vendita e somministrazione di bevande da asporto in contenitori di vetro e lattine il giorno 2 settembre in tutte le aree interessate e per tutta la durata della manifestazione. Sarà altresì vietata l'introduzione di ombrelli, caschi, altri oggetti atti ad offendere, contenitori di vetro e lattine all'interno dell'area della corsa (tribune e parterre di Piazza Alfieri), mentre le bottiglie di plastica potranno essere introdotte esclusivamente senza tappo.

Infine, sono stati disposti mirati servizi a cura della Guardia di Finanza e delle altre Forze di Polizia per il contrasto del commercio abusivo in occasione di tutte le manifestazioni.

VIABILITA', ACCESSO ALLA CITTA' E PARCHEGGI

In occasione del "Festival delle Sagre", saranno posti in essere interventi ai fini della prevenzione del fenomeno infortunistico e in favore della sicurezza della viabilità e della fluidità del traffico veicolare.

ANAS, SATAP (A21) e A33 garantiranno la massima attenzione da parte degli ausiliari del traffico e delle rispettive centrali operative. Ai caselli sarà impiegato anche personale per la riscossione manuale dei pedaggi. In caso di congestione del Casello Asti-Ovest il traffico sarà dirottato sul Casello Asti-Est e sugli altri caselli limitrofi.

I Comandi della Polizia Stradale incrementeranno le pattuglie in servizio, che privilegeranno le aree in prossimità del Capoluogo astigiano e i relativi caselli autostradali, mentre la Polizia Locale controllerà la viabilità cittadina. Saranno implementati i servizi di controllo con l'impiego di apparecchiature per il controllo del tasso alcolico, al fine di sanzionare i comportamenti scorretti alla guida.

I punti di accesso alla città di Asti (Asti-Est, Asti-Ovest, viabilità ordinaria proveniente da Torino e Alessandria, Corso Savona e Corso Casale) verranno controllati dalle pattuglie della Polstrada.

Anche quest'anno, in occasione del "Festival", saranno predisposte due grandi aree di parcheggio in Piazza d'Armi e presso le Piscine "Asti Lido", servite da bus navetta in partenza ogni 15 o 30 minuti, secondo una tempistica già collaudata. La Camera di Commercio si attiverà per predisporre idonea cartellonistica informativa sui parcheggi disponibili, da apporre ai Caselli autostradali e ai punti di ingresso della Città.

Per chi giungerà in città avvalendosi del mezzo ferroviario, dal pomeriggio dell'8 alle prime ore del 9 settembre la Società Trenitalia ha disposto l'effettuazione di complessivi 16 treni straordinari da e per Torino e Alessandria.

A.S.L., 118 E VIGILI DEL FUOCO

E' stato elaborato un apposito piano per eventuali interventi in emergenza. La Direzione Sanitaria dell'Ospedale potenzierà il Servizio di Pronto Soccorso per eventuali necessità correlate alle manifestazioni. Il Servizio di Emergenza Sanitaria ha confermato la presenza delle consuete postazioni mediche avanzate e di autoambulanze a cura della Croce Rossa Italiana e della Croce Verde di Asti.

Il Comando Provinciale Vigili del Fuoco ha confermato l'avvenuta diramazione alle Pro Loco partecipanti al "Festival delle Sagre" di precise disposizioni circa la gestione delle bombole di gas, nonché la piena disponibilità a fornire ogni utile indicazione in materia di sicurezza agli Organizzatori e alle stesse Pro Loco.

 

VIE DI SCORRIMENTO E DI FUGA

Il Comune assicurerà la viabilità per la circolazione dei mezzi delle Forze di Polizia e di soccorso, sia per le aree interessate dalle manifestazioni, sia per le vie interessate dallo sfilamento del corteo storico del Palio, domenica 2 settembre, e del corteo storico delle Proloco, domenica 9 settembre.

 

FORZE DI POLIZIA

Il Prefetto chiederà al Ministero dell'interno un idoneo contingente di rinforzo, in occasione di tutte le manifestazioni. Tale contingente consentirà di rafforzare ulteriormente i servizi generali di controllo del territorio e di prevenzione dei reati.

Particolare attenzione sarà dedicata alla sicurezza del traffico e della circolazione, al regolare afflusso e deflusso dei viaggiatori che sceglieranno il mezzo ferroviario e al contrasto di condotte illecite derivanti dall'abuso di sostanze alcooliche e stupefacenti.

Allo scopo di agevolare i controlli di sicurezza, la Prefettura, le Forze di Polizia e gli Enti organizzatori delle manifestazioni del "Settembre astigiano" rivolgono un appello a tutti i partecipanti affinché evitino, per quanto possibile, l'utilizzo di zaini e borse di grosse dimensioni.

 

Palazzo del Governo, 24 agosto 2018

Pubblicato il :

 
Torna su