Logo


Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Asti

NOTIZIE

 

 Chiusura degli uffici della Prefettura

In occasione della festività del Santo Patrono, gli uffici della Prefettura resteranno chiusi al pubblico per tutta la giornata del 3 maggio 2016.
 
Asti, 29 aprile 2016
Pubblicato il :

 Convocazione dei comizi per le elezioni comunali del 5 giugno 2016

Il Viceprefetto Reggente dr. Paolo Ponta ha oggi emanato il decreto di convocazione dei comizi  per il 5 giugno prossimo relativo alle elezioni dei Sindaci e dei Consigli comunali di Casorzo, Castelnuovo Belbo, Cortanze, Nizza Monferrato, Olmo Gentile, Piovà Massaia, Quaranti, Roatto, San Paolo Solbrito e Scurzolengo ( in complesso n. 12.381 elettori di cui n. 5.949  maschi e n. 6.432  femmine).
Le liste dei candidati per tali elezioni devono essere presentate presso le segreterie comunali dalle ore 8 del 6 maggio  alle ore 12 del 7 maggio.
Il numero dei consiglieri da eleggere è di 16 per Nizza Monferrato e di 10 per gli altri Comuni.
Le operazioni di votazione si terranno nella sola giornata di  giornata di domenica 5 giugno dalle 7 alle 23. Successivamente avrà inizio il calcolo dei votanti e lo scrutinio delle schede votate. 

 Asti, 11 aprile 2016
Pubblicato il :

 Rinnovato il protocollo d'intesa per il riutilizzo della 'Cascina Graziella" di Moncalvo, bene confiscato alla mafia

Il 5 aprile 2016, presso la Sala Consiliare del Comune di Moncalvo, Ente assegnatario dell'immobile, è stato stipulato il nuovo Protocollo d'Intesa per il riutilizzo a scopi sociali di una casa rurale sita in Moncalvo - Frazione Santa Maria, confiscata alla criminalità organizzata e denominata "Cascina Graziella" in memoria di Graziella Campagna, giovane vittima della mafia, trucidata a Villafranca Tirrena (ME) il 12 dicembre 1985.
Il documento è stato sottoscritto dal Presidente Nazionale del "Gruppo Abele" e dell'Associazione "Libera" Don Luigi Ciotti, dal Viceprefetto Reggente di Asti, dai Sindaci di Moncalvo, Asti e Casale Monferrato e da tutti gli Enti e Organismi coinvolti a vario titolo nella ristrutturazione e nel riutilizzo del Bene confiscato, destinato a diventare casa di ospitalità e cura per donne in situazione di marginalità e centro di legalità e promozione sociale ed economica.
A dieci anni dalla sottoscrizione del primo protocollo relativo a "Cascina Graziella", l'incontro ha costituito l'occasione per fare il punto della situazione, anche grazie ad una visita al cantiere effettuata dai sottoscrittori subito dopo la firma.
Tutti gli intervenuti hanno sottolineato l'esigenza di chiudere al più presto i lavori finalizzati al riutilizzo della struttura, grazie all'impegno concorde dei firmatari, e la sostenibilità economica del progetto, che risponde a problematiche di ordine sociale e sanitario molto particolari, per le quali, nel territorio di riferimento, non esistono attualmente strutture dedicate.


Asti, 6 aprile 2016
 
 
  Protocollo d'intesa per il riutilizzo della
 
Pubblicato il :

 Vademecum per referendum popolare del 17 aprile 2016

Domenica 17 aprile prossimo gli elettori di tutti i comuni della provincia di Asti saranno chiamati  ad esprimersi sul  referendum popolare relativo all'abrogazione della norma riguardante la durata delle trivellazioni marine già concesse entro 12 miglia dalla costa, fino all'esaurimento del giacimento.

La campagna elettorale terminerà alle ore 24 del 15 aprile.

Si ricorda che per la validità della consultazione è necessaria la partecipazione alla votazione della maggioranza degli  elettori.

 

CORPO ELETTORALE

 

In occasione dei referendum popolari,  votano :

  a)  Nei   rispettivi    comuni   di  residenza   n. 165.518    elettori   ( n. 79.892  maschi e
       n. 85.626 femmine) di cui n. 57.300  nel capoluogo (n. 26.851  maschi e n. 30.449        femmine);

  b)  Per corrispondenza n. 10.982 elettori residenti all'estero (n. 5.536 maschi e n. 5.446        femmine) di cui 2.412  nel capoluogo (n. 1.249  maschi e n. 1.163 femmine) .


