Logo


Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Asti

NOTIZIE

 

 Procedura di estrazione a sorte dei revisori dei conti

Il giorno 7 novembre prossimo alle ore 11, si terrà in Prefettura, in seduta pubblica, l'estrazione a sorte dei revisori dei conti dei comuni di Villanova d'Asti e Monastero Bormida, nonché dell' Unione dei Comuni "Comunità collinare via Fulvia" .
La scelta verrà effettuata, con procedura informatizzata, nell'ambito degli iscritti nell'apposito elenco predisposto dal Ministero dell'Interno, in applicazione del regolamento ministeriale n. 23 del 15 febbraio 2012.

 

Asti , 28 ottobre 2016
Pubblicato il :

 Avviso di manifestazione di interesse per servizio di accoglienza di cittadini stranieri

La Prefettura di Asti deve indire, nei prossimi giorni, una gara di appalto per l'affidamento per l'anno 2017 del servizio di accoglienza per i cittadini stranieri che sono stati già assegnati a questa provincia e per coloro che lo saranno nei prossimi mesi, a seguito degli afflussi che interesseranno il territorio nazionale.

Gli enti gestori dovranno assicurare:
  1. Servizi per l'integrazione;
  2. Servizi di gestione amministrativa;
  3. Servizi di assistenza generica alla persona;
  4. Servizi di pulizia e igiene ambientale;
  5. Erogazione dei pasti;
  6. Fornitura dei beni. 
Gli operatori interessati a partecipare alla gara debbono trasmettere apposita istanza, secondo l'unito modello, per posta elettronica certificata all'indirizzo ammincontabile.prefat(at)pec.interno.it entro le ore 12,00 del giorno 15 novembre 2016.

Per partecipare alla gara è richiesta una comprovata esperienza degli operatori in ambito SPRAR o in progetti di accoglienza destinati ai richiedenti protezione internazionale o nella gestione dell'emergenza Nordafrica.

Il presente avviso verrà pubblicato sul sito della Prefettura di Asti, nonché sull'albo pretorio della Regione Piemonte, dell'Amministrazione provinciale di Asti e dei Comuni della provincia.

Per ulteriori informazioni, si indicano i seguenti recapiti: tel. 0141-418722-731-762; posta elettronica ammincontabile.prefat(at)pec.interno.it

 

Asti, 20 ottobre 2016

Il Viceprefetto Vicario
(Ponta)        
Pubblicato il 20/10/2016
Ultima modifica il 23/11/2016 alle 15:25:32

 Prima riunione del Comitato di coordinamento per la prevenzione delle truffe

Si è costituito oggi presso la Prefettura di Asti - secondo quanto previsto dal Protocollo d'intesa sottoscritto a livello nazionale da ABI e Ministero dell'Interno - un Comitato provinciale di coordinamento per la prevenzione delle truffe, in particolare finanziarie, nei confronti delle persone di età più avanzata e con educazione finanziaria contenuta.
La prima riunione del Comitato, presieduto dal Prefetto Paolo Formicola e a cui hanno partecipato il Segretario della Commissione Regionale ABI Piemonte, Dr. Eugenio Negri, e rappresentanti delle Forze di polizia territoriali, si è svolta in un clima di grande disponibilità e di reciproco impegno alla collaborazione per mettere a punto una serie di iniziative di prevenzione, sul piano informativo e formativo, nel territorio di Asti e provincia.
Come previsto dal protocollo nazionale, le attività del Comitato riguarderanno in particolare: consigli generali per evitare l'esposizione al rischio delle truffe; precauzioni specifiche da adottare quando si preleva contante o si eseguono operazioni allo sportello; suggerimenti e piccoli accorgimenti per usare in tutta sicurezza internet, mobile banking e sportelli automatici; numeri utili e comportamenti da adottare in caso di frode, furto o smarrimento delle carte di pagamento; possibili eventi e incontri territoriali di informazione e formazione sui temi della sicurezza antifrode e dell'educazione finanziaria.
Preso atto che in provincia di Asti sono state già attivate positive esperienze di sensibilizzazione della cittadinanza rispetto al rischio delle truffe, il Comitato, grazie all'attento monitoraggio e al contributo delle Forze dell'Ordine e, per il tramite di ABI, del sistema bancario, avrà a disposizione una mappa sempre aggiornata di tutti gli eventuali nuovi fattori di rischio che possano tradursi in eventi criminosi e di tutte le buone pratiche da mettere a sistema nel territorio Astigiano.