SEZIONI ELETTORALI


Sono 266, di cui 78 nel capoluogo, i seggi interessati alla consultazione referendaria. 
Ogni seggio è composto da un presidente, un segretario e 3 scrutatori nominati dalle commissioni elettorali comunali nell'ambito degli iscritti nell'apposito albo, per un totale complessivo  di 1.330 addetti alle operazioni di votazione e di scrutinio.
La vigilanza ai seggi sarà garantita dalle Forze di Polizia, in concorso con la polizia provinciale e le polizie municipali.
I seggi si costituiranno alle ore 16 di sabato 16 aprile.
Le designazioni dei rappresentanti dei comitati promotori e dei partiti rappresentati in Parlamento debbono essere presentate alle segreterie comunali entro venerdì 15 aprile oppure direttamente ai presidenti di seggio, prima dell'inizio delle operazioni di votazione.


TESSERE ELETTORALI
 


Per votare l'elettore deve esibire al presidente di seggio un documento di riconoscimento e la tessera elettorale già ricevuta in occasione di precedenti consultazioni.

Chi l'avesse smarrita può richiedere personalmente un duplicato all'ufficio elettorale del comune di residenza, che sarà aperto dal 15 al 16 aprile dalle ore 9 alle  ore 18, e il 17 aprile  per tutta la durata delle operazioni di votazione.

Coloro che hanno ricevuto dal proprio comune il tagliando adesivo contenente la modifica di dati contenuti nella tessera debbono provvedere ad incollarlo sul documento, per evitare problemi di identificazione al seggio.


ORARI DI VOTO

 

Le operazioni di voto si svolgeranno dalle 7 alle 23 di domenica 17 aprile .
Si consiglia di recarsi alle urne  a cominciare dalla domenica mattina, per evitare eventuali code nel corso della giornata.



PARTICOLARI CASI VOTAZIONE
 


La normativa vigente consente all'elettore, nei seguenti casi, di esercitare la facoltà di votare   non presso l'ufficio elettorale di sezione nelle cui liste è iscritto, bensì presso un altro ufficio sezionale (normale o speciale o "volante") nell'ambito dello stesso comune di iscrizione elettorale o di altro comune, esibendo la  propria tessera elettorale:

   a) Componenti  dei  seggi,  rappresentanti  dei  comitati promotori e   dei partiti presso 
       i seggi, ufficiali e agenti della forza pubblica in servizio preso i seggi;

   b) Militari e appartenenti a Corpi militari, alle Forze di polizia e al Corpo nazionale dei         Vigili del fuoco;

   c) Naviganti (marittimi e aviatori);

   d) Degenti in ospedali e case di cura;

   e) Voto domiciliare  per elettori affetti da gravissime infermità ;

   f) Detenuti.
           
Per il rilascio di certificati medici  a fini elettorali , l'A.S.L. AT ha messo a disposizione personale medico  abilitato al servizio  presso la S.O.C. di Medicina legale in via Baracca n. 6 e presso le proprie sedi territoriali.
Per informazioni più dettagliate si consiglia di rivolgersi all'ufficio elettorale del Comune di residenza . 


AGEVOLAZIONI DI VIAGGIO


 
Per gli elettori che si debbono recare nel proprio comune per esercitare il diritto di voto sono previste agevolazioni per i viaggi ferroviari, autostradali e via mare.
Per  maggiori informazioni gli interessati possono rivolgersi alle società di gestione dei servizi  oppure agli uffici elettorali dei Comuni.

 

MODALITA' DI VOTO
 


La scheda di votazione è di colore giallo.
Il  voto si esprime tracciando un  segno sul SI o sul NO  riportati sulla scheda sotto il quesito referendario, nel caso in cui l'elettore sia favorevole oppure contrario all'abrogazione della disposizione di  legge oggetto della consultazione.

            
OPERAZIONI DI SCRUTINIO
 


Dalle ore 23 di domenica 17 aprile presso i seggi verranno effettuate le operazioni di calcolo dei votanti per il referendum  e successivamente avranno inizio le operazioni di scrutinio, anche se non si dovesse raggiungere il quorum dei votanti previsto dalla legge .

 

RACCOLTA DATI
 

 
La Prefettura procederà alla raccolta ed elaborazione dei dati trasmessi dai Comuni, che saranno visualizzabili sull'home page del sito della Prefettura www.prefettura.it/asti sull'apposito link  dedicato di prossima attivazione .
I dati definitivi degli scrutini saranno anche visualizzabili sulla home page dello stesso sito nella sezione " Archivio consultazioni elettorali ".

 

Asti, 6 aprile 2016

 


Il Viceprefetto Reggente in S.V.

               (Ponta)

Pubblicato il :

 
Torna su