 

 

Asti, 18 ottobre 2016
Pubblicato il :

 Riunione del Comitato Provinciale per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica

Questa mattina si è tenuta in Prefettura una seduta del Comitato Provinciale per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica alla presenza del nuovo Procuratore della Repubblica, Alberto Perduca.
Nell'occasione, il Prefetto Paolo Formicola e i vertici territoriali delle Forze dell'Ordine hanno approfondito la situazione della delittuosità ad Asti e in provincia, esaminando i più recenti dati statistici disponibili, per un'analisi condivisa anche con il Sindaco di Asti, Fabrizio Brignolo, e il Presidente della Provincia, Marco Gabusi.
Nel prosieguo della seduta, è stata affrontata la tematica del sistema di videosorveglianza comunale, relativamente al quale il Sindaco di Asti ha illustrato un progetto di implementazione e sostituzione delle telecamere obsolete, e sono stati valutati i risultati dell'articolato dispositivo di ordine e sicurezza pubblica, predisposto per le manifestazioni del "Settembre astigiano", e delle possibili prospettive di suo ulteriore affinamento.
Il Procuratore della Repubblica ha ringraziato il Prefetto e i componenti il Comitato per questo primo coinvolgimento e per gli approfondimenti svolti, manifestando piena disponibilità allo sviluppo di sinergie interistituzionali che consentano una sempre maggiore capacità di risposta alle istanze provenienti dal territorio.

 

Asti, 19 ottobre 2016

Pubblicato il :

 Procedura di estrazione a sorte di revisori dei conti

Il giorno 20 ottobre prossimo alle ore 11, si terrà in Prefettura, in seduta pubblica, l'estrazione a sorte del revisore dei conti dei comuni di Azzano d'Asti, Montechiaro d'Asti e Tonengo.

La scelta verrà effettuata, con procedura informatizzata, nell'ambito degli iscritti nell'apposito elenco predisposto dal Ministero dell'Interno, in applicazione del regolamento ministeriale n. 23 del 15 febbraio 2012.

 

Asti, 18 ottobre 2016

Pubblicato il :

 Incontro con il nuovo Procuratore della Repubblica

Questa mattina, il Prefetto di Asti, Dott. Paolo Formicola, ha incontrato in Prefettura il nuovo Procuratore della Repubblica, Dott. Alberto Perduca.
L'incontro - che si è svolto in un clima di viva cordialità e nella prospettiva di uno stretto raccordo interistituzionale, pur rispettoso delle prerogative di ciascuno - è stato l'occasione per un primo, reciproco scambio di vedute sulla situazione della criminalità ad Asti e in provincia.
L'analisi avviata stamane verrà ulteriormente approfondita nel corso del Comitato Provinciale per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica di domani 19 ottobre 2016.

 

Asti, 18 ottobre 2016
Pubblicato il :

 Referendum costituzionale del 4 dicembre 2016. Comunicazione politica.

Nella Gazzetta Ufficiale - Serie Generale n. 237 del 10 ottobre u.s., è stata pubblicata   la   delibera   4 ottobre 2016 dell'Autorità per le garanzie nelle comunicazioni, recante: « Disposizioni di attuazione della disciplina in materia di comunicazione politica e di parità di accesso ai mezzi di informazione relative alla campagna per il referendum popolare confermativo relativo al testo della legge costituzionale recante "Disposizioni per il superamento del bicameralismo paritario, la riduzione del numero dei parlamentari, il contenimento dei costi di funzionamento delle istituzioni, la soppressione del CNEL e la revisione del Titolo V della Parte II della Costituzione", indetto per il giorno 4 dicembre 2016».
Inoltre nella Gazzetta Ufficiale - Serie Generale n. 240 del 13 ottobre 2016 è stato pubblicato il provvedimento 11 ottobre 2016 della Commissione parlamentare per l'indirizzo generale e la vigilanza dei servizi radiotelevisivi, recante: «Disposizioni in materia di comunicazione politica, tribune, messaggi autogestiti e informazione della società concessionaria del servizio pubblico radiofonico, televisivo e multimediale in relazione alla campagna per il referendum popolare confermativo indetto per il giorno 4 dicembre 2016».

 

Asti, 17 ottobre 2016

Pubblicato il :

 Incontro con l'Associazione Nazionale della Polizia dello Stato

Questa mattina, in Prefettura, il Presidente della Sezione di Asti dell'Associazione Nazionale della Polizia di Stato dr. Tullio Dezzani ha incontrato, con una delegazione, il Prefetto di Asti Dr. Paolo Formicola.
Nell'occasione è stato consegnato al Signor Prefetto l'attestato di Socio Onorario del sodalizio.

 

Asti, 13 ottobre 2016

 

 
Incontro con l'Associazione Nazionale della Polizia di Stato
Incontro con l'Associazione Nazionale della Polizia di Stato
 
Pubblicato il :

 Propaganda elettorale e comunicazione politica in occasione del referendum costituzionale del 4 dicembre 2016

In applicazione della legge 22 febbraio 2000, n. 28, dal 28 settembre 2016 , giorno di pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale del decreto del Presidente della Repubblica di convocazione dei comizi del prossimo referendum costituzionale - e fino alla conclusione delle operazioni di voto, è fatto divieto a tutte le amministrazioni pubbliche di svolgere attività di comunicazione ad eccezione di quelle effettuate in forma impersonale ed indispensabili per l'efficace assolvimento delle proprie funzioni".
Per usufruire degli spazi destinati alle affissioni di manifesti elettorali, i comitati promotori del referendum ed i partiti o gruppi politici rappresentati in Parlamento debbono presentare ai Comuni apposita istanza entro il 31 ottobre 2016. Tali domande possono essere trasmesse al comune con posta ordinaria, posta elettronica certificata o via fax o anche consegnate a mano. Successivamente, le Giunte comunali procederanno all'assegnazione di tali spazi agli aventi diritto.

Dal 4 novembre 2016 , trentesimo giorno precedente le elezioni , sono vietati:

- il lancio o getto di volantini in luogo pubblico o aperto al pubblico;

- la propaganda elettorale luminosa o figurativa, a carattere fisso in luogo pubblico, escluse le insegne delle sedi dei partiti;

- la propaganda luminosa mobile.

Dalla stessa data possono tenersi riunioni elettorali senza l'obbligo di preavviso al Questore.
Nel medesimo periodo, e quindi da venerdì 4 novembre 2016, l'uso di altoparlanti su mezzi mobili è consentito solo nei termini e nei limiti di cui all'art. 7, comma 2, della legge n. 130/1975, con preventiva autorizzazione del Sindaco o, nel caso in cui si svolga sul territorio di più comuni, del Prefetto della provincia in cui ricadono i comuni stessi.
A partire da sabato 19 novembre 2016 e sino alla chiusura delle operazioni di voto, è vietato rendere pubblici o comunque diffondere i risultati di sondaggi demoscopici sull'esito della consultazione e sugli orientamenti politici degli elettori, anche se tali sondaggi siano stati effettuati in un periodo precedente a quello del divieto.
Da sabato 3 dicembre 2016 , e fino alla chiusura delle operazioni di voto, sono vietati i comizi, le riunioni di propaganda elettorale diretta o indiretta, in luoghi pubblici o aperti al pubblico, le nuove affissioni di stampati, giornali murali e manifesti. Inoltre, nel giorno della votazione, è vietata ogni forma di propaganda elettorale entro il raggio di metri 200 dall'ingresso delle sezioni elettorali.

 

Asti, 11 ottobre 2016

Pubblicato il :

 Procedura di estrazione a sorte di revisori dei conti

Il giorno 7 ottobre prossimo alle ore 11, si terrà in Prefettura, in seduta pubblica, l'estrazione a sorte dei revisori dei conti del comune di Montafia e dell' Unione dei Comuni "Comunità collinare Val Rilate" .
La scelta verrà effettuata, con procedura informatizzata, nell'ambito degli iscritti nell'apposito elenco predisposto dal Ministero dell'Interno, in applicazione del regolamento ministeriale n. 23 del 15 febbraio 2012.

 Asti, 6 ottobre 2016
Pubblicato il :

 Referendum costituzionale del 4 dicembre 2016. Voto dei cittadini residenti all'estero.

In occasione del prossimo referendum costituzionale, gli elettori residenti all'estero esercitano nell'occasione il proprio voto per corrispondenza.
Essi hanno la facoltà di optare per il voto in Italia; in tal caso devono presentare apposita domanda all'ufficio consolare competente entro l'8 ottobre 2016.
L'istanza può essere consegnata a mano oppure trasmessa con invio postale o telematico, unitamente a copia di un documento di identità del sottoscrittore
Si allega un apposito modello di opzione che può essere utilizzato dai suddetti elettori che desiderano tornare in Italia per votare per il prossimo referendum.

Maggiori informazioni possono essere richieste agli uffici elettorali comunali.

 

Asti, 4 ottobre 2016
Pubblicato il 04/10/2016
Ultima modifica il 18/10/2016 alle 08:44:15

 Referendum costituzionale del 4 dicembre 2016. Voto dei cittadini temporaneamente residenti all'estero

In occasione del prossimo referendum costituzionale , è prevista la possibilità di esercizio del voto per corrispondenza da parte degli elettori che si trovano temporaneamente all'estero per un periodo di almeno tre mesi per motivi di lavoro, studio o cure mediche, nonché dei loro familiari conviventi.

In tal caso, gli interessati devono presentare apposita domanda al comune d'iscrizione nelle liste elettorali entro dieci giorni successivi alla data di pubblicazione del decreto di convocazione dei comizi elettorali (con possibilità di revoca entro lo stesso termine).

L'istanza può essere  inviata per posta, per telefax, per posta elettronica anche non certificata, oppure può essere recapitata a mano al comune anche da persona diversa dall'interessato.

Essa è redatta su carta libera, alla quale va allegata copia di documento d'identità valido dell'elettore, e deve in ogni caso contenere l'indirizzo postale estero ed una dichiarazione attestante il possesso dei requisiti di legge , resa ai sensi degli articoli 46 e 47 del testo unico di cui al decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445.

Si allega un apposito modello di opzione che può essere utilizzato dagli elettori temporaneamente all'estero che intendono esprimere il voto per corrispondenza. Tale modello, per agevolarne la compilazione da parte degli elettori, è stato predisposto in formato PDF editabile, con alcuni campi resi obbligatori.

Maggiori informazioni possono essere richieste agli uffici elettorali comunali.

 

Asti, 3 ottobre 2016

Pubblicato il 03/10/2016
Ultima modifica il 03/10/2016 alle 16:47:07

 
Torna su